Scarica PDF Scarica PDF

L'influenza è una malattia infettiva respiratoria di natura virale e fortemente contagiosa, che colpisce naso, gola e polmoni. Spesso può essere prevenuta con il vaccino. Si trasmette attraverso le goccioline espulse da una persona infetta mentre tossisce, starnutisce, parla o respira. Meno frequentemente si può diffondere mediante il contatto di superfici toccate poco prima da soggetti che hanno contratto il virus. Informati su come puoi curare l'influenza nei bambini, in modo da preservare la salute dei tuoi figli durante il periodo di maggior contagio.

Parte 1
Parte 1 di 5:
Curare l'Influenza con Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Dai a tuo figlio la possibilità di riposare. Cerca di farlo riposare il più possibile. Permettigli di guardare il suo programma televisivo o il suo film preferito, dagli qualche giornale o un libro, oppure di fagli ascoltare un po' di musica. Assicurati che stia comodo sul divano o a letto.[1]
    • Deve rimanere a casa e assentarsi a scuola in modo che non abbia molte opportunità di stare a contatto con gli altri. In questo modo, non solo potrà riposare, ma eviterà anche di diffondere i germi tra i suoi compagni di classe.
  2. 2
    Usa un umidificatore. Installa un umidificatore o posiziona qualche ciotola piena di acqua nell'ambiente di casa per umidificare l'aria. Con questo sistema lo aiuterai a respirare meglio e alleviare la congestione.[2]
    • Assicurati di cambiare l'acqua ogni giorno e pulire l'apparecchio in base alle istruzioni.
  3. 3
    Usa uno spray nasale salino. Prova a ricorrere a uno spray nasale contenente acqua salata per aiutare tuo figlio a combattere l'influenza. Puoi preparare in casa la soluzione salina e utilizzarla in piena sicurezza tutte le volte che occorre, dal momento che non comporta alcun rischio né per i bambini né per i neonati.[3]
    • Inizia facendo bollire 240 ml di acqua e lasciala raffreddare finché non sarà appena calda.
    • Aggiungi 1,5 g di sale. Mescola bene. Puoi utilizzare il sale marino o da cucina. Se tuo figlio è allergico allo iodio, usa quello non iodato.
    • Se desideri, puoi anche aggiungere 4 g di bicarbonato di sodio, mescolandolo bene. Il bicarbonato di sodio regola il pH della soluzione in modo che non pizzichi quando attraversa il naso irritato.
    • Versa la soluzione in un flacone spray, precedentemente pulito. Spruzzala una o due volte in ogni narice, in base alle necessità.
    • Per i neonati e i bambini piccoli, attendi due o tre minuti. Dopodiché inclina leggermente la testa all'indietro e utilizza una pompetta di gomma morbida per rimuovere delicatamente le secrezioni nasali. Ti basta premere circa ¼ dell'aria contenuta all'interno. Inserisci nel naso solo la punta. Evita di toccare l'interno della narice. Pulisci la pompetta con un fazzoletto, dopodiché buttalo. Usa un fazzoletto pulito per ogni narice in modo da ridurre il rischio di contagiare e diffondere un'infezione. Lava le mani prima e dopo ogni applicazione.[4]
    • Ripeti l'operazione solo due o tre volte al giorno.
    • Versa il resto della soluzione in un recipiente con coperchio e conservala in frigorifero. Quando devi riutilizzarla, ricorda di riscaldarla. Quando sei pronto a usarla, assicurati che sia appena calda, non bollente. Dopo due giorni, buttala via se non l'hai adoperata.
  4. 4
    Indossa una mascherina. Un altro modo per evitare di prendere l'influenza consiste nell'usare una mascherina quando ti trovi in un gruppo di persone o in un luogo pubblico in cui qualcuno potrebbe essere infetto. Questo sistema aiuterà a prevenire il contagio a te e tuo figlio.[5] Se il bambino ha l'influenza e, tuttavia, è costretto a uscire, fai in modo che indossi una mascherina anche per proteggere le persone con cui entra in contatto.
    • Considera l'uso della mascherina a scuola, negli uffici, nei centri commerciali e al supermercato.
  5. 5
    Tranquillizza tuo figlio. La cosa più importante da fare è quello di confortarlo. È piuttosto deprimente avere l'influenza e, talvolta, il comportamento migliore da parte di un genitore è capire, far sapere al figlio che si rende conto delle sue condizioni fisiche e rassicurarlo dicendogli che presto si sentirà meglio.[6]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 5:
Rafforzare il Sistema Immunitario per Curare l'Influenza

  1. 1
    Prepara pasti poco abbondanti. Fai in modo che tuo figlio mangi porzioni di cibo piccole ma nutrienti. Dovrebbe consumare piccole quantità di alimenti solidi e facilmente digeribili più volte al giorno. In questo modo, tramite un costante apporto di energie il sistema immunitario avrà tutti gli elementi necessari per svolgere il suo lavoro.[7]
  2. 2
    Dagli le proteine. Quando tuo figlio ha l'influenza, dovresti includere nella sua dieta proteine di alta qualità in modo da fortificare il suo sistema immunitario. Ottime fonti sono i tagli di pollo più magri, opportunamente senza pelle, e il pesce.
    • Prova la minestra di pollo, in quanto è stato dimostrato che non solo ha proprietà curative, ma è anche un'eccellente fonte di proteine. Fai in modo che sia leggera e facilmente digeribile, aggiungendo del riso e qualche verdura.[8]
    • Considera di dargli un uovo al mattino. Le uova contengono proteine altamente digeribili, oltre allo zinco, che può contribuire a rafforzare il sistema immunitario.[9]
    • A pranzo o per lo spuntino dagli lo yogurt greco. Anch’esso è ricco di proteine.
  3. 3
    Introduci vitamine e minerali nell'alimentazione di tuo figlio. Quando un bambino ha l'influenza frutta e verdura sono cibi fondamentali, perché contengono grandi quantità di vitamine, minerali, antiossidanti e altre sostanze nutritive. Prova a mettere le verdure in minestre, brodi e frittate.[10]
    • È stato dimostrato che le vitamine del complesso B, in particolare la riboflavina e la vitamina B6, stimolano il sistema immunitario. Le verdure a foglia verde, come spinaci, cavoli e altre qualità, sono ottime fonti di vitamine del gruppo B.[11]
    • La vitamina E è un antiossidante. Tra le fonti migliori di questa vitamina considera l'avocado.
    • Anche gli alimenti ricchi di vitamina C e antiossidanti sono importanti. Prova i peperoni rossi, le arance e altri agrumi, la frutta tropicale come l'ananas, i frutti di bosco e le verdure a foglia verde.[12]
    • Dovresti anche inserire nella sua alimentazione pietanze ad alto contenuto di beta-carotene e vitamina A. Gli alimenti più ricchi di questi nutrienti sono carote, zucca e patate dolci.
  4. 4
    Dagli da bere molti liquidi. Spesso l'influenza è accompagnata da un innalzamento della temperatura corporea tale da causare disidratazione. Perciò, se tuo figlio ha la febbre, dovrebbe assumere molti liquidi, tra cui acqua, succhi di frutta, bevande elettrolitiche, come Pedialyte, e brodo vegetale o di pollo. Se è già grandicello, fai in modo che beva ogni giorno 8 bicchieri da 240 ml di acqua o altre bevande.[13]
    • Se non riesce a bere nulla, considera di fargli mangiare dei ghiaccioli o qualche frutto idratante, come l'uva e il melone.
    • Puoi aggiungere nell'acqua un po' di miele e uno spruzzo di limone per stimolare ulteriormente il sistema immunitario, ma evita il miele se il bambino ha meno di un anno.
    • Il tè verde contiene antiossidanti ed è rilassante.
    • I succhi di frutta contengono vitamine e minerali. Cerca di acquistarne uno senza troppi additivi, ingredienti artificiali o zuccheri aggiunti, come lo sciroppo di fruttosio. Compra un succo di frutta al 100%.
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 5:
Usare Sostanze Naturali per Curare l'Influenza

  1. 1
    Consulta prima il medico. Prima di dare a tuo figlio qualsiasi erba o tisana, parlane col pediatra. Alcuni prodotti fitoterapici non sono raccomandati per i bambini, quindi prima della somministrazione è meglio sincerarsi che un rimedio erboristico o una tisana a base di erbe non comporti alcun rischio.
  2. 2
    Prepara una tisana di echinacea. L'echinacea può alleviare i sintomi iniziali del raffreddore. È in grado di ridurre la manifestazione sintomatologica e la durata dell'influenza.[14] [15]
    • Per prepararla, versa nella tisana di tuo figlio uno o due grammi di radice essiccata di echinacea o 15-20 gocce di estratto puro. Può berla fino a tre volte al giorno.
    • Secondo uno studio, l'echinacea è risultata efficace quanto l'oseltamivir (un farmaco antivirale) nelle prime fasi dell'influenza.[16]
    • È raro che l'echinacea causi effetti negativi, come nausea e mal di testa. Non sono frequenti le reazioni allergiche.
  3. 3
    Prova l'aglio. Possiede proprietà antivirali e antibatteriche e viene utilizzato da migliaia di anni per ridurre la gravità del raffreddore e dell'influenza, perché stimola il sistema immunitario. Puoi utilizzarlo nella preparazione di quasi qualsiasi piatto. Per esempio, prendi uno o due spicchi d'aglio e aggiungili nella minestra di pollo che cucini per tuo figlio.[17]
    • Puoi anche considerare gli integratori di aglio. Parlane prima con il medico. Assicurati di leggere le istruzioni riportate nella confezione prima di somministrare a tuo figlio questo genere di integratori.
    • Uno studio recente ha segnalato che l'aglio potrebbe ridurre la gravità dei sintomi.[18]
  4. 4
    Prepara una tisana a base di sambuco. La tisana di sambuco è un antico rimedio popolare contro il raffreddore e l'influenza. Il sambuco è una pianta dalle proprietà immunoregolatrici, oltre che antivirali.[19] [20] Si pensa che possa alleviare la congestione e aiutare a sfebbrare. Inoltre, è caratterizzata da un piacevole sapore, gradito a molti bambini.
    • Per preparare la tisana, versa 40 g di sciroppo di sambuco o 30 g di bacche di sambuco essiccate in 240 ml di acqua. Porta a ebollizione, dopodiché lascia cuocere a fuoco lento per 15 minuti. Filtra la tisana e versala in una tazza. Se tuo figlio ha più di un anno, puoi addolcirla con un po' di miele e, così facendo, sfrutterai anche le sue proprietà curative.[21]
  5. 5
    Prova lo zenzero. Ha proprietà antibatteriche e antivirali e contribuisce anche a ridurre la produzione di muco. Puoi aggiungerlo nelle tue ricette o metterlo nelle tisane.[22]
    • Tuttavia, evita di somministrare più di quattro grammi di zenzero al giorno, qualsiasi siano le fonti.
    • Le dosi per i bambini variano, perciò rivolgiti al pediatra.
    • Per preparare la tisana allo zenzero, versa 5 g di zenzero fresco grattugiato in 460 ml di acqua. Porta a ebollizione, dopodiché lascia cuocere a fuoco lento per 10 minuti.[23]
  6. 6
    Considera l'eucalipto. Puoi aggiungere qualche goccia di olio di eucalipto nell'umidificatore per alleviare la congestione e l'infiammazione dei seni paranasali. Inoltre, puoi utilizzare le foglie secche o fresche per praticare un massaggio.[24]
    • Non somministrare a tuo figlio l'olio di eucalipto per via orale e nemmeno la tisana di eucalipto. Può essere tossica per i bambini.
    • Se tuo figlio ha meno di sei anni, non dargli pastiglie per la tosse che contengono eucalipto.
    • Non utilizzare l'eucalipto sulla pelle di tuo figlio, a meno che non abbia più di due anni.
    Pubblicità

Parte 4
Parte 4 di 5:
Curare l'Influenza con i Farmaci

  1. 1
    Fatti prescrivere un farmaco antivirale. Esistono vari farmaci antivirali di nuova generazione che il pediatra potrebbe raccomandare in determinate circostanze, ovvero quando il bambino è affetto da una grave forma di influenza o è stato ricoverato in ospedale per questo motivo. Possono essere prescritti anche quando in questi soggetti il rischio di complicazioni è piuttosto elevato, ad esempio quando hanno meno di due anni o soffrono di asma, patologie cardiache o polmonari, cancro o diabete. In teoria, vengono somministrati entro i primi 2 giorni dalla manifestazione dei sintomi dell'influenza. Eccone alcuni:
    • Oseltamivir (Tamiflu®): può essere somministrato ai neonati di almeno due settimane. Viene prescritto per curare o prevenire l'influenza nei bambini che hanno almeno un anno. Può essere preso sotto forma di pillole o sospensione orale.[25]
    • Zanamivir (Relenza®): può essere somministrato ai bambini dai sette anni in su e nella prevenzione dell'influenza anche ai bambini dai cinque anni in su. Non è raccomandato per i soggetti che hanno problemi alle vie respiratorie, patologie cardiache e asma. È possibile assumere questo farmaco tramite uno specifico dispositivo inalatore, chiamato diskhaler.[26]
    • Gli effetti indesiderati più comuni dell'oseltamivir sono nausea e vomito, mentre quelli procurati dallo zanamivir sono diarrea, nausea, sinusite, segni e sintomi nasali, bronchite, tosse, mal di testa, stordimento e infezioni a orecchio, naso e gola.
  2. 2
    Non somministrare medicinali contro tosse e raffreddore se tuo figlio è piccolo. Si dovrebbe evitare la somministrazione di qualsiasi medicinale da banco per tosse e raffreddore ai bambini di età inferiore ai quattro anni. Per quelli più grandi, è consigliabile chiamare il medico.[27]
    • Esistono evidenze che indicano che i farmaci da banco per la tosse, in realtà, non sono così utili come crede la gente. Vi è il rischio di gravi effetti collaterali.
  3. 3
    Usa gli antidolorifici in caso di febbre. Consenti all'organismo di tuo figlio di combattere da solo la febbre sotto i 38° C. Tuttavia, dovresti somministrargli un antipiretico se si sente male o se la temperatura corporea supera i 38°. Per abbassarla, puoi dargli l'ibuprofene o il paracetamolo, se ha più di sei mesi. Questi principi attivi possono anche alleviare eventuali dolori e algie.[28]
    • È possibile somministrare il paracetamolo ai bambini sotto i sei mesi, ma contatta il medico se non sei sicuro sulla posologia.
    • In caso di influenza, non dare a tuo figlio l'aspirina se ha meno di 19 mesi.
    • In alternativa, puoi fargli un bagno con acqua tiepida in modo da abbassare la febbre e farlo sentire meglio.
  4. 4
    Considera il vaccino antinfluenzale. Chiedi al medico se è il caso di procedere a una vaccinazione antinfluenzale sia per te che per tuo figlio. Il Ministero della Salute segnala che il vaccino antinfluenzale è indicato per tutti i soggetti che desiderino evitare la malattia influenzale e che non abbiano specifiche controindicazioni, sentito il parere del proprio medico.[29]
    • Dal 2014 è disponibile in commercio in Italia un vaccino quadrivalente split indicato per l'immunizzazione degli adulti e dei bambini dai 3 anni di età, per la prevenzione della influenza causata dai due sottotipi di virus influenzale A e da due di tipo B.[30]
    • Esiste anche un vaccino disponibile come spray nasale che protegge contro l'influenza A e l'influenza B. Fluenz si usa per prevenire l'influenza nei bambini e negli adolescenti di età compresa tra 24 mesi e 18 anni.[31] [32]
    Pubblicità

Parte 5
Parte 5 di 5:
Conoscere il Virus dell'Influenza

  1. 1
    Riconosci i sintomi dell'influenza. È importante imparare capire se un bambino ha l'influenza non solo per somministrargli le cure più adatte, ma anche per mantenere al sicuro la famiglia e altri suoi coetanei. I sintomi più comuni dell'influenza includono:[33]
    • Febbre o stato febbrile, accompagnati da brividi;
    • Tosse;
    • Gola infiammata;
    • Naso chiuso o gocciolante;
    • Dolori muscolari o diffusi in tutto il corpo;
    • Mal di testa
    • Spossatezza;
    • Vomito e diarrea.
  2. 2
    Sappi quando chiamare il medico. È fondamentale capire che nei bambini piccoli l'influenza può essere grave. Se in tuo figlio noti uno dei seguenti sintomi, chiama immediatamente il medico:[34] [35]
    • Affanno o difficoltà respiratorie;
    • Incapacità di trattenere i liquidi o assenza di sete;
    • Dolori addominali o al torace;
    • Rigidità del collo;
    • Diminuzione della minzione;
    • Notevoli cambiamenti nello stato d'animo o nelle sue prestazioni. Possono includere continua irritabilità, pianti disperati, minori interazioni con i genitori o nell'ambiente circostante, incapacità di svegliarsi, convulsioni o crisi epilettiche;
    • Peggioramento di qualsiasi problema di salute preesistente;
    • Se tuo figlio ha meno di sei mesi e almeno 38° C di febbre, chiama il medico. Oltre i sei mesi, se la temperatura corporea arriva a 38° C o li supera per più di 72 ore, chiama il medico.
    • Quando è malato da più di 10 giorni.
  3. 3
    Informati sulle complicazioni comportate dall'influenza nei bambini. I bambini che hanno meno di cinque anni, in particolare quelli di età compresa tra i 6 e i 23 mesi, corrono un rischio più alto di sviluppare complicazioni connesse all'influenza.[36] Possono includere:
    • Infezioni ai seni paranasali o alle orecchie;
    • Infezioni alle vie respiratorie, come bronchite e polmonite;
    • Peggioramento di altri problemi di salute, come patologie cardiache o polmonari e diabete;
    • Disidratazione.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Curare l'Influenza nei Bambini PiccoliCurare l'Influenza nei Bambini Piccoli
Curare la Febbre in CasaCurare la Febbre in Casa
Curare la TosseCurare la Tosse
Aumentare il Peso dei BambiniAumentare il Peso dei Bambini - Consigli dagli Esperti di wikiHow
Smettere di Succhiarsi il PolliceSmettere di Succhiarsi il Pollice
Far Rompere le AcqueFar Rompere le Acque
Riconoscere la Posizione del Bambino nell'UteroRiconoscere la Posizione del Bambino nell'Utero
Mettere Incinta la tua RagazzaMettere Incinta la tua Ragazza
Insegnare a un Bambino a GattonareInsegnare a un Bambino a Gattonare
Riconoscere i Segni di un Aborto SpontaneoRiconoscere i Segni di un Aborto Spontaneo
Fingere una GravidanzaFingere una Gravidanza
Far Addormentare un Bambino con il Metodo di Tracy HoggFar Addormentare un Bambino con il Metodo di Tracy Hogg
Girare un Bambino PodalicoGirare un Bambino Podalico
Gestire un Bambino che Non Vuole Andare a ScuolaGestire un Bambino che Non Vuole Andare a Scuola
Pubblicità
  1. http://www.health.harvard.edu/staying-healthy/how-to-boost-your-immune-system
  2. http://www.prevention.com/health/health-concerns/what-eat-when-sick
  3. http://www.health.harvard.edu/staying-healthy/how-to-boost-your-immune-system
  4. http://kidshealth.org/en/parents/tips-take-care.html
  5. http://umm.edu/health/medical/altmed/herb/echinacea
  6. http://umm.edu/health/medical/altmed/condition/common-cold
  7. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26265958
  8. http://umm.edu/health/medical/altmed/condition/common-cold
  9. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22280901
  10. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22972323
  11. Krawitz C, Mraheil MA, Stein M, Imirzalioglu C, Domann E, Pleschka S, Hain T.Inhibitory activity of a standardized elderberry liquid extract against clinically-relevant human respiratory bacterial pathogens and influenza A and B viruses. BMC Complement Altern Med. 2011 Feb 25;11:16
  12. http://www.freshbitesdaily.com/elderberry-tea/
  13. http://umm.edu/health/medical/altmed/herb/ginger
  14. http://www.mindbodygreen.com/0-12468/the-best-homemade-ginger-tea-ever.html
  15. http://umm.edu/health/medical/altmed/herb/eucalyptus
  16. http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/tamiflu
  17. http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/relenza
  18. http://www.fda.gov/Drugs/ResourcesForYou/SpecialFeatures/ucm263948.htm
  19. http://kidshealth.org/en/parents/tips-take-care.html
  20. http://www.salute.gov.it/portale/influenza/dettaglioContenutiInfluenza.jsp?lingua=italiano&id=686&area=influenza&menu=vuoto
  21. http://www.salute.gov.it/portale/p5_1_2.jsp?id=103
  22. http://www.salute.gov.it/portale/p5_1_2.jsp?id=103
  23. http://www.my-personaltrainer.it/farmaci/fuenz.html
  24. https://www.uclahealth.org/SMBP/Pages/patient-education/Cold-vs-Flu.aspx
  25. https://www.uclahealth.org/SMBP/Pages/patient-education/Cold-vs-Flu.aspx
  26. http://www.webmd.com/children/features/home-remedies-kids-winter-ills?page=2
  27. https://www.uclahealth.org/SMBP/Pages/patient-education/Cold-vs-Flu.aspx

Informazioni su questo wikiHow

Laura Marusinec, MD
Co-redatto da:
Dottoressa in Medicina
Questo articolo è stato co-redatto da Laura Marusinec, MD. La Dottoressa Marusinec è una Pediatra Iscritta all’Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea in Medicina al Medical College of Wisconsin School of Medicine nel 1995. Questo articolo è stato visualizzato 1 210 volte
Categorie: Genitori
Questa pagina è stata letta 1 210 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità