Come Dare da Mangiare ai Polli

Scritto in collaborazione con: Amy Harrison, Esperta di Avicoltura

I polli sono soliti nutrirsi di ciò che trovano nei cortili delle fattorie, infatti si cibano degli scarti della cucina, granaglie e mangime. Tuttavia, la loro alimentazione deve essere bilanciata: necessitano di una grande quantità di calcio per produrre le uova e di molte proteine per diventare un cibo sano. Durante le fasi della loro crescita, cerca di variare e integrare l’alimentazione dei tuoi polli.

Metodo 1 di 4:
Parte 1: Dare da Mangiare ai Pulcini

  1. 1
    Inizia a dare da mangiare ai pulcini un’ora dopo la loro nascita. Inizia a nutrirli regolarmente dopo un giorno.
  2. 2
    Dai ai pulcini appena nati un misto di 3 litri e mezzo circa d’acqua e ¼ di tazza di zucchero e, se possibile un cucchiaio di Terramicina, un antibiotico utilizzato per curare infezioni batteriche.[1]
  3. 3
    Compra dei mangimi per lo svezzamento nei negozi specializzati. Questi composti dovrebbero contenere il 20% di proteine, una quantità più alta rispetto a quella contenuta nei mangimi per polli più anziani. Dai da mangiare questo composto ai pulcini di un’età compresa tra 1 e 8 settimane.[2]
  4. 4
    Valuta se acquistare un kit medicinale per la coccidiosi. Se invece i tuoi polli sono stati vaccinati, scegli del semplice mangime per lo svezzamento.
  5. 5
    Metti da parte 14 kg di mangime di svezzamento per darlo a 10 polli per 6 settimane.[3]
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Parte 2: Dare da Mangiare ai Polli in Fase di Crescita

  1. 1
    Dopo 8-10 settimane, sostituisci il mangime di svezzamento con uno per favorire la crescita dei polli. Il livello di proteine dovrebbe essere intorno al 16%. Per i polli da carne si consiglia di somministrare un mangime con il 20% di proteine.
  2. 2
    Raggiunte le 10 settimane, i polli possono iniziare a mangiare gli avanzi della cucina. Inizia con piccole quantità, poiché staranno ancora assumendo il mangime per la crescita.
  3. 3
    Metti una ciotola con porridge di mais a disposizione dei polli. Li aiuterà a digerire meglio frutta e verdura. Il mangime è comunque composto da ingredienti che facilitano la digestione.
  4. 4
    Non dare ai polli mangimi strato prima che compiano 18 settimane di età. Il contenuto di calcio potrebbe danneggiare i reni e ridurre la durata della loro vita.
  5. 5
    Ricorda che i polli mangiano solo durante il giorno. Copri gli avanzi per evitare che insetti e parassiti contaminino il cibo durante la notte.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Parte 3: Dare da Mangiare alle Galline da Uova

  1. 1
    Inizia a dare alle galline da uova del mangime strato quando hanno 20 settimane di età. Puoi optare per il tipo multiuso; tuttavia, il mangime strato può avere fino al 2% di proteine in più e un contenuto di calcio più elevato per rendere i gusci delle uova più forti. Per 10 polli, avrai bisogno dagli 8 agli 11 kg di mangime.[4]
    • Il mangime può essere acquistato sotto forma di pallottole, poltiglia o briciole.
  2. 2
    Dai ai polli una ciotola con degli integratori di calcio. I gusci di uova di struzzo sgretolati sono una importante fonte di calcio. Non mischiare il calcio con il mangime strato.
  3. 3
    Per integrare la dieta delle galline da uova, ogni settimana aggiungi al cibo delle quantità limitate di vermi della farina e semi di zucca o di girasole. Per facilitare la digestione, metti sempre una ciotola di porridge di mais a disposizione degli animali.
  4. 4
    Durante l’inverno integra il mangime dei polli. A causa del freddo, i polli mangiano di più. Integra il mangime con un composto di mais macinato, avena farina e altri cereali. La quantità deve essere limitata o quasi nulla durante l'estate.
  5. 5
    Evita di nutrire i polli con agrumi, cibi salati, rabarbaro, cioccolata, cipolla, aglio, erba, fagioli crudi, semi o buccia di avocado, uova crude, zucchero/caramelle o buccia di patate verdi crude. Tali alimenti sono tossici per questi animali.[5]
  6. 6
    Lascia i polli liberi di muoversi e scorrazzare nel prato. I prati con erba e piante tenere e giovani migliorano la loro alimentazione. Tuttavia, i prati trattati con pesticidi o che hanno un solo tipo di erba potrebbero eliminare o limitare molte risorse importanti di nutrienti. [6]
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Parte 4: Dare da Mangiare ai Polli da Carne

  1. 1
    Acquista mangime specifico per lo svezzamento dei polli da carne. Somministra questo mangime fino alle 6 settimane di età. Questo tipo di alimento è diverso da quello strato e ha un contenuto di proteine dal 20 fino al 24%.
    • Per 10 polli avrai bisogno di circa 20-23 kg di questo tipo di mangime.
  2. 2
    Compra delle pallottole di mangime specifico per polli da carne. Somministralo ai polli di 6 settimane fino al raggiungimento dell'età da macello. Il contenuto di proteine varia dal 16 al 20%. Per 10 polli avrai bisogno dai 7 ai 9 kg di questo tipo di mangime.
  3. 3
    Considera che i polli da carne devono avere cibo disponibile giorno e notte. Alcuni volatili da carne mangiano sia di giorno sia di notte e nel pollaio hanno delle luci per incoraggiarli a mangiare di più. Puoi provare a seguire questo regime nel periodo prima del macello.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Acqua
  • Zucchero
  • Terramicina
  • Mangime di svezzamento
  • Mangime di svezzamento per polli da carne
  • Mangime per favorire la crescita dei polli
  • Mangime strato
  • Avanzi di cucina
  • Porridge di mais
  • Gusci di uova di struzzo
  • Vermi della farina
  • Zucca
  • Semi di zucca
  • Mangime per polli da carne adulti
  • Cereali

Community Tested By:

Amy Harrison
Esperta di Avicoltura
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Amy Harrison, un membro fidato della comunità wikiHow. Amy Harrison ha più di cinque anni di esperienza di lavoro a diretto contatto con il pollame. Ha lavorato in una fattoria avicola fondata sulla vendita di uova da allevamento all'aperto, dove si è occupata della gestione del pollame per un anno intero. Ha esperienza nell'allevamento di galline e quaglie, nella cura dei pulcini, nella gestione dei loro problemi di salute e delle loro esigenze alimentari.
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 37 239 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità