Se vuoi rinnovare l’arredamento o l’aspetto di una stanza, non è necessario sostituire il ventilatore da soffitto. Sia che tu voglia mimetizzarlo col soffitto per far sembrare la camera più spaziosa, colorarlo per ravvivare l’ambiente o semplicemente togliergli quell’aria anni ’70, un vecchio ventilatore ridipinto di fresco può sembrare nuovo e molto costoso nel giro di un pomeriggio: basta un piccolo investimento e sporcarsi un po’ le mani!

Parte 1 di 3:
Smontare e Preparare il Ventilatore

  1. 1
    Se il tuo ventilatore ha anche la luce, inizia a smontare quella. Per prima cosa, rimuovi le plafoniere svitando le viti che le ancorano al ventilatore. Poi togli i portalampade sempre rimuovendo le viti che li fissano. Rimetti le viti nei buchi del blocco motore e avvitale a metà: in questo modo eviterai di perderle.
    • Un avvitatore renderà il lavoro molto più veloce, ma andrà benissimo anche un cacciavite a stella.
  2. 2
    Smonta le pale e i loro supporti dal blocco motore. Probabilmente si toglieranno insieme. Metti da parte pale, supporti e le loro viti per quando dovrai rimontare il ventilatore.
    • È meglio tenere le viti tutte insieme in una ciotola, in modo che nessuna scompaia misteriosamente. Metti la ciotola al sicuro, per evitare che venga accidentalmente colpita dalle pale del ventilatore o da bimbi piccoli.
  3. 3
    Togli le viti che fissano il rosone. Fai scorrere il rosone verso il basso e scollega i fili elettrici. A questo punto puoi rimuovere il ventilatore dal soffitto. Lascia il supporto di montaggio fissato al soffitto.
  4. 4
    Dal basso, inizia a smontare il corpo del ventilatore. Man mano che togli le varie parti, appoggiale sull’area di lavoro che avrai coperto con giornali, tela cerata o con qualunque materiale che puoi sporcare senza problemi. Ecco come eseguire lo smontaggio:
    • Inizia a togliere ogni pala dal suo supporto. Rimetti le viti nei buchi sul supporto e avvitale a metà.
    • A questo punto, togli l’asta di prolunga dal gruppo motore. Rimetti le viti nei buchi del gruppo motore e avvitale a metà.
    • Dopodiché, togli la piastra frontale inferiore del gruppo motore. Metti da parte viti e bulloni.
    • Per ultimo, togli le catenelle e mettile da parte.
  5. 5
    Pulisci il ventilatore. Con uno spray multiuso e uno straccio umido, diventerà più pulito che mai. Anche perché, non vuoi dipingere sopra polvere, insetti morti e sporcizia! Questo vale per le pale, i supporti, il coperchio della custodia dell’interruttore e per ogni altra cosa che vorrai dipingere (anche se alcune cose non verranno pitturate, già che ci sei, meglio dare comunque una bella pulita).[1]
    • Quando hai finito, lascia asciugare all’aria oppure asciuga le varie parti con un panno pulito. Mi raccomando, è importante non lavorare con parti bagnate o umide.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Dipingere il Ventilatore

  1. 1
    Carteggia le pale con carta vetrata a grana media (da 120). Questo ti aiuterà a rimuovere sporco, polvere e residui di vernice vecchia. Questa operazione potrebbe non essere necessaria se l’apparecchio è in ottime condizioni, ma per i ventilatori molto vecchi ciò rende il lavoro più semplice.[2]
    • Dopo aver carteggiato, assicurati di togliere ogni residuo di polvere. Uno straccio pulito e un po’ di acqua saponata serviranno allo scopo. Poi, lascia asciugare.
  2. 2
    Dipingi tutte le parti con un primer bianco. Indossando una vecchia maglietta e un paio di guanti, agita la bomboletta e fai una prova su un vecchio giornale o su un pannello. Quando sei pronto, spruzza le pale e/o gli altri elementi in modo da ricoprirli con uno strato sottile e uniforme. Lascia asciugare.
    • Quando si tratta di pitturare un ventilatore da soffitto, è più semplice lavorare con un primer spray. Puoi usare anche un primer liquido, ma lo spray non solo è più facile da usare ma ti garantisce anche un risultato più uniforme.
  3. 3
    Dopo che il primer bianco si sarà asciugato, pittura tutte le parti. Anche in questo caso, usare vernice spray è più semplice (anche se non obbligatorio): per un risultato ottimale dovrai spruzzare gli elementi a una distanza di circa 15-20 centimetri.[3] Sposta la bomboletta da un lato all’altro per avere uno strato di vernice uniforme. È meglio iniziare dalle pale, così avranno il tempo di asciugarsi.
    • I colori neutri (grigio, bianco, marrone) vanno sempre bene, ma colori più brillanti possono ravvivare la stanza e adattarsi comunque bene all’arredamento. Inoltre, puoi scegliere anche tinte metalliche, come il color nickel o il rame, per dare al tuo ventilatore un aspetto più moderno.
    • Se non vuoi dipingere alcuni punti, coprili con del nastro di carta per pittori.
  4. 4
    Una volta asciugato il primo strato di vernice, dai una seconda passata. Lascia asciugare anche questa e controlla se ci sono parti che necessitano di ritocchi.
    • Se hai dimenticato solo piccolissimi punti, puoi fare delle correzioni usando un pennarello indelebile del giusto colore.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Rimontare il Ventilatore

  1. 1
    Dal basso, rimonta il ventilatore. Inizia reinstallando l’asta di prolunga con le sue viti (non sei contento di ritrovarle tutte insieme nella ciotola?). Fai scivolare il rosone verso il blocco motore. Sempre dal basso, rimetti a posto la piastra frontale, i supporti e le pale.
  2. 2
    Appendi il ventilatore al supporto di montaggio. Una volta fatto questo, ripristina i collegamenti elettrici con nastro adesivo e cappucci di protezione. Fai scorrere il rosone e fissalo.
  3. 3
    Fissa le pale e i supporti al blocco motore. Assicurati che tutte le viti siano bene strette e dritte – questa sarà forse la parte più noiosa. Non è difficile, è solo questione di pazienza.
  4. 4
    Se il ventilatore ha un sistema di illuminazione e delle catenelle, rimontale. Dopo averlo fatto, tira le catenelle e accendi la luce. Se funziona, va tutto bene. Se non funziona, dovrai rismontare alcune parti e riprovare. Magari hai solo fatto le cose nell’ordine sbagliato.
    • Fatto ciò, dovrai solo sederti e goderti il tuo nuovo ventilatore!
    Pubblicità

Consigli

  • Segui sempre le normative elettriche della tua zona.
  • Quando rimonti il ventilatore, assicurati che tutte le parti siano ben fissate.
  • Usa sempre nastro adesivo e cappucci di sicurezza per i collegamenti elettrici.

Pubblicità

Avvertenze

  • Stacca sempre la corrente quando smonti e rimonti il ventilatore da soffitto.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Ventilatore da soffitto
  • Bomboletta di vernice spray/vernice per interni
  • Bomboletta di primer spray bianco/primer bianco per interni
  • Cappucci di protezione
  • Pannello o giornali
  • Cacciavite a stella
  • Carta vetrata a grana media (120)
  • Stracci
  • Spray multiuso
  • Nastro di carta da pittore (facoltativo)

wikiHow Correlati

Come

Rimuovere una Placca Antitaccheggio

Come

Liberare lo Scarico della Doccia

Come

Verniciare una Bicicletta

Come

Sistemare un Letto che Cigola

Come

Chiudere l'Impianto Idraulico Facilmente e Velocemente

Come

Verniciare il Cemento

Come

Autoprodurre Argilla Polimerica

Come

Tingere il Poliestere

Come

Sistemare i Graffi sui Pavimenti di Parquet

Come

Creare una Tasca da Pasticcere

Come

Rimuovere la Ruggine dalla Bicicletta

Come

Creare Angoli Retti Usando la Proporzione 3 4 5 del Teorema di Pitagora

Come

Preservare le Foglie Autunnali

Come

Costruire una Scala
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 1 837 volte
Categorie: Fai da Te
Questa pagina è stata letta 1 837 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità