Come Diventare un Giovane Imprenditore di Successo

4 Parti:Trovare il Tuo Spirito ImprenditorialeCome IniziareCreare la Tua AttivitàFar Crescere la Propria Impresa

Diventare un giovane imprenditore è una vera sfida. Inizia a seguire la strada verso il successo decidendo i tuoi obiettivi e assicurandoti il capitale iniziale. Fai crescere la tua impresa lavorando duramente, circondandoti di persone capaci e spargendo la voce sul tuo prodotto o servizio. Quando riuscirai a sfondare, reinvesti i profitti in altre imprese commerciali o nella tua attività originale.

Parte 1
Trovare il Tuo Spirito Imprenditoriale

  1. 1
    Fai un inventario personale. Prima di diventare un imprenditore, devi capire se hai le qualità giuste per avere successo. Analizza in modo realistico i tuoi punti di forza e le tue debolezze. In particolare, considera le tue capacità (nozioni ed esperienza), la tua attitudine (talenti naturali e passioni) e la tua personalità (persistenza e resistenza). Hai le conoscenze e l'esperienza necessarie per ottenere buoni risultati nel campo che hai scelto? Riuscirai a sopportare i fallimenti e le difficoltà sulla strada del successo? Per ultima cosa, valuta se la tua situazione finanziaria ti permette di avviare un'attività commerciale.
  2. 2
    Risolvi problemi. Molte persone sanno che cosa vorrebbero fare o immaginano prodotti o servizi che vorrebbero avere. Tuttavia, solo pochi mettono quelle idee in pratica. Per diventare un giovane imprenditore di successo devi cercare l'ispirazione guardando il mondo con gli occhi di chi risolve i problemi. Per iniziare il processo, poniti domande come:
    • Che tipo di contenuti vorresti trovare su internet?
    • A che tipo di giochi ti piacerebbe giocare?
    • C'è un prodotto o un servizio che potrebbe aiutarti a nutrire i senzatetto?[1]
    • Qualunque percorso imprenditoriale tu scelga, devi iniziare identificando un problema e immaginando una soluzione. Scrivi tutte le tue idee, a prescindere da quanto sembrino irrealizzabili.
  3. 3
    Trova il tempo di essere creativo. Prima di iniziare a lavorare, devi trovare l'ispirazione. Dedica un po' del tuo tempo libero al relax e all'espressione della tua creatività. Fai una passeggiata in un bosco, leggi un libro in un posto tranquillo oppure mettiti alla guida senza avere alcuna destinazione. Concediti del tempo da solo per contemplare, riflettere e pensare a come diventare un imprenditore.[2]
    • Resta attivo. Non restare seduto per più di un'ora. L'attività fisica regolare (almeno 30 minuti al giorno) è fondamentale per la salute fisica e quella mentale. Basta camminare per riuscire a ragionare meglio e sentirti più creativo.
  4. 4
    Impara dagli altri. Scopri come sono arrivati al successo gli altri giovani imprenditori. Pensa a come puoi fare tue le loro idee, i loro metodi e le tecniche nella tua attività. Leggi i loro libri e gli articoli che hanno scritto. Se possibile, cerca di conoscere altri imprenditori giovani di successo. Frequentare persone di quel tipo ti aiuta a crescere, ti insegna molto e ti permette di capire che cosa serve per realizzare i propri obiettivi.[3]
    • Oltre a imparare da altri giovani imprenditori, chiedi un'opinione anche ai dipendenti e ai colleghi.
    • Chiedi ad amici saggi, soci e uomini di affari di successo dei consigli su come sviluppare la tua impresa.
  5. 5
    Vivi con passione. Il successo arriverà solamente se ci credi e se sarai totalmente convinto del tuo prodotto. La tua energia ispirerà potenziali investitori e soci e ti aiuterà a sviluppare la tua impresa.
    • Le tue passioni possono ispirare attività imprenditoriali. Trova una causa importante per te e scopri un modo per sostenerla. Per esempio, se ti interessa salvare le balene, potresti inventare un'app che aiuta a registrare la popolazione dei cetacei o che diffonde notizie sulla caccia alle balene in corso in tutto il mondo.[4]
  6. 6
    Prendi dei rischi. Gli imprenditori di maggior successo non hanno ottenuto risultati eccezionali andando sul sicuro. Come imprenditore, devi assumerti dei rischi calcolati in modo da far crescere la tua attività.
    • Per esempio, potresti decidere di creare un motore di ricerca, anche se ne esistono già molti a disposizione del pubblico. Se credi davvero che il tuo prodotto sia migliore della concorrenza o che offre qualcosa di innovativo, prova a buttarti.
    • Correre rischi non significa fare salti nel vuoto. Fai ricerche complete prima di sviluppare un servizio o aprire un negozio.[5]

Parte 2
Come Iniziare

  1. 1
    Poniti degli obiettivi.[6] Decidi che traguardo vuoi raggiungere, poi fai di tutto per arrivarci. I tuoi obiettivi possono essere nobili o superficiali. Vuoi aiutare i bambini orfani ad avere una vita migliore? Vuoi dare una nuova direzione alla cucina o alla moda? Qualunque sia il tuo obiettivo, devi identificarlo.
    • Gli obiettivi a breve termine possono includere "Aumentare le vendite rispetto alla settimana scorsa" o "Trovare un investitore in questo quadrimestre". Prova a porti e a raggiungere almeno tre obiettivi a breve termine ogni settimana e ogni mese.[7]
    • Gli obiettivi a breve termine sono espressi meglio come sotto-obiettivi, perché il loro raggiungimento dovrebbe portare a un risultato a lungo termine. Il successo nel lungo periodo è composto dall'ottenimento costante di obiettivi a medio e breve termine.
    • Gli obiettivi a lungo termine possono prendere la forma di una missione o di una visione per la tua società o organizzazione. Per esempio, un obiettivo a lungo termine potrebbe essere "Voglio assicurarmi che tutte le persone che vivono a Bologna e hanno bisogno di occhiali li possano avere".
    • Assicurati che i tuoi obiettivi siano realistici, chiari e praticabili.
  2. 2
    Trova il tuo mercato, crea un prototipo e mettiti in gioco. Dopo aver sviluppato un concetto, è il momento di darsi da fare. Inizia con un modello semplice prima di ampliare la tua attività. Per esempio, se hai una ditta che produce succhi di frutta o bibite, comincia a prepararli a casa e a venderli al mare o a scuola. Se hai inventato uno snack per animali davvero eccezionale, comincia a regalarlo ad amici e familiari. Sfrutta queste prime fasi per conoscere le opinioni degli altri sul tuo prodotto o servizio e integra i loro consigli nel tuo progetto e nella tua pianificazione, in modo da perfezionare la tua impresa.[8]
  3. 3
    Crea un business plan. Dovresti creare un documento in cui descrivi la situazione attuale e quella a cui speri di arrivare. Descrivi la storia, la struttura organizzativa e gli obiettivi della tua attività. Usa la tua missione o la tua visione come punto di partenza. Dovresti usare il documento finito come guida per decidere come gestire l'impresa e consegnarlo ai potenziali investitori quando cerchi di raccogliere fondi.
    • La tua missione descrive le attività dell'impresa o organizzazione. Per esempio, la missione di un negozio che vende limonate potrebbe essere "Fare limonate eccezionali".
    • La visione descrive il tuo obiettivo più grande, nel presente e nel futuro. Per esempio, la visione di un ente no-profit potrebbe essere "Vogliano portare il livello di alfabetizzazione di Bologna al 100%". Sviluppa un piano per soddisfare la tua visione.
    • Individua il pubblico per il tuo prodotto o servizio. Chi comprerà quello che offri? Chi vuoi che lo compri? Come puoi ampliare la tua attività per rendere i tuoi beni interessanti per i nuovi mercati?[9] Analizza questi problemi e inserisci le conclusioni nel business plan.
    • Pensa alla concorrenza. La tua quota di mercato crescerà o diminuirà? Come puoi aumentarla? Usa i dati storici di attività simili alla tua per determinare la direzione del mercato.
    • Il tuo business plan dovrebbe includere una sezione sul marketing. Come promuoverai i tuoi beni o servizi? Verso chi sono mirati i tuoi annunci?
  4. 4
    Decidi la struttura legale della tua attività. Come imprenditore, potresti essere il presidente di una società per azioni, di un’organizzazione no-profit, di un'impresa individuale o parte di una società a responsabilità limitata. La struttura formale determina i tuoi obblighi legali, fiscali e deve essere comunicata allo stato.
    • Una società per azioni è una compagnia pubblica con azioni possedute dai soci, guidata dal consiglio direttivo. Di solito solo le attività commerciali molto grandi diventano società per azioni pubbliche, perché hanno una struttura molto complessa.
    • Come imprenditore, probabilmente la tua prima attività sarà un'impresa individuale. Questo tipo di impresa è operata e gestita da una sola persona. Anche se offre molta flessibilità nel processo decisionale, la tua situazione può essere difficile, perché sarai personalmente responsabile dei debiti e delle perdite.
    • Una partnership è una società di persone in cui due o più parti si uniscono e hanno quote uguali dei profitti, partecipando alle decisioni e alle strategie.[10] Assicurati di scegliere solo partner di cui ti fidi.
    • Le società a responsabilità limitata combinano elementi di quelle per azioni e delle partnership. Sono gestite dai membri e i profitti sono distribuiti direttamente a ciascuno di loro.[11]
    • Una no-profit è simile a una società per azioni in quanto ha obiettivi e un'organizzazione di tipo societario, ma compie un servizio pubblico in cambio dell'esenzione fiscale.
    • Cerca su internet gli indirizzi delle camere di commercio a cui puoi iscrivere la tua attività. Scegli la sede della zona in cui risiede la società.
    • Ottieni la partita IVA dalla camera di commercio.
    • Cerca informazioni su internet, se non sai come fare.
    • Consulta un avvocato o un commercialista locale prima di decidere la struttura legale migliore per la tua attività. Questo è particolarmente importante se sei un adolescente, perché probabilmente non hai la possibilità di creare alcuni tipi di società. Tuttavia, le leggi cambiano spesso, quindi chiedi sempre il parere di un esperto (che possibilmente abbia esperienza nel tuo campo) prima di fare una scelta definitiva.

Parte 3
Creare la Tua Attività

  1. 1
    Ottieni il capitale iniziale. Il modo più semplice per avviare la tua impresa è chiedere un prestito personale. Nel business plan dovresti spiegare perché investire nella tua attività commerciale è una buona idea e usarlo per convincere amici e parenti a darti i fondi che ti servono. Non incoraggiarli solamente sfruttando il vostro rapporto, perché se non dovessi avere successo questo porterebbe a litigi e fratture. Descrivi la tua idea e falli entusiasmare all'idea di investire in essa.[12]
    • In alternativa, puoi provare a raccogliere fondi su internet grazie a siti come GoFundMe o Kickstarter.
  2. 2
    Chiedi un prestito per le imprese. Se la tua attività ha bisogno di molta liquidità, potresti aver bisogno di ottenere il capitale dagli istituti di credito e da investitori. Cerca dei venture capitalist (investitori disposti a rischiare su idee o imprese nuove e non provate) e parla con gli istituti finanziari locali (banche e istituti di credito) per ricevere un finanziamento.[13]
    • Spesso la comunità europea offre fondi per i giovani imprenditori, oltre a risorse per le piccole imprese. Cerca maggiori informazioni su internet.
    • Un'altra risorsa utile è Google Ventures. Controlla il loro portfolio di startup su www.gv.com/portfolio/ e contatta un investitore interessato a un prodotto o a un servizio simile al tuo. Se apprezza la tua idea, ti aiuterà a ottenere i fondi che ti servono.
    • Anche se i finanziamenti esterni possono permetterti di ottenere più denaro dei prestiti personali o rispetto all'utilizzo di capitali propri, dovrai pagare gli interessi. Assicurati di negoziare interessi con rate mensili basse.
    • Da adolescente, non è facile ottenere un prestito per le imprese. Ti conviene chiedere solo prestiti da amici e parenti. Se hai davvero bisogno di un finanziamento, chiedi a uno dei tuoi genitori o a chi ne fa le veci di firmare il prestito insieme a te. A partire dai 18 anni potrai iniziare a migliorare la tua affidabilità creditizia.
  3. 3
    Scegli la base delle operazioni. La tua attività deve avere spazio sufficiente per le proprie necessità. Se hai una piccola startup che crea applicazioni utili, ti basta un ufficio. Se invece vuoi produrre vestiti, probabilmente ti servirà un grande capannone in cui realizzare e conservare tessuti, stoffe e materie prime.[14]
    • Controlla il piano urbanistico della tua città e della tua regione.[15] Alcuni tipi di attività non possono trovarsi vicino a zone residenziali o altri tipi di proprietà commerciali.
    • Concediti lo spazio per crescere. Pensa alle strategie a lungo termine, assicurandoti che il locale che scegli ti dia la possibilità di ampliare l'impresa.
    • Considera le esigenze della tua attività per quanto concerne sicurezza, posizione geografica, esposizione eccetera.
    • Se sei ancora adolescente, assicurati di chiedere all'agenzia immobiliare da cui sta affittando se hanno politiche particolari in merito agli affitti ai minori. Alcune agenzie non corrono il rischio di affittare a un minore, perché i contratti di quel tipo sono rischiosi per loro.[16] Se non hai la possibilità di affittare lo spazio che desideri da un'agenzia, contattane un'altra. In alternativa, chiedi a uno dei tuoi genitori (o a chi ne fa le veci) di affittare lo spazio a nome tuo e di pagare l'affitto per tuo conto.
  4. 4
    Assumi il personale. Ora che la tua attività è di fatto pronta a partire, potresti aver bisogno di persone che ti aiutino a raggiungere i tuoi obiettivi. Puoi pubblicare degli annunci sul giornale locale e sui siti web per l'impiego come Indeed e Monster, in modo da far conoscere le posizioni aperte. Chiedi agli interessati di farti avere un curriculum e una dichiarazione di interesse in cui descrivono perché sarebbero una buona scelta per l'incarico che offri.
    • Conduci più colloqui. Non assumere la prima persona che sembra soddisfare i criteri che cerchi. Se hai bisogno di coprire due posizioni, dovresti incontrare almeno 15 candidati.
    • Se sei un imprenditore adolescente, potresti avere difficoltà a trovare personale. A causa della tua giovane età, molti saranno scettici sulla tua capacità di gestire un'azienda. Inoltre, i contratti con i minori occupano una zona grigia in materia legale, quindi i potenziali dipendenti potrebbero avere dubbi se mettersi in affari con te.[17] Per avere le probabilità migliori di attirare personale competente, crea un ottimo business plan e cita le tue piccole vittorie (come premi locali, una quota di mercato in crescita o un alto margine di profitto) prima di negoziare con i candidati.
  5. 5
    Procurati l'attrezzatura. In base alle tue necessità, potrebbero servirti molti materiali, oppure potresti avere già tutto quello che ti serve. Se hai bisogno di qualcosa, potresti noleggiarlo, comprarlo nuovo o usato.
    • Puoi noleggiare le attrezzature, inclusi veicoli, macchinari o scrivanie, in modo da ridurre l'investimento iniziale da parte della società. Tuttavia, se la tua attività continua a crescere, dovresti acquistare attrezzature di proprietà o finirai per dover pagare di più per il noleggio che per l'acquisto diretto. In alternativa, cerca contratti di noleggio in cui al termine dell'affitto hai la possibilità di acquistare il bene, sfruttando il leasing per coprire la cifra complessiva.[18]
    • Potresti acquistare attrezzature usate. Quando le società falliscono o investono in nuovi macchinari, spesso vendono quelli vecchi. In base alla tua attività, potresti persino prendere attrezzature statali in surplus.[19]
    • Puoi acquistare attrezzature nuove. Si tratta dell'opzione più costosa, ma avrai tutto quello che ti serve e non dovrai preoccuparti del costo del noleggio.
    • Se sei ancora un adolescente, potresti aver bisogno dell'aiuto di un genitore per noleggiare le attrezzature. Se hai problemi a procurarti quello che ti serve da un servizio, provane un altro.
  6. 6
    Ottieni i materiali che ti servono. In base alla tua attività potrebbero servirti molte materie prime o solamente poche. Pensa al tipo di materiali di cui hai bisogno da subito e nel lungo periodo. Trova i produttori principali delle materie che ti servono e cerca quello con il miglior rapporto qualità/prezzo.[20]
    • Per esempio, se vuoi aprire un negozio che vende insalate, dovresti conoscere i fornitori di lattuga, carote e delle altre verdure che ti servono tutti i giorni. Contatta i contadini locali e scopri come ordinare gli ingredienti di cui hai bisogno.
  7. 7
    Metti in atto il tuo piano di vendita e di marketing. Una volta aperta la tua attività, inizia a seguire i piani di marketing e di vendita che hai descritto nel tuo business plan. Acquista annunci pubblicitari, stringi contatti di lavoro con gli imprenditori locali e cerca di conquistare la tua quota di mercato come pianificato. A quel punto, controlla la tua campagna promozionale per valutare quali sono le soluzioni più efficaci. Osserva l'aumento – o il mancato aumento – delle vendite in corrispondenza delle tue attività di marketing. Chiedi ai clienti come hanno conosciuto la tua impresa e prendi nota delle loro risposte. Potrai usare le informazioni apprese per perfezionare la tua strategia promozionale.
    • Devi preoccuparti soprattutto di offrire un buon prodotto o servizio. Il passaparola è una campagna di marketing gratuita e una delle più efficaci per ampliare la quota di mercato.[21]

Parte 4
Far Crescere la Propria Impresa

  1. 1
    Promuovi la tua impresa. Fallo sui media locali e su internet. Crea un canale YouTube dedicato alla tua attività commerciale e ai suoi nuovi sviluppi.[22] Complessivamente, il tuo obiettivo è quello di far crescere il brand dell'impresa, cioè il modo in cui l'attività è percepita dai clienti. Il tuo brand deve creare un legame con i clienti sulla base di valori che condividete.
    • Puoi creare un brand cercando di estendere le interazioni con i clienti oltre il bancone del negozio o le dirette transazioni commerciali. Per esempio, occuparti dei problemi della comunità o fare beneficienza può aiutarti a costruire la tua immagine.[23]
    • Se hai un'azienda che produce merendine e stai per lanciare un nuovo prodotto, potresti pubblicare un breve video su YouTube in cui descrivi lo snack, il suo sapore, che cosa pensano le persone e dove gli interessati possono acquistarlo.
    • Resta attivo sui social come Facebook e Twitter. Fai pubblicità alle promozioni, ai nuovi articoli e agli sconti su beni e servizi.
    • Inoltre, puoi chiamare un giornale locale o una stazione televisiva e metterli al corrente della tua carriera imprenditoriale.
    • Mano a mano che la tua attività cresce, puoi creare un ufficio marketing che ti aiuti a fare pubblicità nel modo corretto.
  2. 2
    Amplia l'impresa gradualmente.[24] Mano a mano che il tuo successo cresce e che perfezioni la tua "ricetta", aumenta la dimensione della tua attività. Se hai un'azienda che produce bevande, stipula un contratto con i negozi locali fornendo loro le tue bottiglie. Se hai una linea di moda, porta degli esempi del tuo lavoro nei negozi di vestiti della zona, chiedendo se sono interessati a vendere i tuoi capi. La strategia migliore per allargare la tua impresa dipende dal tipo di attività. Mentre cresci, pensa a:
    • Assumere impiegati o volontari.[25]
    • Aprire negozi dedicati.
    • Ottenere altri fondi.
    • Fare pubblicità.
    • Ampliare la tua rete di distribuzione.
    • Includere nuovi servizi legati a quelli già forniti.
  3. 3
    Continua a investire.[26] Non smettere di cercare dei modi per migliorare la tua attività e non lasciarti intrappolare da un solo modo di condurre l'azienda. Prendi i profitti iniziali e reinvestili nella società, sotto forma di pubblicità, attrezzature migliori o più materie prime.
    • In alternativa, reinvesti i profitti in altre opportunità commerciali o attività.
    • Qualunque cosa tu faccia, non sprecare i profitti in giocattoli, automobili e altri beni. Gestisci i tuoi soldi con saggezza.[27]
  4. 4
    Lavora duramente.[28] Avviare una nuova attività richiede ore di dedizione e sacrificio. In base alla tua età, potresti dover bilanciare la tua impresa con la scuola. Tuttavia, a prescindere dal campo in cui lavori, dovresti stabilire un programma regolare e rispettarlo.
    • Per esempio, potresti dedicare tutti i giorni due ore, dalle 18:00 alle 20:00, allo sviluppo della tua impresa.
  5. 5
    Pianifica per il futuro.[29] Pensa alla tua vita e al futuro della tua impresa. Chiediti tutti i giorni se stai gestendo la tua attività e vivendo la vita nel migliore dei modi. Se tutti i giorni trascorressero come oggi, quali sarebbero gli effetti nel lungo periodo? Saresti felice? Le tue azioni avrebbero un impatto positivo sugli altri e sull'ambiente?
    • Se ti accorgi che nella tua impresa o nella tua vita privata manca qualcosa, cerca di essere proattivo e di fare cambiamenti positivi. Ricorda, avere successo non significa guadagnare molto denaro, ma sentirti realizzato e soddisfatto della persona che sei diventato.
  6. 6
    Preparati a cambiare marcia.[30] Se la tua idea iniziale non ha fortuna, non aver timore di porre fine all'esperimento. In alternativa, se ti accorgi che un altro settore commerciale o un'industria legata alla tua sono più promettenti, crea una nuova impresa in quel campo.
    • Se il tuo modello commerciale ha bisogno di una revisione, lavora insieme al tuo staff per orientare diversamente gli sforzi della società, per esempio dalla produzione di bibite gassate ai succhi di frutta.
    • Se la tua attività cresce troppo rapidamente, potresti doverla ridimensionare licenziando personale, chiudendo i negozi che non generano profitti o mandando fuori produzione prodotti mal riusciti.
    • Cerca di essere elastico e di trovare sempre nuove opportunità.

Consigli

  • Tieni registri precisi della situazione fiscale della tua attività per almeno quattro anni. Ti serviranno per pagare le tasse correttamente ed evitare problemi in seguito a eventuali revisioni dei conti da parte dello stato.

Fonti e Citazioni

  1. http://www.investopedia.com/slide-show/young-entrepreneurs/
  2. https://www.entrepreneur.com/slideshow/238847
  3. http://blog.entrepreneurthearts.com/2013/01/15/25-young-entrepreneur-success-stories/
Mostra altro ... (27)

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Finanza Business e Materie Legali

In altre lingue:

English: Become a Successful Young Entrepreneur, Français: réussir en tant que jeune entrepreneur, Português: Se Tornar um Jovem Empreendedor de Sucesso, Deutsch: Ein erfolgreicher junger Unternehmer werden, Español: convertirte en un joven empresario exitoso, Bahasa Indonesia: Menjadi Pengusaha Muda Sukses, العربية: أن تصبح رجل أعمال ناجحا

Questa pagina è stata letta 1 560 volte.

Hai trovato utile questo articolo?