Come Dare Consigli

In questo Articolo:Agire CorrettamenteAscoltare la Storia dell'AltroDare un Buon ConsiglioApprofondire

Dare consigli non è uno dei compiti più facili. Si può essere sottoposti a una notevole pressione, soprattutto se in genere (involontariamente) si danno cattivi consigli. Con i seguenti suggerimenti diventerai un professionista nel dare consigli in pochissimo tempo! Comincia a leggere l'articolo dal primo passaggio.

Parte 1
Agire Correttamente

  1. 1
    Non giudicare chi hai di fronte. Il primo passo fondamentale nel dare buoni consigli (o qualsiasi consiglio, in verità) è non giudicare l'altra persona. Nessuno dovrebbe essere giudicato inferiore o in errore per una sola decisione che ha preso. Tutti abbiamo delle carte da giocare in mano e quelle che hai in mano, con ciò che sei riuscito a trarre, non hanno nulla a che fare con quelle giocate da qualcun altro.
    • Conserva la tua serietà e ricorda ciò che tua madre ti ha insegnato: se non hai niente di bello da dire, non dire nulla.
  2. 2
    Liberati dei tuoi pregiudizi. Naturalmente, tutti noi abbiamo le nostre opinioni su ciò che è giusto o sbagliato, ma quando dai un consiglio, l'ideale è dare all'altro gli strumenti per prendere le sue decisioni, non prendere decisioni per lui. Prova a rimuovere le tue convinzioni dalla conversazione e concentrati solo su come aiutare chi hai di fronte a giungere alle sue conclusioni.
    • Ad esempio, se un'amica sta prendendo in considerazione di interrompere la gravidanza, ma non crede che sia la cosa giusta da fare, non passare tutto il tempo a dirle quanto sarebbe sbagliata questa scelta. Invece, orientala verso una discussione che generi un confronto equilibrato.
    • Dovresti rivelare il tuo personale parere solo quando qualcuno ti chiede "Che cosa faresti?". Basta che tu sia sicuro di spiegare i motivi per cui hai una determinata opinione, in modo che l'altro possa capire il tuo ragionamento.
  3. 3
    Sii onesto. Se non sei un esperto, dillo a chi hai di fronte. Non devi darti interamente, dal momento che ciò di cui tutti hanno davvero bisogno è un buon ascoltatore. Tuttavia, è importante che non dare l'impressione di essere un'autorità quando non lo sei.
    • Va bene anche dire Non parlare, "So come ti senti". Tuttavia, sarebbe meglio dire qualcosa del tipo "Hai ragione a essere arrabbiato su questa cosa" o "Posso immaginare come questa situazione mi farebbe sentire trascurato".
  4. 4
    Esprimi fiducia in chi ti sta di fronte. A volte tutto ciò di cui una persona ha bisogno per prendere la decisione giusta è sapere che qualcuno crede in lei, pensando che farà la cosa giusta. Sii questo per chi ti è di fronte, soprattutto se nessun altro lo sa fare. Digli qualcosa come: "È una decisione molto difficile, ma so che vuoi fare la cosa giusta. E so che la farai. Devi solo lasciare che tutto il coraggio, che sono certo che tu hai, splenda fuori".
  5. 5
    Sappi quando è opportuno e quando non è opportuno intervenire. Con intervenire si intende dare consigli non richiesti a qualcuno che probabilmente non li vuole. Spesso è una cosa che si può fare coinvolgendo diversi amici e familiari che ti sostengono, ma anche da soli. Naturalmente, è importante sapere quando dovresti e non dovresti intervenire e quando dare consigli a qualcuno che non li desidera. In generale, è opportuno riservare questa attenzione solo nei momenti in cui sei preoccupato che qualcuno costituisca un pericolo per sé o per altri.
    • Se si tratta di un fidanzato che non approvi a causa della sua personalità o per questioni religiose, queste non sono buone ragioni per intervenire. Tuttavia, se sei preoccupato che un'amica stia subendo abusi fisici dal fidanzato perché si presenta a scuola con i lividi, questo è un buon momento per agire.
    • Talvolta avere polso è necessario per convincere qualcuno a fare la scelta giusta, ma spesso può mettere l'altra persona sulle difensive. Si tratta di una situazione molto difficile e agire potrebbe essere un po' azzardato.

Parte 2
Ascoltare la Storia dell'Altro

  1. 1
    Ascolta. Quando qualcuno sta parlando e cercando di ricevere un tuo consiglio, comincia semplicemente ad ascoltare. Il più delle volte, tutto ciò che occorre a una persona è un buon ascoltatore, perché ha la necessità di essere ascoltata. Questo le dà la possibilità di risolvere i suoi problemi e arrivare ad accettare una situazione nella propria mente. Non parlare finché non ha terminato, a meno che non sembra di avere bisogno di una risposta diretta.
  2. 2
    Non offrire ancora un'opinione. Se chiede la tua opinione sulla storia raccontata parzialmente, dai risposte evasive e fai domande per avere prima tutte le informazioni. Questo perché è necessario formarsi un'opinione completa e informata prima di poter davvero dare buoni consigli. Potrebbe manipolare la storia e cercare di ottenere una risposta da te prima di esporre tutti i fatti, al fine di ricevere la risposta che spera veramente.
  3. 3
    Fai molte domande. Dopo che ha raccontato la sua storia, fai domande per ottenere maggiori informazioni. In questo modo riuscirai a sviluppare un'opinione più completa e informata, ma potresti anche aiutare l'altra persona a pensare a cose che non aveva preso in considerazione, come alternative o altri punti di vista. Fai domande come:
    • "Perché hai detto questo?"
    • "Quando gliel'hai detto?"
  4. 4
    Chiedi se vuole un consiglio! Una buona abitudine è quella di chiedere se vuole anche un consiglio. Alcune persone vogliono solo parlare e non sentirsi dire cosa fare. Se dicono che gradirebbero un consiglio, daglielo. Se dicono di no, allora basta dire qualcosa come: "Beh, se continui ad avere problemi, sono qui e felice di aiutarti ad affrontarli".

Parte 3
Dare un Buon Consiglio

  1. 1
    Prendi tempo per pensare al problema, se puoi. Se puoi avere un giorno o anche un paio d'ore per pensare al suo problema e alle possibili soluzioni, prendilo per riflettere davvero su ogni possibile soluzione o modo di affrontare il problema. Potresti persino cogliere l'occasione per chiedere a un'altra persona un consiglio, se conosci qualcuno più informato sulla questione. Tuttavia, molte volte le persone hanno bisogno di un aiuto immediato dal momento in cui effettivamente chiedono consiglio, perciò potresti semplicemente rispondere sfruttando il meglio delle tue capacità ed esaminare il problema più approfonditamente in seguito.
  2. 2
    Orienta chi ti sta di fronte attraverso gli ostacoli. Riesaminate insieme quali sono le difficoltà della situazione e perché rappresentano un problema. Qualcosa che vede come una barriera invalicabile potrebbe essere in realtà facile da superare grazie a un piccolo punto di vista esterno.
    • "Allora, vuoi andartene, ma sei preoccupato che sia una cosa impossibile. Quali sono le cose che ti impediscono di muoverti? Devi trovare un lavoro prima, giusto? Va bene. Che altro? Non puoi lasciare tuo padre da solo qui, giusto?".
  3. 3
    Aiuta a valutare il problema dall'esterno. A volte le persone prestano troppa attenzione ai dettagli, rischiando di non capire la situazione generale. Hanno difficoltà a vedere la loro situazione per intero o persino le possibili soluzioni, perché sono così fissati su alcuni piccoli problemi. Aiutale a fare un passo indietro, riesaminando il quadro, dal tuo punto di vista esterno.
    • Ad esempio, se un'amica è preoccupata di portare il suo nuovo ragazzo a una festa, perché più vecchio di lei e non vuole essere giudicata, potresti sottolineare il fatto che probabilmente non conosce nessuno alla festa comunque, quindi la cosa non fa alcuna differenza.
  4. 4
    Apri l'altra persona a tutte le alternative. Mostrale come muoversi tra tutte le alternative che ha preso in considerazione. Poi, prova a pensare ad altre nuove possibilità a cui non ha ancora pensato, offrendogliele. In questa prima fase, è importante cercare di trattenerla dal cancellare eventuali opportunità, in modo da valutare tutte le alternative allo stesso modo e alla luce di altre.
    • Quando disdegna un'alternativa, cerca di scoprire il vero motivo. A volte, potrebbe obiettare in base a una comprensione erronea della possibilità proposta.
    • Di' qualcosa come: "Allora vuoi dire a tuo marito che sei di nuovo incinta, ma devi farlo attentamente perché avete difficoltà economiche in questo momento. Puoi aspettare a dirglielo finché non avrai scoperto come sarà questo nuovo lavoro o puoi dirglielo ora in modo che abbia più tempo per esaminare le alternative. Hai visto se esiste un programma di sostegno economico alle famiglie nel tuo comune, per cui fare domanda, parlandone insieme con lui?"
  5. 5
    Aiuta a valutare queste alternative. Una volta che è tutto davanti ai vostri occhi, guida l'altra persona attraverso ogni possibilità e confrontate insieme i pro e i contro. Tra voi due, tu dovresti essere in grado di elaborare un quadro meno distorto di ciò che si può fare per risolvere il problema.
    • "Raccontare al tuo ragazzo che desideri sposarti è una possibilità, ma conoscendolo lo farà sentire come se lo stessi giudicando. Un'altra opzione sarebbe quella di prendere un appuntamento con me e Carlo. Carlo potrebbe parlargli da uomo a uomo e magari cercare di scoprire perché è così esitante".
  6. 6
    Dai le informazioni che puoi. Se hai qualche consiglio basato sull'esperienza o anche solo maggiori informazioni su quello che potrebbe aspettarsi, non esitare a mettere al corrente chi ti sta di fronte, una volta che avrete discusso delle alternative possibili. Probabilmente userà queste ulteriori informazioni per consolidare ciò che sente riguardo alle opzioni valutate.
    • Anche in questo caso, ricordati di non far trasparire alcun pregiudizio e giudizio dalla voce e dalle parole quando dai questo consiglio.
  7. 7
    Sappi quando essere duro e quando essere morbido. La maggior parte delle volte le persone hanno bisogno di un positivo, ma motivazionale discorso di incoraggiamento. Altre volte, però, avvertono realmente la necessità di sentire come stanno le cose. Talvolta, devono solo avere un calcio nel sedere. Devi imparare a valutare quando è necessaria l'una o l'altra cosa, il che è difficile. Non c'è una formula standard. In genere, quando qualcuno si fa del male e non impara la lezione, è il momento di intervenire.
    • Tuttavia, se non hai un buon rapporto con questa persona o se tende a prendere le critiche molto male, dirle ciò che ha bisogno di sentire potrebbe non favorire il vostro rapporto nell'immediato.
    • Anche quando dai a qualcuno una spinta utile, è importante non essere solo uno strumento di franchezza.
  8. 8
    Sottolinea il fatto che non controlli il futuro. Le persone, quando cercano consigli, spesso vogliono una garanzia. Ricorda loro che non puoi darla, che non c'è modo di predire il futuro. Tuttavia, dimostra che possono contare sul tuo supporto e che, anche se le cose non vanno come sperano, la vita continua sempre.

Parte 4
Approfondire

  1. 1
    Dai una mano a chi ti sta di fronte, se lo vuole. Se hai a che fare con una situazione in cui puoi realmente fare qualcosa, come ad esempio in molte situazioni interpersonali o in qualche soffocante problema di lavoro, offri il tuo aiuto. Probabilmente lo rifiuterà, ma l'importante è essere coerente, una volta che ti sarai offerto.
    • Naturalmente, se sai che per te sarebbe terribile aiutare una determinata persona, non offrirle un aiuto personale, ma adoperati a trovare qualcun altro che può darle una mano.
  2. 2
    Continua a dare il tuo sostegno. Anche se naviga in una situazione difficile, continua a sostenere il più possibile chi ti chiede consigli. Il tuo sostegno può essere semplice, come difendere la sua posizione, o un po' più impegnativo, come coprire il suo turno di lavoro se deve lasciarlo per affrontare una certa situazione. Sapere che puoi sempre sostenerla può rappresentare un'enorme differenza per questa persona.
  3. 3
    Trova argomentazioni di supporto. Fai una piccola ricerca sul problema che sta avendo e invia a chi stai aiutando qualche link utile. Puoi anche acquistare un libro, purché sia inerente al suo problema. È un ottimo modo per dare a qualcuno gli strumenti necessari per risolvere i propri problemi.
  4. 4
    Esamina ulteriormente la questione. Se non offre nessun ulteriore informazione o aggiornamento, dovresti chiederglielo (a meno che non voglia chiaramente parlarne). In questo modo dimostrerai di avere realmente cura della persona e che realmente ti preoccupi di vedere risolto il suo problema.

Consigli

  • È bene conoscere qualcosa sull'argomento per cui serve il tuo aiuto (cioè corteggiamento, amici, scuola ...). Se non hai molta esperienza al riguardo, metti al corrente la persona che non sei un esperto.
  • Controlla se va tutto bene ogni tanto. Chiedi come procedono le cose e se si stanno risolvendo.
  • Presta la massima attenzione a non ferire i sentimenti dell'altro!
  • Non suggerire nulla che possa danneggiare la persona.
  • Pensa prima di parlare. Se le cose vanno mostruosamente male, rischi di prendertene la colpa.

Avvertenze

  • Se sembra che qualcuno possa farsi del male, cerca immediatamente l'aiuto di un professionista.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 16 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Comunicazione

In altre lingue:

English: Give Advice, Español: dar consejos, Deutsch: Jemandem einen Rat geben, Français: donner des conseils, Русский: давать совет, Português: Dar Conselhos, 中文: 提意见, Bahasa Indonesia: Memberi Nasihat

Questa pagina è stata letta 2 960 volte.
Hai trovato utile questo articolo?