Essere sincero con la tua famiglia è importante. Se vuoi informare i tuoi genitori che fumi marijuana, dovresti prima considerare alcuni aspetti: perché desideri dirlo, perché la marijuana è importante per te e come reagiranno. Grazie alla preparazione e alle ricerche, potrai dimostrare loro con facilità che fumare l’erba, se fatto in modo responsabile, è un’attività sicura e piacevole.

Metodo 1 di 3:
Prepararsi alla Discussione

  1. 1
    Poni delle domande introduttive ai tuoi genitori, in modo da valutare la loro posizione in merito alla marijuana. Quando si parla di questa droga, fanno commenti positivi o negativi su di essa? Quando hai raccontato che un tuo amico ne fa uso, come hanno reagito? Cerca di guidare la conversazione sull’argomento con naturalezza e lascia che i tuoi genitori parlino e riflettano sull’opinione che hanno sull’erba, prima di confessare loro che fumi. Ecco alcuni spunti:
    • “Ho sentito dire che il governo quest’anno sta valutando la legalizzazione della marijuana...”.
    • “È incredibile quanto la marijuana sia diventata più accettata negli ultimi 5-10 anni...”.
    • “Quando eravate piccoli, vi sareste mai immaginati che le persone avrebbero avuto la possibilità di acquistare l’erba in un negozio?”[1]
  2. 2
    Rifletti sui motivi per cui fumi marijuana e sui benefici che trai da questa abitudine. La scelta migliore è essere sincero, anche se il motivo per cui fumi è semplicemente perché ti piace. Quasi tutte le persone fanno uso di erba per scopi medicinali o ricreativi. Considera quale sia la tua motivazione, in modo da comunicare con i tuoi genitori in modo efficace e non limitarti a dire “Mi piace”. Ecco alcune delle ragioni più comuni per fumare:
    • Aiuta ad alleviare ansia e stress.[2]
    • Stimola la creatività.[3]
    • Allevia i dolori cronici.[4]
  3. 3
    Considera le leggi del tuo stato sull’uso della cannabis. Vivi in una nazione dove l’erba è legale, dove è possibile acquistarla solo per motivi medici o dove è del tutto proibita? È molto importante considerare questo aspetto quando parlerai con i tuoi genitori, perché la loro prima preoccupazione sarà quasi sempre la legalità. Al momento, per esempio, negli Stati Uniti 25 stati più il distretto di Washington D.C. hanno legalizzato la marijuana in qualche forma, [1]. Negli stati seguenti l’erba è del tutto legale per gli adulti:
    • Colorado.
    • Washington.
    • Oregon.
    • Alaska.
    • Washington DC.[5]
  4. 4
    Informati se nel tuo stato il possesso di marijuana è stato depenalizzato. Anche se non vivi in una nazione in cui acquistare erba è legale, puoi sempre spiegare ai tuoi genitori che possederla non è un crimine. Ciò significa che la polizia ha la possibilità di confiscare le droghe in tuo possesso, ma non può arrestarti se non porti con te una quantità di marijuana superiore a quella consentita per uso personale. Nella peggiore delle ipotesi riceverai una multa. In molti stati nei quali l’erba non è stata legalizzata, è stata adottata questa misura per dimostrare ai cittadini che punire chi fuma marijuana non è una priorità delle autorità.
  5. 5
    Chiediti che cosa vuoi ottenere dalla conversazione con i tuoi genitori. Sapere perché vuoi confessare la tua abitudine ai tuoi genitori ti darà il coraggio di parlare e ti aiuterà a scegliere le parole giuste. Vuoi solo essere sincero con loro o vuoi ottenere il permesso di fumare in loro presenza? Hai bisogno di aiuto per ottenere un certificato medico oppure vuoi rendere note le tue scelte prima di essere scoperto in modo imbarazzante?
    • Che cosa ti spinge a dire la verità ai tuoi genitori? Dovresti confessare loro il motivo. Qualunque sarà la risposta, facendo loro capire che per te era importante parlarne, dimostrerai sincerità e fiducia in loro.
  6. 6
    Trova un momento di tranquillità e calma in cui tutti sono di buon umore. Non c’è motivo di parlare quando la tensione è alta o quando i tuoi genitori sono impegnati. Sii paziente e aspetta l’arrivo di un momento di calma, ad esempio dopo cena, nel quale tutti sono di buon umore e sei certo di poter condurre una conversazione civile e poco stressante.
    • Naturalmente, se sarai colto sul fatto, non avrai la possibilità di aspettare. Dopo qualche giorno, quando la rabbia sarà passata, potrai riaprire la discussione per spiegarti meglio.
  7. 7
    Fai delle ricerche sulle tendenze attuali in merito alla legalità e all’accettazione della marijuana. Ogni settimana emergono nuovi studi sulla cannabis e quasi tutti sono positivi. Le restrizioni attuali in merito alla marijuana derivano dalla sua classificazione come droga di Classe 1, che la equipara a sostanze quali l’eroina e la cocaina, vietando persino agli scienziati di condurre ricerche su di essa. Alcuni studi internazionali stanno cercando di sfatare questo tabù e di arrivare a una riclassificazione della cannabis come sostanza meno pericolosa. Prima di parlare con i tuoi genitori, fai una ricerca su internet per conoscere le ultime notizie.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Parlare con i Tuoi Genitori

  1. 1
    Comincia confessando che fumi e spiegando perché è importante per te. Avvicinati al problema senza considerarlo un affare di stato. Ricorda che, anche se i tuoi genitori non sono d’accordo, la marijuana è del tutto legale in alcuni stati, non ha mai provocato un’overdose e non dà dipendenza. La tua rivelazione non cambierà la tua vita, perciò parla con leggerezza sin dalle prime frasi, in modo che i tuoi genitori non pensino di doversi preoccupare.
    • “Volevo parlarvi di qualcosa prima che lo scopriste da soli e sono certo che mi ascolterete”.
    • “Non è nulla di grave, ma volevo farvi sapere che faccio uso occasionale di marijuana”.
    • “So che volete che io prenda solo decisioni sagge e volevo parlarvi un po’ dei motivi che mi hanno spinto a fumare”.
  2. 2
    Metti in evidenza gli effetti benefici scientificamente dimostrati della marijuana. Sapevi che la National Cancer Society promuove la tesi che la marijuana possa eliminare le cellule tumorali?[6] La cannabis è stata utilizzata con successo per curare l’insonnia, il glaucoma, i dolori cronici, rallentare l’Alzheimer, ridurre e controllare le convulsioni, aumentare la creatività.[7] Come molte altre piante del mondo, la marijuana ha sorprendenti effetti medici che stiamo iniziando a scoprire solo adesso.
    • Dato che le ricerche sulla marijuana sono relativamente nuove, ogni giorno emergono studi diversi. Di tanto in tanto, cerca su Google “studi sulla marijuana” e cerca prove più concrete a sostegno della tua tesi.
  3. 3
    Spiega ai tuoi genitori come la marijuana non provochi conseguenze a lungo termine. Questa droga è stata resa un tabù per anni non per la sua pericolosità, ma perché non era ben conosciuta. Tuttavia, gli studi più recenti hanno dimostrato che ha pochissimi effetti collaterali negativi e che l’uso cronico non causa alcun problema di salute a lungo termine, se non una leggera predisposizione alle malattie che colpiscono le gengive.[8] Presenta ai tuoi genitori questi fatti e mostra loro gli articoli che sostengono le tue parole (leggi “Fonti e citazioni” in seguito), in maniera da fugare tutti i loro dubbi riguardo agli effetti negativi sulla tua salute.
    • Non esiste quasi nessun caso al mondo di decesso attribuito alla marijuana e questa droga non ha alcun effetto noto sul tasso di mortalità.
  4. 4
    Ricorda ai tuoi genitori che il tabacco e l’alcool sono molto più pericolosi e danno più dipendenza della marijuana. Se assumi cannabis solo per scopi ricreativi, non sarà facile convincere i tuoi genitori ad accettarlo. Tuttavia, fumare marijuana è un passatempo sicuro se paragonata ad altre sostanze ricreative “accettabili”, come l’alcol o il tabacco[9] inoltre non dà dipendenza.
    • Non esistono prove che l’uso di marijuana provochi un aumento del tasso di criminalità. L’alcol invece è associato al 40% di tutti i crimini violenti negli Stati Uniti.[10]
    • Mentre l’uso di tabacco riduce la capacità polmonare, è stato dimostrato che quello di marijuana la aumenta.[11]
  5. 5
    Fai notare ai tuoi genitori che la marijuana non rappresenta un ostacolo per la tua vita e per il tuo successo. Molti genitori sono preoccupati che l’erba possa rendere i propri figli pigri, tossicodipendenti e poco intelligenti. Studi scientifici e prove empiriche, da Steve Jobs a Willy Nelson, dimostrano che non si tratta di una preoccupazione fondata. Andando bene a scuola, avendo un impiego stabile, sentendoti felice e sano, puoi fai capire ai tuoi genitori che la marijuana non ti ha impedito di raggiungere il successo. Ricorda loro che fumare erba è una pratica ricreativa che gradisci, proprio come bere un bicchiere dopo il lavoro.
  6. 6
    Dimostra ai tuoi genitori che la marijuana dà dipendenza solo in casi molto rari. Secondo “Scientific American” solo il 9% di chi fa uso di erba mostra sintomi di dipendenza dalla cannabis e pochissime di queste persone sono “tossicodipendenti”.[12] Ricorda ai tuoi genitori che ti piace fumare perché ti aiuta a rilassarti e a stare meglio, non perché non puoi farne a meno. Si tratta di una distinzione importante, che dimostra che hai riflettuto bene sui potenziali rischi per la tua salute.
  7. 7
    Spiega ai tuoi genitori che fare uso di marijuana non significa più fumare gli spinelli. Molte persone delle passate generazioni non conoscono i nuovi metodi scientifici e divertenti di coltivare e godersi la marijuana. Dai dolcetti ai vaporizzatori che stanno in tasca, l’immagine del drogato con gli occhi rossi che tossisce sta pian piano svanendo. Inoltre, i passi avanti nelle tecniche di produzione hanno portato a benefici tangibili, rendendo il consumo di cannabis un’attività molto meno pericolosa e spaventosa.
    • Un maggiore controllo sulle specie prodotte ha portato all’uso medico specifico della marijuana e a stati di alterazione più precisi, che prendono di mira disturbi particolari. Un esempio è l’uso del ceppo Charlotte’s Web nella cura delle convulsioni infantili.[13]
    • I vaporizzatori, gli alimenti (con aggiunta di marijuana) e persino gli spray topici consentono alle persone di raggiungere uno stato alterato senza inalare fumo.
    • Le tasse sulla marijuana portano nelle casse degli stati in cui è legalizzata milioni che in precedenza erano appannaggio dei trafficanti.[14]
  8. 8
    Lascia che i tuoi genitori ti facciano delle domande, che parlino e che esprimano la loro opinione. Non provare a interromperli e non avere l’impressione di doverti preparate un discorso scritto perfetto per ottenere il loro benestare. Cerca piuttosto di avere con loro una conversazione gradevole, trovando il tempo di ascoltare in silenzio e con educazione il loro punto di vista. Non interromperli mai, neppure se devi dire qualcosa di importante. Durante la conversazione è più importante che tu crei con loro un rapporto di fiducia e di sincerità, piuttosto che tu dica le cose “giuste”.
    • Chiedi loro se hanno mai fumato marijuana. In quel caso, perché l’hanno fatto? Perché hanno smesso?
    • Se vogliono sapere che cosa, perché o come fumi, rispondi con sincerità. Se avranno l’impressione che tu stia nascondendo qualcosa, penseranno che celi un segreto che non vuoi rivelare.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Gestire le Conseguenze

  1. 1
    Considera che servirà un po’ di tempo ai tuoi genitori per accettare del tutto la tua abitudine. Come minimo, avranno bisogno di tempo per vederti sotto una nuova luce. Ora che sanno che fumi marijuana, potrebbero guardarti storto per qualche giorno, cercando di capire se sei in uno stato alterato. Continua a comportarti normalmente e con gentilezza e capiranno che non è cambiato nulla, se non il fatto che sono a conoscenza di ciò che fai.
    • Quasi tutti i genitori ritengono ancora oggi che fumare marijuana sia pericoloso e rappresenti un grave problema. Avranno bisogno di tempo per capire che non è così.
  2. 2
    Qualunque sia la reazione dei tuoi genitori, non lasciare che la marijuana prenda il controllo della tua vita. Questa droga dà raramente dipendenza, quindi non dovrebbe essere difficile contenersi. Detto questo, il consumo di cannabis diventerà il primo capro espiatorio se non ti presenterai al lavoro, se non farai i compiti o se sprecherai tutti i tuoi soldi per comprare l’erba. I tuoi genitori ti vogliono bene, si prendono cura di te e vogliono vederti avere successo. Se ritenessero (a ragione o torto) che la marijuana stia mettendo a rischio il tuo futuro, affronterebbero la questione con molta più rigidità.
    • Anche se i tuoi parenti non hanno problemi con la tua abitudine, non dovresti ostentarla o fumare appena sveglio tutti i giorni. A loro non farà piacere se puzzerai sempre d’erba.
    • Dimostra ai tuoi genitori che puoi essere produttivo quando sei in uno stato alterato, occupandoti delle faccende di casa, cucinando, lavorando su uno dei tuoi hobby o facendo attività fisica. Non stare tutto il giorno sul divano e non avranno motivi per arrabbiarsi.[15]
  3. 3
    Rispetta le reazioni negative con educazione e non litigare con i tuoi genitori, perché puoi solo peggiorare la situazione. Se non reagiscono bene alla conversazione, resisti alla tentazione di passare all’attacco. Questo li inviterebbe a fare lo stesso, arrivando a conseguenze imprevedibili e a una grande tensione all’interno della famiglia. Se non ti sembrano accettare la tua posizione, ricorda loro che non hai compiuto la tua scelta con leggerezza e che ti sei documentato a fondo. Richiamando sempre i fatti e le statistiche puoi impedire che la discussione si trasformi in un litigio che non puoi vincere, basato sulle vostre opinioni.
    Pubblicità

Consigli

  • Se sei davvero preoccupato, avvicinati all’argomento gradualmente. Invece di dire “Fumo marijuana”, chiedi prima ai tuoi genitori se hanno fatto uso della droga, oppure chiedi loro che cosa pensano a riguardo. Puoi proseguire sulla base delle loro risposte.

Pubblicità

Avvertenze

  • Non tutti i genitori accetteranno di buon grado questa notizia e alcuni potrebbero arrabbiarsi. Devi valutare se il tuo desiderio di dire la verità vale più del rischio che i tuoi genitori reagiscano male.
Pubblicità

wikiHow Correlati

Come

Comportarti Se Hai Genitori Iperprotettivi

Come

Essere Onesto

Come

Non Far Scoprire ai Tuoi Genitori Che Fumi

Come

Morire Serenamente

Come

Convincere i Tuoi Genitori a Farti Fare Qualsiasi Cosa

Come

Vestirsi per un Funerale

Come

Riconoscere i Genitori Tossici

Come

Affrontare la Morte di un Genitore

Come

Vivere Dopo la Morte del Coniuge

Come

Infastidire tua Sorella

Come

Aiutare Qualcuno a Superare la Perdita di un Parente

Come

Dire Creativamente a Tuo Marito che Diventerà Padre

Come

Prevedere il Colore degli Occhi del Proprio Bambino

Come

Dire ai Tuoi Genitori che Hai un Ragazzo
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 20 664 volte
Categorie: Famiglia
Questa pagina è stata letta 20 664 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità