La vitamina C è una delle vitamine più importanti per il corpo; puoi assumerla attraverso l'alimentazione mangiando cibi come arance, peperoni rossi, verza, broccoli e fragole. Puoi assumerla in grandi quantità anche attraverso degli integratori in polvere da mescolare con acqua (o con altre bevande), poiché si ritiene che sia in grado di alleviare disturbi come stress, diverse patologie e squilibri ormonali. Prima di depurarti con questo metodo, devi però prendere delle precauzioni e parlare con il medico per valutare i rischi e i potenziali benefici. Un'assunzione abbondante di vitamina C non è sicura per chiunque ed è necessario procedere con cautela. Tuttavia, se hai scelto tale opzione, imposta e porta a termine il processo nell'arco di due o tre ore; se manifesti qualsiasi complicazione durante la depurazione, rivolgiti immediatamente al medico.

Parte 1
Parte 1 di 3:
Prendere le Dovute Precauzioni

  1. 1
    Parla con il medico se soffri della sindrome dell'intestino irritabile (IBS) o di emocromatosi. Se hai la IBS o una carenza di ferro come appunto l'emocromatosi, devi chiedere il parere del dottore prima di decidere di assumere una grande quantità di vitamina C poiché, se procedi in autonomia, tali patologie possono peggiorare in presenza di quantità elevate di acido ascorbico; il medico può raccomandarti un dosaggio specifico tenendo conto delle tue condizioni di salute.[1]
    • Dovresti inoltre evitare questa vitamina se soffri di patologie renali o temi di essere allergico all'acido ascorbico.
  2. 2
    Non assumerne più di 3000 mg al giorno. Dosaggi maggiori possono causare trombi, calcoli renali, problemi digestivi e altri disturbi correlati al cuore; non devi rischiare un'overdose assumendone in quantità eccessiva in una sola volta.[2]
    • Dosi superiori a 2000 mg al giorno possono causare crampi, dolore toracico, vertigini, diarrea, spossatezza, bruciore di stomaco e problemi intestinali; se temi di presentare questi sintomi, consulta il medico prima di assumere la vitamina C.
    • Se sei incinta o stai allattando, devi prestare particolare attenzione nel consumo di questa vitamina, dato che in dosi elevate può causare ipertensione; devi sempre parlare con il ginecologo per sapere se è sicura per te, per il bambino e non procedere se non hai il suo consenso.
  3. 3
    Informa il dottore se presenti vomito o diarrea quando esegui la depurazione con la vitamina C. Se ti senti davvero male, vomiti o hai la diarrea quando inizi il trattamento, potresti essere allergico o intollerante al principio attivo; interrompine immediatamente l'assunzione e contatta subito il medico.[3]
    • Se provi una sensazione di malessere generale o stordimento che non scompare dopo un'ora dall'inizio del processo, fermati e consulta il medico.
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 3:
Preparare e Iniziare la Depurazione

  1. 1
    Cerca della vitamina C tamponata. Quella pura in polvere può essere aggressiva per lo stomaco e provocare disturbi come bruciore gastrico e infiammazione. Cerca preferibilmente la forma tamponata, che contiene anche minerali come calcio, magnesio e zinco e che è più delicata per il sistema digestivo.[4]
    • Puoi procurartela online o nei negozi di alimenti naturali.
  2. 2
    Prendi l'acido ascorbico in polvere. Rappresenta un'alternativa e contiene il bicarbonato di sodio oltre alla vitamina; questo ingrediente in più regola l'apporto di acqua e facilita la digestione della vitamina C.[5]
    • Puoi cercarlo online e nei negozi di prodotti naturali.
  3. 3
    Tieni a disposizione molta acqua filtrata o purificata. Ti serve per sciogliere la vitamina C in polvere; devi berne molta durante la depurazione per aiutare la sostanza a percorrere tutto l'organismo e stimolare la defecazione.[6]
    • Devi bere almeno 5 o 6 bicchieri d'acqua durante la procedura, dopodiché puoi berne altrettanti per riprenderti dalla disintossicazione.
  4. 4
    Organizzati per non svolgere alcuna attività impegnativa durante il trattamento. Tutta la procedura può durare in genere dalle due alle sei ore, in base al tempo che la vitamina impiega a percorrere tutto l'organismo. Non programmare uscite in questa fascia di tempo, dato che dovrai avere facile accesso al bagno per espellere l'acqua e la vitamina C in polvere.[7]
  5. 5
    Inizia il trattamento subito al mattino. Procedi non appena ti alzi e prima di fare colazione; in questo modo, l'organismo può assorbire la preziosa vitamina.[8]
    Pubblicità

Parte 3
Parte 3 di 3:
Completare il Trattamento

  1. 1
    Assumi ogni ora 1000 mg di vitamina C sciolta in acqua. Aggiungi questa dose di vitamina C in polvere (in forma tamponata o acido ascorbico) in mezzo bicchiere d'acqua potabile, mescola con un cucchiaio e sorseggia.[9]
    • Se non ti piace il sapore della vitamina in polvere, puoi aggiungere un po' di succo di frutta senza dolcificanti aggiunti.
  2. 2
    Ripeti il trattamento finché non inizi a produrre feci acquose. Continua a bere 1000 mg di vitamina C in polvere sciolti in mezzo bicchiere d'acqua a cadenza oraria; procedi per una o due ore o fino a quando non senti la necessità di andare in bagno. Controlla se le feci sono acquose; questo è un segno che indica che stai depurando l'organismo grazie a tale sostanza.[10]
    • Sono necessarie alcune ore prima che l'intestino inizi a svuotarsi; sii paziente; potresti dover andare in bagno entro 2-4 ore da quando hai cominciato il trattamento.
  3. 3
    Annota le volte che assumi la vitamina durante il processo. Assicurati di tenere traccia della frequenza e del dosaggio orario; in questo modo, conosci con certezza l'apporto di vitamina e ti assicuri di non esagerare.[11]
    • Prendi nota anche di quando produci feci liquide per capire meglio quanta vitamina ti serve per disintossicare il corpo, soprattutto se prevedi di ripetere il trattamento in futuro.
  4. 4
    Consuma pasti liquidi durante la procedura. La depurazione porta a risultati migliori se non mangi grandi quantità di cibi solidi; opta per alimenti fluidi, come zuppe o brodi, per non creare scompensi allo stomaco. Continua in questo modo per le 2-4 ore di trattamento e, al termine, torna gradatamente ai cibi solidi.[12]
    • Bevi parecchia acqua durante la depurazione per favorire il passaggio della vitamina attraverso il tubo digerente.
    • Inserisci alimenti solidi come riso, quinoa e verdure cotte dopo aver portato a termine la "pulizia". Trascorsi un paio di giorni, puoi passare a proteine di maggiore consistenza come pesce, tofu, manzo e pollo.
  5. 5
    Riduci gradualmente l'apporto di vitamina. Una volta depurato il corpo, prendi quotidianamente una dose minore di sostanza per 4-5 giorni; continua in questo modo finché non arrivi a meno di 1000 mg/die.[13]
    • Questa diminuzione graduale garantisce l'adattamento dell'organismo a tale cambiamento ed evita che la depurazione abbia effetti negativi sull'intestino.
    • Puoi notare ancora un po' di acqua nelle feci durante questa fase, ma la situazione dovrebbe normalizzarsi quando raggiungi un dosaggio di 1000 mg.
  6. 6
    Ripeti la depurazione ogni quattro mesi o quando inizi a non sentirti in forma. Se hai un'influenza cronica o i sintomi del raffreddore, segui il trattamento ogni quattro mesi circa, rispettando i dosaggi della prima volta per ottenere i risultati migliori.[14]
    • Puoi anche prendere regolarmente 50-100 mg di vitamina C per restare in salute; assumila come prima cosa al mattino, ancora prima di colazione.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da:
Staff di wikiHow - Redazione
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 2 997 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 2 997 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità