L'angina è un tipo di dolore toracico causato da un ridotto apporto di ossigeno al cuore. Quando la richiesta di ossigeno al cuore è molto maggiore rispetto a quello fornito, c'è un ridotto flusso coronarico che provoca dolore toracico. In Italia soffre di angina pectoris il 3,3% degli uomini e il 3,9% delle donne tra i 35 e i 74 anni. Si calcola un nuovo caso all'anno ogni 750 persone. Questo articolo ti mostrerà come trattare l'angina; grazie a cambiamenti nello stile di vita, nella dieta e all'utilizzo di farmaci preverrai l'insorgere di eventi cardiovascolari maggiori.

Parte 1 di 3:
Trattare l'Angina da Casa

  1. 1
    Smetti di fumare. Il fumo costituisce uno dei maggiori fattori di rischio per l'angina. Il fumo, infatti, può causare il danneggiamento e l’ispessimento dei vasi sanguigni, causando un aumento della pressione sanguigna. Il flusso del sangue è ostacolato dal restringimento del lume dei vasi, causando dolore toracico e in alcuni casi può risultare fatale. Perciò, smettere di fumare è il primo passo per curare l'angina.
    • Smettere di fumare può essere molto difficile e potrebbe risultare impossibile per alcuni accaniti fumatori. Quindi, dovresti cercare di ridurre gradualmente le sigarette aiutandoti con cerotti o gomme a base di nicotina.
    • Per ulteriori informazioni su come smettere di fumare, leggi gli articoli correlati.
  2. 2
    Riduci lo stress. Lo stress può scatenare il dolore toracico. Quindi, è importante ridurre al minimo i livelli di stress ed evitare situazioni che potrebbero scatenare un attacco di angina.
    • Se fai un lavoro molto stressante, considera di delegare alcune responsabilità, ridurre l'orario lavorativo o prenderti delle ferie.
    • Puoi ridurre i livelli di stress usando tecniche ed esercizi di rilassamento, come la meditazione, lo yoga e la respirazione controllata. Puoi anche frequentare dei corsi che si svolgono dalle tue parti.
  3. 3
    Non sovraccaricarti di lavoro fisico. Il dolore toracico può essere indotto da un sovraffaticamento. In sintesi, dovrai imparare a conoscere il tuo corpo e i segnali d'allarme di un dolore toracico che sta per sopraggiungere durante l'esercizio fisico.
    • Se avverti un dolore toracico che insorge, interrompi immediatamente ciò che stai facendo e riposati. Siediti, prendi un respiro e aspetta che i segnali d'allarme finiscano.
    • Questo non significa che devi interrompere del tutto l'attività fisica – infatti, l'esercizio fisico gioca un ruolo importante per il mantenimento del benessere cardiaco. Devi solo imparare a conoscere i tuoi limiti.
  4. 4
    Segui una dieta salutare per il cuore. È uno dei metodi più efficaci per curare l'angina e tenere il cuore in salute. Quindi segui una dieta ricca di frutta e verdure con alto contenuto in fibre e basso in colesterolo.
    • È importante mangiare cibi integrali, essendo ad alto contenuto in fibre e basso contenuto di colesterolo e aiutano a sentirsi sazi più a lungo, prevenendo il malessere toracico causato dalla sovralimentazione.
    • Per quanto riguarda l'apporto proteico, utilizza prodotti animali a basso contenuto di colesterolo, quindi carne magra come tacchino o pollo, senza pelle.
  5. 5
    Considera di perdere peso. Se sei sovrappeso, è davvero una buona idea. Perdere peso riduce il carico di lavoro per il cuore e aiuta ad abbassare la pressione arteriosa.
    • Perdi peso seguendo una dieta salutare (come consigliato sopra) ed evita cibi confezionati, ipercalorici e ad alto contenuto in acidi grassi. Dovresti ridurre l'apporto di alcool.
    • Esegui ogni giorno esercizio fisico moderato per 30 minuti. Per perdere peso e mantenere in forma il tuo cuore pratica attività come una passeggiata a passo moderato, il nuoto, il ciclismo, la danza e il giardinaggio.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Informazioni sul Trattamento Farmacologico

  1. 1
    Assumi nitrati per rilassare e distendere i vasi sanguigni. I nitrati sono i medicinali più comunemente usati per trattare l'angina. Permettono di aumentare il flusso sanguigno al cuore riducendo il carico per il cuore.
    • I nitrati sono disponibili in commercio in due forme farmaceutiche: compresse e cerotti transdermici.
  2. 2
    Usa altri medicinali per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo. Uno dei più importanti aspetti per la cura dell'angina è l'abbassamento del colesterolo. Il colesterolo alto costituisce uno dei maggiori fattori di rischio per eventi cardiovascolari maggiori. Esistono diversi tipi di farmaci prescrivibili per trattare la dislipidemia:
    • Statine (atorvastatina o simvastatina)
    • Sequestranti gli acidi biliari (colestiramina o colesvelam)
    • Acido nicotinico (niacina)
    • Ezetimibe
  3. 3
    Considera di provare alcuni trattamenti alternativi. Esistono evidenze scientifiche che un preparato erboristico chiamato Crataegus oxyacantha, ottenuto dalle bacche di biancospino, possa essere di ausilio per il trattamento dell'angina. Pare che incrementi il flusso sanguigno e sia molto meno tossico dei trattamenti farmacologici attualmente disponibili.
    • Il dosaggio standard è pari a 500 mg al giorno, ma prima di adottare questa soluzione consulta il tuo medico, per assicurarti che non ci siano problemi di interazioni farmacologiche.
    • Assumi un integratore a base di L-carnitina, un amminoacido che può aiutare a migliorare il metabolismo cardiaco. Il dosaggio consigliato è di 1 grammo due volte al giorno.
  4. 4
    Utilizza l'ossigenoterapia. La somministrazione di ossigeno viene consigliata solitamente all'insorgere dell'attacco di angina, per aumentarne l'apporto e ridurre il dolore. L'ossigeno viene fornito mediante una mascherina o una forcella nasale. Il medico terrà sotto controllo la frequenza cardiaca e la respirazione per valutaria l'efficacia dell'ossigenoterapia.
  5. 5
    L'ultima risorsa è sottoporsi a un intervento chirurgico. Se lo stile di vita varia e i farmaci non riescono a tenere sotto controllo l'angina, un paziente potrebbe aver bisogno di un intervento chirurgico. Le più comuni procedure usate per trattare l'angina sono:
    • Angioplastica coronarica percutanea transluminale. Questa metodica è indicata per pazienti con uno o due vasi ostruiti e funzionalità normale del ventricolo sinistro.
    • Bypass aorto-coronarico. Questa procedura è indicata nei pazienti con significante disfunzione della principale arteria coronarica sinistra, due o tre vasi ostruiti e disfunzione del ventricolo sinistro o diabete mellito.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Conoscere l'Angina

  1. 1
    Riconosci segnali e sintomi di angina. Nel corso di un attacco di angina, il paziente avverte dolore solitamente a livello toracico proprio sotto lo sterno, ma potrebbe avvertire dolore al collo, alla mandibola, alla gola, alla schiena, alla spalla sinistra, a livello addominale, o al polso e braccio sinistro.
    • Il dolore può essere percepito come una coltellata ed è spesso accompagnato da sudorazione e mancanza di fiato. Tuttavia, l'angina può dare sintomi quali la sensazione di pressione alta, pesantezza, soffocamento o bruciore.
    • Un attacco di angina dura solitamente al massimo due minuti. Tuttavia, se il dolore toracico persiste per oltre dieci minuti e non diminuisce mentre sei in condizioni di riposo, potresti avere un infarto in corso. Se ciò accade devi immediatamente cercare assistenza medica.
  2. 2
    Conosci quali sono i fattori di rischio per l'angina. Esistono diversi comuni fattori di rischio che indicano una maggior probabilità di contrarre l'angina. Questi fattori comprendono:
    • Pressione arteriosa alta
    • Sovrappeso
    • Ipercolesterolemia
    • Sedentarietà
  3. 3
    Conosci come viene diagnosticata l'angina. Gli esami usati per diagnosticare l'angina comprendono:
    • Prova da sforzo: questo è il test più usato per valutare pazienti con dolore toracico. Può essere eseguito da solo o accompagnato da un ecocardiogramma o da una scintigrafia a perfusione miocardica.
    • Coronarografia cardiaca per mezzo della fast tomografia computerizzata (TC): i principali metodi per la fast TC per questa applicazione sono la TC a emissione di positroni e la TC multistrato.
    Pubblicità

Consigli

  • L'evidenza scientifica mostra che l'arteriosclerosi (l'ispessimento delle arterie) e altre patologie coronariche possono regredire seguendo attentamente modifiche dello stile di vita, come una dieta vegetariana a basso contenuto di grassi, regolare attività fisica e riduzione dello stress. Questi cambiamenti dello stile di vita risultano essere molti più efficaci a lungo termine rispetto a una terapia farmacologica.



Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Far Crescere più Velocemente il Seno

Come

Usare un Preservativo

Come

Riconoscere il Cancro allo Stomaco

Come

Crescere In Altezza

Come

Diventare Più Alti Naturalmente

Come

Farsi un Clistere

Come

Fumare una Sigaretta

Come

Fare Sesso Durante il Ciclo

Come

Capire se il Dolore al Braccio Sinistro è Correlato al Cuore

Come

Distinguere il Dolore Renale dal Dolore Lombare

Come

Far Durare il Sesso Più a Lungo

Come

Determinare il tuo Gruppo Sanguigno

Come

Eseguire la Manovra di Epley

Come

Far Abbassare Velocemente la Pressione del Sangue
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 2 287 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 2 287 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità