Scarica PDF Scarica PDF

Di tutta la pelle del corpo, quella del viso è la più vulnerabile ai fattori climatici, alle sostanze disidratanti presenti nei cosmetici e agli elementi irritanti. La pelle può diventare secca, screpolata e a squame, quindi è importante sapere come curarla.[1] Inoltre, bisogna saper riconoscere quando è necessario andare dal medico per una visita più approfondita, in modo da avere una diagnosi e il trattamento relativo.

Metodo 1
Metodo 1 di 2:
Rimedi da Banco o Casalinghi

  1. 1
    Scopri come prevenire che la pelle si secchi. Conoscere le cause della disidratazione ti aiuterà a eliminare o limitare i fattori ambientali che possono fare screpolare la pelle.[2] Le cause includono:
    • Docce o bagni troppo lunghi (stando immersa nell'acqua la pelle si disidrata);
    • I detergenti aggressivi (se la pelle screpolata, è meglio usare un sapone delicato);
    • Il cloro dell'acqua delle piscine;
    • Il vento e l'aria fredda;
    • Indumenti irritanti (per esempio la sciarpa) che possono scatenare una reazione allergica.
  2. 2
    Lavati il viso più velocemente del solito e in modo meno accurato. Cerca di esporre la pelle del viso all'acqua e al detergente solo per un tempo molto breve. Usa un prodotto adatto alle pelli delicate e massaggialo sul viso senza strofinare.
  3. 3
    Fai attenzione quando fai la doccia o il bagno. Nell'immaginario collettivo l'acqua è utile per reidratare la pelle, ma in realtà un'esposizione prolungata all'acqua può renderla ancora più disidratata. Per questa ragione, la doccia o il bagno non dovrebbero mai durare più di 5-10 minuti.[3]
    • Può essere utile aggiungere degli elementi idratanti, per esempio un olio naturale (come quello minerale, di mandorle o di avocado) o 100 g di farina di avena o di bicarbonato.[4] Fare il bagno può servire a dare sollievo alla pelle screpolata (a patto di non rimanere immersi nell'acqua troppo a lungo) e aggiungendo uno di questi ingredienti puoi fissare l'idratazione nei tessuti.
    • Asciugati il viso tamponandolo in modo delicato dopo la doccia o il bagno. Se strofini la pelle in modo vigoroso, la renderai ancora più secca e screpolata.
    • Usa un sapone delicato quando fai il bagno per ridurre al minimo il rischio di irritare e disidratare la pelle.[5]
  4. 4
    Applica una quantità generosa di crema.[6] Non appena esci dalla vasca da bagno, asciuga la pelle con delicatezza (non strofinarla) per preservare al meglio la sua umidità naturale. Subito dopo, applica una crema idratante e riapplicala più volte durante il giorno.
    • Se hai la pelle sensibile e incline alle reazioni allergiche, scegli una crema idratante di tipo "ipoallergenico".
    • Se hai la pelle tendenzialmente acneica, scegli una crema idratante di tipo "non comedogena", ovvero che non ostruisca i pori.
    • Se in alcuni punti la pelle è estremamente secca, la vaselina può essere un'ottima opzione.[7] Per un'opzione meno grassa, puoi usare la pomata Eucerin Aquaphor che applicata sulle aree particolarmente disidratate generalmente garantisce una guarigione rapida. Tieni presente che è meglio applicarla la sera prima di andare a dormire dato che rende la pelle lucida.
    • Durante l'inverno, proteggi la pelle con la vaselina o la pomata Aquaphor se vivi in un posto molto freddo. Applica il prodotto in modo preventivo per evitare che la pelle si disidrati e si screpoli.
  5. 5
    Evita di grattarti nei punti in cui la pelle è screpolata.[8] Resisti alla tentazione di grattarti il viso o di rimuovere la pelle screpolata, in special modo se è arrossata o a squame, perché non faresti che peggiorare la situazione.
  6. 6
    Mantieni il corpo idratato.[9] È importante bere almeno due litri d'acqua al giorno e quando si fa attività fisica bisogna aumentare la dose per compensare i liquidi persi attraverso la sudorazione.
    • Se il corpo è correttamente idratato, anche la pelle ha buone probabilità di mantenersi sana ed elastica. Anche se non si tratta di un rimedio definitivo per tutti, è sicuramente utile per risolvere il problema della pelle screpolata.
  7. 7
    Valuta se è necessario andare dal medico.[10] Se le condizioni della pelle non migliorano dopo due settimane di sforzi e trattamenti, è meglio affidarsi alle cure del medico. Se invece di migliorare la pelle sembra peggiorare ed è particolarmente arrossata, squamosa o lesionata, non attendere oltre e vai subito dal medico o dal dermatologo.
    • Il problema della pelle secca e screpolata è piuttosto comune, ma se ci sono delle lesioni particolari (escrescenze insolite, protuberanze o una colorazione inconsueta) o se dovesse screpolarsi in modo improvviso o peggiorare rapidamente, vale la pena andare dal medico perché potresti avere bisogno di usare una pomata o una crema medicinale. In rari casi potrebbero essere necessari dei trattamenti medici più complessi.
    • I problemi cutanei possono derivare anche da un'allergia o un'intolleranza. Consulta il medico per valutare questa eventualità.
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 2:
Curare la Pelle Screpolata con i Farmaci

  1. 1
    Comprendi che la pelle screpolata potrebbe essere il sintomo di una qualche patologia.[11] In tal caso curando la patologia otterrai dei grossi benefici anche per la pelle. Le patologie che possono provocare problemi cutanei includono:
    • Disturbi della tiroide;
    • Diabete;
    • Malnutrizione;
    • Eczema, reazioni allergiche e psoriasi (tra le altre malattie cutanee);
    • Farmaci per uso orale o topico che impongono di non esporsi al sole per un certo periodo dopo l'ingestione o l'applicazione.
  2. 2
    Comprendi quali sono i segnali che richiedono l'intervento e le cure di un medico. Se manifesti uno dei seguenti sintomi, è meglio prendere subito appuntamento con il medico o il dermatologo:[12]
    • Pelle che si screpola molto rapidamente;
    • Prurito improvviso;
    • Gonfiore, sanguinamento, trasudazione sierosa o arrossamento intenso.
  3. 3
    Usa una crema medicinale. Il medico potrebbe prescriverti una crema, una lozione o una pomata per promuovere la guarigione della pelle. Gli esempi includono:[13]
    • Una pomata antistaminica per ridurre il prurito;
    • Una pomata al cortisone (uno steroide che reprime un sistema immunitario iperattivo) per ridurre l'infiammazione che potrebbe essere associata alle lesioni cutanee;
    • Un antibiotico o un antimicotico se viene diagnosticata un'infezione;
    • Una terapia orale più forte se i farmaci per uso topico non sono sufficienti.
  4. 4
    Finito.
    Pubblicità

Consigli

  • Smetti di fumare. Il fumo rende la pelle disidratata perché la priva di molte sostanze nutritive importanti, inoltre la fa invecchiare più velocemente causando la comparsa delle rughe.[14]
  • Usa una crema solare protettiva per evitare che la pelle si scotti e quindi si screpoli.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Avere un Arco Mandibolare DefinitoAvere un Arco Mandibolare Definito
Rimuovere la Tintura per Capelli dalle Mani
Trattare i Brufoli nelle OrecchieTrattare i Brufoli nelle Orecchie
Sbarazzarsi un Brufolo Schiacciato in una NotteSbarazzarsi un Brufolo Schiacciato in una Notte
Eliminare le Macchie di Nicotina dalle DitaEliminare le Macchie di Nicotina dalle Dita
Ridurre il Gonfiore e l'Arrossamento dei Brufoli
Alleviare il Prurito Causato dalla Fibra di VetroAlleviare il Prurito Causato dalla Fibra di Vetro
Eliminare i Granuli di FordyceEliminare i Granuli di Fordyce
Sapere Quante Ore di Sole Servono per AbbronzarsiQuanto tempo ci vuole per abbronzarsi? La risposta alle domande più comuni
Trattare una Irritazione alle AscelleTrattare una Irritazione alle Ascelle
Sbarazzarsi dei Nei sul VisoSbarazzarsi dei Nei sul Viso
Eseguire una Pulizia del Viso con il VaporeEseguire una Pulizia del Viso con il Vapore
Schiacciare un BrufoloSchiacciare un Brufolo
Portare in Superficie un Brufolo SottopellePortare in Superficie un Brufolo Sottopelle
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Janice Litza, MD
Co-redatto da:
Medico di Medicina Generale
Questo articolo è stato co-redatto da Janice Litza, MD. La Dottoressa Litza è un Medico di Medicina Generale Iscritta all'Albo dei Medici Specialisti nel Wisconsin. Esercita la professione di Medico e ha lavorato come Docente Clinica per 13 anni dopo aver conseguito la Laurea in Medicina presso la University of Wisconsin-Madison School of Medicine and Public Health nel 1998. Questo articolo è stato visualizzato 10 081 volte
Categorie: Cura della Pelle
Questa pagina è stata letta 10 081 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità