Come Curare l'Indigestione

L'indigestione, nota anche come dispepsia, è in realtà una gamma di sintomi che include il malessere della parte addominale superiore durante o dopo il pasto. Tra i segnali che indicano una possibile indigestione sono inclusi il sentirsi sazi dopo aver mangiato solo una piccola quantità di cibo o durante un tempo più prolungato del normale. Potresti avvertire dolore tra lo sterno e l'ombelico, talvolta manifestandosi sotto forma di bruciore. Alcune persone sperimentano anche un senso di nausea o di gonfiore. Tali sintomi non sono di per sé una malattia, ma possono comunque essere curati perché tu possa mangiare senza disagio.[1]

Parte 1 di 2:
Curare i Sintomi

  1. 1
    Tieni un diario alimentare. Annota cosa mangi a ogni pasto e osserva in quali occasioni compare l'indigestione. Il miglior modo per prevenirla è evitare quelle situazioni e quegli alimenti che ti scatenano il malessere.[2]
    • Spesso i cibi grassi, unti o piccanti possono causare indigestione.[3]
    • Gli alimenti ricchi di acidi, come agrumi e pomodori, possono contribuire all'indigestione.[4]
    • Se noti un particolare schema alimentare che è causa di malessere, evita o limita il più possibile l'ingestione di tali piatti.
  2. 2
    Modifica il modo in cui mangi. Assumere quantità di cibo eccessive o mangiare in modo troppo rapido può portare all'indigestione.
    • Mastica lentamente e a fondo ogni singolo boccone prima di inghiottirlo.
    • Cerca di non parlare mentre mangi e di non masticare con la bocca aperta. Inghiottire aria mentre mangi può contribuire all'indigestione.[5]
    • Concediti il tempo sufficiente a gustare ogni pasto.
    • Evita di fare esercizio fisico subito dopo i pasti.
  3. 3
    Modifica il tuo stile di vita. Fumare tabacco e bere bevande che contengono caffeina spesso contribuisce all'indigestione. Impegnati a eliminare tali prodotti dalla tua vita per garantirti un'esistenza più sana. Discuti dei tuoi sintomi con un medico per scoprire quali altre modifiche nel tuo stile di vita possano essere di aiuto.[6]
  4. 4
    Modifica le tue abitudini serali. Spesso le persone sono vittime di un'indigestione proprio nel momento di andare a dormire, pertanto non riescono a garantire al proprio corpo un sonno di qualità. Di norma, assumere una posizione sdraiata può addirittura peggiorare la situazione.
    • Ogni qualvolta sia possibile, attendi almeno tre ore dall'ultimo pasto prima di andare a dormire.
    • Non stenderti sul divano o in poltrona subito dopo aver mangiato.[7]
    • Dormi con la testa e il petto sollevati. Posiziona dei blocchi sotto alle gambe del letto, dal lato della testa. Usare dei cuscini per tenerti sollevato potrebbe porre la testa in un'angolazione capace di peggiorare anziché alleviare i sintomi dell'indigestione, aggiungendo inoltre pressione sullo stomaco.[8]
  5. 5
    Riduci lo stress. Lo stress e l'ansia possono contribuire al malessere allo stomaco. Trova il modo di ridurre la pressione sia a casa che al lavoro, i tuoi sintomi potrebbero trarne grossi benefici.
    • Durante i pasti, cerca di evitare discussioni o litigi.
    • Di notte, dormi a sufficienza.
    • Dedicati a delle attività rilassanti che ti aiutino a ridurre lo stress.
  6. 6
    Assumi un antiacido. Gli antiacidi modificano quegli acidi dello stomaco che potrebbero contribuire all'indigestione. Gli antiacidi in forma liquida agiscono più rapidamente, mentre quelli in compresse sono più semplici da portare fuori casa. La maggior parte degli antiacidi sono acquistabili senza ricetta, ciò nonostante possono causare molteplici effetti collaterali.
    • Assumi un antiacido circa un'ora dopo il pasto, o nel momento in cui appare normalmente il bruciore o l'acidità.
    • Gli antiacidi possono interagire con altri eventuali farmaci assunti, pertanto non prenderli contemporaneamente. In caso di dubbio o preoccupazione, consulta il tuo medico.[9]
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Escludere Possibili Condizioni Sottostanti

  1. 1
    Escludi l'acidità di stomaco. Sebbene spesso le due patologie si presentino in modo congiunto, l'acidità di stomaco differisce dall'indigestione e può essere curata in modo diverso. L'acidità di stomaco è connessa al fluire degli acidi dello stomaco verso l'esofago. È una condizione particolarmente diffusa tra le donne incinte e gli anziani. Coloro che soffrono di acidità di stomaco, potrebbero sperimentare alcuni di questi sintomi:
    • Bruciore dietro allo sterno o nella gola.
    • Gusto amaro e acido nella parte posteriore della gola.[10]
  2. 2
    Controlla il tuo armadietto dei medicinali. Antibiotici, aspirina e altri farmaci da banco possono contribuire all'indigestione. Anche gli estrogeni e i contraccettivi orali possono causare l'indigestione.[11]
    • Se possibile, evita tali prodotti o discuti con il tuo medico sulla possibilità di eliminarne gli effetti collaterali.
    • Assumi i medicinali a stomaco pieno per ridurne gli effetti collaterali.[12]
  3. 3
    Escludi altre patologie digestive. Se ti fossero state diagnosticate delle patologie quali la celiachia, l'ulcera peptica, il cancro allo stomaco, i calcoli biliari o altre malattie del tratto digestivo, potrebbero essere loro le colpevoli del tuo malessere. Discutine con il tuo medico, le cure potrebbero essere numerose e differenti.[13]
  4. 4
    Chiama il tuo medico. Una grave indigestione può indicare la presenza di una condizione sottostante molto seria. Descrivi i tuoi sintomi nel modo più preciso possibile. Dire di avere mal di stomaco non sarà sufficiente a elaborare una diagnosi medica completa. Chiama immediatamente il tuo medico in presenza di uno qualsiasi tra i seguenti sintomi:
    • Indigestione che persiste per diverse settimane e non migliora attraverso l'uso di rimedi casalinghi.
    • Perdita significativa di peso.
    • Nausea o ripetuti episodi di vomito.
    • Feci scure, insanguinate o dalla consistenza simile al catrame.
    • Sintomi di anemia, come debolezza fisica o affaticamento persistente.[14]
    Pubblicità

Consigli

  • Se il dolore al petto si diffonde al collo e alle braccia, o se peggiora nei momenti di stress, potrebbe essere necessario rivolgerti con urgenza al pronto soccorso.
  • Respiro corto o sudore avvertiti contemporaneamente al dolore al petto possono essere un'ulteriore indicazione di un'emergenza medica. Contatta un servizio di pronto soccorso se dovessi avvertire tali sintomi.[15]
  • Cerca di mangiare lentamente.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 18 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Apparato Digerente
Questa pagina è stata letta 15 335 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità