Come Curare la Diarrea

3 Metodi:Rimedi CasalinghiFarmaciRimedi Erboristici

La diarrea non è una patologia, bensì un sintomo di un altro problema di salute, come un'infezione o un virus. Può anche essere la reazione a un'allergia alimentare, ai farmaci, ai protozoi (nel 10-15% dei casi) o ai batteri presenti nel cibo o nell'acqua (con un'incidenza del 15-20%). Nella maggior parte dei casi scompare da sola nel giro di qualche giorno, ma alcuni tipi di diarrea possono causare gravi problemi. La diarrea acuta, per esempio, è la causa di più di 150.000 ricoveri ospedalieri ogni anno; è inoltre la quinta causa di morte nel mondo e colpisce l'11% della popolazione mondiale. In sostanza, è il modo in cui l'organismo si libera delle tossine. Spesso la cosa migliore da fare è lasciare che faccia il suo corso, mentre ti occupi di curare la causa sottostante, di ridurre la disidratazione e lo squilibrio elettrolitico che provoca.

1
Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Bevi acqua e altri liquidi per reintegrare vitamine e minerali. Durante un episodio di dissenteria il corpo perde i fluidi che contengono le vitamine e i sali minerali necessari per l'organismo. È importante quindi ripristinare l'equilibrio e reintegrare i liquidi persi, soprattutto con l'acqua e le bevande sportive.
    • Il primo aspetto importante da affrontare in caso di diarrea è la disidratazione. Se soffri anche di vomito, assicurati di sorseggiare piccole quantità di liquido frequentemente piuttosto che berne grandi quantità ogni volta.
    • Tra i liquidi che puoi bere per superare la disidratazione ci sono il brodo di pollo o di manzo, le acque minerali aromatizzate o le soluzioni idratanti come Pedialyte.
    • Le bevande decaffeinate sono le migliori, perché la caffeina è diuretica e provoca effetti disidratanti. In caso di diarrea, scegli dei liquidi che non aggravino ulteriormente la disidratazione.
  2. 2
    Dormi di più. Si tratta ovviamente di un comportamento dettato dal buon senso, più che una vera e propria cura, ma ricorda che il sonno è molto importante quando devi gestire un problema di diarrea. La sua presenza indica che c'è una patologia di fondo che il tuo corpo sta combattendo, ad esempio contro un virus. Dormire e riposare è uno dei modi migliori per aiutare il sistema immunitario.
  3. 3
    Metti in atto la dieta BRAT. Se non hai vomito o rigetti poco, puoi iniziare a seguire questa dieta, il cui nome deriva dall'acronimo inglese Banana (banana), Rice (riso), Applesauce (mela grattugiata) e Toast (pane tostato). Sono tutti alimenti a basso contenuto di fibre che aiutano a solidificare le feci. Sono anche abbastanza leggeri, quindi non corri il rischio di appesantire ulteriormente lo stomaco.
    • La banana aiuta anche a reintegrare il potassio perso durante gli attacchi di diarrea.
  4. 4
    Integra la dieta BRAT con altri cibi. Sebbene sia un efficace rimedio di base per combattere la diarrea, in realtà non è un'alimentazione bilanciata. Anche crackers salati, patate bollite, zuppe leggere, pollo cotto al forno senza pelle, carote lesse e altri tipi di alimenti piuttosto leggeri possono essere di aiuto, mentre hai ancora problemi di stomaco.
    • Alcune persone trovano utile lo yogurt. Tuttavia, il lattosio in esso contenuto può essere difficile da digerire quando soffri di dissenteria. Se però decidi di prenderlo, scegli la varietà con i probiotici (con fermenti lattici vivi) per ripristinare la flora batterica intestinale e aiutarti nel processo di guarigione.
  5. 5
    Evita i cibi che possono aggravare i sintomi. Sapere che cosa evitare è tanto importante quanto sapere cosa mangiare. In linea generale, dovresti escludere dalla tua alimentazione i cibi grassi, piccanti o dolci, oltre a quelli ricchi di fibre. Il latte e altri prodotti lattiero-caseari possono risultare difficili da digerire per alcune persone con questo problema. Inoltre dovresti evitare:
    • Le gomme da masticare con sorbitolo, perché è una sostanza lassativa;
    • I cibi piccanti, la frutta e gli alcolici almeno fino a 48 ore dopo che la diarrea si è calmata;
    • Gli alimenti contenenti caffeina, come il cioccolato — la caffeina ha degli effetti disidratanti.
  6. 6
    Prendi degli integratori di zinco. Degli studi hanno dimostrato che questo elemento migliora i risultati del trattamento della diarrea. Lo zinco, infatti, è un micronutriente che aiuta a sintetizzare le proteine e a inviare i liquidi e gli elettroliti nell'intestino.
    • L'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di prendere gli integratori di zinco per bocca, 10 mg al giorno per i bambini sotto i 6 mesi di età, 20 mg al giorno per quelli oltre i 6 mesi. Gli adulti devono assumerlo seguendo le indicazioni riportate sulla confezione.
  7. 7
    Riprendi la tua normale alimentazione. Circa 24-48 ore dopo la riduzione dei sintomi, puoi tornare alla tua solita dieta. Reintroduci lentamente i vari tipi di cibo per ottenere migliori risultati.
    • Usa il buon senso. Inizia con del pesce leggero o del pollo invece di un piatto piccante a base di straccetti di maiale.

2
Farmaci

  1. 1
    Prendi dei farmaci antidiarroici da banco. Si tratta di medicinali che rivestono le pareti dell'intestino e del colon assorbendo l'acqua, in modo da rendere le feci meno liquide. Segui le indicazioni riportate sul bugiardino.
    • Se hai deciso di prendere gli antidiarroci, è importante non assumere alcun altro medicinale per diverse ore; questo perché il nuovo farmaco potrebbe legarsi all'antidiarroico presente sul rivestimento intestinale e perdere così di efficacia. Se vuoi ottenere il massimo effetto dalla cura a cui ti stai sottoponendo, prendi le due tipologie di farmaci separatamente a distanza di tempo.
  2. 2
    Prendi un farmaco in libera vendita a base di composti del bismuto. Questi elementi, presenti nei normali prodotti come Pepto-Bismol, sono conosciuti per le loro proprietà antibiotiche che neutralizzano i batteri responsabili della diarrea, anche se il loro meccanismo d'azione è tuttora ancora poco chiaro. I composti del bismuto sono efficaci solo per coloro che soffrono della diarrea del viaggiatore o per chi è colpito dall'infezione da H. pylori.
  3. 3
    Prendi dei farmaci contro la motilità intestinale. Questi rallentano i movimenti intestinali e del colon, in modo da rilassare gli organi addominali e lasciare loro più tempo per assorbire l'acqua, solidificando di conseguenza le feci. I farmaci più diffusi contro la motilità intestinale sono la loperamide e il difenossilato. Puoi trovare la loperamide in farmacia, senza bisogno di prescrizione medica, disponibile in vari formati (come l'Imodium).
    • Se la diarrea è causata da un'infezione batterica (come nel caso di E.coli) non devi prendere questa tipologia di farmaci.
  4. 4
    Vai dal medico per farti prescrivere gli antibiotici. Se i farmaci che stai prendendo, in combinazione a una dieta di cibi leggeri e all'assunzione di molta acqua, non migliorano la tua condizione entro 72 ore, devi recarti dal medico. Il dottore potrebbe prescriverti un antibiotico in grado di curare la diarrea provocata da un batterio o un parassita. Ricorda che questi farmaci non curano la diarrea virale.
    • È di estrema importanza farsi visitare dal medico, se i trattamenti da banco non si dimostrano efficaci, perché questi medicinali possono aggravare la dissenteria causata da infezioni batteriche o parassitarie.
    • Il medico potrà prescriverti il giusto antibiotico per i tuoi sintomi, una volta individuato il batterio responsabile attraverso una coltura delle feci.

3
Rimedi Erboristici

  1. 1
    Recati dal medico. Se la diarrea è causata da determinati tipi di infezione, i rimedi naturali a base di erbe possono in effetti aggravare la situazione invece di alleviare i sintomi. Rivolgiti al medico prima di optare per questo genere di terapia.
  2. 2
    Assumi i probiotici. I batteri vivi presenti nei probiotici incrementano la concentrazione dei batteri "buoni" nell'intestino, che spesso vengono persi durante gli attacchi di diarrea. Grazie alla reintroduzione di batteri benefici, il tratto digestivo è in grado di riprendere più velocemente le normali funzioni.
    • I probiotici sono disponibili sotto forma di integratori, ma li trovi anche in molte marche di yogurt specificamente etichettati come probiotici.
  3. 3
    Bevi la camomilla. È un rimedio usato da sempre per trattare le infiammazioni, compresa quella nel tratto gastrointestinale. Bevine fino a tre tazze al giorno, sorseggiandola in piccole quantità, in modo da aiutare il tuo corpo ad assorbire meglio il liquido.
    • Tieni presente che la camomilla può provocare delle reazioni nei soggetti allergici all'ambrosia e può interferire con altri farmaci, compresi quelli ormonali.
  4. 4
    Prova i semi di psillio. Si tratta di una fibra solubile (cioè in grado di assorbire l'acqua) che permette la formazione di feci più solide nei soggetti affetti da un attacco di diarrea. Assicurati di berla sempre con un grande bicchiere d'acqua.
    • Se soffri di malattie infiammatorie croniche intestinali, chiedi il parere del medico prima di fare affidamento su questo trattamento.
  5. 5
    Prova gli integratori di radice di altea. Questa pianta viene tradizionalmente usata come rimedio antiflogistico. Segui le istruzioni riportate sulla confezione per quanto riguarda la posologia.
    • Puoi preparare un'infusione fredda, proprio come se fosse una tisana, lasciando in ammollo due cucchiaini di questa erba in un litro d'acqua per tutta la notte. Filtra il liquido prima di berlo.
    • La radice di altea potrebbe interferire con i meccanismi di azione di alcune medicine, come il litio, quindi consulta il tuo medico prima di assumerla.
  6. 6
    Bevi un preparato con polvere di olmo rosso. Si tratta di un rimedio tradizionale per lenire i disturbi infiammatori gastrointestinali. Rispetta sempre le indicazioni del produttore per quanto riguarda il dosaggio.
    • Metti in infusione 4 g di olmo rosso in polvere in 480 ml di acqua bollente e attendi da tre a cinque minuti. Puoi bere questa tisana fino a tre volte al giorno durante un episodio di diarrea.
    • Alcuni erboristi ritengono che l'olmo rosso abbia proprietà abortive. Se sei incinta o stai allattando al seno, chiedi prima consiglio al tuo ginecologo.
  7. 7
    Fai un tentativo con l'aceto di mele. Si ritiene che abbia proprietà antibatteriche. Per usarlo contro la dissenteria, mescolane due cucchiaini in 240 ml di acqua calda. Puoi bere questa miscela diverse volte al giorno.
    • Se stai prendendo anche dei probiotici, aspetta diverse ore prima di bere l'aceto di mele. Per esempio, si ritiene che lo yogurt sia ricco di batteri buoni e, in genere, viene considerato un buon alimento nei casi di diarrea. In questo caso, dopo avere bevuto l'aceto di mele, attendi una o due ore prima di mangiare lo yogurt.
  8. 8
    Prova delle erbe dalle proprietà astringenti. Si ritiene che siano efficaci perché asciugano il rivestimento mucoso dell'intestino riducendo di conseguenza la quantità di feci liquide. La maggior parte di questi prodotti è disponibile come integratore o tisana e i principali sono:
    • Foglie di mora;
    • Foglie di lampone;
    • Carruba in polvere;
    • Estratto di mirtillo;
    • Agrimonia.

Consigli

  • Se la sintomatologia peggiora, recati dal medico.
  • Se la diarrea è accompagnata da febbre oltre 38,5 °C nei bambini o 38,8 °C negli adulti, è necessario l'intervento del medico.
  • Mantieniti adeguatamente idratato.
  • Non andare al lavoro o a scuola finché i sintomi non si sono risolti e lavati accuratamente le mani.

Avvertenze

  • Chiama il pediatra o recati al pronto soccorso, se un neonato o un bimbo piccolo ha la diarrea per più di 24 ore o mostra segni di disidratazione.
  • Devi rivolgerti al medico se noti tracce di sangue nelle feci, se ti stai disidratando, nel caso avessi appena concluso un ciclo di antibiotici o se la diarrea persiste per più di 72 ore.
  • Tra i segni di disidratazione si ricordano spossatezza, sete, secchezza delle fauci, crampi muscolari, confusione, vertigini e diminuzione del volume di urina.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Apparato Digerente

In altre lingue:

English: Cure Diarrhea, Español: curar la diarrea, Deutsch: Wie man Durchfall heilt, Português: Curar Diarreia, Nederlands: Van diarree afkomen, Français: soigner la diarrhée, Русский: вылечить диарею, 中文: 治愈痢疾, Čeština: Jak léčit průjem, Bahasa Indonesia: Mengobati Diare, 日本語: 下痢を治す, العربية: علاج الإسهال, ไทย: รักษาอาการท้องเสีย, हिन्दी: दस्त (डायरिया) का इलाज़ करें, Tiếng Việt: Trị Tiêu chảy, 한국어: 설사 멈추는 법

Questa pagina è stata letta 42 634 volte.

Hai trovato utile questo articolo?