Come Dire alla Persona che Frequenti di Avere un Figlio (per Mamme Single)

Scritto in collaborazione con: Klare Heston, LCSW

Essere una mamma single è un lavoro duro e gratificante, ma può certamente complicare le cose nel caso decidessi di ricominciare a frequentare una persona. Quando inizi a vederti con qualcuno, fagli sapere subito di avere un figlio, in modo da evitare che possa pensare che tu stia cercando di nascondere qualcosa. Fortunatamente per molte persone non è un problema frequentare una donna con figli, anzi, alcuni potrebbero addirittura preferirlo!

Parte 1 di 3:
Sollevare l'Argomento

  1. 1
    Menziona tuo figlio alla persona che frequenti quanto prima possibile. Più aspetti a dire di essere genitore, più sarà difficile. Inoltre, potrebbe sembrare che tu stia cercando di nascondere il fatto di avere un figlio. Non deve necessariamente essere la prima cosa di cui parli, ma dovresti essere sincera fin dal principio. [1]
    • Parlare del tuo essere genitore sin da subito ti aiuterà a scartare immediatamente qualsiasi potenziale partner che non si senta a suo agio a frequentare una mamma single. Non preoccuparti, significa solo che si trovano in una fase della vita diversa dalla tua. Ci sono molte persone per cui non sarà affatto un problema!
  2. 2
    Se ti serve a spezzare un po' il ghiaccio, menziona tuo figlio scherzando. Non metterti troppa pressione addosso cercando di parlare della cosa in modo eccessivamente serio. Parlare a cuor leggero di avere un figlio farà capire alla persona che stai frequentando che ami essere mamma. Se non sei sicura di come affrontare l'argomento, prova a prenderla in modo scherzoso! [2]
    • Ad esempio, se la conversazione sta andando bene, prova a dire qualcosa tipo: "È splendido fare discorsi da adulti. Ho passato la giornata a discutere con il mio bimbo di 3 anni su quale Super Pigiamino sia il migliore!"
    • Se la persona con cui sei uscita ti chiede se hai visto qualche bel film di recente, potresti rispondere: "Mio figlio di 12 anni è ossessionato dai musical al momento, quindi ho visto tre volte Hairspray 3 solo questa settimana, vale?"
    • Presta attenzione alla reazione dell'altra persona, ma non farne una questione di stato. Se sembra sorpresa, cambia discorso per permettergli di abituarsi all'idea.
  3. 3
    Chiedi all'altra persona se ha figli se sei nervosa al pensiero di parlare dei tuoi. Durante la fase della conoscenza reciproca, chiedi: "Hai figli?" Potresti restare sorpresa e scoprire che non sei l'unico genitore single seduto al tavolo! Anche se lui non dovesse averne, può essere un modo agevole per portare a galla l'argomento e risulterà certamente più naturale che buttare semplicemente lì l'informazione. [3]
    • Se anche l'altra persona ha figli, potresti dire qualcosa tipo: "Splendido! Anche io ho un bimbo, di 8 anni!"
    • Se l'altra persona ti dice di non aver figli, invece, potresti rispondere semplicemente: "Io ho un piccoletto, è uno spasso!"
  4. 4
    Parla di tuo figlio in modo positivo. Se parli dell'essere una mamma single come se fosse un peso o qualcosa di cui vergognarsi, la persona con cui esci potrebbe percepirla come una parte negativa della tua vita. Invece, se ne parli con sicurezza e ottimismo, l'altra persona sarà più portata a vederti come una persona forte che sta affrontando una situazione impegnativa. [4]
    • Potresti dire qualcosa del tipo: "Amo essere mamma! Non è sempre semplice, ma la mia piccola di 5 anni è davvero in gamba e mi motiva molto a dare il meglio di me ogni giorno!"
  5. 5
    Condividi qualche dettaglio della tua situazione con disinvoltura. Non devi raccontare alla persona che frequenti tutti i dettagli del perché tu sia una mamma single, ma puoi contestualizzare un po' la tua situazione. In particolare, sapere che l'altro genitore è fuori dai giochi potrebbe tranquillizzare molto l'altra persona. [5]
    • Potresti dire, ad esempio: "Il papà di mia figlia è morto quando lei era ancora piccola" oppure "Il suo papà si è risposato, adesso si vedono a fine settimana alterni".
    • Evita di parlare negativamente dell'altro genitore, anche se le cose sono finite male. Non è una bella cosa per tuo figlio e la persona che hai di fronte potrebbe pensare che parleresti male di lei se la vostra relazione non dovesse durare.
    • Ricorda, non sei obbligata a rivelare nulla che ti risulti difficile condividere. Va bene tenere per te il tuo passato, specialmente se non conosci ancora bene l'altra persona. Quando inizierete ad avvicinarvi, potrai raccontare gradualmente pezzi del tuo passato.
  6. 6
    Sii chiara su quello che ti aspetti dalla vostra relazione. Se stai cercando una storia seria, dovresti far sapere presto alla persona con cui esci che sei interessata a una relazione duratura. Se invece per il momento vuoi soltanto una relazione senza vincoli, sii altrettanto chiara al riguardo. [6]
    • Se speri di iniziare una relazione seria, potresti dire qualcosa del tipo: "Spero davvero di incontrare qualcuno con cui stare per molto tempo" oppure "Sto cercando qualcuno che condivida i miei stessi obiettivi a lungo termine".
    • Se vuoi solo una relazione occasionale, puoi dire: "Non sto cercando qualcosa di serio, voglio solo divertirmi un po' mentre cerco di capire quali siano i miei prossimi obiettivi".
    • Qualunque sia il tuo obiettivo, comunicare quello che ti aspetti sin da subito aiuta la persona con cui esci a capire quale ruolo tu ti aspetti che ricopra. Di contro, questo darà a lui la possibilità di tirarsi fuori subito se non dovesse trovarsi a suo agio con le circostanze.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Portare Avanti la Relazione

  1. 1
    Rassicura la persona che frequenti dicendo di non avere fretta, se si sente in ansia. Se sembra insicuro riguardo all'idea di frequentare una mamma single ma ti sembra di piacergli, fagli sapere che non ti aspetti niente di particolare da lui e che non hai fretta di trovare un nuovo padre a tuo figlio. [7]
    • Prova a dire qualcosa come: "Ce la caviamo alla grande da soli, ma credo che per me sia importante poter godere ancora di una relazione tra adulti".
  2. 2
    Non prendere un rifiuto sul personale. A volte potresti semplicemente trovarti davanti qualcuno che non è pronto ad avere un bambino nella sua vita. Può essere dura, specialmente se ti piace davvero quella persona, ma prova a ricordarti che non c'è niente di sbagliato in te; è solo la situazione contingente in cui vi trovate. Rispetta la sua scelta e continua a cercare la persona giusta per te.[8]
    • Se un rifiuto ti fa star male con te stessa, accresci la tua autostima facendo una lista di motivi per cui sei una donna interessante. Rileggi la lista ogni volta che hai dei dubbi su quel che vali.
  3. 3
    Prenditi tempo prima di introdurre la persona che frequenti a tuo figlio. Anche se lui è completamente a suo agio con il fatto che tu sia una madre single, potresti comunque aspettare finché non sei sicura che la relazione tra voi sia stabile e seria, prima di presentargli il bambino. In linea di massima, dovresti aspettare di frequentare qualcuno da qualche mese prima di fargli conoscere tuo figlio. [9]
    • I bambini si attaccano facilmente alle persone e per loro potrebbe essere difficile gestire un continuo flusso di compagni della madre che entrano e escono dalla loro vita, specialmente se hanno già dovuto vivere la separazione dei genitori.
    • Se non sei sicura del punto a cui è la vostra relazione, parlane con la persona che stai frequentando valuta quanto è serio il vostro rapporto. Una domanda semplice come "Abbiamo un rapporto esclusivo?" oppure "In che direzione pensi che stiamo andando?" può aiutarti a capire se siete entrambi sulla stessa strada.
    • Quando è il momento, prova a organizzare l'incontro in modo che tuo figlio sia a suo agio, ad esempio invitando il tuo compagno a casa per mangiare una pizza e guardare un film.
  4. 4
    Trova un buon equilibrio per la genitorialità condivisa. Se hai rapporti con il papà di tuo figlio, dovrai creare una situazione di equilibrio tra il suo ruolo nella vostra vita e il ruolo che il tuo partner avrà nei confronti di tuo figlio. Un buon modo per farlo è sedere allo stesso tavolo con il tuo compagno e il padre di tuo figlio e parlare onestamente con loro di come gestire la situazione. [10]
    • Metti in chiaro che il tuo nuovo compagno non rimpiazzerà l'altro genitore. In ogni caso, il ruolo di ognuno in questa situazione dipenderà molto da quanto il padre biologico sia coinvolto nella vita dei figli.
    • Ad esempio, in alcuni casi, il padre biologico potrebbe tenere con sé i figli a settimane alterne o nei fine settimana, mantenendo quindi un ruolo importante nella loro crescita. In altri casi, invece, i bambini vedono il padre solo ogni tanto, il che significa che il suo ruolo nelle loro vite è decisamente più limitato.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Dire a tuo Figlio che Frequenti Qualcuno

  1. 1
    Affronta il discorso in modo semplice, breve e appropriato alla sua età. Non dovresti mai mentirgli riguardo alla tua vita privata, ma ciò non significa rivelarne tutti i dettagli. Se stai uscendo per vederti con qualcuno, digli sinceramente dove stai andando. Considera la sua età e il suo livello di maturità come una guida da seguire per sapere come parlargliene. [11]
    • Ad esempio, a un bimbo piccolo potresti dire: "Mamma sta uscendo per qualche ora per vedere un amico, mentre tu resti con nonna. Ti voglio bene!"
    • A un figlio più grande potresti dire invece: "Un collega di lavoro mi porta al cinema. Non è una cosa seria per adesso, ma ti faccio sapere come procedono le cose!"
  2. 2
    Sii coerente nel tuo modo di essere genitore, in qualsiasi caso. È importante che tuo figlio sappia che, al di là di chiunque altro possa esserci nella tua vita, il tuo rapporto con lui non cambierà. Traccia dei confini sin dall'inizio riguardo al ruolo che il tuo compagno avrà nella vita di tuo figlio. Anche se verrà a casa tutti i giorni o addirittura si trasferirà da te, dovrai comunque essere la responsabile della casa e quella che detta le regole, oltre che essere la persona che prende le decisioni importanti che influenzano la vita di tuo figlio. [12]
    • Mantieni le stesse regole e aspettative che hai sempre avuto per i tuoi figli e chiedi al tuo compagno di adattarsi alle circostanze.
    • Qualsiasi nuovo compagno dovrebbe sempre rispettare il ruolo che l'altro genitore del bambino ricopre nella sua vita.
  3. 3
    Sii paziente se tuo figlio si mostra rimostrante al tuo nuovo compagno. I cambiamenti sono difficili da accettare per i bambini e, anche se la persona che gli presenti è davvero carina, tuo figlio potrebbe comportarsi male o mostrarsi maleducato. Non è colpa sua, ma della situazione. Non cercare di forzare tuo figlio a farsi piacere il tuo compagno, ma chiedigli di comportarsi rispettosamente. [13]
    • Prova a dire a tuo figlio che capisci le sue paure e rassicuralo sul fatto che lo ami ancora, anche se stai frequentando un'altra persona.
    • Potresti dire qualcosa come "So che hai paura di come stanno cambiando le cose, ma ti amo e questo non cambierà mai. Spero che tu possa dare una possibilità al mio nuovo amico".
    Pubblicità

Consigli

  • Se stai provando a cercare appuntamenti online, scrivi di essere una mamma single già sul tuo profilo. In questo modo sarai scartata immediatamente da qualsiasi ragazzo che non sia interessato a uscire con una mamma single e gli appuntamenti che prenderai saranno certamente più adatti a te.
  • Quando vai a un appuntamento, non passare tutto il tempo a parlare di tuo figlio. Abbraccia l'opportunità per concentrare la tua attenzione sugli interessi e le aspirazioni che hai al di là della tua vita da mamma.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Assistente Sociale Clinico
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Klare Heston, LCSW. Klare Heston è un’Assistente Sociale Clinica Indipendente con Licenza in Ohio. Ha conseguito un Master in Assistenza Sociale alla Virginia Commonwealth University nel 1983.
Categorie: Appuntamenti
Questa pagina è stata letta 1 296 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità