Come Dipingere un Divano con la Vernice Spray

Un divano vecchio o bruttino che hai ereditato dalla zia Pinuccia può essere un gran pugno in un occhio a casa. Puoi essere tentato dal gettarlo via e liberartene una volta per tutte, ma c’è un altro modo per tenere il tuo divano, sedertici sopra e godertelo. I rivestimenti sono così fuorimoda – oltre a costare molto (il giusto prezzo, se sei fortunato) o richiedere buone abilità nel cucito. Puoi aggirare queste soluzioni dipingendo il tuo divano con la vernice spray, per farlo tornare come nuovo.

Passaggi

  1. 1
    Scegli il divano. Chiaramente, se ne hai già uno rovinato e vecchio in giro per casa, è il candidato ideale. Accertati solo di chiedere prima a chiunque lo utilizza se è d’accordo col cambio di look – probabilmente saranno tutti d’accordo col cambiarlo o buttarlo, purché non lo debbano fare loro! È una buona idea anche concordare il nuovo colore con cui riverniciare il divano prima d’iniziare; chiedi i colori preferiti del tuo partner, dei coinquilini o di chiunque altro sia coinvolto. Se abiti da solo, evita tranquillamente questi scrupoli. Un’altra cosa – quest’articolo prende in considerazione i divani rivestiti di tessuto. Dovrai trovare un’opzione diversa per divani in cuoio, poliestere o vinile, poiché hanno bisogno di un trattamento e di rivestimenti diversi, essendo solitamente resistenti alla vernice.
    • Il divano non dev’essere necessariamente in casa tua. Magari ne hai visto uno fantastico al negozio dell’usato ma non ti piaceva il colore, o sentivi il bisogno di dargli una rinfrescata. Non trattenerti – la soluzione della vernice spray potrebbe essere proprio la motivazione necessaria a convincerti a comprare quel vecchio divano.
    • Se vuoi cambiare il colore di un divano nuovo, accertati che siano tutti d’accordo. Chi ama il nuovo divano tende a essere più reticente alle modifiche, se è ancora in ottime condizioni.
    • Puoi testare la compatibilità di un divano alla vernice aggiungendo una goccia d’acqua. Se l’acqua filtra all’interno del divano, solitamente si può verniciare con lo spray. Al contrario, se l’acqua non passa, probabilmente il divano è anche impermeabile alla vernice.
  2. 2
    Scegli i colori. È una buona idea mantenere il cambio di colore più semplice possibile, poiché è un bell'impegno usare la vernice spray su un divano, e qualsiasi deviazione da un colore semplice aumenterà sforzi e sfide. Il colore dovrebbe essere neutro o adatto all’arredamento attuale. I colori neutri hanno il vantaggio d’essere aperti a qualsiasi aggiunta cromatica dei cuscini, ecc. Se vuoi dipingere il divano con più di un colore (per esempio a strisce o coi cuscini di un colore diverso rispetto al resto del divano), accertati di abbinare bene i colori.
  3. 3
    Acquista le vernici necessarie. Per un divano di tessuto, ti servirà una vernice speciale industriale per tessuti, in grado di coprire uniformemente il divano e di amalgamarsi al tessuto del divano. Non usare le classiche vernici spray dei ferramenta – il risultato sarà un divano scricchiolante e friabile su cui nessuno oserà sedersi. Piuttosto, scegli vernici spray create appositamente per i tessuti, disponibili in coloreria e in alcuni negozi di fai-da-te. Il commesso sarà in grado di rispondere alle tue domande relative a particolari marchi e colori.
    • Accertati che la vernice sia adatta al tessuto del tuo divano. Controlla che la vernice includa divani e poltrone tra i tessuti compatibili, poiché non tutte le vernici sono adatte. Se non è scritto chiaramente, chiedi direttamente al commesso o al produttore della vernice. Un’e-mail al produttore dovrebbe essere un buon modo per avere chiarezza.
    • Potresti anche cavartela aggiungendo un composto tessile a una vernice per acrilico o lattice; quest’aggiunta può rendere più flessibile la vernice standard, per l’uso sui tessuti incompatibili. In questo caso, dovrai usare un rullo o un pennello invece dello spray.
  4. 4
    Prepara il divano per la pittura. È un'ottima idea pulire il divano col vapore, o persino farlo pulire professionalmente, prima d’iniziare. Questo rimuoverà macchie, pezzi di cibo, polvere e altra sporcizia, dandoti una vera e propria “tela bianca” su cui lavorare. Se cerchi offerte speciali, spesso si possono chiamare professionisti a domicilio per pulire il divano; se anche i tappeti hanno bisogno di essere puliti, chiedi uno sconto cumulativo.
    • Oltre a pulire, approfittane per riparare buchi e solchi nel divano. Non spariranno con la pittura, e continueranno ad allargarsi con la pressione di chi si siede. Se te la senti, cuci i tagli tu stesso con del filo resistente, o assumi una sarta o un tecnico professionista per aggiustarli. Evita lo scotch – potrebbe sembrare una buona idea, ma non farà altro che staccarsi e peggiorare la situazione.
    • Se devi sostituire le molle, inizia a considerare quanto valga la pena rispetto all’acquisto di un nuovo divano. Se riesci ad aggiustare le molle e tenere i costi bassi, allora la riparazione potrebbe andar bene, altrimenti potrebbe essere meglio gettare il divano e iniziare da capo.
    • Rimuovi i cuscini dal divano per verniciarli separatamente, o per rivestirli di un nuovo tessuto abbinato alla vernice. Copri la parte sotto i cuscini con un telo attaccato con dello scotch da pittori, in modo che non si sporchi.
    • Copri con dello scotch di carta o da pittore ogni parte del divano che non vuoi colorare, come le gambe di legno, la struttura, i braccioli ecc. Se stai usando più di un colore, devi coprire tutte le parti di altri colori con uno straccio attaccato perfettamente all’area da dipingere. Ogni singola cosa da non dipingere deve essere protetta dallo scotch.
  5. 5
    Prepara l’area in cui si svolgerà la pittura. Userai le vernici spray, quindi hai bisogno di un luogo in cui la vernice possa colare senza il rischio di rovinare oggetti circostanti, e servirà una ventilazione eccellente (l’assenza di ventilazione intorno ai fumi della vernice può nausearti e persino farti ammalare). Il garage, un vialetto esterno, una grossa stanza, ecc. sono probabilmente posti ideali – nelle stanze o in garage, accertati di tenere aperte tutte le finestre e le porte; se c’è un ventilatore, usalo per allontanare i fumi. Sii consapevole, in caso di ambiente esterno, della necessità di giornate molto asciutte e serene per circa una settimana; altrimenti dovrai portare il divano al coperto per asciugare, poiché ogni strato necessita di più giorni per asciugare, prima di poter aggiungere quello successivo.
    • Usa fogli e materiali di scarto per coprire tutta la zona; la vernice in eccesso rischia di macchiare qualsiasi cosa. Copri muri, pavimenti, accessori e mobili. Puoi usare vecchie lenzuola o stracci usati, ma anche acquistare teli protettivi nei negozi di bricolage: spesso sono molto economici e riutilizzabili svariate volte.
    • Imposta una piattaforma per la vernice, gli stracci, i pennelli (per le rifiniture), il solvente e tutto il resto. Tieni tutto vicino al divano (il solvente aiuta in caso d’errori – puoi rimuovere la vernice rapidamente mettendo il solvente su uno straccio).
  6. 6
    Preparati. Oltre alla ventilazione, potresti voler indossare una mascherina per evitare d’inspirare i fumi tossici. Anche i guanti sono una buona idea, per evitare di macchiarti la pelle, e indumenti e scarpe vecchie, poiché finirai per sporcarli tutti di vernice. Legati eventuali capelli lunghi per proteggerli e considera l’uso di occhiali protettivi per evitare che ti finisca vernice negli occhi.
  7. 7
    Fai un giro di prova. Puoi sempre provare prima i colori su un punto nascosto del divano, per vedere se ti piacciono. Si consiglia di farlo prima di verniciare tutto il divano e poi scoprire di non apprezzare il prodotto finale. Passa al retro del divano e spruzza un po’ di vernice dove nessuno potrà vederla.
    • Come per il colore, controlla la compatibilità della vernice col divano. Verifica che asciughi in modo uniforme, che non venga via una volta asciutta e che abbia un bell’aspetto. Fai gocciolare dell’acqua sull’angolino di prova dopo l’asciugatura, poi strofina un panno bianco o comunque chiaro sopra la macchia per vedere se la vernice sta al suo posto. Se viene via, il tipo di vernice non è adatto al tessuto del divano e dovrai provarne un altro – non vuoi macchiarti i vestiti o la pelle a causa del divano appena verniciato.
  8. 8
    Avvicinati al progetto come faresti per imbiancare una stanza, scomponendo il lavoro nelle varie parti del divano in modo metodico. In ogni caso, passa una prima mano leggera, falla asciugare, poi aggiungi altri strati, sempre puntando a una coerenza generale. Rimuovi velocemente eventuali sporcature, o usa un pennello per smussarle uniformemente nella vernice restante.
    • Usa un pennello sottile per rifinire la vernice spray negli angoli, nei dettagli del tessuto o sulle sporgenze/pieghe che la vernice potrebbe aver mancato.
    • In caso il pennello perda peli, rimuovili subito, altrimenti avranno un aspetto poco professionale una volta asciugati sul divano.
  9. 9
    Dipingi prima il retro del divano. Resta sul lato sicuro e parti dal retro del divano. Parti dall’alto e dipingi a strisce sottili e uniformi, sovrapponendole andando verso il basso. Questo strato iniziale potrebbe sembrare striato e leggero ma va bene, perché in realtà stai ponendo le basi per gli strati successivi.
    • Non temere se i disegni o i colori del divano sono ancora visibili dopo la pittura. Ricorda che le vernici scure possono coprire vecchi colori o disegni più rapidamente di quelle chiare. Potresti dover dare più mani in caso di vernice chiara.
  10. 10
    Passa ora ai lati del divano. Poi passa ai braccioli e alla parte davanti, dipingendo ogni volta come nel passaggio precedente per ottenere uno strato di base di vernice. Poi, in caso tu voglia colorare i cuscini, dipingili separatamente (dovranno essere girati, perciò le varie zone colorate avranno bisogno di un po’ di tempo per asciugarsi, prima che tu possa verniciare i lati mancanti).
    • Potrebbe essere meglio rivestire i cuscini di un tessuto abbinato al colore del divano. Questo ti dà l’occasione di provare degli schemi di contrasto, ed è molto più facile rivestire di tessuto dei cuscini rettangolari o quadrati piuttosto che un intero divano.
  11. 11
    Attendi più di un giorno (3 circa) prima di aggiungere nuovi strati di vernice. Stavolta è fondamentale stabilire se il colore ti piace e se la vernice aderisce adeguatamente al tessuto. Dopo 3 giorni, strofina la vernice con un panno bianco per accertarti che sia asciutta e legata al tessuto del divano. La base ti dirà definitivamente se questo tipo di vernice e/o colore sia giusto per il divano.
  12. 12
    Se il colore ti piace, comincia a passare sulla prima mano di vernice. Come detto sopra, vernicia metodicamente ogni parte del divano fino a formare un secondo strato. Ogni volta che passi la vernice spray, aggiungi uno strato alla volta, aspettando un paio di giorni tra uno strato e l’altro. Nonostante possa sembrare un lungo processo prolisso, è l’unico modo per garantire un risultato finale decente.
    • In ogni caso, punta alla coerenza degli strati. Evita di spruzzare troppa vernice su ciascuno strato; punta a un aspetto fluido e uniforme.
  13. 13
    Smetti di aggiungere strati quando sei soddisfatto dell’aspetto sia per il colore che per l’uniformità. L’aspetto finale è una questione di gusti personali. Evita solo di usare troppa vernice, o potrebbe essere come sedersi su un progetto di cartapesta! In molti casi, sarà sufficiente un solo strato oltre al primo.
    • Una volta che sei soddisfatto del risultato, strofina il divano con un panno bianco per rimuovere eventuali pelurie del tessuto o grumi di vernice.
  14. 14
    Prova il divano verniciato. Siediti coi tuoi amici, un buon drink e il tuo film preferito per fare un giro di prova. Se i tuoi amici sono attenti, potresti persino ricevere dei complimenti!

Consigli

  • I divani potrebbero reagire e asciugare diversamente in base allo spray utilizzato e al tessuto. Il nylon e il poliestere al 100% potrebbero non tollerare la vernice spray allo stesso modo di altri materiali.
  • Evita di lavare il divano con acqua e sapone per almeno una settimana dopo aver dato l’ultima passata, per assicurare alla vernice spray il tempo necessario ad asciugare e far presa.

Avvertenze

  • Prima di usare pulitori professionali sul tuo divano dipinto con vernice spray, fai una prova in un angolino nascosto; certi pulitori potrebbero rimuovere la vernice.
  • Non verniciare mai il tuo divano all’aperto, a meno che tu non sia certo che il tempo resterà sereno. Se piove, il tuo progetto sarà rovinato. Porta sempre il divano al coperto per i periodi d’asciugatura.
  • Accertati sempre che il divano sia solo tuo, se vivi con altre persone. Non è una buona idea ridipingere il divano preferito del tuo coinquilino senza chiedere!

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Arredamento | Decorazioni

In altre lingue:

English: Spray Paint Your Sofa, Español: pintar tu sofá con pintura en aerosol, Русский: покрасить диван аэрозольной краской, Português: Pintar seu Sofá com Tinta Spray

Questa pagina è stata letta 40 272 volte.
Hai trovato utile questo articolo?