Scarica PDF Scarica PDF

Diradare, significa rimuovere le piantine dal contenitore originario e ripicchettarle in vasi singoli per dar loro maggiore spazio di crescita. Il metodo qui spiegato è adatto ad ogni tipo di pianta.

Passaggi

  1. 1
    Sapere quando le piantine sono pronte. Il diradamento è necessario quando le foglie delle piantine iniziano a sfiorarsi. In generale, capita quando avranno prodotto il secondo paio di foglie. Questa fase è chiamata delle "foglie vere" dato che il primo paio è quello seminale. Se i semenzai sono troppo densi, la parte superiore di ciascun fusto di indebolirà, assottigliandosi.
  2. 2
  3. 3
  4. 4
    Scegli le piantine più forti e quelle con un panetto radicale più sviluppato. Butta quelle più deboli, piccole o con poche radici che non attecchirebbero.
  5. 5
    Ripicchettale.
    • Crea un alloggiamento con il foraterra, che sia largo e profondo a sufficienza per contenere il panetto radicale.
    • Metti la piantina a dimora e compatta il terreno attorno alla base.
  6. 6
    Etichetta. Usando un pennarello indelebile, scrivi la varietà della pianta da un lato dell'etichetta e la data dall'altro. Sistemala sul bordo del semenzaio.
  7. 7
    Annaffia. Volta al contrario la doccetta per evitare di scomporre la superficie del terreno. Annaffia abbondantemente.
  8. 8
    Lascia crescere. Ciascun seme cresce alle proprie condizioni. Controlla la busta che li conteneva. Se le piantine andranno all'esterno, sistemale in una serra a freddo o all'esterno in una zona protetta dalla luce diretta e dal vento. In questo modo si acclimateranno alle condizioni finali. Quando avranno prodotto 3 o 4 paia di foglie, saranno pronte per essere ripicchettate nella terra.
  9. 9
    Finito.
    Pubblicità

Consigli

  • Tutti gli attrezzi si comprano alla serra o in un negozio di piante.
  • Tieni un registro di ciò che pianti ogni anno, così saprai qual è lo schema di crescita, il periodo migliore per trapiantare, le zone più adatte, ecc.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Sementi
  • Vasi/semenzai
  • Setaccio
  • Terriccio del giusto pH - controlla sul pacchetto di semi
  • Un foraterra (o una matita, un bastoncino da ghiacciolo, ecc.)
  • Un tubo da giardino con doccetta
  • Etichette per piante
  • Pennarello indelebile

wikiHow Correlati

Piantare un Albero di Avocado
Coltivare un Albero di GiadaColtivare un Albero di Giada
Raccogliere il BasilicoRaccogliere il Basilico
Ravvivare un'Orchidea che non FiorisceRavvivare un'Orchidea che non Fiorisce
Innaffiare le OrchideeInnaffiare le Orchidee
Fare Talee di RosaFare Talee di Rosa
Togliere le Spine dei CactusTogliere le Spine dei Cactus
Ottenere una Pianta di Aloe da una Foglia
Coltivare il Bamboo della FortunaColtivare il Bamboo della Fortuna
Rinvigorire una Pianta di Aloe Vera AppassitaRinvigorire una Pianta di Aloe Vera Appassita
Coltivare la Bella di NotteColtivare la Bella di Notte
Fare un Irrigatore a Goccia con una Bottiglia di Plastica
Rimuovere le Punte Marroni delle Foglie delle Piante d'AppartamentoRimuovere le Punte Marroni delle Foglie delle Piante d'Appartamento
Raccogliere i Semi di GirasoleRaccogliere i Semi di Girasole
Pubblicità

Riferimenti

  1. VideoJug A video demonstration of thinning out seedlings, featuring Tom Cole. Original source of article; shared with permission and appreciation.

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 7 740 volte
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 7 740 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità