Come Decidere se Pelare o Meno le Patate

Come molte altre piante commestibili, anche le patate hanno la maggior parte di nutrienti utili per il nostro organismo all'interno della buccia. Sapere quando toglierla e quando no è una informazione molto utile che ogni cuoco e chef professionista deve conoscere, prima di sprecare del tempo prezioso a spelare tonnellate di patate!

Passaggi

  1. 1
    Evita di pelare le patate novelle per quanto possibile. Queste sono le prime che vengono raccolte durante la stagione e sono spesso piccole con un sapore delicato. Potresti accorgerti, lavandole, che la sola pressione dell'acqua è in grado di staccare la buccia delicata. Cerca di lavarle con delicatezza e di non rompere la loro bella buccia.
  2. 2
    Controlla le condizioni delle patate. Se sono molto sporche con alcune imperfezioni, è opportuno pelarle. In questo modo togli lo sporco (ricorda comunque di lavarle prima) e stacchi la maggior parte delle macchie.
  3. 3
    Valuta di non sbucciarle se provengono da colture biologiche. Il fatto di sbucciare la frutta e la verdura è diventata un'abitudine a causa dell'uso sempre più massiccio dei pesticidi sugli alimenti. Quando coltivi i tuoi ortaggi o li compri da produttori certificati “bio” non c'è più ragione di eliminare la buccia.
  4. 4
    Sii pigro! Molte persone non spelano le patate perché odiano farlo e perché si tratta di un impegno in più! Lavale comunque sempre, strofinale bene per rimuovere lo sporco e taglia via le imperfezioni. Nella maggior parte delle ricette, le patate con la buccia vanno più che bene.
  5. 5
    Valuta in che preparazione incorporerai le patate. Questo è l'aspetto chiave che determina se è il caso o meno di pelarle. Ecco qualche consiglio di base:
  6. 6
    Usa le bucce. La pelle delle patate che è stata pulita e mondata da parti verdi e imperfezioni può essere aggiunta alle zuppe o per aromatizzare un brodo.
    Pubblicità

Consigli

  • Se alcuni membri della famiglia preferiscono le patate sbucciate e altri invece le amano intere, raggiungi un compromesso. Valutate insieme quali sono i piatti che preferite con le patate senza buccia e quali invece riescono meglio con le patate non pelate e rispettate questa decisione, oppure cucina metà piatto con la buccia e metà senza.
  • Strofina sempre molto bene la buccia se decidi di non toglierla, tranne per le patate novelle che devono essere lavate con delicatezza per rimuovere lo sporco.
  • Le patate sbucciate conferiscono ai tuoi piatti un aspetto più uniforme e forse più adatto per una cena formale (ad esempio le patate al gratin). Quelle con la buccia, invece, sono più rustiche e in qualche modo più informali. Entrambe le soluzioni sono adeguate e la scelta dipende solo da te e dal tipo di presentazione che vuoi offrire.
  • Se vuoi trattenere sapore e nutrienti nelle patate sbucciate cotte al vapore, è meglio prima cuocerle e poi eliminare la buccia.

Pubblicità

Avvertenze

  • Le persone con sensibilità verso le piante della famiglia delle solanaceae (a cui appartengono le patate) possono manifestare segni di irritazione intestinale a causa della buccia. Ricordalo nel caso mostrassi alcune reazioni del tratto digestivo e rivolgiti a un medico. Capire quali alimenti scatenano delle intolleranze è un compito piuttosto difficile ed è meglio non ragionare per ipotesi.
  • Evita di pelare le patate bollenti, rischi di scottarti sia con il vapore che ne fuoriesce che con il calore del tubero.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Frutta & Verdura
Questa pagina è stata letta 4 756 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità