Come Diventare un Esperto di Armi

Sei interessato a conoscere il mondo delle armi? In questo caso il primo passo è quello di avere un atteggiamento di rispetto verso di esse. Mantieni sempre una certa distanza e utilizzale prestando particolare attenzione in quanto, se non gestite correttamente, possono fare del male a te ma anche agli altri. Questo articolo dovrebbe darti le giuste indicazioni.


Ciò premesso, puoi iscriverti a diverse scuole che ti insegneranno a sparare e a utilizzare le armi da fuoco, qualunque sia il motivo per cui sei interessato a imparare: caccia, il tiro sportivo o la difesa personale. I corsi di formazione di tiro richiedono tempo ed energia, ma daranno opportunità utili e gratificanti.


Ricorda sempre che nessuno può considerarsi veramente un esperto: anche un insegnante è ancora uno studente. È risaputo infatti che la maggior parte degli incidenti con armi da fuoco sono causati da "esperti", non da novizi. L'essere troppo sicuri di sé, maneggiando armi da fuoco, è una cosa pericolosa.

Passaggi

  1. 1
    Impara a conoscere il corretto utilizzo delle armi da fuoco in sicurezza. Ci sono alcune cose che si deve sempre ricordare quando si maneggiano delle armi. Queste regole sono molto semplici ma fondamentali, e non saranno mai ripetute a sufficienza. Senza l'applicazione di queste semplici regole si avranno solamente problemi... è solo una questione di quando, non di se. Le pistole non sono giocattoli; non c'è spazio per le sciocchezze o per giocarci. Sono strumenti creati per fare una cosa specifica. Tienilo bene in mente e andrà tutto bene. Se invece non riesci o non vuoi rispettare queste semplici regole, allora è consigliabile che tu stia lontano dalle armi da fuoco e potrai risparmiarti una vita di dolore. Premesso questo, eccoti le regole.
  2. 2
    Conserva la pistola in modo sicuro e lontano dalla portata dei bambini.

Tipi di Armi

  1. Impara a riconoscere i vari tipi di armi. Non è possibile che un articolo come questo possa descrivere ogni modello di arma, ma qui vengono presentati alcuni dei più importanti tipi di armi da fuoco disponibili oggi.

    • Revolver o rivoltelle. Definite anche "pistole a tamburo", erano utilizzate nel Far West e sparavano 6 colpi. Oggi oltre al caricatore con 6 colpi esistono le varianti a 7, 8 e 10 colpi.

    • Pistole automatiche. Queste sono di progettazione più moderna, anche se ormai sono in produzione da circa 100 anni. Hanno un caricatore con più colpi rispetto a un revolver (normalmente 7-18 colpi), ma sono più complesse meccanicamente. Questi modelli vengono solitamente chiamati "semiautomatiche" o "autocaricanti". Le pistole semiautomatiche possono essere ad azione singola (Single Action, SA) o ad azione singola/azione doppia (Single Action/Double Action, SA/DA). Oggi la maggior parte delle pistole è del tipo SA/DA, dove il cane può essere tirato indietro a mano oppure azionando il grilletto. Queste armi sono ampiamente utilizzate per applicazioni militari, di polizia, e per la difesa personale.

    • Fucili. Questi vengono suddivisi in una serie di categorie: ad avancarica, Bolt-Action, a leva, a pompa e semiautomatici, e sono utilizzati principalmente per la caccia e per l'uso militare.

    • Fucili d'assalto. Indicati per uso militare, sono completamente automatici a fuoco selettivo e dotati di un caricatore amovibile ad alta capacità.

    • Sub mitragliatrici. Detti anche Sub Machine Guns (mitra), sono armi da fuoco automatiche capaci di eseguire il tiro a raffica. Sono armi leggere automatiche camerate per munizioni da pistola e vengono utilizzate principalmente dalle forze dell'ordine, squadre tattiche e guardie del corpo. Sono state gradualmente sostituite nel campo militare dai fucili d'assalto, ma sono ancora presenti nelle forze armate, seppur in numero limitato.

    • Fucili da caccia. Questi si differenziano dal resto delle armi di cui sopra in quanto, in generale, non sparano solamente un proiettile (anche se si possono avere cartucce ogivali incamiciate). Nella maggior parte dei casi, queste pallottole sono piene di piccole palline di una particolare dimensione (il "colpo"). Essi sono utilizzati nelle forze dell'ordine e dai militari, così come per la caccia di una grande varietà di animali.

  2. Visita armerie, eventi relativi a questo settore, poligoni di tiro e imparerai molto sulle armi. La gente che frequenta questi luoghi è ben disposta a condividere le proprie conoscenze con chi si dimostra interessato e ascolta attentamente.

Munizioni per Pistola

  1. Impara a conoscere quali sono le munizioni per la tua arma
    • .25 ACP & .32 ACP (Pistola Automatica Colt). Queste munizioni sono indicati per le piccole armi, senza effetto rinculo ma con poca potenza frenante. Se ti interessa avere un'arma piccola e facilmente maneggevole, questi sono i calibri che fanno per te.
    • .38 Special. Si tratta di un calibro molto conosciuto e utilizzato per molti anni da parte del personale delle forze dell'ordine. È ancora usato ampiamente per la protezione personale. Può essere anche utilizzato sulla 0.357 Magnum, ma con meno energia e meno forza. Molto economica, è una scelta discreta per la difesa personale.

    • .357 Magnum. È la versione superiore della .38 Special, con un ottimo potenziale di penetrazione, ha il bossolo nichelato o in ottone naturale, dritto, con palla tronco-conica o tronco-ogivale. Questa cartuccia viene utilizzata sia nelle grandi che nelle piccole rivoltelle quali arma di riserva per la caccia e per la protezione personale. Valuta bene questo calibro per quanto riguarda la protezione personale a causa del potenziale di penetrazione. Vale sempre la regola di verificare come, perché/per cosa e dove potrà essere utilizzata, per evitare conseguenze tragiche (valuta il tuo scopo e che cosa c'è intorno... come la casa del tuo vicino!). Ricorda, una cartuccia calibro .38 Special potrà essere utilizzata su una pistola .357 Magnum, ma mai utilizzare una cartuccia .357 Magnum su una pistola .38 Special!

    • 9 millimetri Parabellum. È una cartuccia molto comune e ampiamente utilizzata sia dalle forze dell'ordine che dai civili. Conosciuta anche come 9x19 mm, 9 millimetri NATO e 9 millimetri Luger.

    • .380 ACP. Considerato da alcuni il proiettile a minor effetto difensivo, è chiamata anche 9x17mm, 9 mm corto o anche 9 mm Browning corto. Mentre il 9 millimetri è certamente più efficace, questa potrebbe essere la soluzione adatta se hai problemi con il rinculo o hai bisogno di un'arma di dimensioni ridotte, facilmente maneggevole e leggera. È conosciuta anche come 9 mm K (Kurz, o "corto" in tedesco).
    • 10 mm Auto. È una delle cartucce più potenti mai realizzate per essere camerata in una pistola semiautomatica e, più o meno, equivale alla potenza di una .41 Magnum. Originariamente dove essere utilizzata dall'FBI, ma a causa del rinculo piuttosto forte e altri difetti conseguenti alla sua potenza è stata scartata. Non è ampiamente utilizzata ma ha ancora un seguito, specialmente tra i cacciatori e altri appassionati.
    • .40 S&W (Smith&Wesson). Un proiettile ideato da S&W quando l'FBI stava studiando per rendere la 10 mm più gestibile. Si tratta essenzialmente di un 10 mm accorciato, con un potenziale ridotto nella carica di lancio per renderla più mite allo sparo. È unico in quanto può essere utilizzato su pistole da 9 millimetri Parabellum, un motivo questo che ne ha permesso l'utilizzo su larga scala.

    • .41 Magnum. Una pallottola più potente del .357 Magnum, ma non a livello del .44 Magnum. Questo calibro è in genere utilizzato in revolver per la caccia leggera. Ha una grande potenza con un minor rinculo rispetto al suo fratello maggiore .44.
    • .44 Special. Questo calibro è praticamente un ".44 short" e può essere sparato da una .44 Magnum, ma con minor energia e minor rinculo. Questa è perfetta per essere utilizzata su una .44 Magnum nel tiro al bersaglio e anche in piccole rivoltelle "snub-nosed" per la difesa personale.

    • .44 Magnum. Cartuccia molto potente utilizzata nella pratica della caccia e anche quale arma di riserva, sempre nella caccia. Tieni presente che un calibro .44 Special può essere utilizzato su una pistola .44 Magnum, ma non il contrario.

    • .45 Long Colt. È il proiettile da cowboy", un calibro che risponde a qualsiasi esigenza, perfetta su armi stile western di ieri e di oggi.
    • .45 ACP. Utilizzata durante la seconda guerra mondiale e in molti altri conflitti, questa è una cartuccia perfetta per la difesa personale. Ancora utilizzata dalle forze dell'ordine, al peso del proiettile unito all'elevatissimo potere d'arresto e a una buona precisione corrisponde una scarsa forza di penetrazione. Questo e il 9 mm sono due dei più diffusi proiettili per pistole attualmente in uso sul mercato.
    • .45 GAP [Glock Automatic Pistol]. Essenzialmente è una cartuccia .45 ACP di dimensioni leggermente inferiori per poter essere utilizzata in una pistola Glock da 9 millimetri. La .45 GAP in termini di prestazioni è quasi identica, ma non è così conosciuta come il .45 ACP, a causa della limitata disponibilità di pezzi di ricambio e di componenti per la ricarica.
    • .454 Casull. Il .454 Casull è uno dei più potenti proiettili per arma corta in produzione ed è in grado sparare un proiettile da 250 grains (16 g) con una velocità iniziale di oltre 580 m al secondo, sviluppando più di 2.7 KJ di energia. Fino all'uscita sul mercato del proiettile S&W .460 e del .500 Magnum, il Casull era la cartuccia più potente.
    • .460 S&W. Questo proiettile ha un peso di 200 grains (unità di misura usata per le munizioni) e un calibro .45 che raggiunge la velocità misurata in canna manometrica di 2.200 piedi al secondo. È stato un po' eclissato dal suo fratello maggiore (il .500 Magnum), ma è ancora un proiettile formidabile per la caccia.
    • .50 AE [Action Express]. Questa cartuccia è normalmente utilizzata nelle pistole Desert Eagle, fondamentalmente è un calibro .50 "Magnum" ed è considerato troppo potente per essere utilizzato per la difesa personale.
    • .500 S&W Magnum. Questo calibro è il top sul mercato e attualmente è "la pistola più potente mai realizzata". Progettato per abbattere un orso, ha un rinculo troppo potente per essere utilizzato per la difesa personale; si può sparare un proiettile calibro 30-30 da fucile di 500 grains. È consigliato solamente per la caccia all'orso, al cinghiale o come seconda arma di sicurezza. Se il tuo fucile da caccia fa cilecca, questa è l'arma che dovresti avere di riserva... o eventualmente qualcosa di più controllabile. Nota: lo zero in più non sta a significare che abbia una dimensione maggiore!

Munizioni per fucile

  1. Impara a conoscere le munizioni per il fucile.

    • .22 Long Rifle. Un proiettile a percussione anulare, poco costoso, ideale per il tiro informale o al poligono. Viene utilizzato anche nelle pistole.
    • .22 WMR [Winchester Magnum Rimfire]. Anche questo è un proiettile a percussione anulare, precisamente un calibro .22 Magnum, leggermente più potente di un .22.
    • .223 Remington. Una cartuccia creata sulla base della precedente .222 Remington. È essenzialmente la versione civile del proiettile 5.56 millimetri, anche se non sono strettamente intercambiabili. Viene spesso utilizzata per il tiro di precisione.
    • .243 Winchester. Proiettile nato sulla base del .308 Winchester con il solo restringimento del colletto, ampiamente utilizzato per la caccia al capriolo e alla piccola selvaggina. Ha una traiettoria molto piatta ed è uno dei calibri più utilizzati per la pratica sportiva negli Stati Uniti.
    • .270 Winchester. Questa cartuccia è un derivato diretto della cartuccia calibro .30-06 Springfield ottenuto con il restringimento del colletto. Simile al .243, è capace di esprimere notevoli livelli di energia cinetica, sempre abbinati a un tiro estremamente teso.
    • 5.56x45 mm NATO. Il proiettile utilizzato dalla maggior parte degli eserciti occidentali, noto per il suo basso rinculo. Alcuni esempi di armi da fuoco che utilizzano questo calibro sono la serie M16/AR-15, la SA80 inglesi, FA-MAS francesi, G36 tedesco, FNC belga e molti altri fucili militari e mitragliatrici leggere. Simile alla cartuccia .223 Remington, anche se non completamente intercambiabili.

    • .30-30 Winchester. Un proiettile usato nei vecchi fucili "da cowboy" e oggi ancora abbastanza utilizzato per la caccia al cervo, il 30-30 è leggermente inferiore se confrontato con le sue controparti moderne.
    • .30-06 Springfield. Uno dei più vecchi proiettili americani, ideato da John Moses Browning per il fucile M1903 Springfield. È tra i più comuni proiettili negli Stati Uniti e abbastanza potente da essere utilizzato in molteplici situazioni.
    • .308 Winchester. Di dimensioni leggermente inferiori al 30-06, è molto comune in tutto il mondo.
    • 7.62x39 mm M47. Cartuccia più comunemente usata nella serie AK-47 e nella SKS, probabilmente è il tipo di munizioni più comune al mondo. Leggermente più potente del 5.56 millimetri, ma è più o meno allo stesso livello di potenza complessiva.
    • 7.62x51 mm NATO. Proiettile usato nei "Rifles Battle", che sono fucili d'assalto di grosso calibro, dotato di gittata oltre 500 m. La dimensione è simile al .308 Winchester, ma non sono strettamente intercambiabili. La maggior parte dei fucili d'assalto utilizzati dalla NATO, durante la Guerra Fredda, utilizzavano questo proiettile, tra cui la serie G3 M14 e FAL.
    • 7.62x54 mmR [Rimmed]. Un proiettile da fucile cerchiato e utilizzato dai russi durante la Prima Guerra Mondiale nel loro fucile Mosin Nagant, e più tardi nella mitragliatrice PK e nel fucile da cecchino SVD. Il proiettile più antico tuttora utilizzato in campo militare e disponibile in quanto economico e grazie al surplus militare dei Paesi dell'Est Europa.
    • 8 mm Mauser. Anche se effettivamente è un 7.92, l'8 mm è stato introdotto durante la Prima Guerra Mondiale ed è una delle prime cartucce da fucile. È da considerarsi alla pari con il 30-06 in termini di potenza ed è molto conosciuto in Europa.

    • .303 Enfield: Uno dei proiettili britannici cerchiati utilizzati ancor prima della Prima Guerra Mondiale. Oggi non è più utilizzato in campo militare ma i fucili Enfield e le munizioni sono comunemente disponibili e molto usati in Europa.
    • .45-70 Govt. Una cartuccia nata come cartuccia a polvere nera, la .45-70 è stata utilizzata nel famoso fucile "Trapdoor Springfield" dopo la Guerra Civile e utilizzato nell'estrema resistenza di Custer.
    • .50 BMG [Browning Machine Gun]. Progettato come proiettile da mitragliatrice, è così potente da distruggere un carro armato. e questo calibro 12,7 millimetri può tranciare un uomo in due. Negli ultimi anni, è stato utilizzato nel tiro a grande distanza e nei fucili dei tiratori scelti.

Consigli

  • Alcune definizioni:
      • Rimfire Cartridge: il bossolo deve essere abbastanza morbido da essere deformato dal percussore, il quale detona l'innesco sul bordo della cartuccia stessa.
      • Centerfire Cartridge: utilizza un innesco posizionato centralmente. Nella maggior parte delle cartucce può essere sostituito, permettendo così di ricaricare i bossoli d'ottone.
      • Single action (SA) revolver: questa rivoltella prevede che si armi il cane manualmente prima di ogni colpo. Si arma quindi il cane fino alla posizione di fuoco.
      • Single action (SA) pistola: una pistola semiautomatica di tipo scarrellante, è un tipo di pistola che può essere utilizzata in modalità semiautomatica, sparando una pallottola a ogni pressione consecutiva sul grilletto.
      • Double action (DA): armi semiautomatiche a doppia azione dove è possibile, dopo aver armato l'otturatore, riportare il cane in posizione di riposo senza provocare lo sparo.
      • Double action only (DAO) pistola: in queste pistole semiautomatiche, per armare il cane basta tirare il grilletto; spesso queste pistole hanno cane interno per maggiore sicurezza.
      • Double/Single (DA/SA) pistola: una pistola che può essere utilizzata sia in azione singola che in azione doppia, con funzione abbatticane e senza sicura.
      • Fucile a polvere nera: prima di ogni sparo va caricato il fucile con la polvere nera. Comunemente chiamato avancarica, in quanto la polvere va caricata nella canna.
      • Colpo singolo: pistola senza tamburo dove la pallottola va caricata manualmente dopo ogni sparo.
      • Otturatore girevole-scorrevole: l'otturatore si muove manualmente per aprire la culatta ed espellere il bossolo sparato e poi, con movimento contrario, permettere il cameramento di un'altra cartuccia.
      • A leva: funziona con il principio del modello con otturatore girevole-scorrevole, ma in questo caso si aziona la leva posta attorno al grilletto prima verso il basso e quindi verso l'alto.
      • A pompa: come nel modello girevole-scorrevole e a leva, anche in questo caso il riarmo dell'arma è manuale. Il meccanismo è detto sistema scorrevole: l'astina viene fatta scorrere per attivare il meccanismo di riarmo, espellere la cartuccia già esplosa e camerare una nuova munizione dal caricatore.
      • Semiautomatica: dopo lo sparo, il bossolo esploso viene automaticamente estratto e l'arma viene ricaricata.
      • Automatica: quando viene tenuto premuto il grilletto, l'arma continuerà a sparare fino all'esaurimento delle cartucce oppure fino a quando non si rilascerà il grilletto.

Avvertenze

  • Dopo aver sparato oppure dopo aver maneggiato munizioni per la caccia, lavati accuratamente le mani con acqua fredda per evitare di assorbire piombo. Questa operazione è particolarmente importante se utilizzi o maneggi proiettili con pallini in piombo.
  • Limita l'esposizione al piombo. In un poligono di tiro, hai maggiori probabilità di assimilare piombo rispetto a quando effettui dei tiri in modo sporadico. Nei poligoni di tiro al coperto (e anche all'aperto) è possibile respirare polveri di piombo (anche se questo viene raramente riscontrato nei tiratori più attivi, è opportuno essere a conoscenza di questo rischio). Se il luogo di tiro è ben ventilato, non ci dovrebbero essere problemi.
  • Le armi da fuoco possono essere molto pericolose se utilizzate da parte di persone ignoranti; assicurati di sapere sempre esattamente cosa sta accadendo intorno a te. Le armi non sono pericolose... lo sono le persone. La stupidità delle persone è la causa della maggior parte dei problemi legati all'utilizzo di armi da fuoco.

Evita minacce e aggressioni

  • Segui le quattro regole fondamentali per la sicurezza di armi da fuoco:
    • 1. Considera sempre la pistola carica, fino a quando non avrai controllato personalmente che la camera di cartuccia sia vuota.
    • 2. Non puntare mai l'arma su qualcosa a cui non vorresti sparare.
    • 3. Non tenere il dito sul grilletto fino a quando non sei pronto a mirare e sparare al bersaglio.
    • 4. Dovrai sapere sempre dove il proiettile andrà a finire (evita tiri alla cieca o a casaccio).
  • Non minacciare (un avvertimento è tollerato). Una semplice minaccia non è un'aggressione, quindi non complicare o aggravare la situazione brandendo un'arma o un coltello "in modo chiaramente minaccioso".
    • Aggressione semplice: toccare una persona senza alcun motivo, recando offesa.
    • Aggressione aggravata: un tentativo o la minaccia di usare violenza o stuprare un'altra persona, nel corso di un altro reato grave. L'atto di "mostrare chiaramente l'intenzione di recare gravi danni fisici a un'altra persona", come ad esempio utilizzando un'arma, come per esempio una pistola, potrebbe essere considerato aggressione aggravata in quanto in tale azione si può evincere un chiaro intento a creare un danno fisico.
    • Autodifesa. A sua volta, una persona ha il diritto di difendersi e, in caso di aggressione, poter fermare l'aggressore "prima o durante" un'improvvisa aggressione. Ci possono essere situazioni diverse, come per esempio una effrazione in casa durante la notte...

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 20 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Altro

In altre lingue:

English: Become a Gun Expert, Español: convertirte en un experto en armas, Русский: стать экспертом в оружии, Português: se Tornar Perito em Armas

Questa pagina è stata letta 12 369 volte.
Hai trovato utile questo articolo?