Come Diventare un Imprenditore di Successo

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow | 24 Riferimenti

In questo Articolo:Acquisire la Giusta EsperienzaPrendere Buone AbitudiniTrasformare la propria Passione in un LavoroConoscere le Persone GiustePrendersi Cura dell'Azienda

Un individuo che svolge un ruolo importante nel mondo degli affari e che dirige un'azienda (che sia una piccola impresa, una multinazionale o una ditta individuale) può essere considerato un imprenditore. In questo campo, il successo può essere misurato sia considerando i conseguimenti personali dell'imprenditore sia la crescita complessiva delle aziende a cui ha dato il proprio contributo. Questi due fattori spesso sono intrecciati a un livello decisamente profondo: infatti, è impossibile superare dei traguardi professionali senza un grande impegno personale.

Parte 1
Acquisire la Giusta Esperienza

  1. 1
    Ricevi un'istruzione adeguata. È importante conoscere le basi del settore, ma non sempre è necessario un MBA (Master in Business Administration). Considera però che in mancanza di una formazione avanzata molti potenziali datori di lavoro si tirano indietro [1]. Un titolo di studio in economia, conseguito anche presso un centro privato o online, fa capire che hai avuto sempre la determinazione di imparare. Questo colpirà i datori di lavoro, quindi va sottolineato sul curriculum. Bisogna pur iniziare da qualche parte!
    • Università. Se vuoi diventare imprenditore, è normale conseguire una laurea in economia, tuttavia dovresti informarti sui settori che ti interessano prima di iscriverti a una facoltà precisa. Per alcune professioni è preferibile avere una formazione specializzata, quindi fai tutte le ricerche del caso [2].
    • Istituti professionali. Se il settore che ti interessa richiede una particolare specializzazione, sarebbe meglio optare per un istituto professionale.
    • Conferenze e seminari. Seguire le dritte di chi ha sfondato nel proprio campo può essere illuminante. Informati sui cicli di conferenze organizzati nelle università della tua zona o fai una ricerca online per conoscere le iniziative della tua città. È essenziale mantenersi aggiornati e ascoltare il parere delle menti illustri di un dato settore, anche se pensi di sapere già tutto [3].
  2. 2
    Non risparmiarti. Sfondare nel mondo degli affari significa farsi in quattro. Se porti a termine i compiti (o gli impegni del tuo lavoro parallelo) prima del previsto e hai del tempo libero, online sono reperibili molteplici risorse per arricchire le tue conoscenze. Mai riposare sugli allori: la mente deve sempre guardare al futuro.
    • Oggi molti datori di lavoro danno priorità alle competenze concrete che può offrire un candidato. Pur essendo importanti, la media dei voti o i master tendono a passare in secondo piano [4]. Cerca dei curriculum esemplificativi per i ruoli professionali che ti interessano: nel tempo libero, impegnati per coltivare capacità che ti torneranno utili.
    • Ricorda però che farti in quattro non dovrebbe compromettere altri aspetti della tua vita. Se lavori sodo, premiarti ti spronerà a coltivare abitudini sempre più sane in futuro.
  3. 3
    Cerca di farti guidare da un mentore. Instaurare un rapporto professionale con un esperto che ammiri è uno dei metodi più diretti ed efficaci per fare networking. Può essere difficile stabilire un contatto con qualcuno del genere, ma fatti avanti sfruttando tutti i mezzi che hai a disposizione. Se incontrerai questa persona, prepara qualche domanda pertinente da porle: "Come ha iniziato?", "Che percorso di studi ha seguito?" e "Qual è stata la sua prima iniziativa in questo settore?".
    • Se un collega o un amico dei tuoi genitori lavora in un settore che ti interessa, cerca di procurarti il suo indirizzo e-mail o di organizzare un incontro.
    • Se ammiri un imprenditore che lavora nella tua città, puoi sempre provare a recarti nel suo ufficio e richiedere un appuntamento. Spiega che sei un aspirante imprenditore e che ammiri i suoi successi. Chiedigli se può offrirti qualche minuto del suo tempo per scambiare quattro chiacchiere.
    • All'università potresti trovare questa figura in un professore. Mai sottovalutare le risorse che può offrire la facoltà. Pensare che le lezioni siano l'unica occasione di apprendimento è sbagliato. Rivolgiti ad alcuni professori durante l'orario di ricevimento per chiedere dei suggerimenti.
    • Alcune imprese organizzano iniziative di formazione sul campo. Consistono nell'ingaggiare studenti o neolaureati affinché lavorino gomito a gomito con dipendenti esperti [5]. Approfitta di queste opportunità: non considerarle una perdita di tempo, sono un'occasione di apprendimento e di miglioramento.
  4. 4
    Candidati per stage. Ancora non hai esperienza? Approfitta dei tirocini per farti conoscere. Se una posizione non pagata ti permette di acquisire conoscenze che ti aiuteranno a sfondare in futuro, non rifiutarla. Fare un sacrificio temporaneo non è affatto una perdita. Per molti studenti universitari, gli stage offrono le prime opportunità di fare networking sul campo lavorando gomito a gomito con dei professionisti [6]. Per accedere al mondo degli affari odierno, i lavori di livello iniziale poco allettanti e che offrono paghe bassissime sono il prezzo da pagare. È fondamentale superare questo scoglio: infatti, spesso le vere e proprie professioni di livello iniziale (quelle che ti permetteranno effettivamente di fare carriera) sono inaccessibili senza qualche anno di esperienza alle spalle.
    • Rifiuta invece le posizioni non remunerate che evidentemente non ti permetteranno di fare carriera nell'impresa stessa e non ti apriranno altre porte.

Parte 2
Prendere Buone Abitudini

  1. 1
    Assegna delle priorità ai tuoi impegni. Per prima cosa, occupati di quei compiti che ti daranno un vero beneficio a lungo termine. Devi capire la differenza tra impegni di valore elevato (ovvero quelli che ti daranno più vantaggi a lungo andare) e impegni di valore inferiore (possono essere più facili, ma anche offrire meno benefici) [7].
  2. 2
    Smetti di rimandare. Ignorare gli aspetti meno piacevoli del lavoro non li farà scomparire per magia. Se pensi al piacere prima del dovere, lasci che gli impegni faticosi si accumulino e ti occupi delle faccende rognose in una volta sola, alla fine di un progetto ti rimarrà l'amaro in bocca [8].
    • Fai delle liste: nessuno può negare l'efficacia di questo strumento. Avere un elenco del lavoro da fare e cancellare le voci man mano che si portano a termine è indispensabile per combattere la procrastinazione [9]. Ogni lista dovrebbe essere abbastanza lunga da mantenere il carico di lavoro nella giusta prospettiva, ma non tanto da farti sentire travolto dagli impegni.
    • Esistono diverse strategie. Per esempio, prova a dividere un impegno apparentemente ingestibile in compiti più piccoli; poi, cerca di infilare gli aspetti meno piacevoli di un incarico tra le mansioni che ti interessano davvero.
    • Segui un programma. Non sempre è necessario scrivere liste di cose da fare o avere un'agenda, ma stabilire un piano regolare può aiutarti a gestire efficientemente gli affari. Programmare gli impegni che più detesti per un giorno specifico (in modo da toglierteli di torno ed evitare di stressarti in altri momenti) può aiutarti a combattere il vizio di rimandare, un'abitudine tutt'altro che proficua.
  3. 3
    Completa i progetti [10]. Porta a termine quello che inizi. Finire un progetto ti permetterà di imparare molto di più rispetto a una decina di tentativi falliti. Cerca di impegnarti anche se ti senti stanco e non vuoi saperne più niente.
    • Dopo aver lavorato sodo per un lavoro, può capitare di sentirsi arenati. Infatti, l'obiettivo del progetto può rivelarsi errato. Se questo progetto richiede molto tempo e in futuro assorbirà tante energie, è meglio rivalutare se stai impiegando bene le tue risorse (ripensa agli obiettivi di elevato valore e a quelli di basso valore). Ora, come capire quando è il caso di mollare la presa? Servono un'introspezione onesta e una certa autoconsapevolezza. Se ti ritrovi a pensarci spesso e hai una lunga serie di progetti incompiuti alle spalle, forse è segno che devi metterti all'opera e portarlo a termine.
  4. 4
    Assumiti le tue responsabilità. Un imprenditore di successo deve rispondere delle proprie azioni, che siano state positive o negative. Un comportamento responsabile fa capire ai dipendenti e ai datori di lavoro che sei disposto ad affrontare apertamente e onestamente le varie situazioni. Nessuno apprezza chi si lava le mani delle conseguenze negative e dei passi falsi. Tra l'altro, questo atteggiamento può scatenare effetti disastrosi sui rapporti instaurati nel mondo degli affari.

Parte 3
Trasformare la propria Passione in un Lavoro

  1. 1
    Insegui i tuoi interessi [11]. Se dai anima e corpo a un lavoro soddisfacente, la passione ti spronerà a dare il massimo anche quando la motivazione verrà a scemare. Avere passione non significa che sarà sempre tutto facile e divertente, vuol dire credere in quello che fai in una certa misura. Alla fine i tuoi sforzi dovrebbero sempre renderti orgoglioso, o almeno farti avvicinare un po' di più alla meta finale.
  2. 2
    Cerca di trovare un equilibrio tra lavoro e tempo libero. Vivere in maniera sana e bilanciata è essenziale per avere successo a lungo termine e tutelare il proprio benessere. Come però puoi ben immaginare, all'inizio le ambizioni ti richiederanno di farti in quattro e lavorare senza sosta. La passione per quello che fai ti aiuterà a rendere significative anche le giornate infinite.
    • Buttarti a capofitto nel lavoro senza prenderti pause aumenterà lo stress e diminuirà la produttività [12]. Stabilisci dei limiti per la tua giornata lavorativa e fai delle soste frequenti per ricaricare le batterie.
    • Non confondere il lavoro con la tua identità. Ritagliarsi tempo e spazio lontano dagli impegni professionali (pur essendo la propria passione) spesso può aiutare a essere più produttivi e lucidi.
  3. 3
    Non avere manie di perfezionismo. Più dai importanza al lavoro, più difficile può essere rinunciare alla perfezione. Si sa però che le manie di perfezionismo possono fare più male che bene. Impegnarti giorno e notte per elaborare una presentazione, un grafico o un resoconto perfetto ti permetterà di fare un ottimo lavoro, il problema è che questo andrà a discapito della produttività.
    • Cerca un equilibrio lavorativo che soddisfi te, il tuo capo e il tuo cliente senza che il resto della tua vita subisca conseguenze. I datori di lavoro premiano quei dipendenti che sanno fare consegne di qualità in maniera attendibile, mentre non apprezzano particolarmente gli impiegati che pur facendo un buon operato non rispettano quasi mai le scadenze [13].
  4. 4
    Cerca di trasmettere un'immagine seria esprimendoti in maniera appropriata. Al principio di un'iniziativa imprenditoriale, parlare della tua carriera come se fossi già arrivato può farti apparire presuntuoso. Tuttavia, dimostrare una certa sicurezza trasmette un'immagine autorevole agli altri, in più tu stesso tenderai a prenderti maggiormente sul serio [14].
    • Se stai intraprendendo un'attività imprenditoriale, non parlare in maniera ambigua. Descrivi l'iniziativa nel modo giusto. Trasmetti un'immagine professionale usando le parole corrette: pur lavorando da casa, una determinata stanza può diventare il tuo "ufficio". Puoi sicuramente dimostrare un certo senso dell'umorismo, ma non sottovalutare né minare i tuoi sforzi.

Parte 4
Conoscere le Persone Giuste

  1. 1
    Costruisci ponti, non bruciarli. Comportarti rispettosamente, cortesemente e umanamente nei confronti di tutte le persone che incontri è un buon punto di partenza. Non si sa mai: potresti formare legami forti in occasioni inattese, trovarti di fronte a un futuro socio d'affari, un eventuale investitore o un datore di lavoro.
    • Metti fine ai rapporti solo quando è assolutamente necessario. Se lasci un lavoro, resisti alla tentazione di gongolare per questo cambiamento, battere la fiacca o dire al tuo capo che cosa pensi davvero di lui. Immagina che i tuoi contatti lavorativi formino una rete: quando tiri o spezzi un filo, questa azione può avere ripercussioni anche in altri punti.
  2. 2
    Presentati come una persona, non un prodotto. Se ti fai pubblicità in un modo freddo e calcolato, le attività di networking possono sembrare interessate e superficiali. Ricorda che costruire una rete professionale è essenziale per avere successo nella maggior parte dei settori, però non dimenticare mai che stai pur sempre formando dei contatti con altre persone. Se affronti le interazioni con un approccio umano, è probabile che gli altri ti ricorderanno più facilmente quando dovranno assumere qualcuno. I datori di lavoro non hanno solo pensieri del tipo "Conosco qualcuno che potrebbe svolgere questo lavoro di copywriting?", ma anche "So di una posizione lavorativa che potrebbe fare al caso di Riccardo?".
    • Tutti gli altri professionisti del settore sanno che fare networking è fondamentale, quindi non sentirti in imbarazzo e non pensare di essere l'unico a pubblicizzare le proprie competenze. L'autopromozione è parte integrante del gioco [15].
  3. 3
    Coltiva buone competenze interpersonali. Non solo ne avrai bisogno per affrontare quotidianamente datori di lavoro e dipendenti, ti torneranno utili anche quando negozierai accordi e contratti. Secondo alcuni studi, gli imprenditori più affermati non hanno solo eccellenti capacità cognitive, ma anche sociali [16].
    • Sforzati di apprezzare il lavoro e il contributo degli altri.
    • Pratica l'ascolto attivo. Questo significa che dovresti riconoscere quello che ti dicono gli altri e ripeterlo a parole tue in base a quanto hai capito.
    • Fai attenzione agli altri. Cerca di osservare proattivamente i sentimenti, le parole e il linguaggio del corpo altrui.
    • Metti in contatto le persone. Un imprenditore di successo dovrebbe ispirare e favorire la creazione di rapporti interpersonali. Promuovi un ambiente che unisca la gente trattando in maniera equa e onesta gli altri, incoraggiandoli a collaborare.
    • Per risolvere i conflitti, assumi un ruolo di comando. Cerca di agire come un mediatore, senza farti coinvolgere personalmente.
  4. 4
    Impara a conoscere la tua clientela. Nel mondo degli affari, i colleghi e i potenziali datori di lavoro non sono le uniche persone con cui dovresti instaurare rapporti solidi. Sforzati di maturare relazioni adeguate con la gente che entra nel tuo negozio, usa il tuo prodotto o apprezza il tuo lavoro. Le emozioni, non i prezzi, spesso costituiscono un fattore decisionale piuttosto forte in molte decisioni di acquisto [17].
  5. 5
    Assumi in maniera saggia. I tuoi dipendenti formano la tua rete di appoggio e sono necessari per avere successo. Assumi persone in gamba e competenti, ma considera anche il ruolo che andranno a rivestire nella squadra e se sono capaci di collaborare.
    • Per formare una squadra valida, l'omogeneità non dovrebbe mai essere una priorità. Diversi punti di vista offrono molti vantaggi all'intera azienda, tanto nell'innovazione quanto nell'esperienza [18].
    • Se ti trovi nella situazione di assumere familiari o amici, fai attenzione. Coltivare le proprie conoscenze interpersonali è uno dei modi principali per trovare lavoro, ma il nepotismo può metterti sotto una cattiva luce. Assicurati di assumere persone qualificate per ogni posizione.

Parte 5
Prendersi Cura dell'Azienda

  1. 1
    Sopravvivi. Quando un imprenditore apre un'azienda, inizia a svolgere un lavoro o un mestiere, l'obiettivo principale è semplicemente quello di sopravvivere [19]. Se hai intenzione di fondare un'impresa o cominciare a farti strada in un settore, non proporti obiettivi irrealistici perché sei ancora alle prime armi.
    • Lo scopo di tutte le aziende è ricavare un profitto, anche se vengono gestite da imprenditori altruisti e disinteressati. La redditività prevista può essere modesta (abbastanza da consentire la sopravvivenza e la crescita dell'impresa) o consistente (in modo da attrarre altri investitori e soddisfare gli azionisti), ma nessuna azienda può andare avanti senza un tornaconto.
    • Per esempio, immagina di avere un bar, ma speri anche di aprire un negozio di abbigliamento e ti piacerebbe poi regalare dei vestiti ai bambini meno fortunati. Se prima non ti concentri sul successo del bar, non riuscirai mai a raggiungere lo scopo di fare beneficenza. Gli obiettivi a lungo termine sono importanti, ma non dovrebbero distrarti dalla realizzazione di quelli a breve termine e sostenibili.
  2. 2
    Investi nel tuo futuro. Hai mai sentito il detto "Per guadagnare bisogna spendere"? Ogni volta che puoi, è bene essere frugale, ma solo abbastanza da avere a disposizione soldi per spese più importanti e utili. Queste spese possono essere le seguenti: pagare lo stipendio di professionisti particolarmente talentuosi che speri di ingaggiare, finanziare la pubblicità su una rivista di settore o comprare un bel completo per interpretare meglio la parte in presenza di colleghi e clienti. Cerca di investire per avere successo in futuro, non festeggiare solo i successi attuali [20].
    • Evita di spendere e spandere per cravatte, giacche, auto aziendali e uffici enormi dai prezzi esorbitanti che in fondo non ti servono. D'altro canto, non dare per scontato che le cose belle siano automaticamente inaccessibili. L'immagine è un aspetto importante per avere successo nel mondo degli affari, ma non lo è quando si tratta di pura e semplice vanità. Avere un ufficio enorme che non puoi riempire o degli impiegati che non puoi pagare con puntualità (perché spendi molto per l'affitto o il noleggio delle auto aziendali) non ti permetterà di trasmettere una percezione positiva all'esterno.
  3. 3
    Corri dei rischi calcolati. Le nuove imprese che hanno grandi ambizioni devono innanzitutto sopravvivere, ma tutte le aziende devono correre alcuni rischi [21]. Abbandonare la strada più sicura (per quanto riguarda il tuo ruolo aziendale o le aspettative del settore) è necessario per avere successo in un campo altamente competitivo. Pianifica attentamente le tue iniziative e contieni quanto più possibile i rischi, ma preparati ad affrontare contrattempi occasionali.
  4. 4
    Offri qualcosa di inatteso. Nell'immaginario occidentale, gli innovatori di successo vengono ammirati e stimati, ma in realtà inseguire idee originali può spaventare. Non avere paura di fare un salto nel buio: chiunque può avere una grande idea, però metterla in atto per inseguirla fino in fondo dimostra spirito di sacrificio e tenacia.
    • Se un'idea non va in porto, questo non sempre significa che sia sbagliata: a volte un'iniziativa può essere geniale, solo che non viene attuata efficacemente. Non buttare subito tutto quello che hai provato e non modificarlo totalmente. Per esempio, se lavori in un'impresa o hai un socio d'affari, il problema può essere risolto definendo meglio la responsabilità di ogni membro [22].
  5. 5
    Accetta il fallimento. Un insuccesso fa luce sui tuoi metodi e obiettivi, ti permette di vederli per quello che sono davvero, per quanto possa essere doloroso. Interpreta correttamente i tuoi errori: non c'è niente di cui vergognarsi, più che altro danno l'occasione di riflettere sul proprio operato. A volte solo affrontando l'insormontabile, l'insuccesso e la lotta per rimettersi in sesto si matura la tenacia richiesta da questo lavoro [23].
    • Come ha affermato Henry Ford, "l'insuccesso è semplicemente l'opportunità di ricominciare, questa volta in modo più intelligente [24]".

Riferimenti

  1. http://career-advice.monster.com/job-search/getting-started/overcome-job-ad-requirements/article.aspx
  2. http://www.cbsnews.com/news/8-reasons-not-to-get-a-business-degree/
  3. http://www.entrepreneur.com/article/200730
  4. http://money.cnn.com/2014/07/02/pf/worker-skills/
  5. http://www.wsj.com/articles/SB10001424052702303404704577309750220810364
  6. https://www.career.arizona.edu/student/finding-an-internship/internships-and-other-related-experiences/benefits-advantages-of-internships-and-other-related-experiences
  7. http://www.entrepreneur.com/article/237479
  8. http://www.entrepreneur.com/article/159820
  9. http://www.entrepreneur.com/article/159820
Mostra altro ... (15)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Categorie: Occupazione | Business

In altre lingue:

English: Become a Successful Businessman, Español: convertirte en un exitoso hombre de negocios, Português: se Tornar um Empresário de Sucesso, Русский: стать успешным бизнесменом, Deutsch: Werde ein erfolgreicher Geschäftsmann, Français: devenir un entrepreneur à succès, Nederlands: Een succesvolle zakenman worden, Tiếng Việt: Trở thành một doanh nhân thành đạt, ไทย: เป็นนักธุรกิจที่ประสบความสำเร็จ, 中文: 成为一名成功的商人

Questa pagina è stata letta 29 029 volte.
Hai trovato utile questo articolo?