Come Determinare i Punti Cardinali

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 15 Riferimenti

In questo Articolo:Ombra di un BastoncinoMeridiana ImprovvisataOrientarti con l'Ambiente CircostanteUsare la Stella Polare per OrientarsiUsare la Croce del Sud per OrientarsiCostruire una Bussola RudimentaleDeterminare i Punti Cardinali con Dispositivi Magnetici o Elettronici

Essere in grado di individuare i punti cardinali con più di un metodo può aiutarti a vincere gare di orienteering, a ritrovare la strada se ti senti confuso, o persino salvarti la vita se dovessi perderti ed essere da solo. Esistono alcuni modi semplici per individuare i punti cardinali, anche senza l'ausilio di una bussola o del tuo cellulare.

1
Ombra di un Bastoncino

  1. 1
    Procurati gli strumenti necessari. Dato che il sole sorge a est e tramonta a ovest, l'ombra che proietta si muoverà sempre nella stessa direzione e potrai sfruttare questa informazione per individuare i punti cardinali. In questo caso ti serviranno:[1]
    • Un bastoncino dritto di 60 - 150 cm di lunghezza;
    • Un secondo bastoncino dritto di circa 30 cm;
    • Due pietre, sassi o altri oggetti (abbastanza pesanti da non essere mossi dal vento).
  2. 2
    Pianta il bastoncino a terra, in verticale. Metti una pietra a terra per segnare la punta dell'ombra del bastoncino.
  3. 3
    Attendi 15 - 20 minuti. L'ombra si sarà mossa. Prendi la seconda pietra e segna la nuova posizione della punta dell'ombra.
    • Se puoi aspettare per altro tempo, fallo e continua a segnare la posizione dell'ombra.
  4. 4
    Collega i punti. Traccia una linea retta per terra tra i due punti che hai segnato, oppure usa l'altro bastoncino per collegarli. L'ombra si muove in direzione opposta al sole, perciò la linea che hai tracciato corre lungo l'asse est-ovest: il primo punto indica l'ovest e il secondo l'est. Per trovare il nord e il sud, ti basterà ricordare che, su un orologio, il nord si troverebbe a ore 12, l'est a ore 3, il sud a ore 6 e l'ovest a ore 9.
    • Nota che questo metodo è solo approssimativo, e ha un margine di errore di circa 23°.[2]

2
Meridiana Improvvisata

  1. 1
    Procurati gli strumenti necessari. Questo metodo è simile a quello del bastoncino, ma è più affidabile perché richiede un tempo di osservazione più lungo. Trova un terreno in piano e rimedia ciò che ti serve:
    • Un bastone lungo 60 - 150 cm;
    • Un piccolo bastoncino appuntito;
    • Due piccole pietre;
    • Un lungo spago o qualcosa di simile.
  2. 2
    Pianta il bastoncino più lungo nella terra. Dovrai farlo prima di mezzogiorno. Metti una pietra nel punto in cui arriva l'ombra.
  3. 3
    Lega lo spago ai due bastoncini. Dovrai legare un capo del filo al bastoncino appuntito e l'altro a quello piantato nel suolo, assicurandoti che sia abbastanza lungo da raggiungere la pietra a terra.
  4. 4
    Disegna un cerchio intorno al palo verticale. Usando la pietra come punto di partenza, usa il bastoncino appuntito legato allo spago per disegnare un cerchio.
  5. 5
    Aspetta. Segna con una pietra il punto dove l'ombra del palo verticale tocca per la seconda volta il cerchio.
  6. 6
    Collega i punti. La linea retta che collega la prima pietra con la seconda è orientata sull'asse est-ovest. In particolare la prima pietra indica l'ovest e la seconda l'est.[3]
    • Per trovare il nord e il sud, ti basterà ricordare che il nord è a 90° in senso orario rispetto all'ovest e il sud a 90° in senso orario rispetto all'est.

3
Orientarti con l'Ambiente Circostante

  1. 1
    Osserva il sole a mezzogiorno. Alle 12:00, il sole può indicarti la direzione generale del nord e del sud, e di conseguenza di est e ovest. Nell'emisfero nord, camminare direttamente verso il sole a mezzogiorno ti condurrà a sud, mentre allontanarti da esso ti porterà a nord. Nell'emisfero sud, è vero il contrario: procedendo verso il sole andrai a nord, e lontano dal sole verso sud.
  2. 2
    Usa alba e tramonto per ottenere indicazioni approssimative. Il sole sorge nella direzione generale dell'est e tramonta nella direzione dell'ovest, perciò potrai usare queste informazioni per avere un'idea approssimativa dei punti cardinali. Osserva l'alba e sarai rivolto verso est; il nord sarà a sinistra e il sud sulla destra. Osserva il tramonto e sarai rivolto verso ovest il nord sarà a destra e il sud sulla sinistra.
    • La posizione del sole all'alba e al tramonto ti offre indicazioni approssimative sui punti cardinali solo per 363 giorni l'anno, perché il sole sorge esattamente a est e tramonta esattamente a ovest solo negli equinozi autunnali e invernali (il primo giorno di primavera e autunno).[4]
  3. 3
    Osserva la crescita della vegetazione. Anche se usare la vegetazione per determinare la direzione non è una scienza esatta o un metodo preciso, spesso può darti un'idea di base della posizione dei punti cardinali. Se vivi a nord dell'equatore, il sole si trova solitamente nella parte sud del cielo e l'opposto vale per l'emisfero australe. Questo comporta che le foglie e la vegetazione avranno la tendenza a essere più folte e dense nella parte sud degli alberi e dei cespugli.[5] Nell'emisfero sud vale l'opposto, ovvero la vegetazione è più rigogliosa sul lato nord.
    • Molte guide riportano l'indicazione che il muschio cresce solo sul lato nord degli alberi nell'emisfero nord, ma non è così. Il muschio può crescere su tutti i lati di un albero, ma è vero che spesso sarà più denso nella parte più esposta all'ombra (il nord nell'emisfero nord e il sud nell'emisfero sud).
  4. 4
    Individua le direzioni con un orologio a lancette e il sole. Puoi usare il sole in combinazione con un orologio non digitale per avere un'idea approssimativa dei punti cardinali se ti sei perso. Nell'emisfero nord, punta la lancetta delle ore verso il sole. Il sud si troverà a metà strada tra le ore 12 e la lancetta delle ore.[6] Nell'emisfero sud, allinea le ore 12 al sole, e il punto a metà tra mezzogiorno e la lancetta delle ore indicherà il nord.[7]
    • Quando sei rivolto verso nord, l'est si trova alla tua destra e l'ovest alla tua sinistra. Quando sei rivolto verso sud, l'est è a sinistra e l'ovest a destra.
    • Se è in vigore l'ora legale, usa come riferimento l'1 e non le 12.[8]
    • Perché questo metodo funzioni, l'orologio deve segnare l'ora corretta. Il margine di errore è di circa 35°, perciò non puoi affidarti a questa strategia per ottenere informazioni precise.[9]

4
Usare la Stella Polare per Orientarsi

  1. 1
    Individua la stella polare. Puoi sfruttare quella stella per trovare il nord nell'emisfero boreale. Si tratta di uno dei metodi più rapidi per individuare i punti cardinali di notte se non hai una bussola o un GPS.
    • La stella polare è una delle più luminose del cielo notturno. Dato che si trova nel cielo in una posizione vicina al polo nord, non si sposta molto, e questo la rende utile per orientarsi in modo preciso.
  2. 2
    Trova la stella polare. Trova il Grande Carro (noto anche come Orsa Maggiore) e il Piccolo Carro (ovvero Orsa Minore). L'ultima stella del Grande Carro punta verso la stella polare. Per ulteriore conferma, la stella polare è l'ultima stella che compone il “manico” del Piccolo Carro.[10]
  3. 3
    Traccia una linea immaginaria dalla stella polare al suolo. Quella è la direzione approssimativa del nord. Quando sei rivolto verso la stella polare, fronteggi il nord; dietro di te si trova il sud, l'ovest sarà alla tua sinistra e l'est alla destra.[11]

5
Usare la Croce del Sud per Orientarsi

  1. 1
    Individua la Croce del Sud. Nell'emisfero australe, puoi usare la costellazione della Croce del Sud per trovare quel punto cardinale. La costellazione è composta da cinque stelle, e le quattro più luminose compongono una croce inclinata.
  2. 2
    Usa la Croce del Sud per trovare il sud. Trova le due stelle che compongono la parte longitudinale della croce e immagina una linea cinque volte più lunga della larghezza della costellazione.
    • Quando raggiungi la fine di quella linea immaginaria, traccia un'altra linea immaginaria che arrivi fino al suolo. Quel punto è la direzione generale del sud.[12]
  3. 3
    Scegli un punto di riferimento. Quando hai individuato la direzione generale del sud, potrebbe esserti utile trovare un punto di riferimento a terra in quella posizione, così da non perdere l'orientamento.

6
Costruire una Bussola Rudimentale

  1. 1
    Procurati strumenti e attrezzature necessari. Una bussola è uno strumento rotondo che riporta stampati i punti cardinali. Un ago rotante sfrutta il campo magnetico terrestre per determinare la direzione in cui è orientata la bussola. Puoi crearne una rudimentale se hai a disposizione i materiali che servono. Avrai bisogno di:[13]
    • Un ago da cucito di metallo e un magnete;
    • Un bicchiere o una ciotola pieni d'acqua;
    • Pinze e forbici;
    • Un tappo di sughero (o anche una foglia).
  2. 2
    Strofina l'ago contro il magnete. Fallo almeno 12 volte se stai usando un magnete debole, come uno di quelli che si attaccano al frigorifero, o circa cinque se ne hai uno più potente. Questo servirà a magnetizzare l'ago.
  3. 3
    Taglia un dischetto di 0,5 cm dal tappo di sughero. Poi, usa delle pinze per spingere l'ago dentro il disco. Se non hai un tappo, puoi mettere l'ago su una foglia.
  4. 4
    Metti il dischetto al centro della ciotola d'acqua. L'ago dovrà essere libero di ruotare come lo è quello di una bussola, e alla fine si allineerà con i poli.
  5. 5
    Attendi che l'ago smetta di ruotare. Se l'avrai magnetizzato in modo corretto, dovrebbe essere allineato sull'asse nord-sud. In assenza di una bussola o di un altro punto di riferimento, non ti sarà possibile sapere se l'ago punti a nord o a sud.
    • Molti siti web e libri suggeriscono che sia possibile magnetizzare un ago metallico strofinandolo su lana o seta, ma questo può creare solo elettricità statica, non magnetismo.

7
Determinare i Punti Cardinali con Dispositivi Magnetici o Elettronici

  1. 1
    Orientati con una bussola. Di notte o di giorno, il modo più semplice per orientarsi è usare una bussola, un GPS o un telefono cellulare dotato di uno di quei dispositivi. Si tratta delle soluzioni più precise e di conseguenza più affidabili. Però, è importante notare che, quando una bussola punta a nord, punta al nord magnetico, che ha una direzione diversa del nord geografico (lo stesso vale per il sud magnetico e il sud geografico).[14]
    • Se ruotassi su te stesso, anche l'ago della bussola ruoterebbe, per indicare la direzione in cui sei rivolto.
    • Una bussola può perdere l'orientamento in prossimità di oggetti metallici come chiavi, orologi e fibbie delle cinture. Lo stesso vale per oggetti magnetici, come alcune pietre o linee elettriche.
  2. 2
    Usa un sistema di puntamento globale. Il GPS è probabilmente il modo più semplice per orientarsi o trovare la direzione giusta, perché questo dispositivo elettronico usa una rete di satelliti per individuare la tua posizione. Puoi usare un GPS per capire dove ti trovi, per ottenere le indicazioni per raggiungere un luogo e per registrare i tuoi movimenti.[15] Dovrai caricare il GPS e assicurarti che la batteria abbia energia sufficiente per poterlo usare. Dovresti anche inizializzarlo prima dell'uso, così che possa individuare la propria posizione e scaricare le mappe più aggiornate e precise.
    • Accendi il GPS, lascia che si carichi e acquisisca il segnale;
    • Il GPS non ha solo una bussola che puoi usare per determinare i punti cardinali, ma anche una mappa con una freccia che punta nella direzione in cui sei rivolto;
    • Le tue coordinate appariranno nella parte alta dello schermo, dove ti saranno forniti anche i dati su longitudine e latitudine;
    • Dato che il GPS si orienta usando dei satelliti, gli edifici alti, i grandi alberi e le altre strutture geografiche imponenti possono interferire con il segnale.
  3. 3
    Trasforma il tuo cellulare in un dispositivo di navigazione. Quasi tutti gli smartphone moderni hanno in dotazione una bussola, un GPS o entrambi. Potrai anche scaricare applicazioni o installare dei programmi sul telefono con quelle funzionalità. Per usare la funzione GPS del cellulare, questo dovrà essere connesso a una rete Wi-Fi o alla rete dati cellulare, e il servizio di localizzazione dovrà essere attivo.
    • Per accedere a queste funzionalità, cerca le applicazioni chiamate "bussola", "mappe" o "navigazione".

Consigli

  • Se stai organizzando un'escursione, ricorda sempre di preparare cibo, acqua, una bussola e una mappa come attrezzatura minima. Evita di avventurarti da solo, ma se fossi costretto a farlo, assicurati che qualcuno sappia dove ti troverai.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Attività all'Aperto

In altre lingue:

English: Determine Directions to North, South, East, and West, Español: determinar la orientación de los puntos cardinales (norte, sur, este y oeste), Deutsch: Die Himmelsrichtungen bestimmen, Português: Determinar as Direções Norte, Sul, Leste e Oeste, Русский: найти стороны света, Français: déterminer les quatre points cardinaux (le nord, le sud, l'est et l'ouest), 中文: 分辨东南西北方, Bahasa Indonesia: Menentukan Arah Utara, Selatan, Timur dan Barat, Nederlands: Het noorden, zuiden, oosten en westen bepalen, Tiếng Việt: Xác định hướng Đông, Tây, Nam, Bắc, العربية: كيفية تحديد الاتجاهات الشمال والجنوب والشرق والغرب, ไทย: หาทิศเหนือใต้ออกตก

Questa pagina è stata letta 37 783 volte.
Hai trovato utile questo articolo?