Come Determinare Quanti Capi di Bestiame Avere in un Acro di Terra per il Pascolo

Scritto in collaborazione con: Karin Lindquist

Determinare quanto bestiame avere in un acro di terra per il pascolo è importante per prevenire lo sfruttamento della vegetazione a causa del numero eccessivo o ridotto dei capi. Ci sono molte variabili che determinano il numero dei capi di bestiame per acro, come ad esempio lo stress causato alla vegetazione, il numero e la densità del bestiame, il calcolo aritmetico per calcolare la capacità portante dell'ambiente. Spiegheremo tutto qui sotto!


Nota: Questo articolo vale anche per gli allevatori di cavalli, pecore, capre e altri animali da pascolo.

Passaggi

  1. 1
    Capire i fattori importanti per determinare come organizzare il pascolo. Assumere che una mucca per acro sia una buona regola generale è una cattiva idea e se lo fai avrai tanti problemi perché ci sono molti fattori che confermano il contrario. Ci sono molti fattori da considerare quando si tratta l'argomento di questo articolo. Ecco qui le domande a cui rispondere associate a questi fattori:
    • Località: In quale nazione (Italia, India, Australia, Canada, USA, ecc.) e dove vivi esattamente? Ricorda che rispondere semplicemente a questa domanda con il luogo o la provincia di una nazione in particolare, non serve a determinare il numero dei capi per acro. Per esempio, in Alberta (Virginia) il nord è ben diverso dal sud e l'est dell'ovest.
    • Tipo di terreno e qualità: Che tipo di terreno hai e quale sono le sue caratteristiche? Questo fattore è molto importante nel determinare quanti capi di bestiame per ogni acro di terra. Un terreno scarso non darà i nutrienti necessari alle piante al contrario di uno molto fertile; alcuni tipi di terreno sono più adatti per un foraggio di alta quantità e per la biomassa rispetto ad altri tipi di terreno. Ecco i principali tipi di terreno: Argilloso, limoso e sabbioso. Un terreno limoso favorisce un foraggio di alta quantità e biomassa, mentre un terreno argilloso e sabbioso sono l'opposto.
      • Fai testare il tuo terreno per determinarne il tipo, la qualità e il livello di nutrienti in esso presenti. Se conosci già la tipologia del tuo terreno è sempre bene farlo analizzare per determinare la qualità e il livello di nutrienti e i fertilizzanti da usare.
    • Qualità e quantità della vegetazione: Qual'è la quantità e la qualità della vegetazione del tuo pascolo? La quantità di foraggio (raccolto in termini di libre/acro o Kg/ettari) e la qualità è cruciale per giudicare la quantità di bestiame in un acro per pascolo. Il principio generale è che più il raccolto è maggiore e più capi potrai avere in un acro di terra. La quantità di foraggio è misurata dal calcolo della massa totale di foraggio che è prodotto in una specifica area (acri o ettari) per un determinato periodo di tempo.
      • La massa del foraggio si ottiene raccogliendolo in blocchi dal diametro di 30 cm e tagliandolo a 10-15 cm da terra, pesandolo come mangime, essiccandolo con gli appositi macchinari (Koster Tester o Vortex Dryer) per eliminare l'umido e il verde, dopodiché pesandolo nuovamente. Il peso ottenuto può essere usato per calcolare la media del foraggio raccolto del tuo pascolo--ma solo dopo avere diversi campioni sui quali basarti per fare la media, non solo uno!
        • La qualità e la quantità della vegetazione varia sempre durante l'anno e ciò determina le condizioni del pascolo. Se il pascolo non è in buone condizioni, deve ricevere meno stress dagli animali che lo sfruttano. In altre parole, più scarso è il pascolo minore deve essere il numero dei capi in un acro di terra per il pascolo. Quindi, l'erba del tuo pascolo sta cominciando ad emergere o sta già maturando (cioè i semi germogliano)?
    • Tipo di vegetazione: Qual'è il tipo di vegetazione sfruttata dal bestiame: foresta, campi di grano, erba nativa o selvatica con o senza legumi? I pascoli nativi devono essere sfruttati con più cautela di quelli selvatici, in base all'erba nativa che cresce in questi posti. La foresta necessita meno capi per acro o meno tempo in cui essere sfruttata rispetto ai campi o pascoli.
    • Precipitazioni: Qual'è il livello annuale di precipitazioni nella tua area? Di solito misurato in (mm) o pollici (in), le precipitazioni o l'umido della tua area determinano il numero di capi per acro. Le precipitazioni frequenti sono spesso associate con una buona biomassa e vice versa.
    • Tipo di bestiame: Stai allevando bestiame da latte o da macello? Il bestiame da latte tende a consumare di più del bestiame da macello a causa dei nutrimenti necessari per la produzione di latte nei loro corpi. Inoltre, il bestiame da latte richiede un pascolo di alta qualità rispetto al bestiame da macello, il che può influenzare il rapporto bestiame/acro e anche i periodo in cui pascolare.
    • Classificazione del bestiame: Qual'è la categoria di bestiame da pascolare? Possiedi una sola categoria o più categorie che puoi far pascolare insieme o separatamente? Le categorie fanno riferimento all'età (relativamente parlando), sesso e allo stato psicologico/riproduttivo del bestiame. Se hai:
      • Mucche, sono incinte o no e se lo sono, in quale trimestre di gravidanza si trovano? Sono giovani/vecchie? Allattano un vitello o no?
      • Tori, stanno crescendo o sono già adulti? Giovani o vecchi? Alla fine della stagione di accoppiamento o no?
      • Manzo, sono stati svezzati/allevati o pronti al macello?
      • Giovenche, sono allevate come rimpiazzo o sono all'ingrasso? Sono all'ingrasso per il macello?
      • Vitelli, sono ancora con la madre, svezzati, allevati o nutriti con latte in bottiglia? Se sono con la madre, spesso il numero di capi per acro è determinato dal peso della mucca e dei vitelli in una specifica unità di terreno. Questo non vale se i vitelli sono allevati separatamente, svezzati o nutriti con latte in bottiglia.
    • Peso del bestiame: Qual'è il peso dei tuoi animali, specialmente di quelli divisi in categorie e calcolati come mandria? Il peso si misura in libre (lbs) o chilogrammi (Kg) ed è spesso arrotondato a 10 o a 100. Il peso è molto importante per la determinazione del numero di capi per acro, perché la regola di base dice che più grande è un animale e più mangerà e quindi avrà bisogno di un'area per il pascolo più grande o meno tempo per pascolare in una determinata area.
  2. 2
    Usa uno di questi fattori o tutti per determinare la capacità di portamento dell'ambiente, lo stress causato alla vegetazione, il numero e la densità del bestiame per il pascolo. Il numero e la densità del bestiame sono spesso usati, in particolare il numero dei capi del bestiame è il sistema numerico più usato (del quale spesso si abusa) per determinare i capi di bestiame in un acro di terra. Non confondere mai questi quattro sistemi con gli altri.
    • Numero dei capi del bestiame fa riferimento al numero di animali al pascolo durante un mese o una stagione e si esprime con l'unità di misura AUMs (Animali - Unità - Mesi) per acro.
    • Densità del bestiame fa riferimento al numero di animali in un dato terreno durante un certo periodo e si misura con l'unità AUs (Animali - Unità).
      • Una AU equivale ad una mucca di 450 Kg con o senza vitello che consuma 11 Kg di foraggio essiccato o mangime secco corrispondente al 2,5% del loro peso corporeo. Tuttavia, alcune fonti definiscono questa unità di misura diversamente. Per esempio, secondo "Foraggi: Introduzione all'Agricoltura nella Prateria", vol. 1 (2003), "Una AU è equivalente ad una mucca matura di 500 Kg che non allatta (Bos taurus) nutrita per mantenere il peso o al suo equivalente nelle altre categorie di bestiame." Mantenere il peso si riferisce al 2,5% del peso corporeo di mangime secco.
        • Indipendentemente dalle differenze, questa unità di misura è spesso riconosciuta come quella descritta prima e non come quest'ultima.
          • Nota che è comunque incorretto assumere che tutti i capi del bestiame pesino 450 Kg. Il peso varia da 135 Kg a 800 Kg, il che influenzerà i fattori del numero e densità del bestiame per pascolo.
            • L'unità di misura AU non è applicata solamente la bestiame per il pascolo; è un sistema usato comunemente per il pascolo di altri tipi di bestiame e di animali. Vedi la sezione "Consigli" per sapere come calcolare questa unità di misura per gli altri animali.
    • Capacità di portamento dell'ambiente fa riferimento al numero di animali che possono essere collocati in un'area per il pascolo in una data stagione senza che questa venga danneggiata dallo sfruttamento o desertificazione. Questo fattore si esprime in AUMs ed è la misura di un pascolo o l'abilità di una terra di produrre abbastanza foraggio che soddisfa i requisiti di una mandria di animali al pascolo come il bestiame, bisonti, alci, cervi e anche cavalli.
      • L'AUM è la quantità di foraggio necessaria ad una unità animale AU in un mese. Quindi, una AUM equivale a 345 Kg (30,5 giorni x 11 Kg al giorno) di foraggio essiccato che una AU consuma al mese.
    • Stress causato alla vegetazione fa riferimento alla proporzione fra le unità animali AU e la massa del foraggio. Questo termine si usa per definire l'eccessivo o ridotto sfruttamento. Lo sfruttamento ridotto è quando il pascolo è ridotto o ci sono poche unità animali rispetto alle unità della massa del foraggio (il raccolto di foraggio essiccato in una unità di terreno in un periodo di tempo) e quando il foraggio e superiore alle necessità animali. Lo sfruttamento eccessivo è l'opposto: quando in numero degli animali è superiore al foraggio richiesto.
      • Questo calcolo non determina il numero di animali in un acro di terra (o in un ettaro), ma serve a darti un idea sull'appropriato numero di animali per il pascolo.
  3. 3
    Quindi organizza il tuo bestiame di conseguenza. A prescindere dal tipo di pascolo che usi (continuo o a strisce) devi gestire bene e costantemente il bestiame per assicurarti che questo rimanga produttivo durante la stagione.
    • Monitorizza le condizioni del bestiame (in termini di qualità del foraggio), il peso degli animali (specialmente se sono giovano, non maturi), lo stress causato alla vegetazione e la qualità del foraggio per aggiornarti sui capi di bestiame in un acro, al giorno, settimana o mese. E' possibile cambiare il numero e la densità del bestiame in base a questi fattori.

Consigli

  • Devi capire le differenze tra il numero e la densità del bestiame. Il numero del bestiame è più usato per il pascolo continuo o quello in cui il bestiame si trova su un vasto territorio per oltre un mese, mentre invece la densità del bestiame serve di più nei pascoli veloci e intensi.
  • Non preoccuparti della matematica! La matematica fa bene e serve comunque a determinare questi fattori. Se non calcoli accuratamente facendo solamente delle assunzioni, potresti ritrovarti con un eccessivo carico di bestiame al pascolo o con un carico ridotto, invece che avere il numero perfetto di capi.
  • E' decisamente fattibile calcolare e misurare da te il foraggio senza spedirlo ad un ente per testarlo, specialmente se sei interessato solamente al suo contenuto e a nient'altro. Tutto quello che ti serve è l'equipaggiamento per l'essiccazione (Vortex Dryer, Koster Tester, Forced-Air Oven, comunemente usati nei laboratori e molto costosi da comprare), un essiccatore di alimenti o un forno a microonde. Ci sono anche dei tester elettrici in commercio che servono a determinare il contenuto umido, ma principalmente usati per il grano, segale (in balle o righe) e insilato, e non è usato per il foraggio da usare per il pascolo del tuo bestiame.
    • Come detto prima nel passaggio 10, assicurati di avere più di un campione (almeno 10 di diverse aree di pascolo) per calcolare la media della massa del foraggio e del raccolto. Ricordati di calcolare anche il peso del contenitore che usi per il foraggio in modo da sottrarlo poi nel calcolo. Se non lo fai altererai i risultati.
  • Questo articolo vale anche per quelli che adesso stanno leggendo e vogliono sapere come determinare il numero di altri animali in un acro di terra (o ettaro) per il pascolo. Vale anche per i capi di bestiame che non pesano esattamente 450 Kg. In modo da determinare il numero di animali per acro con più accuratezza, puoi basarti sulla misura metabolica del corpo--un approccio matematico basato più sulla superficie corporea che sul peso--normalmente comune, accettato e si calcola con il peso corporeo animale in libre o Kg elevato alla potenza di 0,75 (BW^0,75).
    • Una AU equivale a 1000 lb o 450 Kg^0,75= 191 Quindi, se abbiamo una pecora femmina di 204 Kg e vogliamo calcolare questa unità: 204^0,75 = 97,7. o 97,7/191 = 0,51 AU.
      • Questo calcolo può essere eseguito per tutte le categorie del bestiame e per vari pesi, dai tori di 1000 Kg alle capre svezzate sotto i 22 Kg e tutto quello che sta fra questi parametri.
  • Tutto in natura è soggetto al cambiamento. Quindi non pensare che le condizioni del pascolo o il peso dei tuoi animali sarà sempre lo stesso nelle stagioni a venire.
  • Ricorda, la maggior parte dei calcoli sta nel foraggio essiccato, tranne se specificato diversamente. Il foraggio essiccato corrisponde al foraggio senza acqua, umido, essiccato e pesato. Al contrario, il foraggio non sottoposto a questi trattamenti può anche essere dato al bestiame come nutrimento.
  • Questi sono diversi tipi di pascolo disponibili. Includono la rotazione, il pascolo continuo, l'avanzamento, primo-ultimo pascolo, pascolo a strisce, pascolo carico, frontale, veloce, intenso ed altri. La scelta spetta a te e alle tue capacità di allevatore.
  • Informati nelle fattorie locali o uffici competenti sulla vegetazione locale, terreno e precipitazioni.
  • Usa una bilancia per pesare il bestiame. Molti veterani riescono a determinare il peso del bestiame solo ad occhio. E spesso anche loro si sbagliano!

Avvertenze

  • Non confondere mai il numero con la densità del bestiame. Il miglior modo di ricordarlo è pensando che il "numero" è più adatto al pascolo "continuo" e la "densità" al pascolo "veloce" o "intenso".
  • Non assumere mai che il calcolo del foraggio o del pascolo sia basato sul foraggio che non è essiccato. I tuoi calcoli potrebbero essere incorretti così ricevendo dei dati errati.

Riferimenti

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Karin Lindquist, un membro fidato della comunità wikiHow. Karin Lindquist ha conseguito una Laurea di Primo Livello in Scienze Agrarie e Tecnologie Animali alla University of Alberta, in Canada. Ha oltre 20 anni di esperienza lavorativa con bestiame e coltivazione. Ha lavorato per un veterinario di medicina mista, ma anche come rappresentante commerciale in un negozio di prodotti agricoli e assistente di ricerca specializzata in pascolo, suolo e coltivazione. Attualmente lavora come specialista in consulenze agricole in merito a foraggio e carne bovina, offrendo assistenza agli agricoltori su varie questioni riguardanti l'allevamento del bestiame e la coltura foraggera.

Categorie: Animali

In altre lingue:

English: Determine How Many Acres of Pasture are Required For Your Cattle, Português: Determinar Quantas Cabeças de Gado Cada Acre do Seu Pasto Suporta, Русский: определить оптимальное количество голов крупного рогатого скота на гектар ваших пастбищ, Français: déterminer le nombre d'hectares de pâturages requis pour le bétail

Questa pagina è stata letta 11 616 volte.
Hai trovato utile questo articolo?