Come Dividere e Trapiantare i Gigli

I gigli sono piante perenni che fioriscono nello stesso luogo per anni; tuttavia, le aiuole di questi fiori possono crescere e affollarsi in maniera esagerata a causa della loro naturale riproduzione. Quando le piante sono troppo ammassate si indeboliscono, quindi è importante imparare a dividerle e trapiantarle. Devi toglierle dal terreno e separarle quando iniziano a crescere troppo ravvicinate le une alle altre, dopodiché trapiantare alcuni bulbi in un altro luogo.

Metodo 1 di 2:
Dividere i Bulbi

  1. 1
    Osserva i gigli ogni anno per sapere se è necessario separarli. Devi procedere con questo trattamento quando noti una grande quantità di steli corti e filiformi.
  2. 2
    Lavora in autunno, 3-4 settimane dopo che si è conclusa la fioritura. Potresti danneggiare i bulbi e le radici se li separi prima di questa fase.
  3. 3
    Usa una pala e scava una buca sotto e attorno alle zolle dei gigli. Lavora con molta cautela per non rischiare di tagliare i bulbi.
    • Scava a diversi centimetri dalla base delle piante e crea diverse buche distribuite tutto attorno alle zolle dei fiori.
    • Scava a una profondità maggiore rispetto a quella a cui sono state piantate in origine.
    • Estrai le zolle sollevandole dal terreno.
  4. 4
    Elimina la quantità eccessiva di terra attaccata all'apparato radicale. Devi poter vedere chiaramente il bulbo per essere in grado di dividere i gigli.
    • Una volta estratti dal terreno, scuotili molto delicatamente per sbarazzarti dell'eccedenza di terra.
    • Lava via il terreno che resta attaccato alle zolle usando un tubo da giardino.
  5. 5
    Dividi i bulbi. Quando crescono, i gigli formano dei grappoli di bulbi attaccati gli uni agli altri; i giardinieri esperti consigliano di tirarli o di torcerli delicatamente per separarli.
    • Rompi le zolle facendo attenzione che le radici si districhino da sole, evitando di lacerarle.
    • Strattona i piccoli bulbi immaturi afferrando il giglio dal gambo.
    • Se non riesci a staccarli in altro modo, usa un coltello.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Trapiantare i Gigli

  1. 1
    Togli lo stelo attuale. Questo è attaccato all'estremità superiore del bulbo.
  2. 2
    Scegli un nuovo punto del giardino in cui trapiantare i bulbi. Solitamente, prosperano meglio se offri loro una nuova sistemazione.
    • Scegli un angolo del giardino che offra un buon drenaggio dell'acqua e un'adeguata circolazione dell'aria; entrambi questi fattori sono necessari per la salute dei gigli.
    • Verifica che le piante ricevano sole e ombra. I gigli hanno bisogno della luce solare diretta, mentre i bulbi devono restare all'ombra grazie al pacciame e ad altre piante che crescono lentamente.
    • Se devi trapiantarli nella stessa aiuola, aggiungi del nuovo terriccio o arricchisci quello esistente con del fertilizzante o del compost.
  3. 3
    Scava delle buche abbastanza ampie per i bulbi. Concedi a ciascuno uno spazio di almeno 15 cm.
  4. 4
    Pratica dei fori appropriati in base alle dimensioni dei bulbi.
    • Interra quelli voluminosi a una profondità di 10 cm (ma a non più di 15 cm).
    • Trapianta quelli piccoli a 3-5 cm di profondità.
    Pubblicità

Consigli

  • Aspettati che i grandi bulbi che hai trapiantato fioriscano l'estate successiva; per quelli piccoli dovrai forse attendere un anno o due.

Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Gigli
  • Pala
  • Tubo da giardino
  • Acqua
  • Coltello
  • Terriccio
  • Fertilizzante
  • Compost

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Giardinaggio
Questa pagina è stata letta 4 178 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità