Come Diventare un Pixel Artist

In questo Articolo:Dotarsi degli Strumenti NecessariApprendere le BasiDisegnare il Contorno della Tua Prima SpriteColora la Tua SpriteMettere l'OmbreggiaturaUsare Tecniche AvanzateAggiungere i Tocchi FinaliRiferimenti

La pixel art va molto di moda nei videogame indipendenti di ultima generazione. Questa permette all'artista di creare un gran numero di personaggi senza dover trascorrere innumerevoli ore a modellare oggetti in 3D o disegnare a mano soggetti complessi. Se vuoi diventare un pixel artist, il primo passo è creare una sprite, ovvero una figura bidimensionale da collocare in relazione ad uno sfondo. Una volta che avrai fatto pratica, puoi iniziare ad animarle e dunque a proporre le tue abilità presso gli eventuali datori di lavoro.

Parte 1
Dotarsi degli Strumenti Necessari

  1. 1
    Scarica dei buoni programmi di creazione e modifica delle immagini. Sebbene tu possa fare della pixel art anche con Paint, troveresti delle difficoltà. Alcuni dei programmi più popolari per la pixel art sono:
    • Photoshop
    • Paint.net
    • GIMP
    • Pixen
  2. 2
    Munisciti di una tavoletta grafica. Se vuoi disegnare a mano o non ti piace affatto usare il mouse per disegnare sullo schermo, puoi usare una tavoletta e un pennino. La Wacom è una delle più famose aziende produttrici di tavolette grafiche.
  3. 3
    Rendi visibile la griglia sul programma di modifica delle immagini. Puoi impostare la vista della griglia in qualunque programma tu abbia scelto: questa ti permetterà di vedere chiaramente dove si andrà a posizionare ogni pixel. Di solito, si può attivare dal menu a tendina "Vista", posto sulla barra nella parte superiore dello schermo.
    • Probabilmente, avrai bisogno di configurare la griglia in modo che ogni quadrato rappresenti un pixel. Il modo per farlo varia da programma a programma. Ad esempio, in GIMP, puoi cambiarne le impostazioni dal menu Immagine (selezionando poi "Dimensione superficie", quindi "Configura griglia...").
  4. 4
    Scegli una matita della dimensione di un pixel. Seleziona lo strumento Matita nel programma di modifica immagini; nelle opzioni della Matita, scegli un tratto dello spessore di un singolo pixel: questo ti permetterà di disegnare i pixel uno ad uno.[1]

Parte 2
Apprendere le Basi

  1. 1
    Crea una nuova immagine. Poiché lavorerai a livello di pixel, non c'è bisogno che la dimensione dell'immagine sia grande. L'intera schermata, nel videogioco originale di Super Mario Bros., era di soli 256 x 224 pixel. Lo stesso Mario è di soli 12 x 16 pixel!
  2. 2
    Aumenta lo zoom. Dato che agirai su singoli pixel, dovrai zoomare molto in modo da poter vedere la griglia e dove è posto ognuno di essi. Potresti aver bisogno di zoomare fino all'800% per vederli chiaramente nella griglia.
  3. 3
    Fai pratica disegnando una linea diritta. Potrebbe sembrare un concetto semplice, ma se la linea avrà anche un solo pixel più in basso degli altri, si noterà. Esercitati disegnando linee diritte con il mouse o con il pennino in modo da non dover passare continuamente allo strumento Linea.
  4. 4
    Esercitati a disegnare linee curve. Le curve dovrebbero presentarsi come interruzioni regolari in una linea di pixel. Per esempio, una buona curva dovrebbe iniziare con un segmento di sei pixel, seguito da uno di tre pixel, seguito da uno di due pixel, seguito da uno di un pixel. I segmenti proseguono quindi in modo speculare per disegnare l'altro capo della curva. Una curva non buona inizierebbe con un segmento di tre pixel, seguito da uno di un pixel, seguito da uno di tre pixel, o con qualsiasi altra progressione di numeri dispari.
  5. 5
    Usa lo strumento Gomma per correggere gli errori. Come per la Matita, potrai impostare la Gomma in modo da cancellare un pixel alla volta. Se la gomma è troppo grande, sarà difficile cancellare i pixel con precisione.

Parte 3
Disegnare il Contorno della Tua Prima Sprite

  1. 1
    Stabilisci l'uso che farai della sprite. Sarà animata o statica? Puoi aggiungere più dettagli in una sprite statica, mentre potresti voler mantenere più semplice una sprite animata poiché dovrai ridisegnarne delle parti per l'animazione. Se la sprite dovrà essere utilizzata in combinazione con altre, dovrai mantenere uno stile grafico che le accomuni tutte.
  2. 2
    Informati su eventuali limitazioni. Se stai creando la sprite per un progetto, scopri se ci sono limitazioni di dimensione o colore. Questo sarà ancora più importante quando inizierai a lavorare su progetti più ampi con molte sprite differenti.
    • La maggior parte dei sistemi operativi moderni non ha alcuna limitazione riguardo alla dimensione della sprite o alla complessità del colore. Se stai sviluppando un gioco per uno specifico sistema più vecchio, potresti dover affrontare maggiori limitazioni.
  3. 3
    Disegna uno schizzo. Prova a schizzare l'idea base della sprite su un foglio di carta. Questo ti permetterà di vedere come sarà il suo aspetto e di ritoccarne la posa o altre caratteristiche. Se hai un tablet, puoi usare questo schizzo come base per il ripasso successivo.
    • Aggiungi dettagli allo schizzo. Inserisci tutte le caratteristiche che vuoi includere in modo da poter avere un'idea di come sarà la sprite una volta finita.
  4. 4
    Traccia il contorno con il programma di modifica delle immagini. Puoi sia usare il contorno che hai schizzato come riferimento, sia tracciarne uno con il polpastrello. Puoi anche cliccare per disegnare il contorno con il mouse, o sistemare individualmente ogni pixel: la scelta è tua.
    • Quando crei la tua prima sprite usa come colore di contorno un nero compatto. Questo renderà più facile distinguerlo. In seguito, potrai cambiare manualmente il colore del contorno.
  5. 5
    Ripulisci il contorno. Aumenta lo zoom e inizia a cancellare i pixel in eccesso e a ritoccare le linee. Il contorno dovrebbe essere spesso soltanto un pixel. Usa lo strumento Matita per inserire pixel e aiutarti a correggere gli errori.
    • Concentrati sui dettagli più grandi mentre crei il contorno: potrai tornare in seguito a ritoccare quelli meno importanti.

Parte 4
Colora la Tua Sprite

  1. 1
    Ripassa le basi della teoria dei colori. Osserva la ruota dei colori per aiutarti a decidere quali colori dovresti usare. I colori lontani l'uno dall'altro sulla ruota saranno molto differenti, mentre quelli immediatamente vicini faranno un buon effetto, se posti accanto.
    • Scegli un set di colori che dia alla tua sprite un tratto distintivo, senza che sia troppo confusionaria. Evita, se possibile, i colori pastello, a meno che l'intero progetto non usi quello stile.
  2. 2
    Usa solo pochi colori. Più ne aggiungi, più la tua sprite distrarrà chi la osserva. Dai un'occhiata ad alcune delle sprite più famose e scoprirai che spesso hanno solo pochi colori.
    • Mario - La classica sprite di Mario usa solo tre colori, tutti strettamente correlati.
    • Sonic - Sonic ha più dettagli del Mario originale, tuttavia si compone soltanto di quattro colori con varie ombreggiature.
    • Ryu - Una delle classiche sprite dei picchiaduro, Ryu, ha ampie zone riempite con colori semplici, con ombre leggere per definire la figura. Ryu ha cinque colori base con varie sfumature.
  3. 3
    Applica i colori. Usa lo strumento Riempimento per applicare alla sprite i colori che hai scelto. In questo momento, stai ponendo semplicemente i colori fondamentali, quindi non preoccuparti se la figura risulterà "piatta". Lo strumento Riempimento stenderà il colore che hai selezionato su tutti i pixel che hanno lo stesso colore di quello che hai cliccato, fino a toccare i bordi dell'immagine.

Parte 5
Mettere l'Ombreggiatura

  1. 1
    Determina la "fonte di luce". Stabilire l'angolo con il quale la luce colpisce la sprite ti aiuterà a decidere dove applicare l'ombreggiatura per ottenere un effetto più realistico e credibile. Sebbene non sia necessario che ci sia davvero una fonte luminosa, conoscere la direzione dalla quale proviene la luce è molto importante.
    • Potrebbe essere più facile ombreggiare quando la fonte di luce proviene da un punto molto lontano dalla sprite e dall'alto, piuttosto che dall'immediata sinistra o destra di essa.
  2. 2
    Applica l'ombreggiatura usando una tonalità leggermente più scura rispetto al colore di base. Se la fonte di luce proviene dall'alto, l'ombra dovrebbe vedersi sui lati "inferiori" della sprite. Ombreggia ogni area che non viene toccata dalla luce diretta. Aggiungi semplicemente qualche livello di pixel sul lato superiore o inferiore dei contorni per aggiungere le ombre.
    • Puoi diminuire il valore di "luminosità" del tuo colore base e aumentare leggermente il parametro "tonalità" per ottenere un buon colore di ombreggiatura.
    • Non usare mai i gradienti. Sembrerebbero molto falsi e poco professionali. Per imitare i gradienti puoi usare il "dithering" (vedi sotto).
  3. 3
    Aggiungi delle ombre morbide. Scegli una tonalità intermedia fra quella scura dell'ombra e il colore di base. Usa questa tonalità per aggiungere un'altro strato d'ombra intermedio fra il colore più scuro e quello originale. Questo darà l'effetto di transizione dalle parti in ombra a quelle illuminate.
  4. 4
    Inserisci dei punti di luce. Questi sono i punti sulla sprite che vengono colpiti maggiormente dalla luce. Puoi aggiungerne usando una tonalità che sia leggermente più chiara del colore di base. Usa i punti di luce solo sporadicamente, perché potrebbero distrarre.

Parte 6
Usare Tecniche Avanzate

  1. 1
    Prova il dithering. Questo è un effetto che permette all'artista di rappresentare una transizione nella tonalità. Permette di creare un effetto simile al gradiente usando soltanto pochi colori e alternando la posizione dei pixel per creare le transizioni. La quantità e il posizionamento di due pixel di colore diverso in un tracciato riescono ad ingannare l'occhio e fargli percepire tonalità diverse.[2]
    • I principianti tendono ad abusare del dithering, dunque cerca di evitare di usarlo al di fuori di alcune rare occasioni.
  2. 2
    Fai pratica con l'anti-aliasing. La pixel art è definita dai pixel che si notano con più chiarezza, ma talvolta puoi mischiare le linee per fare apparire il tutto un po' più morbido. La tecnica che permette di farlo è l'anti-aliasing.
    • Aggiungi colori intermedi lungo le curve di una linea. Inserisci un livello di colori intermedi attorno al contorno della curva che vuoi ammorbidire. Se sembra ancora spigolosa, aggiungi un altro livello di ombreggiatura più chiara.
    • Se vuoi che la tua sprite spicchi nettamente su qualsiasi colore di sfondo, non usare l'anti-aliasing lungo il bordo esterno del contorno.
  3. 3
    Disegna i contorni in modo selettivo. Ciò vuol dire colorare il contorno in modo simile ai colori usati per il riempimento. Questo darà alla sprite un aspetto un po' meno "cartoonesco", poiché il contorno sembrerà un po' più naturale. Prova a disegnare un contorno selettivo per le parti di pelle scoperta e uno tradizionale per quelle coperte dagli abiti.[3]
    • Usa una tonalità più scura rispetto al colore di base della sezione per la quale stai disegnando un contorno selettivo. Utilizza la fonte di luce per cambiare l'ombreggiatura mentre disegni il contorno, per dare alla sprite un look ancora più naturale. Questo potrebbe essere particolarmente utile per i toni della pelle e dei muscoli.
    • Il contorno tradizionale è più adatto se hai bisogno che la tua sprite resti ben distinta, spiccando su uno sfondo sovraffollato.

Parte 7
Aggiungere i Tocchi Finali

  1. 1
    Dai alla sprite un buon aspetto d'insieme. Fai un passo indietro e osserva com'è la sprite a questo punto. Stabilisci se qualcosa sembra non andare bene, quindi procedi con il correggere queste imprecisioni o errori.
  2. 2
    Aggiungi dettagli. Dopo aver finito di colorare ed ombreggiare, puoi aggiungere dettagli come iscrizioni, occhi, caratteristiche ulteriori e qualsiasi altra cosa che potrebbe portare la sprite ad un livello di qualità più elevato. In definitiva, l'attenzione per il dettaglio è ciò che separa un'artista amatoriale da un pixel artist professionale.
  3. 3
    Anima la tua sprite. Se hai seguito i passaggi precedenti, adesso avrai una singola sprite statica. Questa è un'opera d'arte raffinata, ma se vuoi creare delle sprite per i videogiochi, probabilmente dovranno essere animate. Ciò implica che ogni frame dell'animazione dovrà avere la sua propria sprite con cambiamenti leggeri rispetto a quella che la precede. L'insieme di tutte le sprite usate nell'animazione è detta "sprite sheet".
    • Leggi una buona guida per avere dettagli su come animare una "sprite sheet" in GIMP.
    • Creare animazioni uniche ed attraenti per le sprite è uno dei modi con i quali i pixel artists esperti si distinguono dagli amatoriali. Una buona animazione può infondere grande vitalità alla sprite.
  4. 4
    Crea un portfolio. Se vuoi far conoscere le tue capacità nella pixel art all'interno del mondo dello sviluppo di videogiochi, dovrai avere un solido portfolio da mostrare ad eventuali datori di lavoro. Includi diverse delle tue sprite migliori e anche alcune animazioni, se le hai. Inserisci una grande varietà di soggetti, tra cui personaggi, scenari, elementi di scena e altro ancora.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 35 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Software | Arte & Intrattenimento

In altre lingue:

English: Become a Pixel Artist, Español: convertirte en artista de píxeles, Português: Ser um Pixel Artist, Русский: научиться создавать пиксельную графику, Français: devenir un pixel artiste, Bahasa Indonesia: Menjadi Seniman Gambar Piksel, Deutsch: Ein Pixelkünstler werden, Nederlands: Een pixelkunstenaar worden

Questa pagina è stata letta 16 783 volte.
Hai trovato utile questo articolo?