I mandala sono creazioni millenarie usate tutt’oggi come decorazioni estetiche o come supporti visivi durante la meditazione o la contemplazione. Se li trovi affascinanti, procurati una pietra rotonda e levigata; scegli gli attrezzi giusti, fai pratica della tecnica e sorprendi te stesso dipingendo da solo un fantastico mandala.

Parte 1 di 3:
Scegliere il Materiale

  1. 1
    Acquista il colore. Puoi dipingere i mandala su pietre con diversi tipi di vernice; il fattore più importante è la viscosità. Prova la pittura acrilica, in quanto è facile da reperire e ha un costo contenuto. Indipendentemente dal tipo di tintura che scegli, probabilmente dovrai diluirla con l’acqua, affinché si depositi in macchie rotonde sulla pietra.[1]
    • Fai un salto presso il reparto vernici di un negozio di bricolage e richiedi un campione del colore che desideri. Se ne hai la possibilità, opta per una vernice a olio, in quanto è più duratura. Al contrario, quelle a base di lattice si seccano più velocemente.[2]
    • Queste vernici sono economiche se ne acquisti un campione, ovvero una quantità più che sufficiente per dipingere una manciata di pietre. Potresti addirittura trovare qualche campione di colore particolare a un prezzo speciale.
    • Non è necessario usare vernici di alta qualità disponibili presso i negozi di belle arti, soprattutto perché molte sono particolarmente viscose e non si prestano a questo tipo di progetto.
    • Acquista anche una vernice spray trasparente, per fissare la tintura dopo aver dipinto il mandala.
  2. 2
    Aggiungi l’acqua alla vernice un poco alla volta. L’ideale è che sia viscosa a sufficienza da evitare che goccioli dal pennello, ma diluita abbastanza da espandersi in una macchia circolare, una volta applicata sulla pietra. Testane la viscosità depositandone qualche goccia su un foglio di carta con il pennello.[3]
    • Continua ad aggiungere acqua in piccole quantità finché la goccia non forma un piccolo cerchio sulla carta. Se la tintura viene assorbita completamente, significa che è troppo diluita; in questo caso aggiungi altra vernice.
    • Acquista i colori acrilici online o presso un qualsiasi negozio d’arte.
  3. 3
    Crea la gradazione di colore che desideri. Puoi realizzare tu stesso diverse sfumature del medesimo colore: è un ottimo modo per ottenere una gradazione personalizzata per il tuo mandala. Per farlo, scegli una vernice scura di tuo gradimento - per esempio un viola scuro, un rosso granata o un verde intenso - e procurati lo stesso tipo di tintura di colore bianco. Con questi due soli colori puoi realizzare un’intera gamma di sfumature con cui dipingere un incantevole mandala![4]
    • Versa alcune gocce di vernice scura di uguali dimensioni. Lasciando la prima intatta, aggiungi una goccia di tintura bianca alla seconda goccia, due alla successiva e così via, finché non ottieni diverse sfumature dello stesso colore da usare nel mandala.
  4. 4
    Acquista un set di pennelli. Il tipo di pennello che scegli è più importante di quanto tu possa immaginare. Opta per un pennello a punta arrotondata e con le setole sintetiche. Le setole sintetiche sono perfette per questo tipo di lavoro, in quanto sono sufficientemente dure da permetterti di dipingere piccoli dettagli con grande precisione. Di solito, queste setole sono di un colore giallo o bianco. Acquista pennelli di diverse misure - soprattutto numero 0, 1 e 2.[5]
    • I pennelli sintetici sono particolarmente indicati per la pittura acrilica.
    • Evita di usare quelli con setole animali: sono troppo morbide e sfrangiate per i piccoli dettagli o i puntini.
    • Prima di acquistarne uno, ispezionane attentamente le setole e non procedere all’acquisto se ti accorgi che alcune sono incollate fra loro.
  5. 5
    Usa pennelli - e altri strumenti - specifici per la nail art. I pennelli di alta qualità possono essere costosi e spesso non sono di facile reperibilità. Tuttavia potresti già avere in casa altri strumenti perfetti per dipingere i mandala, come quelli per la nail art. In particolare, gli attrezzi per dipingere i pois sulle unghie possono trasformarti in pochissimo tempo in un’esperta disegnatrice di mandala a puntini![6]
  6. 6
    Esercitati a dipingere dei puntini. Impara a capire la grandezza dei puntini che puoi fare con una determinata quantità di vernice. Usa una pietra di prova e appoggia delicatamente la punta del pennello intriso di colore nel punto desiderato. Il colore si appoggerà sul sasso lasciando una traccia di tintura rotonda in rilievo.[7]
    • Più la punta del pennello è larga, più grande sarà il puntino che dipingerai. Puoi modificarne la misura imbevendo il pennello di una maggiore o minore quantità di colore.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Reperire e Lavare le Pietre

  1. 1
    Trova delle pietre adatte al tuo progetto. Cercale dove è più facile trovarle - in una spiaggia di sassi, ma anche sul letto di un ruscello o lungo un sentiero roccioso. Cercane di rotonde e piatte, simili a degli spessi pancake in miniatura. Più sono levigate e più fanno al caso tuo.[8]
    • Le pietre che si possono trovare nei corsi d’acqua sono le migliori, in quanto presentano generalmente una superficie liscia.
    • È anche possibile acquistarle presso i negozi di belle arti o di artigianato, oppure online. Lì puoi trovare pietre con una superficie perfettamente levigata in modo artificiale.
    • Puoi scegliere liberamente le dimensioni della pietra che vuoi dipingere. In linea di massima, scegline una da poter tenere comodamente nel palmo della mano: è la misura ideale se hai intenzione di usarla durante la meditazione.
  2. 2
    Lavala. Prima di iniziare a dipingerla, lavala con acqua tiepida e sapone. Assicurati che non rimangano né detriti né imperfezioni, per evitare che la tintura si infiltri nella pietra o possa scivolare in una crepa o in una fessura. Nel caso in cui riscontrassi delle imperfezioni, scegline un’altra.[9]
  3. 3
    Valuta di smaltarla. Potrebbe essere opportuno applicare uno strato di smalto trasparente dopo averla lavata e asciugata. Non è fondamentale, ma renderebbe più semplice dipingere puntini di misure regolari: ne vale la pena, in quanto lo smalto è facile e veloce da stendere.[10]
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Dipingere il Mandala sulla Pietra

  1. 1
    Comincia con una base centrale scura per far risaltare gli altri colori. Puoi dipingerla di qualsiasi forma desideri; quella più semplice è il cerchio, anche se potresti ottenere un bell’effetto aggiungendo un bordo increspato o appuntito. Decidi liberamente l’estensione della superficie che intendi ricoprire con la base.[11]
    • Potrebbe essere una buona idea ricoprire 2/3 della superficie centrale della pietra, lasciando all’incirca un 15% di bordo non dipinto tutt’intorno allo strato di base.
  2. 2
    Dipingi un cerchio al centro. Lascia che lo strato di base si asciughi completamente, prima di cominciare a dipingere dei puntini. In molti mandala su pietra questo punto è il più grande, ma puoi deciderne tu l’esatta misura. Se desideri un grande punto centrale, dipingi un cerchio al centro esatto della pietra, proprio nel mezzo dello strato di base che hai appena steso.[12]
    • Il bianco è un ottimo colore per il punto centrale: è opportuno usare un colore che lo faccia risaltare in modo particolare.
  3. 3
    Dipingi la prima fila di puntini. Stabilisci le dimensioni di questo primo cerchio e intingi il pennello della giusta misura nello stesso colore. Appoggia la punta del pennello sulla pietra vicino al punto centrale, ma senza toccarlo. Dipingi il puntino successivo lungo il bordo opposto del cerchio, quindi aggiungine un altro in mezzo ai primi due - da una parte e dall’altra del punto centrale - in modo da avere quattro punti posizionati alla stessa distanza. L’obiettivo è di dipingere dei puntini delle stesse dimensioni e uniformemente distanziati.[13]
    • Continua a inserire altri puntini. Procedendo in questo modo, dopo un paio di giri ti troverai semplicemente a riempire gli spazi vuoti rimanenti.
  4. 4
    Distribuisci i puntini in cerchi concentrici. Scegli un colore diverso per la seconda fila - magari uno di una tonalità più scura dello stesso colore - e dipingila esternamente, posizionando i puntini in modo sfasato rispetto alla prima serie. In questo secondo anello lascia uno spazio più grande fra un puntino e l’altro.[14]
    • È meglio iniziare all’interno del mandala con i colori più chiari della gradazione scelta, riservando quelli più scuri per i margini della pietra.
    • Se vuoi seguire uno schema collaudato, dipingi i puntini sempre più grandi a mano a mano che procedi. Puoi modificare questo modello come desideri, tuttavia è senz’altro il modo più semplice per iniziare a dipingere un mandala. Inoltre non dimenticare di lasciare spazi via via sempre più larghi fra i puntini.
  5. 5
    Disponi l’ultimo cerchio sul margine della base. L’ultima fila di puntini dovrebbe praticamente toccare il bordo della base; se hai bisogno di aggiungere un po’ di tintura scura, non esitare a farlo. Cerca di mantenere la forma originale dello strato di base, anche se qualche piccolo cambiamento non è un problema.[15]
  6. 6
    Dipingi l’ultima fila di puntini. Avrà un aspetto migliore se la collochi per metà all’interno dello strato di base e per metà all’esterno, in modo da coprire una piccola porzione della pietra nuda. Come per tutti gli altri cerchi, anche in questo caso i puntini dovrebbero essere sfasati rispetto alla fila precedente.[16]
  7. 7
    Riempi gli spazi. In tutte le file, eccetto per la più interna (che è già composta da puntini bianchi) e la più esterna (con i puntini posizionati sul bordo dello strato di base), riempi gli spazi tra i punti con dei pallini bianchi, usando il pennello più piccolo.[17]
  8. 8
    Aumenta l’effetto della variazione di tonalità. Valuta di dipingere altri puntini al di sopra di quelli già fatti, usando la tonalità della fila precedente. In questo modo accentuerai l’effetto visivo della gradazione di colore.[18]
    • Aggiungi una goccia di colore a ogni tonalità, nel caso in cui il contrasto tra il doppio strato di puntini fosse difficilmente apprezzabile.
  9. 9
    Decora il lato esterno del mandala. Puoi sbizzarrirti come preferisci: un’ottima idea è aggiungere puntini bianchi di medie dimensioni tra quelli dell’ultima fila. Poi, partendo da questi, aggiungi altri puntini di dimensioni decrescenti procedendo verso l'interno del Mandala. [19]
  10. 10
    Rifinisci il mandala con una vernice spray trasparente. Aggiungi puntini fintanto che lo desideri: non esiste un limite. Puoi continuare ad aggiungerne di più piccoli sopra agli altri, oppure puoi inserire delle file di puntini di qualsiasi colore che rimpiccioliscono verso il centro del mandala e intorno ai lati della pietra. Quando sei soddisfatta del risultato, spruzza della vernice trasparente per proteggere il disegno.[20]
    Pubblicità

Consigli

  • Guarda dei video online. Esistono moltissimi filmati di persone che dipingono mandala su pietra oppure che spiegano come farlo. Nello specifico, cerca su Youtube: puoi trovare diversi video di artisti e di insegnanti d’arte che condividono le proprie idee e alcuni trucchi e consigli.[21] Non esiste una tecnica giusta o sbagliata, tuttavia questi video possono aiutarti a migliorare la qualità e fornirti l’ispirazione per nuovi disegni.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 13 031 volte
Categorie: Hobby & Fai da Te
Questa pagina è stata letta 13 031 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità