Come Curare l'Ipertensione Maligna

L'ipertensione maligna (la rapida insorgenza di pressione alta nel sangue con un effetto acuto su uno o più organi) non è qualcosa di cui si sente parlare ogni giorno. Tuttavia, è uno stato molto serio ed è considerato un'emergenza medica. Se sospetti che tu o qualcuno di tua conoscenza soffra di ipertensione maligna, recati all'ospedale più vicino il prima possibile. Tra le cure c'è una terapia antiipertensiva immediata e aggressiva, prima che ci siano danni irreversibili al cervello, agli occhi, ai vasi sanguigni, al cuore e ai reni.

Metodo 1 di 3:
Adottare le Cure Mediche in Corso

  1. 1
    Prendi l'enalaprilato per mantenere i vasi sanguigni rilassati. Questa droga aiuta ad alleviare l'ipertensione maligna rilassando i vasi sanguigni.
    • Funziona impedendo a un enzima del corpo di produrre angiotensina II, una sostanza che può restringere i vasi sanguigni e rilasciare ormoni che causano una pressione sanguigna elevata.
    • L'enalaprilato è la forma da somministrare via endovenosa dell'enalapril ACE inibitore (angiotensin converting enzyme).
    • Questo farmaco è risultato efficace per il trattamento dell'ipertensione maligna, specialmente per quelli vittime di insufficienza cardiaca del lato sinistro.
    • Il dosaggio è di 1.25 mg ogni 6 ore.
  2. 2
    Prova il labetalolo per bloccare gli effetti dell'epinefrina e dell'adrenalina. Se hai avuto un infarto miocardico o un'angina, usa il labetalolo per impedire l'aumento del battito cardiaco.
    • Il labetalolo è un beta bloccante, un medicinale che può bloccare gli effetti di epinefrina e adrenalina.
    • Il risultato è che il cuore batte più lentamente e con meno forza, riducendo la pressione sanguigna.
  3. 3
    Il labetalolo può anche dilatare o aprire i vasi sanguigni, migliorando il flusso sanguigno.
    • Nota che questo medicinale può essere inefficace per quelli che hanno usato i beta bloccanti prima.
    • Chi soffre di insufficienza cardiaca, asma o brachicardia non dovrebbe usare questo farmaco.
    • Questo farmaco viene somministrato in forma endovenosa oppure orale.
    • Il dosaggio è da 20 a 80 mg ogni 10 minuti. Il dosaggio giornaliero non dovrebbe superare i 300 mg.
  4. 4
    Cerca l'idralazina per aprire i vasi sanguigni. L'idralazina è un vasodilatatore che fa effetto in 10 minuti.
    • L'idralazina allarga i vasi sanguigni e migliora il flusso sanguigno.
    • La dose consigliata è di 10 mg endovena ogni 10-15 minuti finché non riduce la pressione sanguigna.
    • Nota che il dosaggio non dovrebbe superare i 50 mg.
  5. 5
    Prova la nifedipina per aumentare l'efficienza cardiaca. La nifedipina è un calcio antagonista, un farmaco che può rilassare i vasi sanguigni e promuovere un battito cardiaco più rapido senza che il cuore pompi troppo forte.
    • Questo farmaco è utile, ma può causare tachicardia (un pericoloso aumento del battito cardiaco).
    • Il dosaggio di nifedipina è dai 10 ai 20 mg, amministrato ogni 3-6 ore.
  6. 6
    Usa la furosemide per ridurre la pressione arteriosa. La furosemide è un diuretico, che può eliminare la presenza di sale e acqua dal corpo.
    • Funziona bloccando il riassorbimento di sale e acqua dai fluidi filtrati che si trovano nei reni, causando un aumento della produzione di urina.
    • Il Lasix può essere dato via orale o endovenosa.
    • Questo farmaco viene dato anche per controbilanciare la sensibilità ad altri farmaci usati per l'ipertensione.
    • Il dosaggio è di solito 1 compressa da 40-80 mg al giorno.
  7. 7
    Fai la dialisi per contrastare il cedimento dei reni. In presenza di cedimento dei reni, la dialisi può essere necessaria per filtrare il sangue dalle tossine e da altre sostanze.
    • La dialisi viene fatta per ridurre la presenza di fluido extracellulare e per aiutare a promuovere il controllo della pressione sanguigna e migliorare la funzione renale.
  8. 8
    Sottoponiti a un intervento chirurgico per gestire l'ipertensione a lungo termine. La nefrectomia bilaterale, o la rimozione chirurgica dei reni, può aiutare a gestire l'ipertensione.
    • Se ti sottoponi a questo trattamento, il sangue sarà mantenuto attraverso la dialisi a lungo termine.
    • In alcuni casi, potresti essere candidato per la sostituzione dei reni.
    • Questa procedura chirurgica viene evitata quanto più possibile, perché può portare a una perdita di eritropoietina (un ormone glicoproteico sintetizzato dai reni) che poi porta anemia.
    • La nefrectomia bilaterale può anche influire sul dosaggio corporeo della vitamina D.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Avere Immediate Cure Mediche

  1. 1
    Resta in ospedale finché la pressione sanguigna non viene stabilizzata. Dopo che ti hanno diagnosticato un'ipertensione maligna, dovrai stare in ospedale finché la tua pressione sanguigna estremamente alta non sarà sotto controllo.
    • Normalmente i pazienti vengono ammessi nell'unità di terapia intensiva, in modo che le funzioni del cuore, del cervello e dell'urina siano continuamente monitorate.
    • L'attività viene solitamente limitata a riposo totale a letto, senza poter andare in bagno finché non si è stabili.
    • È importante un continuo monitoraggio, per evitare che la pressione aumenti senza controllo.
    • Di solito si usa una diramazione intrarteriosa (tubicino nell'arteria) per monitorare continuamente la pressione sanguigna.
    • Queste precauzioni aiuteranno a evitare che ci siano complicazioni mortali.
    • Le attività normali possono essere riprese una volta che la pressione sanguigna è stata controllata.
  2. 2
    Riduci la pressione sanguigna in 24-48 ore per essere sicuro che gli organi abbiano sangue sufficiente. Cerca di ridurre gradualmente e in sicurezza la pressione sanguigna nel corso di 24-48 ore, anziché agire drasticamente con i medicinali.
    • Bisognerebbe sempre stare attenti a non abbassare troppo rapidamente la pressione sanguigna, perché questo potrebbe portare a ipoperfusione (mancanza di flusso sanguigno adeguato) degli organi, creando danni agli organi.
    • I reni sono estremamente vulnerabili all'ipoperfusione e dovrebbero essere controllati attentamente.
    • Riduci la pressione sanguigna a 110mmHg diastolica (il valore in basso della lettura della pressione) nel corso di 4 ore.
    • Se il volume del sangue o i livelli del sodio diminuiscono, prendi fluidi quali soluzione isotonica di cloruro di sodio.
  3. 3
    Prendi il nitroprussiato per dilatare i vasi sanguigni e aumentare il flusso. Il nitroprussiato è un vasodilatatore, una specie di farmaco usato per dilatare o aprire i vasi sanguigni.
    • Questo farmaco lavora direttamente sulle pareti dei muscoli delle arterie, per impedire che si irrigidiscano e restringano, portando a un continuo e fluido flusso sanguigno.
    • La pressione del sangue viene poi ridotta e il cuore pompa con meno potenza.
  4. 4
    Il nitroprussiato viene dato tramite soluzione endovena in dose tra 0.25 e 8.0 µg/kg/min.
    • Questa è in realtà il farmaco scelto per curare l'ipertensione maligna, perché può dilatare arterie e vene.
    • Questo farmaco può essere usato per giorni con minimo effetti collaterali.
  5. 5
    Prova la nitroglicerina per aprire le arterie. La nitroglicerina è un altro vasodilatatore, ma influisce più sulle vene che sulle arterie.
    • Questo farmaco è efficace per chi ha ipertensione a causa di condizioni mediche quali un intervento di bybass coronarico, insufficienza cardiaca sinistra, infarto miocardico e angina pectoris instabile.
    • Questa nitroglicerina è somministrata per infusione continua ad un tasso di 5 a 100 µg/min.
  6. 6
    Cerca il diazoxide per migliorare il tono arterioso. Il Diazoxide influisce principalmente sul tono arterioso ed è in grado di ridurre la pressione sanguigna elevata e di diminuire l'aumento di fluidi nei reni.
    • Il Diazoxide riduce la capacità dei reni di riassorbire sale e acqua nell'urina, causando maggiore produzione di urina.
    • Il Diazoxide è un farmaco facile da somministrare, ma è meno efficace di altri.
    • Viene somministrato con un dosaggio dai 50 ai 150 mg.
    • Fa effetto in 1-5 minuti. Quando necessario, la stessa dose può essere ripetuta dai 5 ai 10 minuti se la pressione sanguigna aumenta.
    • Ricorda che la dose totale non dovrebbe superare i 600 mg/d.
  7. 7
    Prendi il trimetafano per ridurre il battito cardiaco. Il trimetafano è un bloccante gangliare, un tipo di farmaco che riduce il battito cardiaco diminuendo la forza di pompaggio del sangue.
    • Questo farmaco viene dato a un tasso di 0.5 a 5 mg/min.
    • È un farmaco usato raramente oggi.
    • Il trimetafano va preso al meglio stando seduti con la pressione sanguigna costantemente monitorata.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Affrontare Cambiamenti Nello Stile di Vita

  1. 1
    Mantieni una dieta a basso livello di sodio per ridurre la pressione sanguigna. Si raccomanda una dieta a basso livello di sodio per mantenere bassa la pressione sanguigna.
    • Il sale (sodio) causa ritenzione idrica e aumento della pressione sanguigna, perché il volume del sangue aumenta e le arterie vicino ai reno devono lavorare di più per eliminare l'acqua in eccesso.
    • Una dieta a basso consumo di sodio consiste in frutta fresca e verdure, perché questo cibo è naturalmente povero di sale.
    • Evita di comprare cibi in scatola, contengono sale per conservare il colore e mantenere il cibo fresco.
    • Evita cibi elaborati quali carne, che ha un contenuto alto di sodio.
  2. 2
    Mangia cibi con poco colesterolo e grassi, per mantenere dei livelli buoni di colesterolo. Avere una dieta con basso colesterolo e con pochi grassi migliorerà la salute del cuore, mantenendo i vasi sanguigni liberi da ostruzioni e placche.
    • Una dieta con basso contenuto di grassi e colesterolo sarà probabilmente ricca di fibre.
    • È meglio mangiare avena, riso integrale e pasta.
    • Tutti i tipi di frutta e verdura crudi hanno pochi grassi e colesterolo.
    • I fagioli secchi, le lenticchie e le patate al forno o bollite possono anche essere incluse in questa dieta.
    • Un livello normale di colesterolo va dai 122 ai 200 mg/dL, mentre un livello normale di trigliceridi dai 37 ai 286 mg/dL.
  3. 3
    Esercitati per migliorare la funzionalità cardiaca. Anche se l'attività sarà limitata finché non esci dall'ospedale, puoi riprendere le normali attività ed esercizi una volta che la pressione sanguigna è stabilizzata.
    • Dovresti fare attività per un minimo di 30 minuti al giorno una volta che la pressione è stabile.
    • Esercitati con un'intensità moderata dai 3 ai 5 giorni alla settimana.
    • L'attività dovrebbe consistere principalmente di esercizi aerobici o di resistenza, con un pò di allenamento di potenza.
    • L'esercizio regolare rende il cuore più forte e in grado di pompare più sangue con meno sforzo.
    • Questo significa che il cuore lavora meno e mette meno forza alle arterie, diminuendo la pressione sanguigna.
  4. 4
    Smetti di fumare per ridurre la pressione sanguigna. Fumare diminuisce la quantità di ossigeno che va al cuore, aumenta la pressione sanguigna e il battito cardiaco, aumenta la coagulazione del sangue e danneggia le cellule che formano le arterie coronariche e altri vasi sanguigni.
    • Può essere difficile smettere di fumare,ma è una grande opzione per stare in salute.
    • Se sei un fumatore, sei più incline ad avere la pressione sanguigna alta, che potrebbe portare all'ipertensione maligna.
    • Consulta il tuo medico, ti potrà aiutare a togliere il vizio con l'aiuto di farmaci e consulenze.
  5. 5
    Riduci l'assunzione di alcol per abbassare la pressione sistolica. I bevitori accaniti che diminuiscono l'alcol possono abbassare la pressione sistolica (il numero in alto nella lettura della pressione) dai 2 ai 4 millimetri di mercurio (mm Hg) e quella diastolica (il numero in basso nella lettura della pressione) da 1 a 2 mm Hg.
    • Limita l'assunzione di alcol a 2 bicchieri al giorno per gli uomini, 1 per le donne o per chi ha più di 65 anni.
    • Se sei alcolizzato, dovresti prendere in considerazione gli Alcolisti Anonimi o cercare aiuto presso il medico o lo psicologo.
  6. 6
    Perdi peso se sei obeso, per ridurre lo stress sui vasi sanguigni. Riduci il peso se sei obeso, per ridurre la quantità di lavoro che le arterie devono fare per fornire sangue al corpo.
    • Punta ad avere il tuo BMI (indice di massa corporea) entro i parametri normali (18.5 – 24-9).
    • Lo stress sulle pareti arteriose aumenta la pressione, cosa negativa per l'ipertensione.
    • Mangiare sano e fare esercizio fisico può aiutare nel processo di perdita di peso.
    Pubblicità
  1. http://www.patient.co.uk/health/low-fat-diet-sheet
  2. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/high-blood-pressure/in-depth/high-blood-pressure-medication/art-20048154
  3. http://www.medicinenet.com/thiazide_diuretics-oral/article.htm
  4. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/high-blood-pressure/in-depth/ace-inhibitors/art-20047480
  5. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/high-blood-pressure/in-depth/beta-blockers/art-20044522
  6. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/druginfo/meds/a684028.html
  7. http://www.medicinenet.com/furosemide/article.htm
  8. Williams, G. H. (1998). Approach to the Patient with Hypertension. In Fauci, Braunwald, Isselbacher, Wilson, Martin, Kasper, et al., Harrison's Principles of Internal Medicine (14 ed., Vol. 1, pp. 203-205). McGraw-Hill Companies, Inc.
  9. Williams, G. H. (1998). Malignant Hypertension. In Fauci, Braunwald, Isselbacher, *Wilson, Martin, Kasper, et al., Harrison's Principles of Internal Medicine (14th ed., Vol. 1, p. 1393). McGraw-Hill Companies, Inc.

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 2 767 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità