Come Dimostrare che l'Ossigeno è un Sottoprodotto della Fotosintesi

Questa semplice versione di un tradizionale esperimento scientifico costituisce un fantastico progetto per dimostrare che l'ossigeno è un sottoprodotto della fotosintesi. È meglio iniziarlo la mattina di una giornata di sole. È stata scelta l'elodea perché è una pianta che dà ossigeno in forma di bolle, facilmente osservabili.

Passaggi

  1. 1
    Prepara le piante di elodea. Rimuovi diverse foglie alla base del gambo tagliato.
  2. 2
    Metti delicatamente ciascuna pianta in un vasetto o un becher. Taglia il gambo in un angolo e pestalo con delicatezza.[1]
  3. 3
    Capovolgi un imbuto di vetro su ogni pianta di elodea. Dovrebbero restare intrappolate sotto l'imbuto alla base del vaso o del becher.
  4. 4
    Riempi ogni vasetto o becher con acqua, facendola arrivare a circa 2,5 cm dal bordo superiore.
  5. 5
    Riempi due provette d'acqua.
  6. 6
    Tieni un dito o il pollice sulla parte superiore della provetta (ripeti l'operazione per ciascuna pianta). Capovolgi delicatamente la provetta e abbassala nel vasetto o nel becher, mettendola sott'acqua. Togli il dito o il pollice e sistema la provetta sopra la parte cilindrica dell'imbuto di vetro.
  7. 7
    Assicurati che tutto sia fermo e ben saldo.
  8. 8
    Metti un vasetto alla luce del sole. Su un davanzale è l'ideale. Controlla se vi sono bolle; se non ne vedi dopo 5 minuti, rimuovi la pianta, taglia un po' più di stelo e pestalo nuovamente.[2]
  9. 9
    Posiziona l'altro vasetto in una zona buia. Sarà perfetto se chiuso in un armadio. Lascia un biglietto sulla porta con su scritto "Non aprire!". Questo vasetto ti servirà da "controllo".
  10. 10
    Lascia entrambi i vasetti nei loro posti per un giorno.
  11. 11
    Esegui l'esperimento. A fine giornata prendi il vasetto che è stato al sole e collocalo in un luogo appropriato per l'esperimento. Estrai con attenzione la provetta dal vasetto, mantenendola tappata con il pollice.
  12. 12
    Accendi un fiammifero. Spegni rapidamente la fiamma e, mentre è ancora incandescente, metti il fiammifero nella provetta.
  13. 13
    Ripeti questa operazione con l'elodea di "controllo" che hai conservato al buio.
  14. 14
    Osserva i risultati.
    • Dovresti vedere che il fiammifero inserito nella provetta dell'elodea esposta al sole prende fuoco.
    • Al contrario, non dovresti riscontrare nessuna fiamma provenire dal fiammifero sistemato nella provetta dell'elodea conservata al buio; piuttosto, dal momento che è ancora presente dell'acqua, la combustione del fiammifero dovrebbe fermarsi.
  15. 15
    Prendi nota dei tuoi risultati. Ti serve per capire che il motivo per cui il fiammifero collocato nella provetta tenuta al sole ha preso fuoco consiste nel fatto che la provetta conteneva ossigeno, che è il sottoprodotto della fotosintesi. La fotosintesi è un processo mediante il quale le piante producono il loro nutrimento dall'anidride carbonica e dall'acqua. Per compiere tale processo, le piante sfruttano l'energia proveniente dalla luce solare grazie alla clorofilla. I vegetali rilasciano l'ossigeno prodotto durante il processo della fotosintesi attraverso gli stomi. La combustione avviene in presenza di ossigeno.
    Pubblicità

Consigli

  • È meglio usare il pollice, in quanto è più grande e, quando capovolgi la provetta, eviterà la fuoriuscita di acqua più efficacemente di qualsiasi altro dito.
  • Grazie al "controllo" puoi verificare i risultati del tuo esperimento per vedere se sono validi.
  • Se non c'è sole, utilizza una lampada da 40 watt direttamente sulla pianta per simularlo.
  • Esistono altri metodi per condurre questo esperimento, che consistono nel misurare il tasso della fotosintesi contando le bolle. Vedi i link sottostanti per conoscere altre versioni di questo esperimento.

Pubblicità

Avvertenze

  • Fai attenzione quando hai a che fare con il fuoco.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • 2 piccole piante di elodea, reperibili nei negozi che trattano articoli per acquari (sono piante acquatiche)
  • 2 vasetti a bocca larga o becher
  • 2 provette
  • 2 imbuti di vetro
  • Stuzzicadenti o stecchini di legno simili

Riferimenti

  1. E Hanauer, (1962), Biology Experiments for Children, fonte originale dell'articolo e della sezione "Cose che ti Serviranno".
  2. Adams, Karen F, Photosynthesis - altra versione dell'esperimento, che include il conteggio delle bolle. Fornisce ulteriori informazioni su come tagliare lo stelo e sulla potenza della lampada. Nota che questa versione sfrutta varie distanze della lampada per ottenere differenti risultati.
  3. Adams, Karen F, Photosynthesis
  4. Adams, Karen F, Photosynthesis

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 12 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Scienze
Questa pagina è stata letta 2 806 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità