Come Determinare Quando una Mucca è in Calore

Scritto in collaborazione con: Karin Lindquist

Si definisce 'estro' quel periodo in cui la femmina (in questo caso una mucca o una giovenca) è pronta per il maschio (il toro). L'estro è in realtà l'intero ciclo riproduttivo, dal calore fino al suo termine (Proestro, Estro, Metestro e Diestro).

In questa fase, le ovaie rilasciano estrogeni nel follicolo maturo prima dell'ovulazione. Le secrezioni del tratto riproduttivo agiscono da lubrificante per l'accoppiamento e aiutano lo sperma a passare nell'utero.

Ecco descritti i passaggi fisiologici dell'estro nelle femmine di bovino e alcuni consigli su come capire se una giovenca sia in calore.

Passaggi

  1. 1
    Ciclo riproduttivo dei bovini. Le mucche e le giovenche solitamente vanno in calore ogni 17-24 giorni (la media è 21). Una mucca che è stata montata non andrà in calore fino a due settimane dopo il parto.
  2. 2
    Cambiamenti comportamentali. Per impararli, fai un paragone fra il comportamento di una femmina in calore rispetto a una in una fase normale della sua vita.
    Pubblicità

Metodo 1 di 2:
Fisiologia del Ciclo dell'Estro Bovino

  1. 1
    Giorno 0 - Fase del Calore. Vengono prodotti alti livelli di estrogeni dai follicoli maturi nelle ovaie della mucca. Le secrezioni del tratto riproduttivo permettono un accoppiamento più facile e aiutano lo sperma a raggiungere l'ovulo. Il calore dura da 12 a 24 ore dopo il quale avviene l'ovulazione.
  2. 2
    Ovulazione. Il follicolo maturo si rompe e l'ovulo arriva alla tuba di Falloppio dove attende lo sperma. L'ovulazione arriva in risposta al picco di ormone luteinizzante (LH) dalla ghiandola pituitaria nel cervello della mucca. L'ovulazione avviene 12 ore dopo l'uscita dal calore.
  3. 3
    Giorno 1 e 2 - Alterazione delle cellule nel follicolo. Queste cellule si rigenerano e crescono per creare il corpo luteo (CL) nell'area dove il follicolo maturo (ora morto) si è rotto e ha rilasciato l'ovulo.
  4. 4
    Giorni 2-5 - Crescita del Corpo Luteo. Il CL che cresce alza i livelli di progesterone che fanno regredire gli altri follicoli, evitandone la maturazione. Durante la prima parte di questa fase, una porzione del rivestimento sopra ai caruncoli (piccole protuberanze nella parete interna dell'utero alle quali si attacca la placenta durante la gestazione) si ingolfa di sangue e possono capitare piccole emorragie. La perdita di sangue potrebbe avvenire nel secondo o terzo giorno dopo che la femmina ha avuto l'estro, a causa dell'improvvisa diminuzione di estrogeni nel suo organismo. Se non avevi ancora notato il calore, questo è un buon indicatore che ti suggerisce anche la datazione.
  5. 5
    Giorni 5-16 - Ulteriore sviluppo del Corpo Luteo. Solitamente il CL arriva alla massima grandezza entro il giorno 15 o 16. Questo periodo, chiamato Diestro (o "fra gli estri") è la fase più lunga del ciclo. Il progesterone secreto dal CL blocca il rilascio dell'ormone luteinizzante da parte della pituitaria, con il risultato che le ovaie rimangono abbastanza inattive. Nessun follicolo arriva a maturazione o a ovulazione. La cervice è chiusa e non ci sono secrezioni dal tratto riproduttivo.
  6. 6
    Giorni 16-18 - I follicoli ricominciano a crescere nelle ovaie. Le secrezioni di estrogeni stimolano l'utero a secernere prostaglandine, causando una regressione del Corpo Luteo.
  7. 7
    Giorni 18-19 - Il Corpo Luteo smette di funzionare. Viene rilasciato pochissimo progesterone, il che vuol dire che questo e altri ormoni della riproduzione non sono più in grado di avere alcun effetto bloccante. Molti follicoli nelle ovaie iniziano a crescere, uno diventa dominante secernendo livelli sempre maggiori di estrogeni man mano che arriva alla maturità.
  8. 8
    Giorni 19-20 - Nuovo calore. Un aumento negli estrogeni e la corrispondente diminuzione del progesterone porta nuovamente la mucca in calore, ricominciando il ciclo dal giorno 0.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Cercare Segni Fisici e Comportamentali dell'Estro

  1. 1
    Vai al pascolo o nel recinto dove tieni le mucche.
    • I momenti migliori per l'osservazione comportamentale sono il mattino e la sera.
  2. 2
    Trova un posto dove sederti per osservare tutte le mucche allo stesso tempo, non cercare di attirare la loro attenzione. Portati un binocolo e un blocco per appunti per annotare tutto ciò che vedi.
  3. 3
    Segni comportamentali dell'estro (nota che la mandria è più sensibile anche ad una sola femmina in calore!):
    • La mucca potrebbe essere irrequieta e muggire molto.
    • Andrà avanti e indietro nel pascolo o nel recinto in cerca del maschio.
    • Potrebbe muoversi tre o quattro volte più di quanto farebbe quando non è in calore.
    • Annusa o sfiora con il naso la regione vulvare di altre mucche.
    • Si può osservare un'interazione più vigorosa fra la femmina in calore e le compagne, dal leccarsi in eccesso al combattere.
      • Di solito, se hai un gruppo di mucche in calore in contemporanea, staranno una attaccata all'altra, lottando e montandosi a vicenda.
    • La mucca potrebbe cercare di montare altri elementi della mandria e lasciarsi montare a sua volta. Mette il mento sulla schiena o sul groppo di altre mucche per capire se rimangono ferme. In quel caso anche l'altro soggetto è in calore. Se invece si muove, si gira e le dà una testata, non è in calore.
    • Se c'è un toro in giro, la mucca monterà anche lui prima di lasciarsi inseminare. Durante la fase del calore, spesso lascerà che altre mucche la coprano prima di concedersi al toro.
      • In questa fase, prima che la mucca si lasci montare, il toro annuserà la vulva, toccandola col muso e dandole quella che viene chiamata 'risposta di Flehmen' (arriccia il naso, alza la testa verso l'aria annusando i feromoni che la mucca emette con l'urina e le secrezioni vaginali). Anche il toro appoggerà il mento sulla schiena e sul groppo della mucca, per vedere se rimane ferma o si sposta.
  4. 4
    Segni fisici dell'estro:
    • Perdite trasparenti dalla vulva; saranno viscose e della consistenza di un albume d'uovo. Le vedrai pendere dalla vulva come una lunga striscia.
    • La coda potrebbe essere un po' alzata e laterale.
    • La vulva sarà allargata, gonfia e rossa.
    • Se la mucca è assieme ad altre, i peli sui fianchi, groppo e parte finale della coda saranno arruffati.
    • La mucca potrebbe avere un po' di fango o sporcizia sulla parte posteriore dei fianchi per via dei tentativi di monta. Potrebbe non essere evidente se gli armenti sono nei pascoli e non c'è fango. Tuttavia in primavera, quando ha le perdite, potrebbero esserci peli di altri animali, la mucca potrebbe avere delle abrasioni o ferite sopra la coda e sui fianchi, specie se è stata montata spesso. Di solito capita quando hai più di un toro nella mandria e c'è stata un po' di competizione.
    • Se la mucca si è accoppiata, terrà la coda verso l'esterno e la schiena rimarrà inarcata per ore o anche giorni. Questo per via dell'irritazione vaginale in seguito alla penetrazione. Questo segno fisico dura solitamente 24 ore o più, specie se la mucca è stata montata da più di un toro.
  5. 5
    Registra il numero di targhetta o il nome della mucca che è in calore o che è stata ingravidata nel tuo registro.
    Pubblicità

Consigli

  • La monta è un segnale sicuro che la mucca è in calore. Puoi capire velocemente che la mucca è in calore studiando le azioni della mandria e di quella particolare femmina che causa lo scompiglio.
  • Una mucca è conscia del proprio comportamento e dell'essere montata, specie all'interno di una grossa mandria. Questo comportamento si nota a distanza ed è ciò che attrae il toro.
  • Il segnale della coda verso l'esterno è quello definitivo che ti svela l'avvenuta monta, specie se non eri presente quando il toro si è 'divertito'.
  • Controlla la mandria e le giovenche, una o due volte al giorno, per osservare quali sono andate in calore. È particolarmente importante se vuoi inseminare artificialmente le femmine e devi cronometrare i tempi.

Pubblicità

Avvertenze

  • Le mucche in calore possono essere pericolose, specie se sono sole e non hanno con chi interagire. Tu sei parte della mandria e in quel caso tenterà di montare anche te.
  • I tori possono essere molto pericolosi nella stagione della monta, specie quelli che non sanno come rispettare le persone da sole o a cavallo. Se ti percepiscono come una minaccia e un competitore, ti sfideranno e alla peggio ti caricheranno.
    • Anche se un toro rispetta il tuo spazio e non sembra voler avere niente a che fare con te durante la stagione degli accoppiamenti, mai abbassare la guardia riposare sugli allori quando gli stai intorno.
      • Metti in preventivo dei problemi e pianifica una via di fuga in caso un toro ti prenda di mira.
        • Portati un pezzi di tubo di PVC da 5 cm di diametro, un manico di ascia o un grosso bastone nodoso se sospetti che un toro possa caricarti.
          • Meglio sicuro che dispiaciuto.
Pubblicità

Community Tested By:

Karin Lindquist
Laurea di Primo Livello in Scienze Agrarie e Tecnologie Animali
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Karin Lindquist, un membro fidato della comunità wikiHow. Karin Lindquist ha conseguito una Laurea di Primo Livello in Scienze Agrarie e Tecnologie Animali alla University of Alberta, in Canada. Ha oltre 20 anni di esperienza lavorativa con bestiame e coltivazione. Ha lavorato per un veterinario di medicina mista, ma anche come rappresentante commerciale in un negozio di prodotti agricoli e assistente di ricerca specializzata in pascolo, suolo e coltivazione. Attualmente lavora come specialista in consulenze agricole in merito a foraggio e carne bovina, offrendo assistenza agli agricoltori su varie questioni riguardanti l'allevamento del bestiame e la coltura foraggera.
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 23 524 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità