La malattia cronica intestinale (o IBD, dall'inglese Inflammatory Bowel Disease) può essere dolorosa e difficile da sopportare. In molti casi, i classici trattamenti a disposizione per aiutare a riparare l'intestino danneggiato riducono o eliminano i sintomi o prevengono le complicazioni associate alla patologia.

Metodo 1 di 3:
Discutere Riguardo all'IBD con uno Specialista

I trattamenti a disposizione per l'IBD variano in base alla gravità e alla frequenza dei sintomi. Oltre a lavorare sodo per mantenerti attivo e in forma, particolarmente nei periodi in cui i sintomi sono meno frequenti, devi seguire la cura per l'IBD che è prettamente di tipo farmacologico. Uno specialista o il tuo medico di base vaglieranno insieme a te i trattamenti a disposizione per trovare il piano terapeutico più adatto al tuo caso.

  1. 1
    Conferma la tua diagnosi di IBD. Un'accurata diagnosi è essenziale per un appropriato trattamento. Chiedi al tuo medico se esistono ulteriori esami diagnostici in grado di verificare la tua diagnosi prima di iniziare un'aggressivo o mirato trattamento per l'IBD.
  2. 2
    Valuta opzioni non mediche per la cura. In molti casi, variazioni nutrizionali e cambiamenti dello stile di vita possono aiutare a tenere sotto controllo i sintomi di IBD. Informati riguardo a diete che puoi iniziare immediatamente a seguire per aiutarti a prevenire le recidive o lenire i sintomi e ridurre l'infiammazione.
  3. 3
    Chiedi informazioni riguardo alle opzioni terapeutiche disponibili. Gli attuali trattamenti disponibili per l'IBD comprendono variazioni nutrizionali, l'uso di medicinali e l'intervento chirurgico. L'intervento chirurgico è spesso l'ultima risorsa o è utilizzata per rimuovere cellule pre-cancerogene.
    • I trattamenti specifici possono variare in funzione delle diverse condizioni patologiche: morbo di Crohn, colite ulcerativa o altre forme di IBD.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Delinea lo Schema di Trattamento per l'IBD

A causa della varietà di forme e quindi di sintomi di IBD, il trattamento è solitamente personalizzato. In molti casi, gli schemi terapeutici varieranno nel tempo, in funzione dei sintomi e del tuo stato di salute, i farmaci assunti e la dieta mirata possono perdere di efficacia nel tempo.

  1. 1
    Tieni un diario per registrare le recidive e i sintomi. Registrare la dieta e i sintomi per alcune settimane aiuterà il dietologo o il tuo medico a pianificare uno schema terapeutico personalizzato per lenire i sintomi dell'IBD.
    • Se il quadro clinico non è molto grave, il medico potrebbe stilare una dieta per lenire i sintomi prima di prescriverti dei farmaci.
  2. 2
    Discuti con il tuo medico per individuare i medicinali più adatti al tuo caso. Esistono molti farmaci ideati per ridurre l'infiammazione e lenire il dolore e il malessere causati dall'IBD.
    • Le opzione terapeutiche comprendono i FAS (Farmaci Antinfiammatori Steroidei) e i FANS (Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei), immunosoppressori, antibiotici, antidiarroici e altri farmaci che combattono l'irritazione e prevengono i sintomi.
    • Come per gli altri medicinali, possono esistere problemi legati agli effetti collaterali e alle interazioni farmacologiche. Assicurati di parlare con il tuo medico per valutare altre opzioni terapeutiche, come l'utilizzo di integratori.
    • In alcuni casi dovrai sperimentare diversi farmaci prima di trovare quello più adatto alla tua situazione.
  3. 3
    Valuta un piano d'azione per affrontare eventuali recidive che non rispondano allo schema terapeutico e alla dieta che stai seguendo.
    • Valuta insieme al tuo medico opzioni terapeutiche per fronteggiare queste situazioni, compresi prodotti da banco in grado di lenire i sintomi.
  4. 4
    L'intervento chirurgico è l'ultima risorsa a disposizione. Una IBD ben gestita non necessiterà di un'operazione chirurgica. In alcuni casi, tuttavia, un danno significativo all'intestino o lo sviluppo di cellule pre-cancerogene possono richiedere un intervento chirurgico.
    • Se il ricorso alla chirurgia non è necessario, seguire attentamente lo schema terapeutico aggiustandolo quando necessario può aiutare a evitare il ricorso a un intervento chirurgico in futuro.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Come Migliorare la Qualità di Vita

Un importante traguardo per i trattamenti dell'IBD è ripristinare la qualità di vita, in particolare quando la malattia è ben gestita nei periodi di remissione.

  1. 1
    Rimani attivo. Considerando che le recidive possono limitare l'attività fisica, molti specialisti consigliano ai pazienti di sfruttare i periodi di remissione per praticare attività fisica.
    • Quando ti sentirai bene potrai praticare danza, nuoto, ciclismo, allenarti per una competizione sportiva o dedicarti al giardinaggio. Approfittare dei periodi privi di sintomi può aiutarti a far sì che l'IBD non diventi uno spauracchio.
  2. 2
    Mangia sano. Una dieta bilanciata aiuta l'organismo a ricevere i nutrienti necessari per controllare l'infiammazione e gestire i sintomi con meno inconvenienti.
    • In alcuni casi, un'alimentazione senza glutine può aiutare a lenire i sintomi. Non seguire una dieta troppo restrittiva e non eliminare completamente degli alimenti senza prima consultare uno specialista.
  3. 3
    Non essere asociale. Sfruttare la mancanza di sintomi può aiutarti a ridurre l'ansia e lo stress indotti dalla patologia. Pensare positivo ti aiuterà oltretutto a lenire i sintomi.
    • Socializzare con gli amici e la famiglia può aiutarti a migliorare la qualità di vita, rendendo le recidive più sopportabili pensando che è possibile vivere una vita felice con l'IBD.
    Pubblicità

Consigli

  • La dieta che segui e i medicinali che stai assumendo potrebbero perdere di efficacia nel tempo. È importante discutere con il tuo medico dei sintomi e delle opzioni terapeutiche a disposizione.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non tentare un'autodiagnosi e cure fai da te per trattare l'IBD. I sintomi dell'IBD potrebbero essere legati ad altre patologie, e necessitano quindi di una diagnosi professionale seguita da un eventuale trattamento farmacologico.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Vomitare al Volante

Come

Ammorbidire le Feci

Come

Vomitare nella Maniera Meno Scomoda Possibile

Come

Preparare un Clistere

Come

Alleviare la Stitichezza con il Massaggio Addominale

Come

Mettere una Supposta

Come

Evitare di Vomitare

Come

Espellere i Vermi Parassiti dell'Intestino

Come

Smettere di Vomitare

Come

Liberarti Velocemente della Diarrea

Come

Riconoscere l'Intolleranza al Glutine

Come

Alleviare la Costipazione dopo un Intervento Chirurgico

Come

Usare il Sale Inglese come Lassativo

Come

Smettere di Ruttare
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 1 447 volte
Categorie: Apparato Digerente
Questa pagina è stata letta 1 447 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità