Come Diagnosticare la Mancata Accensione del Motore dell'Automobile

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

In questo Articolo:Ispezione di BasePrepararsi a Eseguire delle ProveControllare i Problemi di FasaturaIspezionare la Bobina di AccensioneControllare lo Spinterogeno e il Modulo di AccensioneRiferimenti

Hai difficoltà ad avviare il motore? Forse c'è un problema all'impianto di accensione. Alcune persone preferiscono portare l'automobile presso un'officina meccanica, ma ci sono alcune semplici operazioni diagnostiche che puoi condurre da solo.

Parte 1
Ispezione di Base

  1. 1
    Controlla di avere carburante. Per potersi avviare, il motore deve avere benzina sufficiente a riempire i cilindri; se l'indicatore del livello di carburante è rotto, dovresti fare un rabbocco e provare ad accendere nuovamente la macchina prima di continuare con altri test.
  2. 2
    Controlla la batteria. Accendi i fari; se funzionano normalmente, la batteria è abbastanza carica. Se le luci tendono a spegnersi o non si accendono, è probabile che tu debba procedere a un avvio di emergenza.
  3. 3
    Ispeziona la scatola dei fusibili. Per escludere che qualcuno sia bruciato, basta osservarli rapidamente; quelli rotti sono neri o bruciati al centro, dovresti testarli con un cercafase o sostituirli.

Parte 2
Prepararsi a Eseguire delle Prove

  1. 1
    Parcheggia l'automobile. Dovresti scegliere una zona in cui hai parecchio spazio per muoverti davanti e ai lati del veicolo; scegli anche un punto ben illuminato per vedere quello che stai facendo. Ricorda di spegnere il motore prima di procedere.
  2. 2
    Riunisci gli strumenti. È meglio avere tutto a portata di mano; prepara tutti gli attrezzi che potrebbero servirti, come le chiavi inglesi, il multimetro, un cercafase e un tester per candele.
  3. 3
    Disattiva l'impianto del carburante togliendo il fusibile o il relè della pompa della benzina. Questa precauzione evita che il carburante venga pompato nei cilindri mentre l'impianto è spento; se la benzina riempie i cilindri e non avviene la combustione, il motore si ingolfa.

Parte 3
Controllare i Problemi di Fasatura

  1. 1
    Controlla i cavi delle candele. Trasportano corrente ad alta tensione, procedi quindi con la massima cautela; inserisci un tester per candele nello spinotto del cavo e mettilo a terra con un pezzo di metallo pulito e non verniciato del motore.[1] Chiedi a un aiutante di avviare il motore e osserva la scintilla; se avviene una buona accensione, in tutti i cavi, ispeziona il motore alla ricerca di problemi di fasatura. Se la scintilla non si sviluppa in tutti i cavi, c'è un problema elettrico all'impianto di accensione.
  2. 2
    Individua la calotta dello spinterogeno. Si tratta del pezzo che ha il compito di trasmettere l'alta tensione generata dalla bobina alle candele rispettando una sequenza sincronizzata;[2] è collegato a ciascun cavo delle candele, ti basta quindi seguirne il percorso a ritroso per trovarlo. Alcuni modelli moderni non hanno lo spinterogeno, ma una centralina di controllo del motore che coordina l'accensione delle candele; se hai questo tipo di veicolo, ignora tutti i passaggi che riguardano lo spinterogeno o la sua calotta.
  3. 3
    Osserva il rotore che si trova nello spinterogeno. Dovresti smontare la calotta togliendo le viti di fissaggio o staccando le clip che la tengono ferma. Chiedi a un aiutante di girare la chiave e accendere il motore; se lo spinterogeno non si muove, potrebbe essersi rotta la cinghia o la catena di distribuzione.

Parte 4
Ispezionare la Bobina di Accensione

  1. 1
    Ruota la chiave su "ignition" ma non avviare il motore. In questo modo, alimenti elettricamente tutti i componenti dell'impianto di accensione e puoi testare quali pezzi e cavi ricevono l'energia necessaria per funzionare.
  2. 2
    Individua la bobina di accensione. Ha il compito di generare la tensione di corrente molto elevata che fa scattare la scintilla nelle candele. Dovrebbe essere collegata a tre cavi: quello sottile positivo che proviene dall'interruttore di accensione, un secondo filo sottile ma negativo che va dalla bobina al modulo di accensione e infine un cavo spesso che unisce la bobina alla calotta dello spinterogeno.[3]
  3. 3
    Identifica il cavo positivo connesso alla bobina. Accertati che sia percorso da corrente usando un cercafase.
    • Se non è percorso da energia elettrica, la bobina non riceve corrente; dovresti ispezionare il cablaggio dall'interruttore alla bobina alla ricerca di danni e provvedere alla riparazione.
    • Se il cavo è percorso da corrente, il cablaggio fra l'interruttore e la bobina funziona e puoi passare alla fase successiva.
  4. 4
    Trova il cavo negativo o di messa a terra che è collegato alla bobina. Assicurati che riceva energia utilizzando un cercafase che dovrebbe illuminarsi per indicare che il lato negativo della bobina è elettrificato quando il motore è spento e la chiave è in posizione "off". Se non si attiva alcuna spia, il cavo potrebbe essere rotto (fra il modulo di accensione e la bobina), devi quindi ripercorrerlo per tutta la lunghezza fino a trovare il danno e ripararlo.
  5. 5
    Avvia il motore osservando il cercafase. Chiedi a un amico di accendere il veicolo mentre tieni d'occhio lo strumento; se la luce lampeggia, dovresti:
    • Ispezionare tutto il cavo negativo fino al modulo di accensione alla ricerca di rotture; se noti dei danni, devi ripararli.
    • Se il cavo è integro, usa un ohmmetro per controllare la resistenza della bobina. Il manuale d'uso della vettura dovrebbe riportare i valori normali dell'avvolgimento primario e secondario; se registri dei dati anomali, devi sostituire la bobina.

Parte 5
Controllare lo Spinterogeno e il Modulo di Accensione

  1. 1
    Individua il generatore di impulsi sullo spinterogeno. Si tratta del componente in cui si innestano i cavi che fuoriescono dal modulo di accensione.
  2. 2
    Collega un voltmetro impostato per la corrente alternata alla coppia di cavi del generatore e accendi il motore.
    • Se noti che non c'è corrente, probabilmente il generatore non funziona e in tal caso devi sostituirlo.
    • Se noti la presenza di energia elettrica, il generatore dovrebbe essere in buone condizioni e il responsabile dei problemi è il modulo di accensione che deve essere cambiato.
  3. 3
    Sospetta un danno all'unità di controllo del motore come ultima risorsa. Se tutti gli elementi funzionano correttamente e non ci sono danni ai cablaggi, potrebbe esserci un problema in questo componente; in tal caso, valuta di portare la macchina presso un meccanico esperto per un controllo.

Consigli

  • Quando controlli la resistenza della bobina d'avviamento, fai attenzione alla temperatura di esercizio indicata sul manuale d'uso, in quanto altera la resistenza della bobina stessa.

Avvertenze

  • Procedi con cautela quando maneggi cavi ad alta tensione.
  • A volte, la gente testa le candele con un attrezzo di metallo, come un cacciavite, invece che con lo strumento specifico; sebbene questo metodo possa funzionare, non è però il più sicuro, dato che potresti ferirti o danneggiare il veicolo.

Cose che ti Serviranno

  • Cercafase da 12 volt
  • Multimetro
  • Tester per candele
  • Guanti
  • Strumenti manuali

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Riparazione & Manutenzione dell'Auto

In altre lingue:

English: Diagnose a Loss of Spark in Your Car Engine, Español: diagnosticar una pérdida de chispa en el motor de tu coche, Русский: определить почему нет искры в двигателе, Français: diagnostiquer un problème d'allumage d'un moteur de voiture

Questa pagina è stata letta 1 185 volte.
Hai trovato utile questo articolo?