Devi sapere che diventare illuminato non significa acquisire delle speciali virtù. Significa semplicemente rimanere consapevole. La pratica di estendere il tuo stato di coscienza potrebbe non conferirti il potere di controllare il mondo materiale. Tuttavia, ti darà il potere di essere completamente libero dalla sofferenza causata dall'aggrapparsi alle cose e alle esperienze del mondo fisico. L'illuminazione non è uno speciale stato mentale; è la libertà della mente e del cuore da qualsiasi tipo di attaccamento e dà origine a una consapevolezza dell'esperienza umana priva di un concetto di identità separato dal mondo che ci circonda. Sebbene si tratti di un percorso complesso, è assolutamente raggiungibile attraverso la pratica e l'allenamento mentale. Proprio come ogni conquista di carattere importante è difficile ma possibile; anche diventare illuminati è complesso ma raggiungibile. Se non riesci a trovare l'illuminazione di dove ti trovi ora, dove pensi di andare a cercarla?

Molte persone ritengono che solo la sofferenza possa portare alla liberazione. Ma non deve essere per forza così. Tutti noi apparteniamo all'universo, e all'universo non importa se noi soffriamo o meno. Noi stessi siamo la chiave della nostra libertà assoluta. E i percorsi per raggiungere l'illuminazione sono molteplici, come molteplici sono gli esseri dell'universo. Quando diventiamo consapevoli la nostra coscienza si espande, quando non lo siamo si contrae. Inoltre, la realtà sarà sempre pronta a dimostrarci che non è possibile agire contro le sue leggi naturali. Ognuno di noi è libero di scegliere il tipo di realtà che desidera vivere, nessuno di noi può infrangere le regole. Ogni essere che fa parte del creato ha la stessa libertà di scelta.

Alcuni di noi hanno predicato l'assoluta certezza di un particolare cammino, ma in fin dei conti non importa come raggiungi l'illuminazione. L'illuminazione è là e sta a te decidere come arrivarci.

Ovviamente non è possibile definire un percorso preciso e dei passaggi che siano unici e sempre corretti per chiunque. Non sono gli eventi esterni ad avere grande importanza, è la tua reazione a quegli aventi ad averla.

Più avrai paura, più cose di cui avere paura incontrerai, in special modo quando temi la paura del dolore. La nostra paura originaria è un corretto avvertimento in presenza di un possibile pericolo. L'importante è accorgersi del problema e poi lasciare andare la paura. Si tratta di un elemento fondamentale dell'"Espansione" e della "Contrazione"; durante il corso della vita ne incontrerai molti altri. Per raggiungere l'illuminazione non dobbiamo far altro che accettare i ritmi quotidiani di espansione e contrazione. Ognuno di noi è completamente libero di scegliere, ma questo lo sai già.

La consapevolezza è reale, tanto reale quanto noi stessi. Qualsiasi cosa abbiamo fatto per ritrarci dalla coscienza cosmica, (la fonte unica di tutto ciò che esiste, o come tu preferisci definirla,) stiamo continuando a farla. Veniamo tutti da un unico luogo, torneremo tutti in quell'unico luogo.

Spero che questo articolo ti mostri alcuni semplici atteggiamenti in grado di assisterti durante il tuo cammino.

Passaggi

  1. 1
    Tutti noi abbiamo commesso degli errori. Sembra che sia questo il modo in cui apprendiamo.' È ripetere lo stesso errore più e più volte che ci crea danni. Tuttavia, siamo liberi di farlo. Quello che dovremmo chiederci è: "Qual è la causa del dolore e della sofferenza e come possiamo eliminarli a un livello più profondo?" Alcuni dicono che è solo attraverso l'eccesso che possiamo accorgerci del limite. Essere nel qui e ora è ritenuto da molti come il primo passo verso la liberazione.
  2. 2
    Cerca la compagnia di un saggio, di un maestro e di un buon libro sulle leggi naturali.
  3. 3
    Dedica del tempo all'essere consapevole. Troppo spesso, le nostre responsabilità e le nostre preoccupazioni ci coinvolgono a tal punto da farci dimenticare il piacere del momento.
  4. 4
    Siediti nella quiete e lascia che i tuoi pensieri e i tuoi giudizi si rivelino per poi scomparire autonomamente. Rimani nel qui e ora. Entra in uno stato di calma e di chiarezza mentale.
  5. 5
    Nota i diversi odori che annusi, i rumori che senti e gli oggetti che vedi. Affronta con curiosità e osservazione ogni situazione quotidiana. Una maggiore presenza spesso conduce a una maggiore consapevolezza.
  6. 6
    Pratica la meditazione, puoi farlo ovunque ti trovi, in qualsiasi momento sarà sufficiente fissare la mente concentrandola su un oggetto presente.
  7. 7
    Leggi cosa è stato scritto sull'illuminazione e sulla spiritualità in generale. Alcuni tra i più importanti filosofi sono Gautama Buddha, Gesù, Laozi, Maometto, Mohammed, Dante, Francesco Bacone, William Blake e altri. Le porte della percezione hanno molto da dire in merito a questo argomento, sia direttamente che indirettamente.
  8. 8
    Approfondisci il Nobile ottuplice sentiero e comprendi le Quattro nobili verità.
  9. 9
    Sii sempre cosciente del momento presente e trai piacere da qualsiasi attività praticata durante il giorno (mangiare, dormire e anche fare uso del bagno).
  10. 10
    I passaggi elencati sono delle tecniche di base da cui puoi trarre grande utilità. Un "passo" importante verso l'illuminazione sarebbe integrare nella tua vita cosciente qualcosa che attualmente appartiene al tuo inconscio (chiamasi "integrazione"). Esegui una ricerca nel web per saperne di più.
  11. 11
    La via verso l'illuminazione come descritta dallo stesso Shakyamuni/Gautama Buddha avviene attraverso lo sviluppo di virtù, concentrazione e saggezza.
  12. 12
    L'illuminazione non è uno stato mentale che può essere raggiunto in modo forzato. Le nostre vite sono regolate dall'eterna legge di causa ed effetto, per la quale se facciamo del male riceveremo un risultato cattivo, se facciamo del bene otterremo un buon risultato. Quello che conta è la consapevolezza di cui fai esperienza e non quello che accade.
  13. 13
    Agendo con intenzione si innescherà naturalmente uno stato di coscienza superiore. Camminando si può elevare il proprio stato di coscienza. Usa la meditazione camminata. Come imparare a contare il ciclo delle tue respirazioni può esaurire uno stato di coscienza normale e permetterti di raggiungerne uno superiore, così il ciclo di passi nella camminata può condurti allo stesso risultato. Lo stesso accade con il ritmo della musica, quando la coscienza normale viene sostituita da una consapevolezza maggiore che invade il musicista trasportandolo in un flusso di coscienza superiore. Don Juan illustrò il flusso delle immagini a Carlos Castaneda. Carlos camminò con Don Juan mentre teneva gli occhi incrociati per allargare il flusso delle immagini e favorire l'esaurirsi dello stato di coscienza normale allo scopo di raggiungere un istante di totale lucidità. Questa consapevolezza di essere in uno stato di coscienza superiore ti motiverà a migliorare le tue abilità nella meditazione camminata.
    Pubblicità

Consigli

  • Tu sei la chiave della tua propria illuminazione. Il pensiero di dover raggiungere una meta può rappresentare un ostacolo, la nostra natura originale è l'illuminazione. Non dobbiamo far altro che comprendere che non c'è nulla da raggiungere, se non ritrovare il nostro sé "primario".
  • Espandere la mente attraverso le droghe (o le sostanze psicoattive) non è il modo migliore per raggiungere l'illuminazione. Potrebbe essere paragonato all'uso di un elicottero per conquistare la cima di una montagna, ciò non toglie però che la cima venga raggiunta. Ricorda che le sostanze psicotrope possono essere pericolose e provocare acuti timori. L'illuminazione è un processo che deve nascere dall'interno.
  • L'illuminazione non è un percorso che qualcun altro può intraprendere per te. Solo tu puoi salvare te stesso. Lo stesso vale per gli altri.
  • Acquisendo familiarità con l'essere consapevole, noterai che i pensieri diminuiranno e che con maggior frequenza farai esperienza di una consapevolezza priva di pensieri. A questo punto potrebbe essere utile eseguire delle pratiche di rilassamento allo scopo di indurre la presenza libera dai pensieri. Letteralmente, ti aiuterà a riportare la mente e il corpo alla loro condizione naturale, di gran lunga più libera dai pensieri incessanti causati dalle condizioni di vita attuali.
  • La meditazione e altre pratiche basate sul corpo come il pranayama (respirazione controllata) costituiscono le fondamenta che stanno alla base di altre tecniche più avanzate. I benefici delle tecniche avanzate potranno essere percepiti più rapidamente e lo stato di illuminazione verrà vissuto con maggiore coscienza se la mente avrà raggiunto uno stato di quiete. Con un po' di pratica, la meditazione favorisce il quietarsi delle attività mentali, e ti introduce negli aspetti più profondi della tua coscienza, permettendoti di essere consapevole e di godere più facilmente della realtà dell'illuminazione. L'illuminazione non è qualcosa che va conquistata. Cercando di concentrare eccessivamente la mente, non farai che agitarla e ottenere il risultato opposto. Nota che una pratica meditativa regolare e costante (una o due brevi sessioni quotidiane da circa 20 minuti l'una) è più importante di una meditazione eseguita per lunghi periodi di tempo.
  • Apprendi lo Yoga, il Tai-Chi, o l'Aïkido. Potranno esserti d'aiuto nella tua ricerca dell'illuminazione.
  • La durata del processo di illuminazione può variare in base ai tuoi desideri.
  • Così come un'alimentazione corretta e l'esercizio fisico possono creare un'esperienza più armoniosa della salute fisica, comprendi come alcune pratiche e alcune tecniche si relazionino all'illuminazione. Pur non essendo indispensabili, possono infatti essere un gran supporto nel cammino che ti porta all'illuminazione. Ciò non toglie che tu già possieda tutto ciò di cui hai bisogno e che la consapevolezza sia il tuo stato mentale naturale originale. Ricorda sempre che pensare e ricercare in modo eccessivo può portarti a ottenere il risultato opposto a quello desiderato.
  • Niente è sempre corretto o sbagliato, perché le cose sono in eterna trasformazione. Scegli ciò che è meglio per te nel momento attuale e ricorda che non sei da solo. Le tue scelte possono influenzare o non influenzare gli altri. La gentilezza e le buone maniere possono essere il sentiero migliore. In una parola, scegli la "compassione" o "dai (fai) agli altri il meglio che daresti (faresti) se tu fossi nella stessa situazione".
  • Anche il tuo intuito, o il tuo buon senso, sono la tua miglior guida.
  • Che cos'è reale? I nostri sensi possono ingannarci, ma non le nostre emozioni.

Pubblicità

Avvertenze

  • Devi imparare a fidarti completamente di te stesso.
  • Ricorda che le droghe che "espandono la mente" possono essere pericolose se trattate da mani inesperte.
  • Non temere di lasciare il tuo corpo fisico Se te ne sarai preso cura correttamente, sarà lì ad aspettarti quando deciderai di tornare.
  • Ricorda di agire sempre con moderazione senza strafare.
  • Le prove scientifiche si basano sulla ripetizione degli eventi duplicabili e i miracoli non sembrano essere duplicabili. Per questo motivo non c'è modo di comprendere i miracoli attraverso la scienza. La nostra consapevolezza è un miracolo sufficiente.
  • Ciò che meglio insegniamo è ciò che più abbiamo bisogno di imparare.
  • È meglio non cercare l'illuminazione di per sé, ma adempiere a ogni azione della vita il più consapevolmente possibile, ricordando a se stessi che ogni passo è una ricompensa.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Fiducia. Fidati del flusso dell'Universo.
  • Un cuore pieno di Amore, perché l'amore è la magia più potente che esista.
  • Indifferenza all'aspetto esteriore delle "cose". Conserva una visione d'insieme del "Tutto".
  • Connessione con la natura, ti darà pace ed energia dalla tua interiorità.

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 40 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 35 190 volte
Categorie: Buddismo
Questa pagina è stata letta 35 190 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità