Come Dare in Pegno un Gioiello

In questo Articolo:Di che cos'è fatto il gioiello?Valutare il Peso e le DimensioniStimare il gioielloDare in Pegno il Gioiello

Quando dai in pegno un gioiello, non aspettarti i prezzi della gioielleria. Detto questo, è importante ricavare il più possibile. Seguendo i suggerimenti di questo articolo, avrai maggiori possibilità di ottenere prezzi decenti.

1
Di che cos'è fatto il gioiello?

  1. 1
    Stabilisci il materiale di cui è composto il tuo gioiello. Il banco dei pegni accetta per lo più oro e platino.
    • Normalmente questi metalli preziosi hanno un prezzo per grammo in base al quale il banco dei pegni paga.

2
Valutare il Peso e le Dimensioni

  1. 1
    Pesa il gioiello sull'apposita bilancia. Una volta stabilito il peso, compreso quello di eventuali pietre, puoi calcolarne il valore approssimativo.
  2. 2
    Moltiplica il peso dei grammi per il prezzo corrente applicato dai negozi che trattengono in pegno l'oro usato. Per esempio, il pezzo pesa 10 grammi: moltiplica 10 x 28 € (controlla la miglior tariffa tra i vari negozi in base alla caratura dell'oro, ad esempio 9 kt, 18 kt, 24 kt).
    • È molto importante controllare la purezza dell'oro o del platino del tuo gioiello. Normalmente l'indicazione della purezza viene stampigliata sul pezzo: 375 significa che è di 9kt; 750 significa che è di 18 kt. È fondamentale perché chi prende in pegno il gioiello può confonderti volutamente dicendoti che si tratta di un pezzo da 9 kt, quando in realtà è di 18 kt.
  3. 3
    Controlla la dimensione del diamante o delle pietre. Normalmente le pietre piccole sotto i 0,5 kt vengono pagate molto poco, perché ne esistono molte in commercio. Per le pietre più grandi, come i diamanti, il valore si calcola in base alla relazione del Rappaport (normalmente la metà del valore dei prezzi al dettaglio).
    • I banchi dei pegni solitamente pagano il valore riportato dal Rappaport meno il 40%.
    • Nota che le case come Cartier, Chopard, Gucci, ecc. applicano un valore aggiunto, in quanto sono marchi con prezzi di rivendita fissi. I rivenditori dovrebbero pagare dal 50 al 70% del valore di questi pezzi. Vedi in Internet a quanto sono venduti e saprai.

3
Stimare il gioiello

  1. 1
    Procurati un rapporto gemmologico. Può essere utile produrre un rapporto gemmologico. Procurati una valutazione certificata e portala al banco dei pegni: sarà più facile ottenere un prezzo equo. Un perizia datata non ti aiuterà molto, perché il valore dell'oro e dei diamanti può cambiare in modo significativo nel corso del tempo. Una valutazione che risale a meno di due anni è la soluzione migliore. È probabile che ricaverai di più da un gioiello munito di valutazione rispetto a uno sprovvistone.
    • Supponi di avere un anello di diamanti con un valore al dettaglio stimato intorno ai € 2.950,00. Ti puoi aspettare di ottenere dal 25% al 30% di questo valore in caso di vendita presso un banco dei pegni. Immagina che in questo modo ricaverai circa € 885,00 vendendo l'oggetto presso un banco dei pegni. Questo valore si avvicina molto al ricavo che realizzeresti usando la relazione Rappaport. Se questo è il calcolo, dividi prima il valore al dettaglio stimato (€ 2950,00) per due, che sarebbe: € 1475,00. Applica il 40% e il ricavo dalla vendita presso il banco dei pegni sarebbe di € 885,00 o circa la stessa cifra che ti aspetteresti usando il primo metodo, ovvero approssimativamente il 30% del valore al dettaglio stimato. Funziona più o meno allo stesso modo in entrambi i casi.

4
Dare in Pegno il Gioiello

  1. 1
    Nota che non tutti i gioielli si possono vendere. Ad esempio, un vecchio anello può avere un diamante incastonato che presenta un vecchio taglio il cui valore è molto difficile da valutare!
    • Inoltre, alcuni gioielli non sono di moda, perciò non aspettarti alcun valore monetario per il modello del pezzo.
  2. 2
    Considera di usare un banco dei pegni online con sede in uno Stato regolamentato in modo serio.
    • Se vivi negli USA, sappi che il Texas Office of Consumer Credit Commissioner ha ordinato ai banchi di pegno autorizzati un tasso di interesse massimo all'1% al mese sui prestiti oltre i $ 1.980,00 a partire dal 1 Luglio 2013.
    • Sempre se vivi negli USA, fai attenzione ai banchi di pegno online con sede in Colorado, in quanto non vi sono leggi che regolano i tassi di interesse che possono caricare. Alcuni caricano fino al 12% al mese sui prestiti importanti.
    • Diversamente dalla maggior parte dei banchi di pegno fisicamente presenti, questo tipo di operazioni di solito si concentra su gioielli che hanno un certificato gemmologico.

Consigli

  • Pesa il tuo gioiello prima di darlo in pegno.
  • Vai in giro per i negozi che acquistano e prendono in pegno l'oro.
  • Non andare di fretta. Se non ti piace l'offerta, fai sapere al commerciante che ci rifletterai.

Avvertenze

  • Non perdere di vista i gioielli. Gli scambi indesiderati sono facili.
  • Non fare in modo che il tuo pezzo da 18 kt sia valutato per 9 kt. Sappi quali sono le indicazioni e i segni da individuare sul gioiello.
  • Porta la tua bilancia per pesare il gioiello. In questo modo non verrai imbrogliato.
  • Non cercare di vendere merce rubata.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Gioielleria & Orologi

In altre lingue:

English: Pawn Jewelry, Español: empeñar joyas, Português: Penhorar Jóias, Русский: заложить ювелирные изделия, Deutsch: Schmuck versetzen, Tiếng Việt: Đem cầm đồ trang sức, Nederlands: Sieraden verpanden, Français: mettre un bijou en gage, 中文: 典当珠宝

Questa pagina è stata letta 1 899 volte.
Hai trovato utile questo articolo?