Come Determinare l'Amperaggio di un Interruttore Magnetotermico

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Trovare l'Amperaggio NominaleTrovare l'Intensità di Corrente del CircuitoLeggere l'Amperaggio Nominale di un DispositivoRiferimenti

Ogni interruttore magnetotermico è costruito per uno specifico amperaggio, o intensità di corrente. Quando viene percorso da un'intensità superiore a quella per cui è stato costruito, l'interruttore si spegne interrompendo il flusso di energia ed evitando danni ai cablaggi. Impara a calcolare l'amperaggio reale dell'interruttore e confrontalo con quello nominale, per evitare inutili interruzioni di corrente.

Parte 1
Trovare l'Amperaggio Nominale

  1. 1
    Ispeziona il pannello elettrico. Ogni interruttore dovrebbe indicare il proprio valore di amperaggio sulla levetta. Questo numero si riferisce alla massima intensità di corrente che il circuito può sopportare prima che l'interruttore magnetotermico scatti.
    • In Italia, i circuiti domestici standard sono tarati per circa 16 ampere.
  2. 2
    Moltiplica l'amperaggio nominale per 0,8. Per le esigenze quotidiane è meglio non esporre l'interruttore a un'intensità di corrente superiore all'80% del valore nominale. Se questo limite viene superato per brevi periodi di tempo, non c'è alcun problema, ma una continua intensità superiore a questo valore potrebbe far scattare l'interruttore.
    • Sul pannello elettrico potrebbe esserci una nota che afferma che l'interruttore magnetotermico è in grado di sopportare il 100% dell'amperaggio nominale; se così fosse, puoi ignorare questo passaggio.
  3. 3
    Informati sugli interruttori bipolari. Alcuni dispositivi con un alto potenziale elettrico sono collegati a un interruttore bipolare, cioè a due interruttori magnetotermici che condividono una sola levetta. Non sommare gli amperaggi dei due interruttori, perché il circuito viene comunque interrotto quando l'intensità di corrente raggiunge il valore scritto sulla singola levetta.
  4. 4
    Confronta questi valori con l'intensità di corrente del circuito. Ora conosci il valore dell'amperaggio che l'interruttore magnetotermico può sopportare. Per capire se il circuito eccede questo limite leggi la sezione successiva dell'articolo.

Parte 2
Trovare l'Intensità di Corrente del Circuito

  1. 1
    Trova la potenza del dispositivo. Scegli un apparecchio connesso al circuito che stai controllando. Trovane la potenza, espressa in watt (W), che in genere viene indicata su una piastra fissata sulla parte posteriore o all'interno del dispositivo stesso. Questo valore è la potenza massima dell'apparecchio elettronico e puoi usarlo per calcolare l'amperaggio.
    • Alcuni elettrodomestici riportano sulla stessa placca anche l'amperaggio, che può essere indicato con la sigla inglese FLA (full load amperes, amperaggio a pieno carico). Se questo è il tuo caso, puoi passare direttamente alla prossima sezione per confrontare il dato reale con quello nominale.
  2. 2
    Controlla la tensione del circuito. Nel caso dell'impianto domestico puoi dare per scontato che sia quello standard del paese in cui vivi. In Italia e nella maggior parte delle nazioni europee, la tensione elettrica è di 230 V [1]. Se stai lavorando su un impianto o un circuito particolare, misura la tensione con un multimetro.
  3. 3
    Dividi la potenza per la tensione. Il risultato ti darà l'amperaggio, cioè la quantità di corrente elettrica che percorre il dispositivo. Ad esempio un apparecchio con una potenza di 150 watt collegato a un circuito da 120 volt sarà percorso da una corrente di 150 ÷ 120 = 1,5 A.
  4. 4
    Ripeti i calcoli per ogni dispositivo collegato al circuito. Esegui la stessa divisione per tutti gli apparecchi connessi o, perlomeno, per quelli che hanno la potenza maggiore. Annota i risultati insieme ai nomi dei dispositivi.
  5. 5
    Somma l'amperaggio degli elettrodomestici che sono sempre in funzione. Considera quelli che sono perennemente accesi o che lo sono per più di due ore al giorno e sommane l'intensità di corrente. Se il valore totale supera l'80% dell'amperaggio massimo che l'interruttore magnetotermico è in grado di sopportare, collega uno dei dispositivi a una presa servita da un altro circuito.
  6. 6
    Aggiungi gli amperaggi addizionali. Oltre all'intensità di corrente che percorre gli apparecchi perennemente accessi, dovresti considerare anche quella degli altri dispositivi che possono essere messi in funzione contemporaneamente. Se una qualunque delle possibili combinazioni supera il 100% dell'amperaggio nominale dell'interruttore, questo interromperà il circuito. Puoi risolvere tale inconveniente cablando un apparecchio a un altro circuito o ricordandoti di non usare simultaneamente gli elettrodomestici molto potenti.
    • I circuiti elettrici non funzionano mai perfettamente. Parte dell'energia viene dispersa sotto forma di calore e per questa ragione i dispositivi possono essere attraversati da una maggiore quantità di corrente. In quasi tutti gli impianti domestici la dispersione di energia è piuttosto bassa (meno del 10%), ma è sempre possibile che un interruttore magnetotermico interrompa il circuito quando l'amperaggio realmente utilizzato è leggermente al di sotto di quello nominale.
  7. 7
    Misura direttamente l'amperaggio usando un multimetro a pinza. Questo strumento, detto anche pinza amperometrica, è dotato di una "morsa" nella parte superiore che si chiude per avvolgere un cavo. Quando viene impostato per rilevare l'intensità di corrente, lo strumento mostra sul display il numero di ampere che attraversano il cavo. Per testare un circuito, trova il cavo che conduce il carico di corrente all'interruttore magnetotermico. Imposta il multimetro per rilevare gli ampere e chiedi a un aiutante di accendere un altro dispositivo elettronico in casa. Se questo è collegato al medesimo circuito, allora noterai un aumento dei valori di intensità di corrente riportati sul multimetro.
    • Non eseguire questo passaggio se non hai dei guanti da elettricista e non conosci le norme basilari di sicurezza elettrica. Questi cavi sono percorsi da energia elettrica e potrebbero rivelarsi molto pericolosi.

Parte 3
Leggere l'Amperaggio Nominale di un Dispositivo

  1. 1
    Cerca la piastra metallica con i dati dell'apparecchio. Tutti gli elettrodomestici dovrebbero avere un'etichetta di metallo sul retro o sulla base con tutte le informazioni elettriche. Se non la trovi, consulta il manuale del dispositivo. Grazie a queste informazioni puoi capire la quantità di corrente che percorre l'apparecchio e di conseguenza qual è l'amperaggio necessario per l'interruttore magnetotermico.
    • Questa parte dell'articolo fa riferimento agli apparecchi che riportano l'amperaggio direttamente sulla piastra, inclusi i motori elettrici. Se il dispositivo fornisce solo il valore della potenza (W), allora devi calcolare l'intensità di corrente partendo da questa informazione.
    • Questa non è la tecnica più appropriata per impostare dei dispositivi di sicurezza per proteggere il motore stesso. L'interruttore magnetotermico si limita a proteggere i cablaggi.
    • Gli apparecchi molto potenti, come il condizionatore dell'aria e il forno, dovrebbero essere installati da un elettricista esperto.
  2. 2
    Controlla la tensione di corrente nominale dell'apparecchio. L'intensità di corrente dipende dalla tensione dell'elettrodomestico. La tensione di corrente prevista dovrebbe essere indicata sull'apparecchio stesso per avere la conferma che sia conforme a quella del tuo impianto. Se si tratta di un elettrodomestico che funziona con due voltaggi differenti, in genere vengono riportati entrambi in questo modo: 110 V/240 V. Secondo questo esempio, se hai collegato il dispositivo a un impianto elettrico a 110 volt, allora devi fare riferimento solo al primo numero elencato.
    • La maggior parte delle normative in merito agli impianti elettrici concede una tolleranza di ± 5% per quanto riguarda la tensione. Non accendere un dispositivo con un voltaggio che eccede questa tolleranza.
    • La maggior parte delle prese elettriche domestiche in Italia e in Europa ha una tensione di 220-230 V; negli Stati Uniti e in altre nazioni le prese sono impostate a 120 V.
  3. 3
    Cerca il valore di FLA (full load amperes – amperaggio a pieno carico). Questo dato indica il numero di ampere che attraversano il motore quando questo assorbe una certa potenza. Negli Stati Uniti, per esempio, se questo dispositivo resta acceso per più di tre ore al giorno, l'interruttore magnetotermico deve avere un amperaggio nominale pari al 125% del FLA (basta moltiplicare l'amperaggio a pieno carico per 1,25). In questo modo è possibile ottenere un carico maggiore dovuto a diversi fattori, soprattutto al calore.
    • Il dato di amperaggio a pieno carico potrebbe essere definito in diversi modi, ad esempio amperaggio nominale, amperaggio d'esercizio o anche semplicemente ampere.
    • Alcuni interruttori magnetotermici sono costruiti per sopportare il 100% dell'amperaggio nominale, il che significa che puoi evitare di procedere con il calcolo descritto in precedenza. Questa informazione in genere è espressa chiaramente sul pannello elettrico dove è montato l'interruttore.
  4. 4
    Controlla il valore di amperaggio a rotore bloccato o LRA. Questo dato indica la quantità di corrente che viene assorbita quando il motore è fermo. In pratica è l'energia necessaria per avviare il motore che può essere ben più elevata di quella a pieno carico. Gli interruttori magnetotermici moderni sono progettati per sopportare questo breve picco di carico. Se quello in tuo possesso è tarato per resistere al FLA, ma scatta quando il dispositivo è connesso, potrebbe esserci un malfunzionamento a livello dell'interruttore stesso oppure si tratta semplicemente di un vecchio modello. Collega l'apparecchio con un elevato LRA a un altro circuito oppure chiedi a un elettricista esperto di ispezionare i cablaggi.
    • Non confondere questo dato con il RLA che viene indicato sulle unità dell'aria condizionata.
  5. 5
    Prendi in considerazione gli altri apparecchi. Se ci sono diversi dispositivi connessi allo stesso circuito, devi sommare come segue:
    • Se l'interruttore magnetotermico è in grado di reggere il 100% dell'amperaggio nominale, allora somma fra loro gli amperaggi dei vari dispositivi.
    • Se l'interruttore magnetotermico può sostenere l'80% dell'amperaggio nominale o non conosci questo valore, devi sommare l'intensità di corrente assorbita dagli strumenti che funzionano per più di tre ore al giorno e moltiplicare il totale per 1,25. Al valore ottenuto devi aggiungere l'amperaggio di tutti gli altri dispositivi che restano accesi per un periodo inferiore.
    • In entrambi i casi, se il valore finale che hai calcolato eccede quello dell'interruttore magnetotermico, allora devi connettere il dispositivo a un altro circuito.
  6. 6
    Considera il valore massimo di amperaggio del circuito e quello di massima protezione da sovraccarico. Questi dati non vengono quasi mai indicati sui condizionatori d'aria, tranne che nel Nord America. Il primo valore, abbreviato MCA, indica qual è il calibro minimo di sicurezza dei cavi del circuito. Il secondo, abbreviato MOP, ti informa sul valore massimo possibile dell'interruttore magnetotermico. Quando hai dei dubbi su quale interruttore comprare, usa come dato di riferimento il MOP, per evitare spiacevoli e inutili interruzioni di energia.
    • Questi valori spesso colgono di sorpresa le persone che hanno poca esperienza con gli impianti HVAC e sono stati resi ancora più complessi dalle nuove tecnologie che consentono degli amperaggi inferiori rispetto a quanto indicato dal MOP. Considera l'ipotesi di avvalerti dell'assistenza di un elettricista esperto, se non hai le giuste conoscenze.

Avvertenze

  • L'amperaggio dell'interruttore è limitato anche dal materiale e dal diametro del cavo a cui è collegato. Per evitare connessioni pericolose, segui sempre i codici di sicurezza elettrica. In Italia l'ente che si occupa della normativa elettrica ed elettronica è il CEI.
  • Usa sempre un interruttore della stessa marca del quadro generale che stai installando, altrimenti la garanzia non sarà valida.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Manutenzione Domestica

In altre lingue:

English: Determine Amperage of Circuit Breaker, Español: determinar el amperaje de un interruptor (disyuntor), Português: Determinar a Amperagem de um Disjuntor, Русский: выбрать автоматический выключатель, Deutsch: Die Amperezahl einer Sicherung in den USA bestimmen, Français: déterminer l'intensité d'un disjoncteur

Questa pagina è stata letta 56 472 volte.
Hai trovato utile questo articolo?