Come Dire "Buon Compleanno" in Giapponese

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

L'idea di celebrare il proprio compleanno nel giorno di nascita è relativamente nuova in Giappone. Fino agli anni '50, tutti i compleanni giapponesi venivano festeggiati all'anno nuovo. Tuttavia, man mano che la cultura giapponese ha subito l'influenza di quella occidentale, l'idea del compleanno individuale ha assunto maggiore significato. Per dire "Buon compleanno" in giapponese, di solito si usa "Otanjoubi omedetou gozaimasu". Se conosci bene l'altra persona, togli la prima "o" e il termine "gozaimasu", che viene considerato più formale, usando semplicemente "Tanjoubi omedetou".[1]

Parte 1 di 3:
Augurare un Buon Compleanno

  1. 1
    Usa "Otanjoubi omedetou gozaimasu" per essere cortese. "Otanjoubi omedetou gozaimasu" significa "Buon compleanno". Tuttavia, la "o" prima di "tanjoubi" esprime educazione e rispetto. Anche il termine "gozaimasu", che significa "tanti", è considerato più formale. Usa questa frase quando parli con un estraneo, con una persona più anziana di te o con chi ricopre una carica importante, come un insegnante o il tuo superiore al lavoro.[2]
    • Questa frase si scrive お 誕生日 おめでとう ございます.
    • Una traduzione letterale di questa frase sarebbe "Molte congratulazioni per il tuo compleanno".

    Consiglio: anche se la parola "gozaimasu" è considerata relativamente formale, viene inclusa a prescindere negli auguri di compleanno messi per iscritto, anche quando il destinatario è un amico stretto.

  2. 2
    Passa a "Tanjoubi omedetou" per gli amici stretti. Se parli con amici intimi o persone più giovani di te, puoi fare a meno delle formalità e dire semplicemente "Tanjoubi omedetou" (誕生日おめでとう) per augurare "Buon compleanno".[3]
    • I giovani spesso usano espressioni ancora più informali, dicendo "Happy bazde" ( ハッピーバースデー). Questo saluto è in pratica una serie di sillabe giapponesi che imitano il suono di "Happy birthday" in inglese.[4]

    Consiglio: "Omedetou" (おめでとう) significa "congratulazioni". Puoi usare questa parola da sola per augurare buon compleanno a qualcuno o congratularti con lui per un altro motivo.

  3. 3
    Aggiungi un'espressione di gratitudine per chi ricopre una carica importante. Se vuoi augurare buon compleanno a qualcuno che ha più autorità di te, come un insegnante o il tuo capo al lavoro, nella cultura giapponese è comune ringraziarlo per la sua presenza nella tua vita. Ecco alcune frasi che puoi usare:[5]
    • "Itsumo osewani natteimasu. Arigatou gozaimasu" ("Grazie per il suo continuo supporto");
    • "Korekaramo sutekina manager de itekudasai" ("Rimanga il capo meraviglioso che è");
    • "Itsumo atatakaku goshido itadaki arigatou gozaimasu" ("Grazie per offrirci sempre la sua guida rassicurante");
    • "Ni totte taisetsu na hi o isshoni sugosete kouei desu" ("Sono grato di poter passare un giorno così importante della sua vita con lei").
  4. 4
    Aggiungi il nome o un termine che specifica la vostra relazione per personalizzare l'augurio. Se stai festeggiando il compleanno di un amico intimo, di un parente o del tuo partner, puoi fare riferimento al vostro rapporto nell'espressione che usi. Ecco alcune possibilità:[6]
    • "Shinyu-no anatani, otanjo-bi omedetou" ("Buon compleanno al mio migliore amico");
    • "Aisuru anatani, otanjo-bi omedetou" ("Buon compleanno, amore mio").
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Parlare dell'Età in Giapponese

  1. 1
    Usa "Anata wa nansai desu ka" per chiedere a qualcuno quanti anni ha.[7]
    • Se preferisci un'espressione più informale, puoi dire semplicemente "Nansai desu ka". Al contrario, se stai parlando con qualcuno più grande di te o che ricopre una carica importante e desideri essere più formale, dovresti dire "Toshi wa ikutsu desu ka".[8]
  2. 2
    Rispondi con la tua età dicendo "watashi wa", poi la tua età, seguita da "sai desu". Contare in giapponese è piuttosto facile. Se impari a contare fino a 10 in giapponese, puoi formare tutti i numeri. Usali per comunicare la tua età.[9]
    • Per esempio, se hai 26 anni, dovresti rispondere "Watashi wa ni-juu-roku sai desu".
    • Se ti viene posta la domanda più informale "Nansai desu ka", puoi semplicemente rispondere con la tua età seguita da "sai desu ka".[10]

    Consiglio: l'età può essere un argomento delicato. Se non vuoi rispondere alla domanda, puoi dire semplicemente "Chotto". Questo termine significa "piccolo" in giapponese, ma in questo contesto, indica che preferisci non rispondere. Puoi anche scherzare con "Mo tosh desu", che in pratica significa "Troppo vecchio!".

  3. 3
    Indica il tuo anno di nascita usando il calendario giapponese. Se vuoi fare colpo su un giapponese che ti chiede quanti anni hai, puoi rispondere facendo riferimento al calendario giapponese. Se sei nato tra il 1926 e il 1988, appartieni all'era Showa. Se invece sei nato tra il 1989 e il 2019, appartieni all'era Heisei. L'anno di nascita si traduce in un anno in quella era, che di conseguenza puoi usare per comunicare quanti anni hai.[11]
    • Per esempio, immagina di essere nato nel 1992. L'era Heisei è iniziata nel 1989, quindi sei nato nel quarto anno dell'era Hesei e la tua età è "Heisei 4".
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Adottare le Tradizioni Giapponesi dei Compleanni

  1. 1
    Riconosci i compleanni speciali nella cultura giapponese. Tutte le culture hanno compleanni che sono considerati più importanti degli altri. In Giappone, il terzo, il quinto e il settimo compleanno hanno un'importanza particolare per i bambini. Ci sono anche diversi traguardi per le persone più anziane. Alcuni di questi compleanni speciali includono:[12]
    • Shichi-go-san (七五三): una festa per le ragazze che raggiungono i 3 o i 7 anni di età e per i maschietti che raggiungono i 5 anni.
    • Hatachi (二十歳): il ventesimo compleanno, in cui i giovani giapponesi diventano adulti.
    • Kanreki (還暦): i 5 cicli dello zodiaco cinese sono completi quando una persona compie 60 anni e si dice che rinasca. Il festeggiato indossa una giacca rossa senza maniche che rappresenta il ritorno all'inizio della vita.
  2. 2
    Celebra l'inizio dell'età adulta a 20 anni. Se sei italiano, probabilmente hai festeggiato a 18 anni l'età in cui vieni considerato maggiorenne e puoi votare. In Giappone, questi diritti vengono acquisiti all'età di 20 anni e viene organizzata una grande festa formale nella città natale del festeggiato.[13]
    • Le celebrazioni iniziano con il festeggiato che indossa un kimono formale, ma spesso gli viene concesso di cambiarsi e indossare vestiti meno formali in seguito.
    • La festa e il banchetto vengono preparati dai genitori. Di solito si tratta dell'ultima cerimonia che i genitori organizzano per i figli, salvo il matrimonio.
  3. 3
    Organizza la festa di compleanno alcuni giorni prima del giorno della tua nascita. I giapponesi hanno adottato molte tradizioni occidentali, inclusa una grande festa di compleanno con parenti, amici e colleghi del festeggiato. Di solito la festa viene organizzata da un parente, dalla partner o da un amico stretto. Dato che il vero e proprio compleanno di una persona di solito viene passato in privato, la festa più grande viene organizzata qualche giorno prima.[14]
    • Anche se il festeggiato può partecipare all'organizzazione della festa, di solito nella cultura giapponese non è lui che paga le spese, che invita gli ospiti o che si occupa degli altri dettagli.
    • La festa di compleanno non deve essere elaborata. Spesso consiste in un gruppo di amici che invita a cena fuori il festeggiato per celebrarlo, magari nel suo ristorante preferito.

    Consiglio culturale: i giapponesi danno meno importanza all'individuo rispetto alla cultura occidentale. Di conseguenza, ad alcuni giapponesi non piace trovarsi al centro dell'attenzione per una grande festa di compleanno. Chiedi al festeggiato che cosa preferisce prima di iniziare a organizzare una festa sfarzosa.

  4. 4
    Organizza un appuntamento per il compleanno del tuo partner. Se hai una relazione sentimentale con una persona giapponese, di solito è tuo dovere pianificare un'uscita nel giorno del suo compleanno. Anche se hai già pensato alla festa di qualche giorno prima, il vero e proprio compleanno è un'occasione più intima, che viene passata solamente con il proprio partner.[15]
    • Come per la festa di compleanno, anche questo appuntamento non deve essere elaborato. Molte coppie giapponesi sono felici di passare semplicemente il tempo insieme senza pressioni esterne.
    Pubblicità

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità