Come Curare la Rogna dei Cani

3 Parti:Riconoscere la RognaTrattamentiPrevenire le Recidive

La rogna è una malattia della pelle causata dagli acari e colpisce molti animali. Nei cani può essere provocata da uno dei tre microscopici acari: quello del genere Cheyletiella, Demodex o Sarcoptes. Ognuno di questi parassiti causa un diverso tipo di rogna, con sintomi simili, ma diversa gravità. Dato che i trattamenti variano in base al tipo e alla serietà della malattia, è importante portare il cane dal veterinario, in caso di rogna sospetta. Il medico eseguirà un esame fisico, prenderà dei campioni di tessuto per analizzare la presenza degli acari, prescriverà farmaci e somministrerà dei trattamenti. Continua a leggere per saperne di più su come curare questa fastidiosa malattia.

Parte 1
Riconoscere la Rogna

  1. 1
    Porta il tuo amico peloso dal veterinario. Se temi che possa essere infestato dagli acari della rogna, la prima cosa da fare è portarlo dal veterinario. I trattamenti variano in base ai diversi tipi di malattia e alcuni farmaci potrebbero risultare tossici, nel caso di una diagnosi sbagliata, quindi, devi fare in modo che il medico sappia individuare correttamente il problema del tuo animale e procedere con la terapia giusta.
    • Il modo per diagnosticare il tipo di rogna varia da caso a caso. Il veterinario può prelevare un campione di pelle raschiando la zona colpita e analizzandolo al microscopio alla ricerca di acari o uova.
    • Quando però gli acari sono penetrati nella pelle del cane, come nel caso della pododermatite demodettica, il medico potrebbe dover eseguire una biopsia profonda per confermare la presenza della rogna.
    • Il medico dovrà anche eseguire un esame fisico e tenere in considerazione la salute generale e la storia clinica del cane, per giungere a una diagnosi precisa.
  2. 2
    Cerca i sintomi della rogna demodettica. Questa è caratterizzata da chiazze di pelo diradato, a volte coperte di croste, che possono essere localizzate in un'unica zona del corpo oppure diffuse ovunque. Questo tipo di rogna non è contagioso e non può essere trasmesso agli esseri umani.
    • La rogna demodettica, conosciuta anche come "rogna rossa", è provocata dagli acari che vengono trasmessi dalla madre al cucciolo durante i primi giorni di vita. Questi acari sono presenti in tutti i cani e di solito non causano problemi.
    • La rogna si manifesta quando questi parassiti proliferano a dismisura sul corpo di animali che hanno un sistema immunitario debole, come per esempio i cuccioli di età inferiore ai 18 mesi, i cani anziani e quelli immunodepressi.
    • Quando gli acari sono concentrati solo in una o due aree isolate sulla pelle, si ha a che fare con una rogna demodettica localizzata, che si presenta con delle chiazze squamose di alopecia, di solito sul muso del cane. Questo tipo di rogna è più comune nei cuccioli e in genere guarisce da solo senza bisogno di trattamenti.
    • Quando la rogna è presente in grandi macchie o su tutto il corpo del cane, allora si tratta di una rogna demodettica generalizzata. In questo caso ci sono numerose chiazze di pelle squamose e senza pelo, che possono essere molto pruriginose. Quando il cane continua a grattarsi può provocarsi delle lesioni suscettibili a un'infezione batterica e la sua pelle può anche emanare un odore sgradevole. Questa è una rogna che colpisce più spesso i cani con un sistema immunitario compromesso ed è necessaria una terapia farmacologica.
    • La forma più resistente della rogna demodettica è conosciuta come pododermatite demodettica, che colpisce solo le zampe ed è accompagnata da un'infezione batterica. In questo caso la rogna è difficile da diagnosticare e da curare.
  3. 3
    Riconosci i sintomi della rogna sarcoptica. Questi sono simili ai sintomi dell'infestazione di pulci e l'animale che ne è affetto tende a mordersi e grattarsi eccessivamente la pelle, provocando un diradamento e perdita di peli e la formazione di piaghe aperte.
    • La rogna sarcoptica, conosciuta anche come scabbia canina, è causata da microscopici acari che possono essere facilmente trasmessi da un esemplare ospite all'altro, inclusi gli esseri umani (sui quali provoca un'eruzione cutanea arrossata, con ponfi simili a quelli che generano le punture di zanzara).
    • Nei cani, i sintomi si manifestano circa una settimana dopo l'esposizione ai parassiti. L'animale può diventare irrequieto e iniziare a grattarsi freneticamente, prima che inizino a formarsi delle zone di alopecia squamosa sul muso, articolazioni, orecchie e zampe.
    • Se la rogna non viene curata tempestivamente, può diffondersi in tutto il corpo e diventare più resistente ai trattamenti.
  4. 4
    Cerca i sintomi della rogna Cheyletiella. Questo tipo di rogna è provocato da grandi acari bianchi che vivono sulla superficie della pelle ed è caratterizzato da una irregolare eruzione cutanea rossa e squamosa e dalla presenza di "forfora" nel pelo, soprattutto lungo il collo e sulla colonna vertebrale.
    • Questo tipo di rogna viene anche comunemente chiamato "forfora che cammina", in quanto gli acari sembrano delle scaglie di forfora, quindi, quando si muovono sul corpo dell'animale, sembrano proprio una "forfora che cammina".
    • La rogna Cheyletiella è altamente contagiosa per gli altri cani (in particolare i cuccioli) e può causare prurito intenso (anche se a volte questo sintomo è totalmente assente). Di solito viene trasmessa da cucciolo a cucciolo se c'è un'infestazione di acari nella paglia o nelle cucce presenti nei negozi di animali o nei canili.
    • La rogna Cheyletiella può essere trasmessa agli esseri umani, dove si presenta come un'orticaria pruriginosa su braccia, busto e sedere. Tuttavia, i sintomi scompaiono una volta che il cucciolo viene sottoposto al trattamento e gli acari non sopravvivono fuori dall'ospite per più di 10 giorni.
    • Da quando l'uso della paglia come substrato della cuccia è diventato meno comune e le pratiche di prevenzione e controllo delle pulci più sistematiche, i casi di rogna Cheyletiella sono diventati sempre meno frequenti.

Parte 2
Trattamenti

  1. 1
    Metti il cane in quarantena per evitare di diffondere gli acari agli altri animali. Se il tuo cane ha la rogna, la prima cosa da fare è isolarlo dagli altri animali, per evitare che anche questi si infettino. Accertati di condurlo in un luogo caldo e sicuro. Scegli una stanza della casa e lascia che il cane vi resti per tutto il tempo della terapia.
    • Dagli cibo, acqua, una cuccia e dei giocattoli mentre si trova in isolamento. Ricordati di passare del tempo con lui per giocare e portarlo a passeggio, così non avrà paura della quarantena.
    • In rari casi gli esseri umani possono essere contagiati dagli acari che causano la rogna nel cane. Proteggiti indossando abiti a manica lunga quando curi l'animale.
  2. 2
    Somministragli i farmaci e sottoponilo ai trattamenti come ti ha indicato il veterinario. La cura dipende dal tipo di rogna che ha colpito il tuo amico peloso e solo un veterinario abilitato è in grado di formulare una diagnosi corretta e stabilire una terapia. In certi casi potrebbero essere necessari dei bagni medicali, dei farmaci su prescrizione o anche delle iniezioni. Ricordati di seguire con grande scrupolo le istruzioni del medico e contattalo, se hai dubbi o preoccupazioni. Non cercare di diagnosticare e curare da solo la rogna del tuo animale.
  3. 3
    Lava o sostituisci la cuccia e tutti gli oggetti che sono entrati a stretto contatto con l'esemplare. Per evitare che gli acari si nascondano nella cuccia o nel collare dell'animale, getta questi oggetti e sostituiscili. Cambia i tessuti che riponi nella cuccia del cane e lavali con acqua molto calda, sapone e candeggina.
  4. 4
    Aiuta il tuo amico scodinzolante a sostenere lo stress psicologico durante le cure. Un cane malato è stressato dal prurito, dall'isolamento, dalle visite presso il veterinario, dai farmaci e da tutti gli altri trattamenti necessari a risolvere la rogna. Mentre l'animale è sottoposto a tutto ciò, prendi dei provvedimenti per tenerlo calmo e sereno.
    • Ad esempio, offrigli un dolcetto dopo avergli fatto il bagno e fagli spesso visita mentre si trova nella stanza in isolamento. Gioca con lui e portalo a fare delle passeggiate come faresti di solito.

Parte 3
Prevenire le Recidive

  1. 1
    Tratta tutti gli animali della casa che hanno avuto contatti con l'esemplare infetto. Se il cane ha avuto la rogna sarcoptica o la Cheyletiella, allora devi curare tutti gli altri cani e animali della famiglia che sono stati a stretto contatto con lui, altrimenti potrebbe venirne infettato nuovamente. Parla con il veterinario per sapere come curare gli altri animali ed evitare recidive.
  2. 2
    Tieni lontano il tuo amico fedele da altri esemplari potenzialmente infetti. Se sospetti che un cane o un gatto del vicinato abbia la rogna, dovresti evitare che il tuo amico a quattro zampe ne entri in contatto. Parlane con il proprietario e fagli sapere che credi che il suo animale sia malato; in alternativa, chiama un'associazione per la cura degli animali abbandonati, se si tratta di un randagio.
  3. 3
    Porta regolarmente il cane dal veterinario per i controlli. Dopo le cure, dovresti sottoporre l'animale a visite di controllo periodiche. Il medico sarà in grado di confermarti la completa scomparsa degli acari. Non cercare di curare da solo una recidiva senza prima consultare il veterinario, perché alcuni trattamenti sono tossici, se usati più di una volta in un breve lasso di tempo.

Consigli

  • Chiedi consiglio al medico in merito agli integratori e cambiamenti della dieta per migliorare la salute del pelo del cane prima, durante e dopo il trattamento contro la rogna.

Avvertenze

  • Indossa sempre dei guanti quando sottoponi il cane a bagni medicali e non indossare gioielli o abiti costosi.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Cani

In altre lingue:

English: Cure Mange in Dogs, Español: curar la sarna de los perros, Português: Curar Sarna, Русский: вылечить чесотку у собак, Français: soigner une démodécie canine, 中文: 治疗犬疥癣病, Deutsch: Räude behandeln, Bahasa Indonesia: Mengobati Kudis pada Anjing, Nederlands: Schurft bij honden genezen, Čeština: Jak léčit svrab u psů, العربية: علاج جرب الكلاب

Questa pagina è stata letta 157 127 volte.

Hai trovato utile questo articolo?