Scarica PDF Scarica PDF

La pertosse, chiamata a volte anche "tosse dei 100 giorni" o tosse convulsa, è una malattia infettiva. Durante la prima settimana o due dal contagio i sintomi appaiono simili a quelli del raffreddore o dell'influenza: rinorrea, febbre e tosse. Trascorse le prime due settimane, però, la tosse peggiora molto e di solito è talmente forte che a volte induce persino il vomito; in alcuni casi, può durare anche più di 10 settimane.[1] La pertosse è molto contagiosa e si diffonde con grande facilità tra le persone.[2] Dato che si tratta di un'infezione batterica, il trattamento più adatto è una cura antibiotica, ma deve iniziare entro le prime tre settimane dall'insorgenza; dopo questo periodo, l'infezione in genere sparisce e resta solo un po' di tosse fastidiosa.[3] Sappi che non ci sono cure per tale malattia; puoi semplicemente lasciare che faccia il suo corso, ma se lo desideri puoi provare diversi metodi per alleviare il disagio.[4]

Metodo 1
Metodo 1 di 4:
Rivolgersi a un Medico

  1. 1
    Fissa un appuntamento dal medico. Durante le prime due settimane potresti pensare di avere il raffreddore o la tosse; per tale motivo, è difficile valutare l'opportunità di farti visitare dal dottore in questa fase.[5] Tuttavia, se sai per certo di essere entrato in contatto con una persona a cui è stata diagnosticata la pertosse, vai subito dal medico quando i sintomi si manifestano; in caso contrario, i tempi per fissare un appuntamento variano in base alle tue condizioni di salute. Se la tosse peggiora e diventa continua, è arrivato il momento di farti visitare da un dottore.
  2. 2
    Isolati dagli altri. La pertosse è estremamente contagiosa e può essere mortale per i neonati. Per garantire la tua sicurezza e quella degli altri, cerca di entrare in contatto con il minor numero di persone possibile;[6] questo significa che devi stare a casa dal lavoro o da scuola, non devi partecipare a eventi o incontri fuori casa e non devi ritrovarti con gli amici solo per stare in compagnia. Se ci sono dei bambini in casa, assicurati di stare lontano da loro il più possibile e fai in modo che si lavino spesso le mani.
  3. 3
    Chiedi al medico qualche informazione in merito agli antibiotici. La pertosse è provocata dal batterio Bordetella pertussis, che può diffondersi da una persona all'altra attraverso le goccioline rilasciate nell'aria a ogni colpo di tosse o starnuto. Le persone che non sono state vaccinate e i neonati sono più suscettibili di ammalarsi; per quanto riguarda i neonati, l'infezione può anche essere mortale. Il batterio resta in genere nell'organismo nelle prime tre settimane dall'infezione e in questo periodo il paziente è contagioso. Il medico valuta se gli antibiotici per uso orale possono evitare il rischio di trasmettere la malattia ad altre persone e accelerare anche il processo di guarigione.[7]
  4. 4
    Consulta il medico per quanto riguarda i sedativi per la tosse. In generale, quelli da banco non sono efficaci quando la tosse è provocata dalla pertosse, ma esistono delle alternative che il medico può prendere in considerazione. Sia i corticosteroidi sia il salbutamolo sono noti per ridurre gli attacchi tussivi, ma devono essere prescritti dal medico.[8]
  5. 5
    Assicurati di aver fatto puntualmente tutte le vaccinazioni. I vaccini in sé non rappresentano una cura, ma aiutano il corpo a produrre gli anticorpi contro le malattie gravi, stimolando così l'organismo a combattere possibili patologie in futuro. A prescindere dal fatto se ti sei sottoposto ai vaccini da bambino o meno, è importante rispettare le scadenze per i richiami in età adulta; rivolgiti al medico per definire a quali ti devi sottoporre.[9]
    Pubblicità

Metodo 2
Metodo 2 di 4:
Seguire un'Alimentazione Corretta

  1. 1
    Bevi molti liquidi. In generale, gli adulti dovrebbero bere tra i 2,7 e 3,7 litri di fluidi ogni giorno. Questa quantità comprende però le sostanze liquide (oltre all'acqua) che ottieni da tutte le fonti, anche dai cibi. Come linea guida generale, ricorda che per essere certo di assumere abbastanza liquidi non devi arrivare a sentire la sete e devi bere a ogni pasto. Puoi inserire qualunque tipo di fluido nel tuo consumo quotidiano (per esempio zuppe, latte, tè, caffè, bibite, succhi e così via).[10] Sebbene alcune sostanze, come il caffè, il tè e le bibite, siano comunque dei fluidi che aiutano a soddisfare il fabbisogno quotidiano, non dovresti limitarti solo a questi tipi di bevande.[11]
  2. 2
    Mangia molta frutta e verdura. Nel complesso, questi alimenti sono ricchi di vitamine e nutrienti che aiutano a mantenerti forte e sano.[12] Sono di grande supporto quando sei malato perché contengono una discreta quantità di acqua e sono più appetitosi rispetto agli altri cibi.[13]
  3. 3
    Assumi la quantità di vitamine appropriata per le tue esigenze. Idealmente, dovresti prendere 400-1000 mg di vitamina C, 20-30 mg di zinco e dai 20000 ai 50000 UI di betacarotene al giorno;[14] a volte, puoi soddisfare questo fabbisogno attraverso il cibo, ma non sempre è possibile. Per assicurarti di prendere ogni giorno una quantità adeguata di tali nutrienti, puoi optare per degli integratori multivitaminici o di singole vitamine.
    • I multivitaminici non sempre contengono una quantità sufficiente di ogni tipo di sostanza di cui il corpo ha bisogno. Controlla gli ingredienti descritti sulla confezione, per essere certo che il dosaggio vitaminico sia adatto alle tue necessità; in caso contrario, acquistale singolarmente.
    • Chiedi sempre conferma al medico se puoi assumere le vitamine e i minerali, soprattutto se stai già assumendo altri farmaci, per evitare il rischio di effetti collaterali o interazioni tra i diversi principi attivi.
    Pubblicità

Metodo 3
Metodo 3 di 4:
Bere Tisane Erboristiche

  1. 1
    Chiedi al medico se puoi seguire una cura fitoterapica. Alcune erbe, anche se non tutte, possono interagire con i farmaci. Se al momento stai già assumendo uno o più medicinali, parla con il dottore o il farmacista prima di usare dei rimedi erboristici; entrambi sono in grado di indicarti quali evitare in combinazione con specifici principi attivi.[15]
    • La ricerca non ha individuato delle erbe efficaci in maniera specifica per la pertosse, ma molti tipi differenti si sono dimostrati preziosi per rafforzare le difese immunitarie e ridurre la tosse, aiutando quindi il paziente a superare l'infezione.
  2. 2
    Sorseggia una tisana a base di echinacea. Questa pianta aiuta a rafforzare il sistema immunitario; forse la conosci già perché è disponibile come integratore che puoi comprare nelle farmacie e assumere quando senti che ti stai ammalando di raffreddore; è però anche possibile acquistarla essiccata per fare delle tisane.[16]
    • Versa un cucchiaino di echinacea in 250 ml di acqua bollente e lascia in infusione per 5-10 minuti.
    • Una volta ottenuta la bevanda, puoi consumarne 250-500 ml al giorno.
    • Se preferisci invece gli integratori, segui le indicazioni riportate sulla confezione per quanto riguarda la posologia.
  3. 3
    Prepara una tisana di aglio. Questa pianta è nota per la sua capacità di rinvigorire il sistema immunitario e aiutarlo a combattere virus e batteri.[17] [18]
    • Schiaccia 2 o 3 spicchi d'aglio e aggiungili a mezzo litro d'acqua in un pentolino.
    • Porta a bollore la miscela e lasciala sobbollire per 15 minuti, prima di togliere i pezzetti d'aglio.
    • Bevi la tisana una volta fredda e aggiungi il miele, se desideri addolcirla.
    • Puoi berne 2-4 tazze al giorno.
  4. 4
    Sorseggia una tisana di issopo. Si tratta di una pianta nota per le sue proprietà espettoranti, vale a dire che è in grado di aiutarti a espellere il muco. Puoi usare le foglie per fare una tisana che ha un gusto simile alla menta; l'issopo ha un odore analogo a quello della canfora, che viene usata per liberare le vie aeree congestionate.[19] [20]
    • Metti un cucchiaino di issopo in una tazza di acqua bollente e lascia in infusione per 5-10 minuti.
    • Puoi bere la tisana 2-4 volte al giorno.
  5. 5
    Prepara un infuso di anice. Viene usato per aromatizzare la liquirizia nera e alcuni liquori; se non ti piace il gusto della liquirizia nera o dei relativi liquori, questa non è una buona soluzione per te. L'anice è considerato un espettorante, ti aiuta cioè a sbarazzarti del muco, ed è presente tra gli ingredienti di parecchi farmaci da banco contro la tosse.[21]
    • Aggiungi un cucchiaino di anice in 250 ml di acqua bollente e lascialo in infusione 5-10 minuti.
    • Puoi berne 2-4 tazze al giorno per aiutarti a ridurre la tosse.
  6. 6
    Prepara una tisana di nepeta cataria (erba gatta). Si tratta di un tipo di menta e la pianta fresca rilascia un buon profumo, soprattutto se spezzi le foglie o gli steli. Questa pianta possiede anche proprietà antispasmodiche, in grado di tenere sotto controllo o alleviare gli attacchi di tosse dovuti alla pertosse. Puoi usare le foglie fresche o secche per preparare una bevanda salutare.[22] [23]
    • Mettine un cucchiaino in una tazza di acqua bollente e lascia in infusione per 5-10 minuti.
    • Puoi berne 2-4 tazze al giorno.
  7. 7
    Sorseggia la camomilla. È un'altra pianta nota per le sue proprietà antispasmodiche, è in grado di gestire e controllare gli spasmi e le convulsioni, come gli attacchi di tosse provocati da questa infezione. Dato che in commercio puoi trovare molti tipi di camomilla, questa può essere una soluzione facile e veloce; se lo desideri, puoi anche preparare tu stesso una tisana usando il materiale vegetale fresco o secco.[24] [25]
    • Aggiungi un cucchiaino di queste foglie in 250 ml di acqua bollente e lascia in infusione per 5-10 minuti.
    • Bevila 2-4 volte al giorno per calmare la tosse.
  8. 8
    Sorseggia una tisana di timo. Si tratta di una pianta conosciuta per il suo effetto antispasmodico, in grado di alleviare gli spasmi o le convulsioni che in caso di pertosse possono presentarsi come attacchi di tosse. Puoi usare le foglie secche o l'erba fresca per preparare la bevanda.[26] [27]
    • Aggiungi due cucchiaini di timo essiccato o un rametto (leggermente schiacciato) in una tazza di acqua bollente.
    • Lascia in infusione per 5-10 minuti.
    • Puoi berne 2-4 tazze al giorno.
    • Non bere però l'olio essenziale di timo, perché è tossico.
  9. 9
    Prova altri tipi di erbe o piante. Puoi usare molte altre erbe per preparare delle tisane utili per alleviare la tosse causata da questa infezione. L'astragalo (rafforza il sistema immunitario), l'enula campana (espettorante), il verbasco (espettorante) e la lobelia (antispasmodico) sono tutte piante usate tradizionalmente per trattare la tosse.[28]
    Pubblicità

Metodo 4
Metodo 4 di 4:
Provare Altri Rimedi Casalinghi

  1. 1
    Mangia un cucchiaio di miele. Le ricerche mediche hanno riscontrato che lo sciroppo per la tosse non è più efficace del miele. È molto probabile che tu preferisca il sapore di questo alimento a quello del medicinale; in questo caso, mangia un cucchiaio di miele fino a tre volte al giorno per rivestire le mucose irritate della gola e rallentare o fermare la tosse.[29]
  2. 2
    Fai dei gargarismi con acqua salata. Mescola un cucchiaino di normale sale da tavola in un bicchiere di acqua tiepida. Assicurati che sia completamente sciolto prima di mettere la soluzione in bocca e fare i gargarismi. Muovi il liquido nel cavo orale per circa 15 secondi e poi sputalo; continua in questo modo, finché non hai consumato tutta l'acqua del bicchiere. Se al termine hai un retrogusto salato in bocca, risciacquala con semplice acqua.[30]
  3. 3
    Respira il vapore dell'acqua bollente. Hai presente quella piacevole sensazione di sollievo quando fai una bella doccia calda mentre sei raffreddato e per quei brevi momenti riesci a respirare bene? Questo metodo funziona basandosi sullo stesso principio, ma aggiungendo alcuni ingredienti lenitivi, puoi renderlo ancora più efficace per alleviare la tosse. Metti dell'acqua bollente in una ciotola di medie dimensioni e lasciala raffreddare per circa un minuto; aggiungi 3 gocce di olio di melaleuca, 1-2 gocce di olio di eucalipto e mescola per amalgamare gli ingredienti. Metti il viso sopra il recipiente, assumi una posizione comoda e respira semplicemente! Metti un asciugamano sopra la testa e attorno al contenitore per trattenere il vapore vicino al volto; puoi respirare in questo modo per 5-10 minuti alla volta e puoi ripetere il trattamento 2-3 volte al giorno.[31]
    • Puoi anche aggiungere 3-6 gocce del tuo olio essenziale preferito in un umidificatore o nell'acqua della vasca quando fai il bagno per alleviare la congestione.[32]
  4. 4
    Applica un impasto di olio di ricino sul petto. Per prepararlo, hai bisogno di 100 ml di olio di ricino spremuto a freddo, 1 o 2 spicchi di aglio (tritato), 1 cucchiaio di zenzero appena grattugiato, 3-4 gocce di olio di eucalipto e un pizzico di pepe di Cayenna. Unisci tutti gli ingredienti in una ciotola e mescola accuratamente. Applica questo impasto sul petto, meglio se sotto una vecchia maglietta che puoi anche rovinare.[33]
    • In alternativa, puoi usare l'olio di ricino da solo, senza alcun altro ingrediente. Versalo direttamente su un panno morbido da appoggiare sul petto e metti poi della pellicola trasparente sopra il panno; a questo punto, puoi applicare una fonte di calore sopra l'involucro di plastica per 30-60 minuti.[34] L'olio di ricino è un antinfiammatorio e alcune ricerche hanno dimostrato che rafforza il sistema immunitario.
  5. 5
    Mangia il cioccolato fondente. Dopotutto, sei ammalato e puoi quindi concederti tutto quello che vuoi! Mangiare 50-100 g di cioccolato fondente aiuta a controllare la tosse grazie alla teobromina in esso contenuta. Sebbene anche il cioccolato al latte contenga questo alcaloide naturale, la sua concentrazione non è tanto elevata e di conseguenza non è efficace quanto quello fondente.
    Pubblicità

Consigli

  • Il modo migliore per prevenire la pertosse consiste nel farsi vaccinare. In genere, la prima dose viene somministrata ai neonati e ai bambini, includendo il vaccino per la difterite e il tetano (vaccino DTPa). Si ritiene che anche gli adulti dovrebbero fare un richiamo di questo stesso vaccino ogni 10 anni.[35]
Pubblicità

Avvertenze

  • Informa sempre il medico o il farmacista di eventuali altri farmaci su prescrizione o da banco che stai assumendo.
  • Tutti i consigli descritti in questo articolo sono rivolti solo agli adulti; non cercare di metterli in pratica sui bambini senza prima averne discusso con il pediatra.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Preparare le Caramelle per la TossePreparare le Caramelle per la Tosse
Eliminare il Catarro dalla Gola senza MedicinaliEliminare il Catarro dalla Gola senza Medicinali
Far Passare Velocemente la TosseFar Passare Velocemente la Tosse
Far Scrocchiare la Parte Bassa della Schiena
Scrocchiarsi la Schiena AltaScrocchiarsi la Schiena Alta
Sentirsi Meglio Dopo il VomitoSentirsi Meglio Dopo il Vomito
Rallentare il tuo Battito Cardiaco
Trattenere la PipìTrattenere la Pipì
Controllare i LinfonodiControllare i Linfonodi
Rimuovere una Cisti SebaceaRimuovere una Cisti Sebacea
Trattare il Mal di Gola dopo aver VomitatoTrattare il Mal di Gola dopo aver Vomitato
Riconoscere i Sintomi dell'HIVRiconoscere i Sintomi dell'HIV
Capire Se Hai un'Intolleranza all'AlcoolCapire Se Hai un'Intolleranza all'Alcool
Evitare il Mal di Stomaco quando si Assumono gli AntibioticiEvitare il Mal di Stomaco quando si Assumono gli Antibiotici
Pubblicità
  1. https://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/002471.htm
  2. http://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/nutrition-and-healthy-eating/in-depth/water/art-20044256?pg=2
  3. http://umm.edu/health/medical-reference-guide/complementary-and-alternative-medicine-guide/condition/pertussis
  4. http://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/nutrition-and-healthy-eating/in-depth/water/art-20044256?pg=2
  5. http://umm.edu/health/medical/altmed/condition/pertussis
  6. http://umm.edu/health/medical/altmed/condition/pertussis
  7. http://umm.edu/health/medical-reference-guide/complementary-and-alternative-medicine-guide/condition/pertussis
  8. http://umm.edu/health/medical/altmed/condition/pertussis
  9. http://www.naturalnews.com/035323_home_remedies_colds_coughs.html
  10. http://umm.edu/health/medical-reference-guide/complementary-and-alternative-medicine-guide/condition/pertussis
  11. http://www.cloverleaffarmherbs.com/hyssop/
  12. http://umm.edu/health/medical-reference-guide/complementary-and-alternative-medicine-guide/condition/pertussis
  13. http://umm.edu/health/medical-reference-guide/complementary-and-alternative-medicine-guide/condition/pertussis
  14. http://www.cloverleaffarmherbs.com/catnip/
  15. http://umm.edu/health/medical-reference-guide/complementary-and-alternative-medicine-guide/condition/pertussis
  16. http://www.cloverleaffarmherbs.com/chamomile/
  17. http://umm.edu/health/medical-reference-guide/complementary-and-alternative-medicine-guide/condition/pertussis
  18. http://everydayroots.com/cough-remedies
  19. http://umm.edu/health/medical-reference-guide/complementary-and-alternative-medicine-guide/condition/pertussis
  20. Reader’s Digest, Foods that Harm, Foods that Heal (New York: The Reader’s Digest Association, Inc., 2013), 112-113.
  21. http://umm.edu/health/medical/altmed/condition/laryngitis
  22. http://everydayroots.com/cough-remedies
  23. http://umm.edu/health/medical-reference-guide/complementary-and-alternative-medicine-guide/condition/pertussis
  24. http://www.besthealthmag.ca/best-you/home-remedies/3-homemade-cough-syrups?slide=3#I1jdIO7ZSeB7gR6D.97
  25. http://umm.edu/health/medical-reference-guide/complementary-and-alternative-medicine-guide/condition/pertussis
  26. http://www.cdc.gov/pertussis/about/prevention/index.html

Informazioni su questo wikiHow

Zora Degrandpre, ND
Co-redatto da:
Medico Naturopata
Questo articolo è stato co-redatto da Zora Degrandpre, ND. La Dottoressa Degrandpre lavora come Medico Naturopata Registrato a Washington. Ha conseguito la Laurea in Naturopatia presso il National College of Natural Medicine nel 2007. Questo articolo è stato visualizzato 3 329 volte
Questa pagina è stata letta 3 329 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità