Con il passare del tempo il tagliaunghie trattiene residui di sporcizia che conferiscono un aspetto poco professionale e, soprattutto, sono antigienici. I batteri e i funghi invisibili possono trasferirsi facilmente da un piede all'altro proprio attraverso questo strumento sporco: dovresti quindi disinfettarlo regolarmente per evitare tale rischio. Il mezzo più sicuro per sterilizzarlo è il calore, ma puoi anche usare un disinfettante e mettere in pratica alcune norme igieniche per assicurarti che lo strumento sia pronto da utilizzare.

Metodo 1 di 3:
Sterilizzare con il Calore

  1. 1
    Prepara lo sterilizzatore. Il processo prevede di esporre il tagliaunghie a una temperatura sufficientemente elevata da uccidere batteri e microrganismi. Gli autoclave o gli sterilizzatori al quarzo con microsfere sono macchinari speciali costruiti proprio a questo scopo.[1]
    • Ogni dispositivo è differente, pertanto dovresti rispettare le istruzioni del produttore per ottenere i migliori risultati.
    • Potresti anche usare il forno; in tal caso, appoggia il tagliaunghie in una pirofila che resista alle alte temperature e "cuocilo" a 170 °C per un'ora.[2]
    • Se hai optato per quest'ultima soluzione dovresti estrarlo con molta cautela, perché al termine del processo sarà rovente.
    • I tagliaunghie di plastica o quelli che temi non siano in grado di resistere al calore andrebbero sterilizzati seguendo un altro metodo.
  2. 2
    Strofinalo. Usa un panno pulito o un foglio di carta da cucina per strofinare accuratamente il tronchesino prima di sterilizzarlo; così facendo puoi allentare i pezzetti di sporcizia e materiale organico che si sono accumulati. Presta particolare attenzione alle creste e ai contorni, perché sono le zone che trattengono la maggiore quantità di impurità.
    • Al termine dovresti lavare o buttare via lo straccio o il foglio di carta per evitare di diffondere batteri e microrganismi.
    • Puoi usare un po' d'acqua o del detergente per un'azione più profonda.
    • Se bagni le lame durante la procedura, ricorda di asciugarle completamente prima della sterilizzazione, soprattutto se usi un macchinario al quarzo con microsfere, dato che queste ultime possono rimanere attaccate al tagliaunghie bagnato.[3]
  3. 3
    Aspetta che lo sterilizzatore si scaldi. In base al metodo che hai scelto, il tempo impiegato dallo strumento per raggiungere la temperatura corretta può variare; molti sterilizzatori al quarzo, per esempio, hanno bisogno di soli 15-20 minuti.
    • Fai attenzione quando usi il calore; le temperature molto elevate possono facilmente causare ustioni.
  4. 4
    Sterilizza il tagliaunghie. Alcuni metodi richiedono più tempo di altri per portare a termine la procedura. In linea generale uno strumento di metallo deve essere esposto a una temperatura di 170 °C per almeno un'ora prima di essere libero da ogni agente patogeno, ma con alcuni macchinari basta anche 1 solo minuto.[4]
    • Il metallo è un buon conduttore di calore, devi quindi usare dei guanti o una presina ogni volta che maneggi degli oggetti appena sterilizzati.
    • Quando usi il dispositivo al quarzo le microsfere a volte aderiscono al tagliaunghie, in tal caso fai attenzione perché sono estremamente calde.[5]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Igienizzare con un Disinfettante

  1. 1
    Acquista un disinfettante appropriato. Cercane uno specifico per uso ospedaliero che puoi trovare nella maggior parte dei negozi, in quanto è molto più efficace contro un'ampia gamma di batteri rispetto ai prodotti comuni; solitamente viene venduto in formulazione concentrata che dev'essere diluita.
    • Se non riesci a trovare questa soluzione, puoi utilizzare una miscela composta per l'80% di etanolo, il 5% di alcol isopropilico e il 15% di acqua distillata.[6]
  2. 2
    Diluiscilo, se necessario. Se hai trovato un prodotto pronto da utilizzare, non devi metterlo in acqua; in genere, però, questo tipo di sostanze viene venduto in formulazioni concentrate che devono essere mescolate con acqua distillata. Le proporzioni possono variare in base alla marca specifica del disinfettante: leggi le istruzioni riportate sulla confezione per ottenere i migliori risultati.
    • Sull'etichetta dovresti trovare diversi dosaggi per la diluizione; utilizza queste informazioni per sapere come procedere.
    • Le impurità e gli additivi (come il fluoro) presenti nell'acqua di rubinetto possono alterare l'efficacia del disinfettante; per questa ragione, usa solo acqua distillata per diluire la sostanza.[7]
  3. 3
    Versa la soluzione igienizzante in un contenitore adatto. Stai per usare un prodotto molto forte e un recipiente di plastica potrebbe non essere abbastanza resistente; un semplice bicchiere o una tazza di vetro sono perfetti al tuo scopo.
    • Il livello di liquido dovrebbe essere sufficientemente alto da sommergere completamente la parte tagliente del tronchesino.[8]
  4. 4
    Aspetta il tempo indicato sulla confezione per una disinfezione completa. I diversi prodotti agiscono in tempi differenti; per assicurarti che il tagliaunghie sia perfettamente igienizzato, lascialo in ammollo per tutto il tempo riportato sull'etichetta.
    • Al termine, asciugalo con un panno pulito e asciutto (o con dei fogli di carta da cucina) per eliminare l'eccesso di umidità; in alternativa puoi attendere che si asciughi all'aria. Ora il tagliaunghie è pronto per essere utilizzato![9]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Rimuovere le Incrostazioni Ostinate

  1. 1
    Usa uno stuzzicadenti. I piccoli frammenti di sporcizia si incrostano sullo strumento e a volte si accumulano in una fessura. Tali impurità sgradevoli possono restare anche dopo un accurato processo di disinfezione o sterilizzazione; usa uno stuzzicadenti per estrarle.
    • Alcuni residui possono rimanere sul tagliaunghie anche dopo aver raschiato via le incrostazioni maggiori; strofina la zona interessata con un panno asciutto per sbarazzarti di questi residui.
    • A volte è meglio usare un oggetto più rigido, come delle pinzette o una graffetta, per rimuovere questa sporcizia estremamente ostinata.
  2. 2
    Metti in ammollo lo strumento. Lasciandolo immerso in una soluzione detergente o disinfettante puoi smuovere o sciogliere le impurità; solitamente, più lo tieni nel liquido e maggiore è l'efficacia di quest'ultimo.
    • Per gestire meglio il tempo, imposta un timer e controlla periodicamente il tagliaunghie per valutare se è necessario lasciarlo ancora un po' in ammollo.[10]
  3. 3
    Strofinalo. Potresti restare sorpreso di quanto sia efficace strofinare semplicemente il tagliaunghie con una spazzola a setole rigide; cambia spesso direzione e angolazione dei movimenti durante la procedura.
    • Modificando l'inclinazione e il senso dei movimenti, "attacchi" la sporcizia da tutti i lati aumentando le probabilità di eliminarla.
    • Dato che le incrostazioni tendono ad accumularsi nelle fessure e nelle fenditure, dovresti utilizzare una spazzola piccola, per esempio uno spazzolino da denti, per accedere a questi spazi ridotti.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Usa il buonsenso quando maneggi sostanze chimiche come il disinfettante per uso ospedaliero; si tratta di prodotti pericolosi per i bambini piccoli e devono essere conservati in posti sicuri.
  • Presta molta attenzione ogni volta che usi il calore per sterilizzare un oggetto; sono necessarie temperature molto elevate per eliminare ogni agente patogeno e potresti ustionarti gravemente.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Sterilizzare con il Calore

  • Sterilizzatore al quarzo con microsfere, autoclave o forno
  • Straccio pulito o carta da cucina

Igienizzare con un Disinfettante

  • Disinfettante per uso ospedaliero
  • Contenitore per il disinfettante
  • Straccio pulito o carta da cucina
  • Acqua distillata

Rimuovere le Incrostazioni Ostinate

  • Stuzzicadenti
  • Contenitore per immergere il tagliaunghie
  • Spazzola o spazzolino da denti

wikiHow Correlati

Come

Rimuovere lo Smalto senza usare l'Acetone

Come

Far Crescere le Unghie in 5 Giorni

Come

Riparare un’Unghia Rotta

Come

Togliere i Calli

Come

Togliere un'Unghia Morta del Piede

Come

Rimuovere le Unghie in Gel

Come

Raschiare la Pelle Morta dai Piedi

Come

Trattare un'Unghia del Piede Lacerata

Come

Far Crescere le Unghie Velocemente

Come

Favorire la Ricrescita delle Unghie dei Piedi

Come

Togliere le Unghie Finte

Come

Smettere di Mangiare le Unghie

Come

Far Crescere le Unghie

Come

Fare una Pedicure
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Lo Staff di wikiHow
Co-redatto da
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Il Content Management Team di wikiHow controlla con cura il lavoro dello staff di redattori per assicurarsi che ogni articolo incontri i nostri standard di qualità. Questo articolo è stato visualizzato 5 668 volte
Questa pagina è stata letta 5 668 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità