Scarica PDF Scarica PDF

La cervice si dilata durante il parto per fare spazio al bambino e permettergli di attraversare la vagina. È un processo naturale che avviene quando il corpo è pronto al parto; ma quando è necessario accelerare la procedura, la dilatazione può essere indotta con farmaci o tecniche omeopatiche. Sarebbe sempre meglio affidarsi al ginecologo per questa pratica, per essere certa che la dilatazione sia sicura ed efficace, a prescindere dalla ragione per cui è stata indotta. Continua a leggere l'articolo per saperne di più.

Metodo 1 di 2:
Dilatazione Chimica o Meccanica

  1. 1
    Sappi cosa significa dilatare la cervice. Poiché la dilatazione avviene quando il travaglio diventa "attivo", intervenire nel processo (invece che lasciar fare a madre natura) significa in sostanza indurre il parto. Ci possono essere molte ragioni perché il ginecologo decida di farlo:
    • Hai superato di due settimane il termine senza che ci siano segnali di un parto imminente.
    • Si sono rotte le acque, ma non hai contrazioni.
    • Contrai un'infezione nelle ultime fasi della gravidanza.
    • Ci sono problemi alla placenta.
    • Hai una patologia che mette a rischio te e il bambino, se aspetti a partorire.
    • Ti devi sottoporre a un raschiamento.
  2. 2
    Sappi quali sono i rischi. Non dovresti indurre il parto solo per ragioni di convenienza e comodità, poiché potrebbero esserci dei rischi per te e il bambino. Non è una decisione che va presa a cuor leggero, assicurati di sapere cosa succederà prima di acconsentire alla procedura. Il parto indotto aumenta il rischio di queste complicazioni:
    • Doverti sottoporre al taglio cesareo.
    • Parto prematuro.
    • Abbassamento della frequenza cardiaca e dell'ossigenazione del bambino.
    • Infezioni.
    • Rottura uterina.
  3. 3
    Discuti con il medico in merito ai farmaci utilizzati. Quelli che vengono maggiormente impiegati sono le prostaglandine sintetiche, come il dinoprosone e il misoprostolo. Entrambi possono essere assunti per via orale o vaginale.
    • Questi farmaci hanno degli effetti collaterali sulla salute del bambino. Assicurati di ottenere dal tuo dottore tutte le informazioni necessarie, prima di assumerli.
  4. 4
    Verifica se viene utilizzato un dilatatore meccanico. Alcuni medici preferiscono una tecnica di questo tipo piuttosto dei farmaci. Viene introdotto un catetere a palloncino, oppure un tipo di alga chiamata Laminaria [1] .
    • Una volta inserito, il catetere a palloncino viene riempito di soluzione fisiologica ed espandendosi dilata la cervice.
    • La Laminaria invece è un tipo di alga nativa delle acque del Giappone che forma un gel denso. Vengono inseriti degli steli secchi, e man mano che si bagnano si gonfiano gradatamente. Gli steli vengono messi nella cervice, intorno al collo dell'utero, per indurre la dilatazione. Sebbene sia stata ampiamente usata sia per dilatare la cervice in funzione di raschiamenti, sia per indurre il travaglio, la sicurezza di questa alga non è provata.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Senza Intervento Medico

  1. 1
    Fai sesso con il tuo partner. Promuove il rilascio di prostaglandine con il risultato di stimolare e dilatare la cervice. Prima di fare sesso in questa fase della gravidanza, consulta il tuo medico. Di solito non ci sono problemi se non si sono ancora rotte le acque. Sebbene gli studi che ricercano una connessione fra dilatazione della cervice e rapporti sessuali non siano ancora giunti a una conclusione, questo metodo è ancora molto raccomandato dai medici alle donne che sono impazienti di avere il bambino.
  2. 2
    Stimola i capezzoli. Questa pratica rilascia l'ossitocina che induce il travaglio. Strofinati i capezzoli o chiedi al tuo partner di farlo.
  3. 3
    Controlla i segnali della dilatazione, se sei al termine. Questi indicano che stai per entrare in travaglio ed è ora di chiamare il ginecologo. Quando il bambino comincia a premere verso il basso per aprire l'utero, la cervice si dilata e successivamente si apre. Il tuo medico, con un semplice esame, può capire se la dilatazione è iniziata e determinare l'evolversi del parto.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Non assumere erbe o integratori con l'intento di dilatare la cervice, a meno che tu non abbia ottenuto l'approvazione del medico.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Inserire gli Ovuli VaginaliInserire gli Ovuli Vaginali
Far Cessare il Ciclo MestrualeFar Cessare il Ciclo Mestruale
Riconoscere le Perdite di Sangue da ImpiantoRiconoscere le Perdite di Sangue da Impianto
Prevenire i Grossi Coaguli di Sangue Durante le MestruazioniPrevenire i Grossi Coaguli di Sangue Durante le Mestruazioni
Trattare le Lesioni VaginaliTrattare le Lesioni Vaginali
Capire se le Perdite Vaginali sono NormaliCapire se le Perdite Vaginali sono Normali
Perdere la Verginità senza Dolore (Ragazze)Perdere la Verginità senza Dolore (Ragazze)
Sbarazzarsi della Cisti di BartoliniSbarazzarsi della Cisti di Bartolini
Capire se Hai Avuto un Aborto SpontaneoCapire se Hai Avuto un Aborto Spontaneo
Rimpicciolire il SenoRimpicciolire il Seno
Far Rompere le AcqueFar Rompere le Acque
Fermare un Abbondante Ciclo Mestruale in Modo NaturaleFermare un Abbondante Ciclo Mestruale in Modo Naturale
Stimolare l'Arrivo delle MestruazioniStimolare l'Arrivo delle Mestruazioni
Applicare una Crema VaginaleApplicare una Crema Vaginale
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Jennifer Butt, MD
Co-redatto da:
Ostetrica e Ginecologa Iscritta all'Albo
Questo articolo è stato co-redatto da Jennifer Butt, MD. La Dottoressa Jennifer Butt è un'ostetrica e ginecologa iscritta all'albo che gestisce il suo studio privato, Upper East Side OB/GYN, a New York. È affiliata al Lenox Hill Hospital. Ha conseguito una laurea in Scienze Biologiche presso la Rutgers University e si è successivamente laureata in Medicina alla Rutgers Robert Wood Johnson Medical School. Ha poi completato la sua specializzazione in ostetricia e ginecologia al Robert Wood Johnson University Hospital. La Dottoressa Butt è certificata dall'American Board of Obstetrics and Gynecology. È socia dell'American College of Obstetricians and Gynecologists e membro dell'American Medical Association. Questo articolo è stato visualizzato 36 616 volte
Categorie: Salute Donna
Questa pagina è stata letta 36 616 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità