Come Diventare un Alchimista

Molte persone, quando sentono il temine alchimia, pensano al più classico degli obiettivi degli antichi studiosi: tramutare un metallo comune (come il piombo) in un altro di maggior valore (come l'oro).[1] Tuttavia, nella società contemporanea, la parola viene utilizzata anche per descrivere un processo di trasformazione che le persone intraprendono consapevolmente. Paulo Coelho, a proposito del suo libro L'alchimista, disse che la vera alchimia del mondo è la capacità di manifestare un cambiamento personale, un'abilità che tutti posseggono.[2] L'alchimia prevede tradizionalmente sette fasi di trasformazione, che Coelho ha utilizzato come una serie di metafore per un importante miglioramento di sé. È impossibile percorrere la strada degli antichi alchimisti, dato che la scienza ha dimostrato che si tratta di un tipo di magia non reale. Tuttavia, imparando a diventarne uno moderno, puoi raggiungere il successo e sentirti più appagato.

Parte 1 di 2:
Scomporre la Propria Personalità

  1. 1
    Inizia la calcinazione. Questo termine indica tradizionalmente il processo di disgregazione di una sostanza attraverso il riscaldamento all'interno di un crogiolo.[3] Da un punto di vista psicologico, lo si può immaginare come un percorso in cui si distrugge la percezione di sé per trasformarsi in un individuo più forte e consapevole.[4] Considerati come il "piombo" che sta per essere tramutato; invece di riscaldarti letteralmente su una fiamma viva, devi smantellare la percezione che hai di te stesso per diventare la tua versione "d'oro".
    • Ritagliati almeno 20 minuti ogni giorno per riflettere sulla giornata e contemplare la tua vita. Ogni cambiamento dell'esistenza inizia riconoscendone e ammettendone la necessità per qualunque ragione. Uno dei modi migliori per raggiungere da solo una conclusione è quello di esercitarti quotidianamente nell'auto-riflessione.[5]
    • Se all'inizio hai qualche difficoltà a concentrarti, non preoccuparti. La cosa importante è costruire l'abitudine di restare da solo e riflettere sulla tua giornata. La comprensione arriverà, se ti concedi il tempo e lo spazio per esercitarti.
    • Qualunque sia il metodo di riflessione che preferisci, fai in modo di praticarlo ogni giorno.
  2. 2
    Pratica la dissoluzione. Questa parola deriva dal termine "disciogliere" e prevede di trasformare una sostanza calcinata (scomposta) in un liquido, sciogliendo in genere le ceneri in acqua.[6] Da un punto di vista psicologico e di trasformazione, la dissoluzione prevede la completa immersione nelle regioni inconsce della propria mente;[7] una parte di questo processo richiede di smettere di reprimere dei pensieri o delle memorie nascoste. Alcune persone credono che in questa fase l'individuo debba farsi coinvolgere dal "flusso", impegnarsi cioè tanto intensamente in qualcosa da perdere il senso del tempo, dimenticarsi di se stesso e dell'ambiente circostante.[8] Il flusso (e per estensione, la dissoluzione) richiede queste azioni:
    • Determinare l'obiettivo;
    • Concentrarsi per lunghi periodi;
    • Dimenticare o abbandonare la coscienza di sé;
    • Provare la sensazione che il tempo scorra velocemente;
    • Cercare una reazione diretta su se stessi;
    • Riconoscere e mantenere l'equilibrio fra le proprie abilità e le sfide/compiti;
    • Mantenere il controllo personale sulla situazione che si affronta;
    • Trovare un senso ed essere appagato dall'attività che si svolge;
    • Dimenticare (temporaneamente) le esigenze del corpo;
    • Farsi assorbire completamente dall'attività.
  3. 3
    Entra nella fase di separazione. Nell'alchimia tradizionale, si tratta del processo attraverso cui si filtra il risultato della dissoluzione per isolarne i componenti individuali e liberarsi dei materiali di base e non voluti.[9] Osservando questo procedimento in chiave psicologica, si nota che la separazione prevede di riscoprire il vero "io" – la versione "d'oro" della propria vita che era rimasta nascosta dagli elementi meno preziosi ("il piombo") dell'esistenza. Questo passaggio richiede di fare una scelta consapevole fra ciò di cui è necessario sbarazzarsi e quello che vale la pena faccia parte della nuova personalità purificata.[10]
    • Definire i propri valori potrebbe essere un modo utile per scegliere cosa conservare e cosa eliminare. Prova a riflettere sulle caratteristiche che rispetti di più di una persona che ammiri e sul motivo per cui sono tanto importanti. Potresti anche valutare gli eventi o i temi della tua vita che sono particolarmente significativi o decisivi.[11]
    • Tenere un diario è un'altra ottima opzione per acquisire consapevolezza e diventare più cosciente di se stesso; permette di catalogare i propri pensieri e di fare connessioni fra la forma mentis e i comportamenti.
    • Riconoscere le proprie qualità negative è probabilmente la presa di coscienza più profonda che un individuo possa raggiungere, ma a volte è necessario un po' di aiuto per ammettere i difetti. Se chiedi una valutazione onesta a pochi amici fidati, sei forse in grado di comprendere quali aspetti della tua personalità o atteggiamenti possano affrontare un cambiamento.[12]
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Creare una Nuova Personalità

  1. 1
    Esercita la congiunzione. Nell'arte alchemica la congiunzione prevede di assemblare i resti della separazione in qualcosa di nuovo e differente.[13] In termini di sviluppo personale, la congiunzione richiede di ricombinare il conscio e l'inconscio, oltre ai componenti maschili e femminili della propria personalità, con lo scopo di ottenere qualcosa di nuovo.[14] Potrebbe trattarsi di un nuovo sistema di convinzioni personali, un nuovo livello di coscienza, ma l'aspetto fondamentale è che la nuova visione di te emerga dalle tue stesse parti esistenti. In altri termini, non devi cercare di essere chi non sei, bensì la versione "migliore" di te stesso.
    • Mettiti al riparo da ogni distrazione in un luogo tranquillo. Chiudi gli occhi e concentrati solo sul ritmo della respirazione; inspira lentamente dal naso utilizzando il diaframma e trattieni il fiato per qualche secondo (senza provare disagio), prima di espirare adagio sempre attraverso le narici.[15]
    • Ogni volta che la mente inizia a vagare durante la meditazione, cerca di ricondurre i pensieri al respiro. Concentrati sulla sensazione dell'aria attraverso il naso, percepisci l'addome che si dilata, si restringe e l'aria che esce dalle narici.
    • Prova a visualizzare la versione migliore di te. Immagina che ogni aspetto della vita vada bene, che tu sia ben preparato e che abbia il controllo della tua esistenza. Rifletti su quello che è più importante e quali caratteristiche della tua personalità apprezzi di più.
  2. 2
    Inizia la fermentazione. In genere, si utilizzano dei microrganismi (ad esempio i batteri o i lieviti) per alterare chimicamente una sostanza. Le applicazioni comuni della fermentazione sono l'utilizzo dei lieviti per trasformare lo zucchero in alcol o dei batteri per produrre il formaggio dal latte.[16] Se consideri questo processo in termini di evoluzione personale, la fermentazione prevede che tu ti faccia inspirare da un fattore esterno che ti doni energia o ti illumini.[17]
    • Questa fase può essere raggiunta attraverso diversi mezzi di concentrazione e trasformazione; fra questi si ricordano (ma non sono gli unici) la preghiera profonda e intensa, la meditazione profonda, il desiderio cosciente dell'unione mistica o spirituale con una potenza più grande, la terapia trasformativa o gli stati alterati della coscienza.
  3. 3
    Passa alla distillazione. Questo processo prevede il riscaldamento di una sostanza per trasformarla in vapore, che in seguito si raccoglie condensandolo in un liquido concentrato. La distillazione è in qualche maniera assimilabile alla purificazione, perché elimina le impurità e i componenti non essenziali (pensa ad esempio a come si distilla il brandy dal vino facendo evaporare l'acqua).[18] Quando valuti questa procedura in chiave di trasformazione personale, la distillazione è la "purificazione" delle tue forze psichiche, per garantire che non resti alcun elemento indesiderabile della tua vecchia personalità.[19]
    • L'introspezione personale oggettiva è il modo migliore per praticare la distillazione. Prendi le distanze da tutte le emozioni, dagli aspetti sentimentali e valuta la tua nuova identità.
    • Considera la tua nuova vita dal punto di vista di un'altra persona – forse un amico o un parente che ti conosce bene e che ti ha dato dei consigli utili in passato. Quali sono gli aspetti della tua personalità che questa persona considera come gli elementi più importanti dell'individuo che sei?
  4. 4
    Porta a termine il cambiamento con la coagulazione. Si tratta del fenomeno che porta un liquido o un gas allo stato solido.[20] In termini di evoluzione personale, la coagulazione è la fase finale della trasformazione alchemica ed è caratterizzata da una profonda sicurezza di sé e dalla capacità di vivere consapevolmente ogni aspetto della realtà.[21]
    • Non appena raggiunta la coagulazione, dovresti provare un senso di ringiovanimento e sentirti un essere migliore. Questa percezione cambia ovviamente in base alla persona, ma è in genere accompagnata da un nuovo senso di sé, a prescindere dalla particolare trasformazione.
    Pubblicità

Consigli

  • Non smettere mai di imparare e di migliorarti.
  • Sii paziente e indulgente verso te stesso e gli altri per apportare un vero e significativo cambiamento nella vita.

Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 18 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Sviluppo Personale
Questa pagina è stata letta 11 346 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità