Come Diagnosticare un Pollice Rotto

In questo Articolo:Identificare un Pollice FratturatoSottoporre il Pollice all'Attenzione di un MedicoCurare un Pollice Fratturato

Le fratture al pollice possono essere di diverse gravità; in alcuni casi si tratta di una rottura semplice e netta, ma in altri casi interessano l'articolazione, presentano molti frammenti e devono essere ridotte con un intervento chirurgico. Poiché i traumi al pollice possono lasciare conseguenze per tutta la vita che interferiscono con le azioni più semplici, come mangiare e lavorare, è fondamentale che ogni infortunio venga affrontato seriamente.[1][2] Informati in merito ai sintomi di una frattura al pollice e cosa aspettarti in termini di cure e trattamenti per guarire correttamente dall'infortunio.

Parte 1
Identificare un Pollice Fratturato

  1. 1
    Presta attenzione a un dolore intenso al pollice. Dopo una frattura è assolutamente normale che il dito faccia molto male, perché l'osso è circondato da nervi. Quando l'osso si spezza, irrita e comprime le terminazioni nervose circostanti causando quindi dolore. Se a seguito di un infortunio al pollice non avverti un dolore intenso, c'è la possibilità che non sia rotto.[3]
    • Potresti provare dolore anche toccando o cercando di piegare il pollice.
    • Di solito, più la zona dolente è vicina all'articolazione fra pollice e mano (vicina cioè alla parte palmata fra pollice e indice), maggiore è il rischio che sopraggiungano delle complicazioni.
  2. 2
    Osserva la presenza di eventuali deformità nel sito del trauma. Dovresti valutare se il pollice ha o meno un aspetto normale. Hai l'impressione che sia piegato secondo un'angolazione anomala o ritorto in maniera strana? Controlla anche la presenza di ossa che protrudono dalla pelle. Se noti queste caratteristiche, con ogni probabilità il pollice è fratturato.[4]
    • Il dito potrebbe essere livido, il che significa che i capillari presenti nel tessuto si sono spezzati.[5]
  3. 3
    Prova a muoverlo. Se fosse rotto, il movimento genererebbe un dolore lancinante. I legamenti che connettono le ossa non funzionerebbero correttamente, ostacolando la mobilità del dito.[6]
    • In particolare, osserva se riesci a muoverlo all'indietro; se puoi farlo senza dolore, probabilmente hai subito una distorsione e non una frattura.
  4. 4
    Fai attenzione alla sensazione di intorpidimento. Oltre al dolore, i nervi compressi possono impedire la sensibilità tattile; il pollice potrebbe anche diventare freddo perché una frattura innesca un grave gonfiore dei tessuti a causa del quale i vasi sanguigni risultano compressi e non riescono a irrorare la zona.[7]
    • Il pollice potrebbe diventare bluastro nel caso non ricevesse sangue o ne ricevesse in quantità limitata.
  5. 5
    Osserva la presenza di edema. Quando un osso si spezza, i tessuti circostanti si gonfiano come reazione all'infiammazione. Il dito dovrebbe iniziare a gonfiarsi entro 5-10 minuti dal trauma e in seguito diventare rigido.[8]
    • Il gonfiore potrebbe estendersi anche alle dita più vicine.

Parte 2
Sottoporre il Pollice all'Attenzione di un Medico

  1. 1
    Vai dal tuo medico di famiglia oppure al pronto soccorso. Se temi che si tratti di una frattura, dovresti andare in ospedale, in modo che un ortopedico possa prendersi cura della lesione. Se aspetti troppo tempo, la rigidità causata dall'edema renderà il riallineamento più complesso, con il rischio che il dito resti piegato in modo permanente.[9]
    • Inoltre, nei bambini un pollice rotto può influenzare in maniera permanente la loro crescita, danneggiando le cartilagini di accrescimento.
    • Dovresti andare al pronto soccorso per una diagnosi corretta anche nel caso tu ritenga che si tratti di una distorsione (lacerazione del legamento) e non di una frattura ossea. Ricorda inoltre che alcune gravi distorsioni devono essere risolte con un intervento chirurgico. In pratica devi lasciare che la diagnosi finale e le cure siano stabilite da un ortopedico abilitato.[10][11]
  2. 2
    Permetti al medico di visitarti. Oltre a porti domande sui sintomi descritti nella prima parte di questo articolo, l'ortopedico controllerà fisicamente il dito. Potrebbe testare la forza e la capacità di movimento del pollice confrontandolo con quello sano. Un altro test prevede di mettere a contatto la punta del pollice con il dito indice prima di applicare pressione, in modo da valutarne la debolezza.[12]
  3. 3
    Sottoponiti a una radiografia. Il medico molto probabilmente potrebbe richiedere una serie di radiografie del pollice da diverse angolazioni. Con questo esame non solo avrà conferma della diagnosi, ma potrà anche determinare quante fratture ci sono e qual è il trattamento migliore per il tuo caso. Le diverse proiezioni radiologiche per il pollice in genere sono le seguenti.[13]
    • Laterale: la mano deve essere appoggiata sul lato esterno, in modo che il pollice sia rivolto verso l'alto.
    • Obliqua: in questo caso la mano è sempre appoggiata sul lato esterno con il pollice verso l'alto, ma è anche inclinata.
    • Antero-posteriore (AP): si ottiene questa proiezione appoggiando il palmo della mano sul piano, in modo che la radiografia venga "scattata" dall'alto.
  4. 4
    Chiedi all'ortopedico se vale la pena sottoporsi a una tomografia computerizzata (TAC). Questo metodo di indagine diagnostica per immagini sfrutta i raggi X e un computer elabora i risultati per fornire un'immagine digitale delle parti interne del corpo (in questo caso del pollice). Grazie alla TAC il medico può farsi un'idea migliore di come riparare il danno.[14]
    • Ricorda di informare il medico nel caso fossi incinta, perché la tomografia computerizzata potrebbe nuocere al bambino.
  5. 5
    Lascia che il medico giunga a un diagnosi sul tipo di frattura. Una volta che l'ortopedico ti ha sottoposto a tutti gli esami più importanti, potrà determinare l'esatto tipo di frattura che hai subito. Inoltre avrà un quadro completo della complessità dei trattamenti disponibili.[15]
    • Le fratture extra-articolari sono quelle che non coinvolgono l'articolazione e interessano la lunghezza di una delle due ossa del pollice. Sebbene siano dolorose e richiedano sei settimane per guarire, di solito non devono essere ridotte con un intervento chirurgico.[16]
    • Quelle intrarticolari invece si localizzano sull'articolazione e spesso devono essere riparate in sala operatoria affinché il paziente riguadagni la migliore mobilità possibile alla fine della convalescenza.[17]
    • Fra le fratture intrarticolari del pollice, le due più frequenti sono la frattura di Bennet e quella di Rolando. In entrambi i casi la rottura avviene lungo l'articolazione metacarpale (quella più vicina alla mano) e spesso le ossa sono dislocate.[18] La differenza principale fra le due risiede nel fatto che quella di Rolando coinvolge tre o più frammenti ossei che devono essere riallineati, mentre quella di Bennet raramente ha bisogno di una soluzione chirurgica. Una frattura di Rolando quasi sempre deve essere ridotta in sala operatoria.[19][20]

Parte 3
Curare un Pollice Fratturato

  1. 1
    Fatti visitare da un ortopedico specializzato in chirurgia della mano. Egli osserverà le radiografie per capire quale sia il trattamento più indicato. Terrà conto del tipo di frattura (intrarticolare o extra-articolare) e della sua complessità (frattura di Rolando o di Bennet).[21]
  2. 2
    Informati sulle opzioni non chirurgiche. Nei casi relativamente semplici (come una frattura extra-articolare) l'ortopedico è in grado di allineare i frammenti ossei manualmente senza aprire i tessuti.[22] Sappi che ti somministrerà un anestetico locale prima di procedere alle manovre di riduzione.
    • Questo metodo (a volte definito riduzione chiusa) consiste nella manipolazione delle ossa rotte guidata da un fluoroscopio (una macchina che emette continuamente raggi X per ottenere delle immagini in movimento), che a sua volta consente al medico di vedere i frammenti mentre vengono riallineati.[23]
    • Sappi che in alcune fratture di Rolando, specialmente quelle in cui le ossa si sono scheggiate in frammenti troppo numerosi per essere fissati con perni e chiodi, il chirurgo potrebbe anche procedere con questo metodo per rimodellare i vari pezzi al meglio delle sue capacità.[24]
  3. 3
    Considera le soluzioni chirurgiche. Quando si tratta di una frattura intrarticolare (come quella di Bennet o di Rolando), l'ortopedico in genere consiglia l'operazione chirurgica. L'esatta procedura dipende dal tipo e dalla complessità della lesione:[25][26]
    • Grazie all'uso del fluoroscopio vengono inseriti dei fili metallici nella pelle per riallineare i frammenti ossei. Questa soluzione si applica con le fratture di Bennet, quando i frammenti restano vicini fra loro.
    • Il chirurgo apre i tessuti della mano e fissa le ossa con viti e perni per riallinearle nel modo giusto.
    • Le complicazioni derivanti da un intervento possono essere danni ai legamenti e ai nervi, rigidità e rischio maggiore di artrite.[27]
  4. 4
    Immobilizza il pollice. A prescindere dal fatto che tu debba o meno sottoporti a un intervento chirurgico, l'ortopedico avvolgerà il dito con un'ingessatura o una stecca specifica per immobilizzarlo e bloccare tutti i frammenti nella posizione corretta durante la guarigione.
    • Dovrai indossare il gesso o la stecca per un periodo variabile fra due e sei settimane; nella maggioranza dei casi l'ortopedico consiglierà un tempo prossimo alle sei settimane.[28]
    • Durante la guarigione il medico vorrà visitarti diverse volte per dei controlli.
  5. 5
    Rivolgiti a un fisioterapista. Una volta tolto il gesso, in base alla mobilità residua del pollice e alla durata del periodo di immobilizzazione, l'ortopedico potrebbe consigliarti di andare da un fisioterapista o da un terapista occupazionale. Entrambi ti sottoporranno a una serie di esercizi di flessione e di presa del pollice per rafforzare i muscoli atrofizzati dal periodo di inattività.[29]

Consigli

  • A prescindere dal fatto che il pollice sia slogato o rotto, devi sempre andare al pronto soccorso per delle cure adeguate.

Avvertenze

  • Sebbene questo articolo offra alcune informazioni di carattere medico in merito alla frattura del pollice, non rappresenta però un consiglio professionale. Rivolgiti sempre a un medico per ottenere una diagnosi formale e le giuste cure per ogni potenziale grave infortunio.
  • Se sei incinta, informane il medico prima di essere sottoposta alle radiografie. I feti sono molto sensibili ai raggi X ed è meglio evitare questo metodo diagnostico per capire se il pollice è fratturato.

Riferimenti

  1. Brian Carlson MD and Stephen Moran MD. American Society for Surgery of the Hand, May June 2009 Volume 34 Issue 5 945-952
  2. Skinner, H, Current Diagnosis and Treatment of Orthopedics 5th Edition, Chapter 9, Hand Surgery, 2008
  3. Ashkenaze DM, Ruby LK. Metacarpal fractures and dislocations. Orthop Clin North Am 1992; 23:19.
  4. http://orthoinfo.aaos.org/topic.cfm?topic=a00011
  5. http://www.seattlechildrens.org/medical-conditions/bone-joint-muscle-conditions/bone-conditions-treatment/hand-fractures-symptoms/
  6. http://orthoinfo.aaos.org/topic.cfm?topic=a00011
  7. Stark, C. D., & Bowers, E. S. (2010). Living with sports injuries. New York: Facts On File.
  8. http://orthoinfo.aaos.org/topic.cfm?topic=a00011
  9. Plancher, K. D. (2006). MasterCases Hand and Wrist Surgery: Hand and Wrist Surgery. New York: Thieme Medical Publishers.
Mostra altro ... (20)

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Incidenti & Ferite

In altre lingue:

English: Diagnose a Broken Thumb, Español: diagnosticar una fractura de pulgar, Русский: распознать перелом большого пальца, Français: diagnostiquer un pouce cassé, Deutsch: Einen gebrochenen Daumen diagnostizieren, Português: Diagnosticar um Polegar Quebrado, 中文: 诊断拇指骨折, Bahasa Indonesia: Mendiagnosis Ibu Jari yang Patah, Nederlands: Een gebroken duim herkennen, Čeština: Jak diagnostikovat zlomený palec, العربية: تشخيص كسور الإبهام, Tiếng Việt: Chẩn đoán Gãy Ngón tay Cái, 한국어: 엄지손가락 골절 진단하는 방법, ไทย: รู้ตัวเมื่อนิ้วโป้งหัก, 日本語: 親指が骨折しているかを知る

Questa pagina è stata letta 69 542 volte.
Hai trovato utile questo articolo?