Come Definire il Posizionamento del Brand di una Piccola Impresa

2 Metodi:Farlo con i propri dipendenti (semplice ma meno efficace) Farlo con i clienti (meno semplice ma più efficace)

Mentre le grandi aziende spendono milioni di euro per promuovere il proprio marchio, piccole imprese e start up preferiscono prendersi del tempo per definire rigorosamente il posizionamento del proprio brand. Dedica alcune ore del tuo tempo a questo scopo e sarai in grado di sviluppare il posizionamento della tua impresa così da differenziare il marchio e parlare con una voce unitaria al mercato.

1
Farlo con i propri dipendenti (semplice ma meno efficace)

  1. 1
    Prendi tre ore di tempo per una riunione e riunisci i tuoi impiegati migliori in sala conferenze.
  2. 2
    Ingaggia un consulente esterno o nomina un impiegato che faccia da moderatore e prenda appunti, così da non perdere nessuna delle idee elaborate dal team.
  3. 3
    Assieme al resto del gruppo, spremiti le meningi per tutta la durata della riunione. Elenca diversi modi in cui vorresti essere percepito da clienti, investitori, dipendenti e azionisti.
  4. 4
    Fai un'onesta valutazione della proposta di valore dell'azienda. Pensa a come i concorrenti potrebbero screditare tale proposta di valore, se parlassero ai tuoi clienti.
  5. 5
    Fai un elenco dei posizionamenti da evitare. Preferisci che il tuo negozio di biscotti non venga visto come la pasticceria locale? O viceversa?
  6. 6
    Analizza come si sono posizionati i tuoi concorrenti. Il tuo business si differenzia dal loro in un modo che interessa ai tuoi clienti?
  7. 7
    Riassumi i risultati del brainstorming qualche giorno dopo la riunione iniziale. Usa i risultati ottenuti per definire il tuo posizionamento e il relativo messaggio aziendale che esso comporta.
  8. 8
    Verifica il nuovo posizionamento su clienti, dipendenti e investitori per avere conferma di aver realizzato un buon lavoro.
  9. 9
    Lancia il brand nel mercato seguendo un piano d'azione che il team può portare a compimento. Inizia pian piano con della pubblicità sulle Pagine Gialle, nel frattempo impegnati a definire il marchio in qualunque ambito dell'azienda, dalle garanzie alle fatture, ecc.

2
Farlo con i clienti (meno semplice ma più efficace)

  1. 1
    Prendi 4-6 ore di tempo in due giorni. Avrai bisogno di una sala conferenze per incontrare clienti e dipendenti (in due momenti distinti).
  2. 2
    Incontra i clienti. Chiedi a 6-10 potenziali clienti di partecipare ad una riunione per un paio d'ore per discutere della categoria del tuo prodotto. Sarebbe meglio se questa sessione fosse gestita da una società che conduce ricerche di mercato, ma se sei a corto di tempo e budget puoi farlo anche da solo.
  3. 3
    Prima domanda: Chiedi ai clienti di elencare i primi marchi che gli vengono in mente quando pensano alla tua categoria. Devono scrivere ciò che ricordano, senza aiuti. Successivamente devono concordare sulle rispettive posizioni: qual è il primo marchio in ordine di importanza, quale il secondo, e così via.
  4. 4
    Seconda domanda: Chiedi ai clienti di elencare le caratteristiche per loro più rilevanti all'interno della categoria. Ancora una volta devono scriverle ed ordinarle dalla più importante alla meno importante.
  5. 5
    Chiedigli di confrontare marchi e caratteristiche. Questa è la parte divertente e più importante: chiederai ai tuoi clienti di combinare un marchio con una e solo una delle caratteristiche. In questo modo puoi vedere quale marchio "possiede" quella caratteristica, e riuscirai a capire se ci sono caratteristiche importanti che anche tu puoi avere.
  6. 6
    Il giorno successivo incontra i tuoi dipendenti. Con le informazioni raccolte durante la sessione con i clienti ora hai una mappa per valutare il potenziale posizionamento del tuo brand. È del tutto possibile che tu non abbia una semplice strategia di posizionamento da adottare, dovrai dunque pensare fuori dagli schemi e rivedere il tuo prodotto.
  7. 7
    Con il risultato ottenuto durante la sessione con i tuoi dipendenti puoi definire il tuo posizionamento. Hai molti dati da utilizzare per poter definire il posizionamento e valutare così eventuali strategie di marketing.

Consigli

  • È fondamentale dedicare tempo e concentrazione a questo processo prima di spendere soldi in attività di marketing.
  • La maggior parte delle imprese più importanti del mondo ha dei marchi molto forti nei confronti dei propri concorrenti. Ma per le piccole imprese e i professionisti è molto più importante definire efficacemente il posizionamento del brand, evitando di utilizzare tutte le risorse investendo in costose attività di marketing.
  • Il posizionamento del marchio incide su tutto, compreso il codice aziendale della tua piccola impresa. All'interno dell'organizzazione il codice aziendale deve essere in linea con l'identità del prodotto proposto.
  • Consulenti esperti di posizionamento del brand possono aiutare un'impresa a sviluppare il posizionamento migliore possibile. I costi del servizio variano da poche centinaia di euro a centinaia di migliaia di euro, in caso ci si rivolga a grandi società di consulenza o ad agenzie di pubblicità e pubbliche relazioni.


Informazioni sull'Articolo

Categorie: Business

In altre lingue:

English: Create a Brand Positioning for a Small Business, Español: crear un posicionamiento de marca para una empresa pequeña, Português: Criar um Posicionamento de Marca para um Pequeno Negócio, Русский: создать позиционирование бренда для малого бизнеса

Questa pagina è stata letta 2 109 volte.

Hai trovato utile questo articolo?