Come Dire a una Persona che Non Vuoi Frequentarla Senza Ferire i Suoi Sentimenti

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Quando qualcuno ti chiede di uscire o esprime un interesse nei tuoi confronti, ma non provi la stessa attrazione, può essere difficile e stressante gestire questa situazione. Che si tratti di un amico o meno, ferire i suoi sentimenti è una cosa che vuoi evitare. Al tempo stesso, dovresti essere molto chiaro sul fatto che non sei interessato. Non è mai facile dare un rifiuto, ma puoi affrontare la situazione nel modo migliore possibile rispondendo con tatto e senza dare adito a nessuna ambiguità.

Parte 1 di 4:
Rispondere con Tatto e Considerazione

  1. 1
    Spiega che ti senti lusingato, ma che non sei interessato. Che l'altra persona ti piaccia o meno, un invito a uscire è sempre un bel complimento: vuol dire che chi prende l'iniziativa pensa che valga la pena rischiare il tuo rifiuto, con tutto l'imbarazzo che ne deriva, e che avrebbe preferito te anche se avesse avuto la possibilità di scegliere tra tutte le persone del mondo. Ci vuole coraggio per esporsi in questo modo.
    • Sorridi e ringrazia. Esprimi la tua gratitudine di fronte al fatto che l'altra persona ti ha pensato, ma afferma chiaramente che, sebbene apprezzi la sua proposta, non sei interessato.[1]
    • Per esempio, potresti dire: "Grazie! Sono davvero lusingata che tu mi abbia chiesto di uscire, ma non nutro quel tipo di interesse nei tuoi confronti".
  2. 2
    Fermati un attimo prima di dire no. Se ti senti in difficoltà, cerca di fare almeno una breve pausa prima di rifiutare la persona. In questo modo le dimostrerai che hai effettivamente considerato la sua proposta – anche se non è vero. Dicendo "No" senza una minimo di esitazione, potresti ferire i suoi sentimenti.[2]
  3. 3
    Parla il meno possibile. Quando vuoi rifiutare un invito, meno parli meglio è. Un discorso lungo e sconclusionato potrebbe sfociare in una discussione e dare adito a fraintendimenti.[3] Non è necessario entrare nei dettagli, perciò fai in modo che il tuo rifiuto sia rapido e indolore.
    • Più parli, meno sincero risulterai agli occhi dell'altra persona e prolungherai oltremodo una situazione già imbarazzante.
    Consiglio dell'Esperto
    Jessica Engle, MFT, MA

    Jessica Engle, MFT, MA

    Esperta di Relazioni Interpersonali e di Coppia
    Jessica Engle è una coach relazionale e una psicoterapeuta che vive nella San Francisco Bay Area. Ha fondato il centro Bay Area Dating Coach nel 2009 dopo aver conseguito la Laurea Magistrale in Psicologia del Consuling. Jessica è inoltre una Consulente Matrimoniale e Familiare Matricolata e una Drammaterapeuta Registrata con oltre 10 anni di esperienza alle spalle.
    Jessica Engle, MFT, MA
    Jessica Engle, MFT, MA
    Esperta di Relazioni Interpersonali e di Coppia

    L'approccio migliore è essere diretti. Jessica Engle, direttrice di Bay Area Dating Coach, consiglia: "Sii gentile, chiaro e deciso. È meglio farlo di persona o con un messaggio, dicendo qualcosa del tipo: 'Mi ha fatto piacere passare del tempo con te, ma non credo che funzionerebbe tra noi'. Se la persona è molto insistente, ribadisci il concetto con gentilezza".

  4. 4
    Menti abilmente. Se devi inventare una scusa, almeno assicurati di dire qualcosa di credibile, che non offra all'interlocutore nessun appiglio. Ad esempio, "Sono fidanzata" è molto più forte di "Ho molti impegni questa settimana" oppure "Non mi sento ancora pronto a frequentare qualcuno in questo periodo".[4]
  5. 5
    Usa frasi in prima persona. Invece di spiegare il motivo per cui non desideri uscire con questa persona, prova a porre l'attenzione su di te. Semplici dichiarazioni come: "Non ti vedo in quel senso, mi dispiace" e "Mi piaci molto come persona, ma non sento un feeling particolare tra di noi", sono più facili da digerire rispetto a "Non sei il mio tipo".
  6. 6
    Chiudi la conversazione con delicatezza. Probabilmente a questo punto vi sentirete imbarazzati e in difficoltà, ma cerca di mettere fine alla conversazione con una nota più allegra o positiva.
    • Se lo ritieni opportuno, prova a fare qualche battuta. Fagli almeno un sorriso sincero e congedati con gentilezza.
    • Esci velocemente di scena. Continuando a parlare o tergiversare una volta che hai messo le carte in tavola, potresti confondere o infastidire l'altra persona.[5]
    • Forse vuoi mantenere viva la conversazione nel tentativo di assumere un atteggiamento normale e far digerire il tuo rifiuto, ma la cosa migliore da fare è chiudere la conversazione quanto prima possibile.
  7. 7
    Mantieni il riserbo su questa faccenda. Non hai motivo di parlarne con amici o colleghi, perciò rispetta i sentimenti dell'altra persona. È già abbastanza difficile accettare il fatto di essere respinti senza il problema di gestire l'imbarazzo davanti a terzi.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Agire Prontamente

  1. 1
    Affronta la questione. Di solito, un rifiuto mette in difficoltà entrambe le parti (chi lo dà e chi lo riceve) e si può quindi essere tentati di ignorare completamente la situazione. Se fingi che non stia succedendo niente, credi che scomparirà magicamente tutto? Purtroppo, lasciare che il silenzio sia la tua risposta e sperare che l'altra persona finalmente "colga il messaggio" è una strategia crudele e al tempo stesso inelegante che spesso si rivela controproducente.[6]
  2. 2
    Dai una risposta ferma nel più breve tempo possibile.[7] Non aspettare "il momento giusto" perché non esiste. Più aspetti, più difficile e imbarazzante risulterà un rifiuto per entrambe le parti.[8]
    • Può essere difficile per l'altra persona andare avanti se non riceve un "No" chiaro e deciso, quindi il gesto più gentile da parte tua è quello di essere sincero e non esitare a manifestare il tuo rifiuto.[9] All'inizio potrebbe lasciare un po’ di amaro in bocca, ma nel corso del tempo sarà meglio per tutti e due.
  3. 3
    Non scomparire. È una vecchia strategia per far capire il proprio disinteresse a una persona: sparire completamente dopo un approccio iniziale, che sia stato un solo appuntamento o una frequentazione più assidua.[10] Anziché affrontare la situazione, chi ha dato inizio a tutto si allontana definitivamente senza dare alcuna spiegazione. Dileguandoti, non farai altro che alimentare nell'altra persona quello che non vuoi: amarezza e frustrazione.
    • In uno studio del 2012, i ricercatori hanno individuato sette strategie di rottura e poi hanno chiesto alle persone di classificarle da quella più indicata a quella meno adatta. "Sparire" è stato considerato a larga maggioranza il modo meno opportuno per chiudere i rapporti.[11]
  4. 4
    Rispondi con un messaggio di testo se non conosci l'altra persona o è solo un conoscente. A meno che tu non la conosca da molto tempo o non abbia avuto modo di frequentarla per diversi mesi, è accettabile, se non preferibile, prendere le distanze tramite un sms, badando a rispettare la sua sensibilità.
    • Il colpo causato dal rifiuto verrà ammorbidito dalla neutralità intrinseca del messaggio di testo e le consentirà di sanare in privato il suo orgoglio ferito. Non è necessario incontrare di persona qualcuno che non conosci bene per dirgli che non desideri frequentarlo.[12]
    • In alcuni casi è sufficiente anche un'e-mail, ad esempio quando vieni contattato tramite Internet o la proposta proviene da un collega che vedi raramente e conosci poco.
  5. 5
    Rispondi di persona agli amici e ai colleghi. Se si tratta invece di qualcuno che conosci o vedi tutti i giorni, come un amico o un collega, allora merita una risposta a quattr'occhi. In questo modo, anche i successivi incontri saranno meno imbarazzanti.
    • Parlando vis-à-vis con l'altra persona le darai la possibilità di vedere le tue espressioni del viso, osservare il modo in cui comunichi con il corpo e sentire il tono della tua voce.[13]
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Essere Chiari e Diretti

  1. 1
    Sii fermo e categorico. Evita di tergiversare e sembrare indeciso, altrimenti rischi di confondere l'altra persona. Se fin dalla prima volta mostri con fermezza il tuo rifiuto, probabilmente non dovrai ribadirlo una seconda volta.[14]
    • Una reazione ambigua potrebbe far credere che esiste un'altra possibilità. Sprecheresti tempo e non è giusto per chi ti sta di fronte.
    • Inoltre, comportandoti ambiguamente, corri il rischio di dover tornare su questa imbarazzante questione.
  2. 2
    Sii diretto e gentile. Rivolgiti alla persona sorridendo e assumendo un atteggiamento calmo e rilassato. Utilizza un linguaggio del corpo positivo, ad esempio sedendoti o stando in piedi e guardando negli occhi il tuo interlocutore per fargli capire che parli seriamente.[15]
    • Se il linguaggio del corpo è inappropriato – ad esempio, curvi la schiena o distogli continuamente lo sguardo – indicherà da parte tua una mancanza di sicurezza in quello che stai dicendo.[16]
  3. 3
    Non dare false speranze. Se davvero non sei interessato a frequentare questa persona, dillo chiaramente. Se dichiari: "In questo momento ho molti impegni di lavoro" o "Sono appena uscita da una lunga relazione", sicuramente penserai di essere gentile, ma l'altra persona potrebbe interpretare: "Chiedimelo di nuovo tra qualche settimana".[17] Evita di far intravedere la possibilità di una frequentazione in futuro, soprattutto se sei convinto del contrario.
  4. 4
    Volta pagina. Non rimanere in contatto con questa persona se non hai alcuna intenzione di frequentarla. A volte è gratificante sapere che c'è qualcuno che mostra interesse nei nostri confronti, ma se non ricambiamo seriamente quello che prova, la sua presenza serve solo ad alimentare il nostro ego.
    • Non riprendere i contatti se non sei veramente interessato. Forse sarai tentato di farlo con qualcuno che hai rifiutato in passato, specialmente se stai attraversando un brutto periodo.
    • Se l'altra persona non ti piace, evita di chiamare, scrivere e di chiedere l'amicizia su Facebook.
    • Capita spesso che le persone finiscano per telefonare (o inviare messaggi di testo) quando sono ubriache. Un momentaneo errore di valutazione da parte tua può creare molta confusione e disperazione in qualcun altro. Inoltre, sarai costretto a respingere di nuovo la persona.
  5. 5
    Non rimanete amici, a meno che tu non lo voglia veramente. Vuoi davvero essere suo amico o stai solo cercando di non ferire i suoi sentimenti? Nell'ultimo caso, evita nella maniera più assoluta.[18]
    • Se desideri con tutto il cuore mantenere un rapporto di amicizia, concedi all'altra persona il tempo necessario per accettare il tuo rifiuto.[19] Dalle la possibilità di superare l'imbarazzo e sanare il suo orgoglio ferito.
    • È possibile che non si senta in grado di esserti amico perché prova un sentimento diverso nei tuoi confronti. In questo caso, dovrai rispettarlo.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Reagire in Maniera Sincera

  1. 1
    Tieni presente che se dici no, non cade il mondo. Nessuno desidera fare del male agli altri, ma un rifiuto in campo sentimentale non ti rende una persona meschina né crudele. È assolutamente normale e lecito. Se non provi alcuna attrazione, non puoi farci niente. Una risposta diversa dal "No" non è rispettosa per entrambe le parti.[20]
  2. 2
    Smetti di sentirti in colpa. Non devi accontentare nessuno né accettare di frequentare qualcuno solo perché ti senti in colpa. Rispetta i tuoi sentimenti e non metterti in discussione.
    • Rischi di confondere l’altra persona dichiarando il tuo senso di colpa. Se gli dai una risposta sincera, non hai alcun bisogno di scusarti.
  3. 3
    Fidati del tuo istinto. Forse non sei neanche sicuro del motivo per non vuoi uscire con questa persona, ma hai solo una brutta sensazione. Segui il tuo istinto. Se qualcosa ti sembra strano o poco chiaro, probabilmente hai ragione.
  4. 4
    Non scusarti. È lecito dire no e non devi assolutamente chiedere scusa per questo.[21] Sicuramente ti dispiacerà, ma se esprimi la tua mortificazione, c'è il rischio che venga recepita come una forma di pietà e sembrerà che hai commesso un gesto grave nel manifestare un rifiuto.
    Pubblicità

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità