Come Curare un'Infezione della Vescica

Scritto in collaborazione con: Jurdy Dugdale, RN

In questo Articolo:Cure MedicheCurare l'Infezione a CasaDiminuire il Rischio di Recidive16 Riferimenti

Se senti bruciore durante la minzione, le urine sono torbide o emanano cattivo odore, è arrivato il momento di consultare il medico per sapere se soffri di un'infezione alla vescica. Questi processi infettivi, noti anche come cistiti o infezioni del tratto urinario, si possono curare rapidamente con gli antibiotici. In caso dovessero cronicizzarsi, potrebbe essere necessario ricorrere a un ulteriore trattamento e adottare alcuni semplici cambiamenti nello stile di vita. Assicurati di bere molta acqua e di riposarti a lungo in modo da guarire quanto prima possibile.

Parte 1
Cure Mediche

  1. 1
    Recati dal medico se temi un'infezione alla vescica. Può dirti se si tratta effettivamente di un'infezione urinaria o di qualcos'altro. Se non hai la possibilità di farti visitare dal tuo medico curante, prova ad andare presso la guardia medica o al pronto soccorso.[1]
    • Se sospetti un'infezione alla vescica, puoi acquistare un test per le infezioni delle vie urinarie.
    • Puoi anche controllare i segni di un'infezione urinando in un contenitore trasparente e lasciandolo riposare per un po' di tempo. Dopodiché sollevalo e vedi se l'urina è torbida o lascia sedimenti. Sono segni di un'infezione.
    • I sintomi di un'infezione alla vescica comprendono continuo bisogno di urinare, sensazione di bruciore durante la minzione, urine dall'aspetto rossastro o torbido, odore sgradevole e dolore pelvico nelle donne.
    • In caso di febbre, brividi, arrossamento della pelle o mal di schiena, è possibile che l'infezione si sia diffusa ai reni. In questo caso, cerca immediatamente assistenza medica.
    • Informa il medico se sei in stato di gravidanza o potresti essere incinta.
  2. 2
    Sottoponiti all'analisi delle urine per diagnosticare l'infezione. Il medico potrebbe prescriverti questo esame. Effettualo seguendo le sue istruzioni. In genere, devi andare in bagno e pulire gli organi genitali usando una salvietta antibatterica. Tieni il contenitore sopra il gabinetto mentre urini all'interno.[2]
    • In seguito, porta il campione in laboratorio.
    • Dato che alcuni tipi di batteri sono resistenti a determinati antibiotici, è probabile che il medico ti prescriva un'urinocoltura con antibiogramma per essere sicuro di darti un trattamento efficace. Non dimenticare di comunicargli i risultati.
  3. 3
    Prendi l'antibiotico seguendo le istruzioni del medico. Probabilmente ti prescriverà un farmaco in compresse da assumere una o due volte al giorno. Anche se il fastidio e il bruciore possono passare nel giro di pochi giorni, non sospendere l'assunzione finché non avrai terminato tutta la terapia.[3]
    • Le donne possono assumere antibiotici per un minimo di 3 giorni, tenendo conto che durante la gravidanza possono prenderli al massimo per 2 settimane. Di solito, agli uomini vengono prescritti per 1-2 settimane.
    • Se interrompi le cure, l'infezione potrebbe tornare con maggiore aggressività ed essere più difficile da eradicare.
    • Anche i neonati che hanno più di 2 mesi possono assumere antibiotici, però sotto forma di medicine masticabili. Consulta il pediatra per ulteriori informazioni.
    • Gli effetti collaterali più comuni degli antibiotici sono nausea e inappetenza. In caso di eruzioni cutanee, difficoltà respiratorie, orticaria o edema sul viso, consulta immediatamente il medico perché potrebbe trattarsi di una reazione allergica.
    • Superate le prime 1-2 dosi, raramente le reazioni allergiche sono gravi, sebbene alcune persone possano svilupparle in forma lieve (ad esempio, un'eruzione cutanea) dopo diverse assunzioni.
    • In alcuni soggetti femminili possono insorgere infezioni micotiche durante le cure antibiotiche. I bambini possono presentare questo effetto collaterale sotto forma di dermatite da pannolino. Quando prendi gli antibiotici, mangia yogurt che contengono lactobacillus acidophilus per prevenire una micosi.
  4. 4
    Vai in ospedale se la situazione è grave. Se hai mal di schiena, brividi, febbre e vomito, il medico potrebbe consigliarti di andare in ospedale. Ti verranno somministrati liquidi e antibiotici per via endovenosa. Il ricovero potrebbe durare qualche giorno.[4]
    • Consulta immediatamente il medico se senti dolore nella zona lombare non accompagnato da altri sintomi.
    • Se sei incinta e hai la febbre, il medico potrebbe consigliarti di andare in ospedale.
    • Se sei affetto da un'altra patologia, come un tumore, il diabete o una lesione lungo la colonna vertebrale, il medico può consigliarti il ricovero in ospedale in via precauzionale.
    • Se il paziente ha meno di 2 mesi, è preferibile somministrare una terapia endovenosa anziché le pillole o le compresse masticabili.[5]

Parte 2
Curare l'Infezione a Casa

  1. 1
    Chiedi al medico o al farmacista se puoi assumere un lieve antidolorifico. Gli antidolorifici da banco, come l'ibuprofene e il paracetamolo, possono alleviare il dolore e il disagio. Non prenderli senza il consenso del medico o del farmacista perché possono interferire con i farmaci che stai già assumendo.[6]
    • Prima di prenderli, segui sempre le istruzioni riportate nel foglietto illustrativo.
    • Il medico può prescriverti un medicinale a base di fenazopiridina per alleviare il dolore nei casi più gravi di infiammazione alla vescica. Non superare le dosi raccomandate e non prenderlo per un periodo di tempo più lungo rispetto a quello consigliato. La fenazopiridina può modificare il colore delle urine rendendole arancioni o rosse.
  2. 2
    Bevi più acqua per eliminare l'infezione. Ti aiuterà a urinare ed espellere i batteri dall'organismo. Cerca di consumare circa 2 l di acqua al giorno. Equivalgono approssimativamente a 8 bicchieri da 240 ml.[7]
    • Evita il caffè, l'alcol e le bevande contenenti caffeina finché non sarai guarito.
  3. 3
    Prova a bere il succo di mirtillo. Anche se le ricerche sono contraddittorie in merito, il succo di mirtillo può offrire un ulteriore aiuto contro le infezioni e abbassare l'acidità delle urine. Prova a berlo in aggiunta all'acqua per ottenere risultati migliori.[8]
    • Evita il succo di mirtillo se stai prendendo un anticoagulante, come il Warfarin. L'interazione tra queste due sostanze può causare un'emorragia.
    • Cerca un prodotto a base di succo puro al 100%, senza zucchero o con pochi zuccheri aggiunti. I migliori sono i succhi di alta qualità e totalmente naturali. Recati presso un negozio di alimenti biologici o compra i mirtilli e preparalo in casa. Cerca su Internet una ricetta che non riporti lo zucchero tra gli ingredienti.
  4. 4
    Applica il calore sul basso ventre o lungo la schiena per alleviare il dolore. Puoi utilizzare un cuscinetto riscaldante, una borsa dell'acqua calda o un cerotto termico. Appoggia il dispositivo sull'area dolorante e lascialo per 20 minuti al massimo.[9]
    • Se vuoi adoperare la borsa dell'acqua calda, riempila con acqua calda, ma non bollente. Avvolgila in un asciugamano prima di metterla a contatto con il corpo.
  5. 5
    Evita i rapporti sessuali finché non ti sarai ripreso. Possono peggiorare l'infezione o causare disagio durante la guarigione. Aspetta di aver terminato la cura antibiotica o avere il consenso del medico prima di fare nuovamente sesso.[10]
    • Le donne sono particolarmente vulnerabili allo sviluppo di infezioni delle vie urinarie dopo i rapporti sessuali. Tuttavia, puoi ridurre il rischio di infezione alla vescica urinando e facendo una doccia subito dopo.

Parte 3
Diminuire il Rischio di Recidive

  1. 1
    Rivolgiti nuovamente al medico per sottoporti a ulteriori esami. Se hai avuto almeno due infezioni alla vescica nel giro di 6 mesi, potresti essere affetto da una patologia sottostante che necessita di cure specifiche. Il medico può prescriverti ulteriori accertamenti.[11]
    • Per stabilire se l'anatomia della vescica è causa di frequenti infezioni, può consigliarti un esame di diagnostica per immagini, come un'ecografia, una tomografia computerizzata (TC) o una risonanza magnetica (RM).
    • Nei casi più gravi, potrebbe prescrivere una cistoscopia, che consiste nell'introdurre un tubicino (cistoscopio) nelle vie urinarie in modo da esplorare visivamente le pareti interne della vescica. Il cistoscopio viene inserito attraverso l'uretra, che è il condotto che trasporta l'urina all'esterno del corpo.
  2. 2
    Prendi un antibiotico a basso dosaggio per un periodo massimo di 6 mesi. Assumilo seguendo le istruzioni del medico. Curerà l'infezione alla vescica e ti aiuterà a prevenire ulteriori complicazioni. Se all'inizio non risulta efficace, il medico potrebbe prolungare la durata del trattamento.[12]
  3. 3
    Usa un antibiotico dopo aver fatto sesso. Se il medico sospetta che la ricorrenza delle infezioni dipenda dall'attività sessuale, potrebbe prescriverti un antibiotico da assumere dopo i rapporti sessuali. Prendilo seguendo le sue istruzioni. In genere, si tratta di antibiotici preventivi venduti a dosi molto basse, che vanno presi solo una volta al giorno.[13]
    • Cerca di urinare dopo aver fatto sesso. Questa abitudine contribuisce a prevenire lo sviluppo di infezioni a carico della vescica. Per le donne può essere utile farlo in piedi in modo da svuotarla completamente.
    • Anche la doccia può aiutare a prevenire le infezioni del tratto urinario dopo i rapporti sessuali. Tuttavia, evita di fare il bagno perché il fatto di immergersi nell'acqua può aumentare il rischio di infezioni.
  4. 4
    Inizia la terapia estrogenica vaginale se sei in post-menopausa. Il medico potrebbe prescriverti una crema a base di estrogeni (se non la stai già utilizzando) per alleviare bruciori o pruriti causati dalle infezioni alla vescica. Utilizzala seguendo le sue istruzioni.[14]
    • La crema deve essere applicata direttamente in vagina. Puoi usarla all'interno e anche all'esterno dell'orifizio vaginale.
    • Gli estrogeni vaginali possono essere assunti anche sotto forma di pessario, ovvero una supposta da inserire direttamente in vagina con l'ausilio di un applicatore di plastica.
  5. 5
    Urina frequentemente per evitare che l'infezione ritorni. Se senti il bisogno, non trattenerti. Vai in bagno prima possibile. Successivamente, asciugati dalla parte anteriore a quella posteriore per evitare la diffusione di batteri nel tratto urinario.[15]
  6. 6
    Smetti di usare prodotti irritanti per l'igiene intima femminile. Lavande, spray deodoranti e altri prodotti profumati possono irritare le vie urinarie. Se soffri di frequenti infezioni alla vescica, interrompi l'uso di questo tipo di prodotti. Inoltre, adopera gli assorbenti esterni al posto dei tamponi durante il ciclo mestruale.[16]
    • Anche l'uso della biancheria intima di cotone poco aderente può aiutare a prevenire le recidive. Evita i jeans attillati e opta per i pantaloni più larghi composti con tessuti traspiranti.
    • Usa un detergente delicato e senza profumo per lavare le parti intime.

Avvertenze

  • Se senti dolore alla schiena o ai fianchi, hai febbre, vomito o brividi, chiama immediatamente il medico. Potrebbe trattarsi di un'infezione ai reni.
  • Sebbene le infezioni alla vescica siano più comuni nelle donne, anche gli uomini possono soffrirne.
  • Se hai un'infezione, non prendere antibiotici senza il consenso del medico, anche se in passato ti sono stati prescritti.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Jurdy Dugdale, RN. Jurdy Dugdale lavora come Infermiera Registrata in Florida. Ha ricevuto la Licenza Infermieristica dal Florida Board Nursing nel 1989.

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Treat a Bladder Infection, Español: tratar una infección de vejiga, Deutsch: Eine Blasenentzündung behandeln, Português: Tratar uma Infecção Urinária, Français: soigner une infection urinaire, 中文: 治疗膀胱感染, Русский: лечить инфекцию мочевого пузыря, Nederlands: Een blaasontsteking behandelen, Bahasa Indonesia: Menangani Infeksi kandung kemih, Čeština: Jak léčit infekci močového měchýře, 日本語: 膀胱感染症を治す, العربية: علاج عدوى المثانة, 한국어: 방광염 치료법, हिन्दी: यूरिनरी ट्रैक्ट इंफेक्शन (UTI) का उपचार करें, Tiếng Việt: Chữa trị Viêm Đường tiết niệu

Questa pagina è stata letta 19 894 volte.
Hai trovato utile questo articolo?