Come Dormire Dopo un Intervento Chirurgico alla Spalla

Scritto in collaborazione con: Jonas DeMuro, MD

In questo Articolo:Gestire il Dolore alla Spalla prima di CoricarsiRidurre il Dolore a Letto13 Riferimenti

Gli interventi chirurgici alla spalla sono procedure invasive seguite in genere da dolore, gonfiore e una significativa riduzione della motilità durante la convalescenza, che dura alcuni mesi.[1] Indipendentemente dal tipo di operazione - riparazione della cuffia dei rotatori, del cercine glenoideo o procedure artroscopiche - è davvero molto difficile riuscire a mantenere una posizione comoda durante la notte e a dormire bene in questa fase di guarigione; tuttavia, puoi seguire alcune indicazioni e consigli in modo da riposare meglio dopo la chirurgia.

Parte 1
Gestire il Dolore alla Spalla prima di Coricarsi

  1. 1
    Applica degli impacchi di ghiaccio prima di andare a letto. Controllare la sofferenza o la dolenzia prima di dormire permette di appisolarsi più facilmente e di restare addormentato, fattore importante per garantire ai meccanismi naturali di guarigione di svolgere il proprio lavoro alla massima efficienza. Tenendo il ghiaccio sulla spalla dolente per mezz'ora prima di coricarti, puoi gestire l'infiammazione, intorpidire la sensibilità dolorosa e ottenere un sollievo momentaneo, aspetti fondamentali per dormire profondamente.[2]
    • Per evitare irritazione cutanea e geloni non appoggiare alcun oggetto freddo senza prima averlo avvolto in un telo sottile o un asciugamano.
    • Tieni la borsa del ghiaccio o il sacchetto di ghiaccio tritato sulla spalla per 15 minuti o fino a quando non si è intorpidita e non provi più molto dolore.
    • Se non hai il ghiaccio, prendi un sacchetto di verdure o frutti surgelati.
    • I benefici della terapia del freddo durano 15-60 minuti, quanto basta per riuscire ad addormentarti.
  2. 2
    Prendi i farmaci come ti sono stati prescritti. Un altro aspetto fondamentale per gestire la sofferenza postoperatoria e riuscire a riposare è l'assunzione degli analgesici da banco o su prescrizione nel rispetto delle direttive del chirurgo.[3] A prescindere che si tratti di un antidolorifico o un antinfiammatorio, prendi il dosaggio consigliato mezz'ora prima di andare a dormire; questo lasso di tempo dovrebbe essere sufficiente per percepire gli effetti del farmaco e restare comodo a letto.
    • Assumili sempre con un po' di cibo per evitare l'irritazione gastrica; mangia un po' di frutta, del pane tostato, dei cereali o uno yogurt.
    • Non prenderli mai con gli alcolici, come birra, vino o liquori, perché aumenti le probabilità di una reazione tossica; limitati all'acqua o a un succo, purché non sia di pompelmo; questo frutto interagisce con molti principi attivi differenti, aumentando moltissimo la concentrazione di farmaco disponibile nel corpo, anche fino a livelli letali.[4]
    • La maggior parte dei pazienti che subisce un intervento alla spalla deve prendere dei narcotici forti su prescrizione per almeno alcuni giorni e, in certi casi, anche fino a due settimane.[5]
  3. 3
    Usa una fascia a tracolla durante il giorno. Dopo la procedura, il chirurgo o il medico di famiglia può consigliarti di usare questo tipo di supporto durante il giorno e per alcune settimane; così facendo, sostieni il braccio evitando l'azione della forza di gravità che esercita trazione sulla spalla e aggrava il dolore.[6] Questa semplice accortezza permette di limitare il gonfiore e la sofferenza che provi a fine giornata, favorendo di conseguenza un sonno migliore.
    • Metti la fascia a tracolla attorno alla nuca nella posizione più comoda per la spalla dolente.
    • Se necessario, puoi toglierla per alcuni brevi periodi fintanto che il braccio è ben sostenuto; ricorda di sdraiarti supino quando la rimuovi.
    • Se il chirurgo ti impone di non togliere mai la fasciatura a tracolla per un po', probabilmente non puoi fare la doccia per alcuni giorni; in alternativa, puoi tenere a disposizione una tracolla di ricambio da usare mentre ti lavi e indossare poi nuovamente quella asciutta.[7]
  4. 4
    Non esagerare durante il giorno. Rilassarsi mentre la spalla recupera dall'infortunio e dall'intervento previene una dolenzia eccessiva durante la notte e prima di coricarsi.[8] Usando la tracolla limiti i movimenti della spalla, ma cerca comunque di evitare attività che possono scuotere l'articolazione, ad esempio la corsa, lo step o i giochi sfrenati con gli amici; impegnati a proteggere seriamente la spalla per almeno alcune settimane, se non per mesi - in base al tipo di chirurgia che hai subito.
    • Camminare durante il giorno e nel tardo pomeriggio fa bene alla salute e alla circolazione del sangue, ma procedi con calma e senza strafare.
    • Ricorda che quando indossi la tracolla il senso dell'equilibrio è alterato, fai quindi attenzione a non cadere e a non restare coinvolto in incidenti che possono infiammare ancora di più l'articolazione impedendoti di dormire.

Parte 2
Ridurre il Dolore a Letto

  1. 1
    Indossa la fascia a tracolla anche quando sei coricato. Oltre a usarla durante la giornata, valuta di tenerla anche di notte, almeno nelle prime settimane, in modo che l'articolazione resti stabile mentre dormi.[9] Grazie alla tracolla che tiene ben ferma la spalla nella posizione corretta, non devi preoccuparti che il braccio si possa muovere causando dolore mentre riposi.
    • Non dormire sul fianco dolente anche se indossi la tracolla, perché la pressione favorisce il dolore e l'infiammazione, fino a svegliarti.
    • Indossa una maglietta fina quando utilizzi la tracolla, per evitare l'attrito e l'irritazione della pelle del collo e del tronco.
  2. 2
    Dormi in posizione reclinata. È senza dubbio la migliore per i pazienti che hanno subito un intervento alla spalla, perché esercita una minore pressione sull'articolazione e sui tessuti molli circostanti.[10] A questo scopo, sostieni la zona lombare e la parte centrale della schiena con alcuni cuscini mentre sei sdraiato a letto oppure opta per dormire su una poltrona con schienale reclinabile, se ce l'hai; quest'ultima soluzione potrebbe anche essere più confortevole.
    • Non rimanere steso supino, perché è spesso la posizione che irrita di più il sito chirurgico.[11]
    • Quando la dolenzia o la rigidità all'articolazione diminuisce con il passare del tempo, puoi abbassare gradualmente il tronco fino alla posizione orizzontale nel rispetto del tuo comfort.
    • Per avere un'idea delle tempistiche, sappi che potresti dormire in posizione semi-sdraiata per sei settimane o più, in base al tipo di intervento eseguito.
  3. 3
    Solleva il braccio infortunato. Quando sei a letto in posizione reclinata, supporta il braccio interessato con un cuscino di medie dimensioni infilato sotto il gomito e la mano con o senza la tracolla; così facendo, la spalla assume una posizione che facilita il flusso sanguigno all'articolazione e ai muscoli circostanti, fattore importante per la guarigione.[12] Ricorda di tenere il gomito piegato e il cuscino ben aderente sotto l'ascella.
    • In alternativa, puoi usare imbottiture o coperte/asciugamani arrotolati; va bene qualsiasi sostegno purché sia comodo e non faccia scivolare il braccio.
    • Sollevando l'arto, la spalla ruota un po' verso l'esterno alleviando il dolore postoperatorio, soprattutto in caso di riparazione della cuffia dei rotatori o del cercine glenoideo.
  4. 4
    Costruisci una "barricata" di cuscini. Dopo un intervento alla spalla, devi evitare di rotolare accidentalmente su te stesso anche se dormi in posizione reclinata, altrimenti potresti aggravare la condizione dell'articolazione o anche danneggiarla.[13] Per questo motivo, metti una serie di cuscini lungo il fianco interessato dall'operazione e/o dietro di te per evitare di muoverti. A questo scopo, i cuscini morbidi sono più adatti rispetto a quelli duri perché il braccio "penetra" nell'imbottitura tenendoti fermo.
    • Vale la pena disporre una fila di cuscini su entrambi i lati del corpo per non muoverti in alcuna direzione e non strattonare l'articolazione sofferente.
    • Evita i cuscini con federa di raso o seta, perché sono tessuti troppo scivolosi per fornire un buon supporto e fungere da barriera.
    • In alternativa, sposta il letto vicino a una parete dormendo con la spalla operata adagiata delicatamente contro la stessa ed evitando così di rotolare su te stesso.

Consigli

  • Fare un bagno caldo prima di andare a letto ti aiuta a rilassarti, stai solo attento a non bagnare la tracolla; valuta di toglierla per alcuni minuti mentre sei nella vasca.
  • In base alla gravità dell'infortunio e al tipo di procedura chirurgica, potrebbero essere necessarie alcune settimane prima di trascorrere una buona notte di sonno; in tal caso, chiedi al medico di prescriverti dei sonniferi.
  • Chiedi al chirurgo alcuni consigli per dormire in base al tipo di infortunio e intervento subiti.

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Jonas DeMuro, MD. Il Dottor DeMuro lavora come Chirurgo Specializzato in Chirurgia delle Emergenze e dell’Area Critica Iscritto all’Albo degli Specialisti a New York. Si è laureato in Medicina presso la Stony Brook University School of Medicine nel 1996.

Categorie: Salute

In altre lingue:

English: Sleep After Shoulder Surgery, Español: dormir luego de una cirugía de hombro, Português: Dormir Depois de Fazer Cirurgia no Ombro, Français: dormir après avoir subi une chirurgie de l’épaule, Bahasa Indonesia: Tidur Setelah Operasi Bahu, Deutsch: Nach einer Schulteroperation schlafen, Nederlands: Slapen na een schouderoperatie, Русский: спать после операции на плече, العربية: النوم بعد الخضوع لجراحة في الكتف, 中文: 在肩部手术后改善睡眠, Tiếng Việt: Ngủ sau khi phẫu thuật vai, ไทย: นอนให้สบายหลังจากผ่าตัดหัวไหล่

Questa pagina è stata letta 12 196 volte.
Hai trovato utile questo articolo?