Determinare il sesso dei tacchini diventa più semplice con la pratica. Ci sono diverse caratteristiche che puoi osservare per distinguere i maschi dalle femmine, ma alcune richiedono un'osservazione più ravvicinata rispetto ad altre. Inoltre, i maschi giovani non hanno sviluppato ancora certe peculiarità fisiche che si notano negli adulti e potrebbe quindi crearsi un po' di confusione. Per questo motivo, è quindi opportuno stabilire l'età dell'animale quando desideri definirne il sesso.

Parte 1 di 3:
da Lontano

  1. 1
    Confronta la corporatura. Gli esemplari maschi sono più grandi delle femmine; se stai osservando un gruppo di questi uccelli, dovresti accorgerti che i maschi sono visibilmente più grandi di qualunque femmina nelle vicinanze.
    • Solitamente, i maschi adulti pesano tra i 7 e i 10 kg, mentre le femmine adulte possono pesare 3,5-4,5 kg.
    • Tuttavia, potrebbe essere difficile valutare la dimensione del tacchino da lontano, soprattutto se è isolato o se il gruppo è sparpagliato su un terreno irregolare; pertanto, usare solo questo metodo per definire il sesso dell'uccello rappresenta raramente un criterio valido. Può essere comunque un buon sistema per confermarne il genere quando sono già state individuate altre caratteristiche.
  2. 2
    Osserva la "barba". Il maschio adulto ha un ciuffo di piume differenti sul petto, noto come "barba", che non è invece presente nelle femmine.[1]
    • Questo piumaggio sembra costituito da peli, ma in realtà è formato da piume particolari che consistono in setole rigide.
    • Tieni presente che anche il 10-20% delle femmine presenta una peluria, pertanto, anche in questo caso, solo questo metodo non permette sempre di riconoscere il sesso con certezza.
    • Non confondere la peluria con le caruncole o la protuberanza.[2] Le prime consistono in una crescita carnosa sulla cima della testa, mentre la protuberanza è una massa carnosa ed erettile che si sviluppa sopra il becco dell'uccello. Tali elementi sono presenti in entrambi i generi, sebbene la protuberanza di un maschio adulto sia di solito più grande di quella della femmina.
  3. 3
    Controlla la parte superiore della testa. Le femmine hanno delle piccole piume che si estendono sopra il cranio, mentre la maggior parte dei maschi ha la testa completamente spiumata.
    • Inoltre, la testa del maschio può cambiare colore a seconda del livello di eccitazione del momento, soprattutto durante la stagione degli amori; può passare dal rosso al blu fino al bianco e tale cambiamento avviene in pochi secondi.
    • Nota che nelle femmine è spesso possibile osservare la carne grigio-bluastra visibile sotto lo strato sottile di piume della testa.
  4. 4
    Valuta la colorazione in generale. Il maschio ha un piumaggio più brillante, mentre le piume della femmina hanno un aspetto più sbiadito e spento.
    • Nello specifico, il piumaggio del maschio ha colori iridescenti, come rosso, verde, ramato, bronzo o anche oro lucente. Il maschio sfrutta la propria livrea appariscente per attirare la femmina durante la stagione dell'accoppiamento; più i colori sono vividi e maggiori sono le probabilità di successo.
    • La femmina ha un piumaggio marrone o grigio, privo di iridescenza. Il compito di attirare il partner spetta al maschio del tacchino; questo è il motivo per cui non è necessario che il piumaggio della femmina abbia colori altrettanto vivaci. Inoltre, il colore uniforme delle femmine è utile per mimetizzarsi con l'ambiente circostante, in modo da poter covare e proteggere il nido in maniera più sicura.
  5. 5
    Osserva la coda. Capita spesso che il maschio la sollevi facendole assumere una forma a ventaglio; quella delle femmine resta invece bassa e non prende questa forma.
    • Aprire la coda a ventaglio è un gesto di dominio. In genere, i maschi la aprono quando vogliono attirare una compagna o quando cercano di spaventare delle potenziali minacce.
  6. 6
    Osserva la presenza degli speroni nelle zampe. Le zampe del maschio sono dotate di uno sperone, ossia un piccolo bozzo appuntito che può essere visibile da una distanza moderata; nella femmina le zampe sono più lisce e senza speroni.
    • Il maschio li usa per difendersi e dominare; li utilizza per attaccare i predatori e i rivali durante la stagione degli accoppiamenti.
    • Escludendo la presenza o meno degli speroni, l'aspetto delle zampe è identico tra i due sessi; in entrambi i generi sono di colore rossiccio-arancione, con quattro dita per ogni piede.
  7. 7
    Ascolta il verso del tacchino. Solo il maschio emette il noto "gloglottio"; la femmina produce un delicato suono roco o stridulo, ma in genere non "gloglotta".
    • Proprio come l'apertura a ventaglio della coda, anche il verso del maschio è un atto di dominanza; il gloglottio ha lo scopo di spaventare predatori e potenziali rivali.

Parte 2 di 3:
da Vicino

  1. 1
    Esamina il piumaggio sul petto. Le piume dell'area inferiore del torace di un maschio adulto hanno le punte nere, mentre nella femmina le punte possono essere indifferentemente bianche, marroni o color bronzo.[3]
    • Mentre esegui questa ispezione, presta attenzione solo all'area che corrisponde ai 2/3 inferiori del petto.
    • Tuttavia, tieni presente che si tratta di un criterio accurato solo se stai osservando un esemplare adulto; in tutti quelli giovani la punta del piumaggio è di colore marrone chiaro, pertanto è simile a quello delle femmine e non permette di distinguere i due sessi.
  2. 2
    Misura le zampe. Oltre a essere più grandi in generale, i tacchini maschi hanno anche zampe più lunghe rispetto a quelle delle femmine.[4]
    • Nella maggior parte dei maschi sono lunghe circa 15 cm, mentre nelle femmine non superano di solito gli 11 cm.

Parte 3 di 3:
Definire l'Età

  1. 1
    Misura il ciuffo (o "barba"). Quello di un esemplare adulto è più lungo di quello di un maschio non ancora maturo sessualmente, che in genere non supera i 15 cm.
    • All'età di due anni, la maggior parte dei tacchini ha una barba che misura tra i 23 e i 25 cm; quando il ciuffo supera i 25 cm, significa che il tacchino ha più di tre anni, ma è raro che arrivi a superare i 28 cm.
  2. 2
    Osserva il piumaggio delle ali. In particolare, osserva le punte. Se stai esaminando un maschio, la striatura bianca che decora il resto di ogni penna dovrebbe estendersi fino alla punta, ma tieni presente che in un esemplare giovane le punte non sono decorate.
    • Le penne di un tacchino adulto sono solitamente arrotondate, mentre quelle di un esemplare giovane sono più appuntite.
    • Per osservare meglio, apri l'ala finché non è completamente distesa e controlla il piumaggio più esterno. Il colore e la forma delle altre penne alari possono cambiare a ritmi differenti; sono quindi quelle più esterne che possono darti informazioni più accurate.
  3. 3
    Presta attenzione al piumaggio della coda. Apri la coda a ventaglio o aspetta che lo faccia il tacchino. Le penne centrali di un esemplare giovane sono più lunghe delle altre, mentre nel maschio adulto tutte le penne formano un arco uniforme quando la coda si apre completamente.
    • In entrambi i casi puoi notare delle fasce per tutta la lunghezza, il cui colore cambia in base alla varietà di tacchino e non indica di solito la differenza di età.
    • Tieni presente che nell'adulto il piumaggio della coda è in genere lungo 30-38 cm, mentre quello dell'adolescente è più corto; la lunghezza esatta varia in base all'età dell'esemplare e allo sviluppo generale dell'uccello.
  4. 4
    Osserva le piume del petto. In tutti i tacchini giovani quelle che si trovano nei 2/3 inferiori del torace hanno la punta marroncina, indipendentemente dal sesso.
    • Nota che nei giovani le piume del torace sono più affusolate con punte più arrotondate; negli adulti le punte sono invece più squadrate.
  5. 5
    Esamina gli eventuali speroni. Queste protuberanze si formano nelle zampe dei maschi sia giovani sia adulti, sebbene quelle degli esemplari giovani appaiano più simili a dei moncherini, dato che devono ancora svilupparsi completamente.[5]
    • Nei maschi giovani (non ancora sessualmente attivi) gli speroni non superano la lunghezza di circa 1,25 cm.
    • All'età di due anni, la lunghezza degli speroni è compresa tra 1,25 e 2,2 cm; oltre i quattro anni, gli speroni possono raggiungere e superare i 2,5 cm.

Consigli

  • Formalmente, il maschio si chiama "tacchino", mentre la femmina "tacchina", sebbene in alcune regioni venga chiamato anche "dindo" o "dindio".
  • Inoltre, quando si parla di un gruppo di tacchini si usa il termine "stormo", come per tutti gli uccelli, indipendentemente dal fatto che il gruppo sia formato da esemplari di un solo sesso o di entrambi.[6]

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 13 817 volte
Categorie: Uccelli
Questa pagina è stata letta 13 817 volte.

Hai trovato utile questo articolo?