Come diceva Oscar Wilde, il modo migliore per utilizzare i buoni consigli è condividerli con gli altri, non ha senso tenerli per sé. Prima di dare un consiglio, innanzitutto verifica che la persona con cui stai parlando sia ben predisposta a ricevere le tue parole, oppure sta solo cercando qualcuno che possa ascoltare e capire i suoi problemi. Non dare per scontato che tutte le persone stiano aspettando dei consigli da parte tua. Anche se hai avuto esperienza del problema, tutto ciò che devi fare è ascoltare attentamente senza interrompere e cercare di capire la situazione. A quel punto, solo se chiaramente TI VENGONO CHIESTI dei consigli puoi agire e dire la tua. Dare consigli è un onore, ma anche una responsabilità. I buoni consigli possono aiutare le persone a prendere delle decisioni giuste nella vita, o intraprendere nuovamente una strada che avevano abbandonato. Dei cattivi consigli possono avere delle conseguenze disastrose. Per evitare il peggio basta riflettere a lungo prima di parlare.

Passaggi

  1. 1
    Ascolta la persona che ha bisogno di un consiglio. Ogni situazione è diversa, pertanto non pensare di avere una soluzione pronta per ogni tipo di problema. Ascolta attentamente le parole della persona che cerca il tuo aiuto e cerca di cogliere ogni singolo aspetto della situazione. Se hai bisogno di chiarimenti fai pure delle domande. Ascoltare attivamente non solo ti permetterà di dare dei consigli migliori, ma aumenterà le possibilità che la persona li accetti e li porti avanti con successo.
  2. 2
    Mettiti nei panni dell’altro. Cerca di immaginare te stesso nella medesima situazione. Se hai vissuto qualcosa di simile pensa a cosa hai imparato dalla tua esperienza, ma non contare solo sulle tue conoscenze nel dare consigli, cerca di capire ogni aspetto di ciò che la persona che hai davanti sta passando. Le circostanze sono sempre diverse da individuo a individuo.
  3. 3
    Pensa alle possibili conseguenze dei tuoi consigli. Pensa a ciò che accadrebbe se quella persona non usasse i tuoi consigli. Se non ti vengono in mente delle differenze sostanziali vuol dire che il tuo consiglio, anche se valido, non è in realtà così necessario. Lo stesso vale se la cosa che consigli di fare è impossibile da realizzare. Se già senti che i tuoi consigli potrebbero portare a un risultato peggiore della situazione attuale, allora non sei sulla strada giusta e farai meglio ad astenerti dal consigliare.
    • Prenditi il tuo tempo. Cerca di pensare a lungo a tutte le possibili conseguenze e considera sia i pro che i contro delle situazioni. Pensa al prezzo da pagare per ottenere qualcosa e ai suoi benefici. Questo processo è indispensabile, soprattutto se si è di fronte a un problema difficile da risolvere.
    • Valuta i benefici (e le conseguenze) sia a breve che a lungo termine. Le decisioni più importanti sono così difficili da prendere proprio perché è necessario valutare prima una serie di fattori, e le possibili ripercussioni nel tempo. Cerca di guardare più lontano che puoi.
  4. 4
    Prova empatia. Molte situazioni richiedono una sensibilità e maturità particolari. Se sei veramente capace di metterti nei panni dell’altro, sicuramente l’empatia si svilupperà spontaneamente. Inoltre, ricordati che nel dare consigli devi tenere conto delle emozioni della persona che hai di fronte e delle sue reazioni. Saper dare consigli non è soltanto un esercizio di razionalità, spesso non consiste solo nel suggerire le scelte migliori, ma anche riuscire a risolvere i propri conflitti emotivi.
  5. 5
    Rifletti a lungo insieme alla persona a cui vorresti dare consigli. A volte non è possibile intuire la soluzione giusta per un problema, quindi valutare insieme le possibili alternative potrà portare a risultati validi. Anche per un problema semplice da risolvere abitua la persona che si trova in difficoltà a sviluppare una propria capacità di risoluzione basata sul ragionamento.
  6. 6
    Sii onesto. Se i tuoi consigli potrebbero avere delle conseguenze potenziali, fai in modo che la persona ne sia consapevole. Se non ti senti all’altezza di dare un consiglio specifico, o se non possiedi le conoscenze adeguate, dillo senza timori e con onestà. Il tuo obiettivo non deve essere semplicemente dispensare consigli, ma aiutare la persona che ha chiesto il tuo aiuto a fare la scelta migliore. Non sei un venditore.
  7. 7
    Dai il buon esempio. Se consigli di fare una cosa e poi le tue azioni esprimono l’esatto contrario, il tuo consiglio sarà colto come un atto di ipocrisia. Se eviti di “predicare bene e razzolare male” le persone prenderanno più seriamente le tue parole.
  8. 8
    Renditi conto che i tuoi consigli potrebbero non essere accettati. Solo perché qualcuno ti ha chiesto aiuto non significa che i tuoi suggerimenti verranno messi in pratica. La persona che ti ha chiesto un consiglio conosce meglio di te la sua situazione attuale, e i suoi desideri, pertanto non puoi essere veramente sicuro che il tuo consiglio sia la cosa migliore da fare nel suo caso. A volte si chiede un consiglio solo per ottenere un confronto o avere delle idee, quindi non sorprenderti se chi ti ha chiamato in causa poi non seguirà i tuoi suggerimenti, anche se validi, per seguire la sua strada, e magari sbagliare. Lascia che ognuno viva come vuole.
    Pubblicità

Consigli

  • Pensaci due volte prima di dare consigli a una persona che non te lo ha chiesto chiaramente. Se non ti viene chiesto, il tuo consiglio può risultare offensivo e il tuo rapporto con quella persona potrebbe deteriorarsi. Difficilmente i consigli non richiesti vengono presi in considerazione. Solo nel caso in cui una persona che conosci bene sta per compiere un grande errore puoi cercare di dare un consiglio per evitare il peggio.
  • Non dare dei consigli che tu stesso non vorresti seguire. Pensa se nei suoi panni riusciresti a mettere in pratica i tuoi suggerimenti, è una prova per verificare se il consiglio può essere utile oppure no.
  • Non avere paura di dire che non ti senti in grado di dare un buon consiglio in una situazione specifica. Se non sai che consigli dare ma vorresti aiutare qualcuno, puoi consigliare di ascoltare il parere di una persona che ha maggiori conoscenze e sarà in grado di valutare le cose meglio di te.
  • Quasi tutti i consigli sono soggettivi. Assicurati di riuscire a separare la tua opinione dalla realtà oggettiva. Puoi condividere con la persona che vuoi aiutare entrambi i lati della medaglia.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non dare consigli che non ti senti in grado di dare, soprattutto se non hai le conoscenze adeguate, per esempio per questioni mediche o legali se non sei un dottore o un avvocato. Puoi condividere tutto quello che hai imparato di alcuni argomenti, ma assicurati che la persona che vuoi aiutare si confronti con una figura professionale.
  • Se qualcuno ti rivela delle informazioni a carattere privato, non condividerle con altri.
  • Assicurati di non avere alcun conflitto d’interessi con la persona che vorresti aiutare: se cerchi di convincere qualcuno a fare qualcosa perché potresti trarne benefici non stai dando un consiglio onesto. Non dare mai consigli se non senti di essere completamente onesto e disinteressato.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 29 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 8 120 volte
Categorie: Interazioni Sociali
Questa pagina è stata letta 8 120 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità