Le arance disidratate hanno un gusto pungente e un aspetto invitante che le rende un ottimo stuzzichino o decorazione da abbinare a cocktail, tè e altre bevande. A loro volta, le scorze disidratate hanno la capacità di accentuare il sapore e il profumo di un'ampia varietà di pietanze. Se le si conserva in modo corretto, queste autentiche delizie possono durare per mesi o perfino per anni. Le fette intere si possono disidratare usando l'essiccatore o più semplicemente il forno, mentre le scorze si possono seccare al sole in modo del tutto naturale.

Metodo 1 di 3:
Usare l'Essiccatore

  1. 1
    Lava le arance. Prima di disidratarle, lavale accuratamente con l'acqua e un prodotto per la pulizia della frutta e della verdura a base di ingredienti naturali.[1] Puoi scegliere uno dei disinfettanti disponibili in commercio o prepararlo tu stesso in casa con pochi semplici passaggi:
    • Diluisci 120 ml di aceto di vino bianco in mezzo litro d'acqua e lascia le arance a mollo nella soluzione disinfettante per 5-15 minuti, dopodiché risciacquale accuratamente solo con l'acqua.
  2. 2
    Affetta le arance. Tagliale a fette sottili con un coltello affilato senza sbucciarle. Se vuoi, puoi usare l'affettatrice per risparmiare tempo.[2] Lo scopo è quello di ottenere delle fette di arancia perfettamente rotonde. Cerca di tagliarle sottili perché si disidrateranno meglio e più in fretta. Idealmente dovrebbero essere spesse al massimo mezzo centimetro.[3]
  3. 3
    Distribuisci le fette di arancia all'interno dei vassoi dell'essiccatore. Disponile con ordine per farcene stare il più possibile, ma fai attenzione a non sovrapporle. Se vuoi, puoi rimuovere la scorza da alcune fette di arancia e disidratarla in un vassoio a parte per usarla come condimento o nelle tisane.[4]
  4. 4
    Disidrata le arance per 5-12 ore. La temperatura e il tempo possono variare in base al modello di essiccatore, allo spessore delle fette di arancia e alle preferenze personali. Lasciale disidratare per 5-12 ore a una temperatura compresa tra 46 e 57 °C o finché non sono dure e friabili.[5]
  5. 5
    Conserva le arance disidratate in un contenitore ermetico. Un barattolo di vetro messo sottovuoto è sicuramente una buona opzione per conservare le fette di arancia essiccate.[6] Trova un luogo buio e asciutto in cui riporre il barattolo. Se le conservi in modo appropriato, le arance disidratate dovrebbero durare almeno un mese.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Usare il Forno

  1. 1
    Preriscalda il forno a 75-100 °C. Per disidratare le arance nel forno senza bruciarle, devi usare una temperatura molto bassa.[7]
  2. 2
    Rimuovi le due calotte alle estremità delle arance prima di sbucciarle. Prendi un coltello affilato e taglia via la calotta superiore e inferiore.[8]
  3. 3
    Taglia le arance a fette rotonde. Puoi continuare a usare il coltello o tagliarle con l'affettatrice. Cerca di ottenere delle fette sottili perché si disidrateranno meglio. Idealmente dovrebbero essere spesse al massimo mezzo centimetro. Se vuoi usarle come guarnizione per cocktail e bevande, conserva anche la scorza.[9] Se invece preferisci servirle come stuzzichino, volendo puoi sbucciarle prima di tagliarle a fette.[10]
  4. 4
    Schiaccia le fette di arancia tra due panni da cucina in modo delicato. Disponile su uno strofinaccio da cucina asciutto e pulito. Coprile con un panno con le stesse caratteristiche e schiacciale delicatamente per assorbire parte del succo.[11]
  5. 5
    Adagia le fette di arancia nello zucchero da un lato per addolcirne il gusto. Se vuoi mitigarne l'asprezza, puoi rivestirne un lato con lo zucchero prima di metterle nel forno. Tieni a mente queste proporzioni: per 4 grosse arance serviranno circa 120 g di zucchero. Versa lo zucchero in un piatto fondo o in una ciotola per semplificare le operazioni.[12]
  6. 6
    Distribuisci le fette di arancia zuccherate su una teglia rivestita di carta da forno. Disponile con ordine senza sovrapporle. Se è hai usato lo zucchero, rivolgi il lato zuccherato verso il basso. Verifica nuovamente che non siano sovrapposte prima di metterle nel forno.[13]
  7. 7
    Aggiungi un po' di sale e di pepe, se lo desideri. Puoi arricchire il gusto delle arance disidratate spolverandole con il sale marino. Ricorda che ne basta davvero poco, per esempio per 4 arance grandi, un cucchiaino (5 g) di sale marino sarà più che sufficiente. Se lo desideri, puoi aggiungere anche una spolverata di pepe nero macinato per vivacizzarne ulteriormente il gusto.[14]
    • Puoi aggiungere una lieve spolverata di sale e di pepe anche se hai usato lo zucchero. Si creerà un piacevole equilibrio di sapori tra lo zucchero, il sale, il pepe e la nota acida delle arance.
  8. 8
    Lascia disidratare le fette di arancia in forno per diverse ore. Posiziona la teglia sul ripiano più basso del forno e mantieni la temperatura entro un range di 75-100 °C.[15] Il tempo necessario per disidratare le arance nel forno dipende principalmente dal risultato che vuoi ottenere.
    • Se vuoi che abbiano una consistenza leggermente gommosa e appiccicosa e intendi servirle come stuzzichino, lasciale in forno per circa 3 ore. Tirale fuori dal forno quando il lato superiore non si è ancora seccato del tutto.[16]
    • Se vuoi che siano completamente secche, friabili e intendi servirle come chips, lasciale disidratare in forno per circa 12 ore. Controllale periodicamente per assicurarti che non si stiano bruciando o seccando troppo.[17]
    • Puoi lasciare lo sportello del forno socchiuso per fare uscire il vapore ed evitare che la temperatura salga in modo eccessivo.[18]
    • Non lasciare il forno incustodito mentre le fette di arancia si disidratano.
  9. 9
    Conserva le arance in un luogo fresco e asciutto. Se risultano un po' appiccicose perché le hai lasciate disidratare per un tempo breve per servirle come stuzzichino, conservale in un contenitore ermetico. Puoi sovrapporle, a patto di separare gli strati con la carta da forno. Una volta messe in frigorifero, dovrebbero durare per diversi mesi.[19] Se le hai lasciate disidratare a lungo per ottenere delle chips dalla consistenza friabile, trasferiscile in un barattolo di vetro dotato di coperchio e consumale entro un mese.[20]
    • Se vuoi avere la certezza che mantengano intatta tutta la loro freschezza a lungo, mettile sottovuoto.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Disidratare le Scorze di Arancia al Sole

  1. 1
    Scegli una varietà di arance con la buccia sottile. I mandarini sono un'ottima alternativa alle arance dato che generalmente hanno la buccia fine. Il gusto della scorza varia a seconda della varietà di agrume, quindi sentiti libero di sperimentare finché non trovi la tua combinazione preferita.[21]
  2. 2
    Lava e asciuga le arance. Diluisci un prodotto per la pulizia di frutta e verdura nell'acqua per disinfettare la superficie delle arance. Dopo averle lavate, asciugale usando un panno da cucina pulito.[22]
  3. 3
    Pratica delle incisioni nella buccia usando un coltello affilato. Comincia dalla calotta superiore e fai scorrere la lama del coltello verso la calotta opposta.[23] Pratica altre 3 o 4 incisioni per dividere la scorza dell'arancia in segmenti uniformi che ti consentano di rimuovere la buccia più facilmente. Cerca di non affondare la lama nella polpa.
  4. 4
    Sbuccia l'arancia con cura. Dopo aver praticato le incisioni nella scorza, sbuccia il frutto con attenzione, partendo dall'alto. Cerca di mantenere la scorza intatta.[24]
  5. 5
    Disponi le scorze su una rete rialzata. Distribuiscile in modo ordinato su una rete a maglia fine fatta di acciaio inossidabile, plastica o in tessuto di ricoperto di Teflon. Rialza la griglia usando dei blocchi di cemento per favorire la circolazione dell'aria sotto le bucce d'arancia e per mantenerle staccate dal terreno, dato che potrebbe essere umido. Posiziona la griglia in un luogo esposto alla luce del sole diretta durante per buona parte del giorno.[25]
  6. 6
    Metti un foglio di carta stagnola sotto la griglia. Rifletterà i raggi solari e farà aumentare la temperatura, favorendo il processo di disidratazione delle scorze di arancia. In alternativa, puoi posizionare i blocchi e la rete sul vialetto di accesso in cemento reso bollente dal sole.[26]
  7. 7
    Lascia le scorze esposte al sole per almeno 3 giorni. Tienile esposte alla luce del sole diretta per tre giorni o finché non sono completamente disidratate.[27] Di notte portale in casa per proteggerle dalla rugiada notturna, poi al mattino esponile di nuovo al sole.[28]
    • Devono esserci almeno 30 °C e il tasso di umidità non deve superare il 60 % se vuoi che le scorze di arancia si disidratino correttamente.[29]
  8. 8
    Stendi un pezzo di garza alimentare sulle scorze mentre si disidratano. La garza lascerà passare i raggi del sole e le proteggerà da insetti, uccelli e altri animali.[30] Infila gli angoli della garza sotto la griglia per evitare che voli via.
  9. 9
    Conserva le scorze di arancia disidratate in un contenitore ermetico. Trasferiscile in un barattolo di vetro dotato di coperchio e conservale in un luogo buio e fresco. Se hai eseguito tutti i passaggi con cura, le scorze di arancia essiccate al sole possono durare anche per diversi anni. Con il passare del tempo il gusto e il profumo diventeranno sempre più intensi.[31]
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Arance
  • Disinfettante per frutta e verdura
  • Essiccatore o forno
  • Coltello affilato
  • Affettatrice (facoltativo)
  • Teglia da forno
  • Carta da forno
  • Barattoli di vetro o altri contenitori a chiusura ermetica
  • Zucchero semolato
  • Sale marino
  • Pepe nero
  • Rete a maglia fine
  • Blocchi di cemento
  • Carta stagnola o lastra in metallo
  • Garza alimentare

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità.
Categorie: Frutta & Verdura
Questa pagina è stata letta 204 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità