Scarica PDF Scarica PDF

Ti è capitato di sentirti stanco in un luogo dove non c'è un letto o dove non è appropriato appoggiare la testa? Abituarsi a dormire stando seduti può richiedere un po' di tempo, ma è una possibile alternativa; se cerchi di metterti a tuo agio il più possibile, puoi sfruttare al meglio la situazione e forse riuscire anche a dormire un po', nonostante la posizione.

Parte 1 di 3:
Prepararsi per Dormire Seduto

  1. 1
    Prendi della biancheria da letto. Se hai del tempo a disposizione per preparare un po' l'ambiente prima di dover dormire seduto, raccogli quanto necessario, come una coperta, un cuscino, un asciugamano o un tappetino. Questi accessori possono offrirti maggior comodità e ridurre l'eventuale dolenzia dovuta al fatto di dormire seduto.[1]
    • Indossa indumenti comodi, larghi e metti scarpe leggere, per rendere meno gravose le ore che trascorrerai sulla sedia.[2]
    • Un cuscino da viaggio può offrire supporto alla testa e al collo; puoi trovarlo in diversi formati: alcuni circondano il collo, altri vanno appoggiati sulle spalle, mentre altri ancora vanno attaccati al lato della sedia e possono essere usati assumendo diverse posizioni.[3] Puoi trovare questi tipi di cuscini nei negozi di valigeria, negli aeroporti e così via.
  2. 2
    Procurati degli accessori che ti aiutino a dormire. Alcune persone ritengono che sia più facile addormentarsi mettendo i tappi per le orecchie o le cuffie, per bloccare i rumori esterni e/o le possibili distrazioni.[4] Allo stesso modo, molte persone trovano utile la mascherina per gli occhi, che impedisce il passaggio della luce. Se ci sono altre cose che fai solitamente prima di dormire, come leggere un libro o bere una tazza di tè, cerca di organizzarti per rispettare tale routine; fai in modo di seguire il più possibile le tue normali abitudini, così da riuscire ad addormentarti più facilmente, benché tu sia su una sedia.
  3. 3
    Trova un posto adatto. Se devi usare un normale sedile, come in aereo o in treno, puoi cercare di ottimizzarlo per riposare; se invece sei libero di muoverti e di trovare un posto dove dormire, cerca una superficie verticale, come un muro, un recinto o un palo contro cui appoggiarti. Se hai a disposizione un'asse o qualche altra superficie piatta, puoi appoggiarla a qualche struttura e sfruttarla come sostegno per riposare.[5]
    • Una superficie leggermente inclinata all'indietro è la soluzione migliore.
    • Se hai a disposizione una sedia imbottita, una poltrona reclinabile o un divano, sono indubbiamente più comodi per appoggiare la schiena rispetto a una superficie dura come un muro. Se però puoi fare affidamento solo su una superficie rigida, risulta più comodo usare dei cuscini e delle coperte per avere un po' di imbottitura.
    • Se stai viaggiando con un amico o hai un vicino di viaggio, la situazione può essere un po' più semplice;[6] potete appoggiarvi l'uno all'altro (o stabilire dei turni) e cercare di dormire.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Preparare il Posto dove Dormire

  1. 1
    Inclinati un po'. Quando si cerca di dormire in posizione seduta, è consigliato spostare la schiena all'indietro con un'angolazione di circa 40°.[7] Se ti trovi su un aereo, treno, bus o un mezzo di trasporto analogo, il sedile dovrebbe reclinarsi un po'; se ti trovi in altri luoghi, una poltrona reclinabile è la soluzione migliore.[8] In altri casi, appoggia la schiena su una superficie leggermente inclinata.
  2. 2
    Rendi il luogo in cui dormi più comodo possibile. Se non puoi dormire su una sedia o su altre superfici imbottite, devi cercare di ottimizzare il comfort del posto in cui riposi, usando la biancheria da letto che ti sei procurato. Anche se è già un po' imbottito, aggiungere qualche coperta e cuscino lo rende sicuramente ancora più confortevole.
    • Metti una coperta, un cuscino o un materassino sul terreno o sul pavimento sotto di te.[9]
    • Metti altra imbottitura anche dietro il corpo, in modo da avere un sostegno per la schiena.[10]
    • Arrotola una coperta, un asciugamano o usa un cuscino e mettilo dietro la schiena, all'altezza della zona lombare; in questo modo fornisci un ulteriore supporto alla parte bassa della schiena, minimizzando il rischio di dolore del giorno dopo.
    • Metti un cuscino sottile dietro la nuca per permettere alla testa di cadere leggermente all'indietro e favorire il sonno. Esistono dei cuscini speciali per il collo ideati proprio a tale scopo, ma puoi benissimo usare quello che hai a disposizione.
  3. 3
    Usa la coperta. Una volta preparato il luogo in cui dormire e un sostegno ben imbottito, allungati all'indietro e avvolgiti con la coperta per restare comodo, al caldo e per riuscire ad appisolarti.[11] Se non hai una coperta a disposizione cerca di usare un cappotto, un maglione o qualunque altra cosa analoga.
  4. 4
    Prova a mettere in atto la tua solita "routine della buona notte". Leggi un libro, ascolta della musica o fai qualunque altra cosa che ti aiuti a rilassarti e dormire; anche se sei obbligato a tenere una posizione seduta, questi comportamenti abitudinari dovrebbero aiutarti ad addormentarti come al solito.
    • Molte persone trovano che una bevanda calda o un tè possa essere di conforto e un po' soporifero (l'importante è evitare bibite che contengono caffeina); la camomilla è un'ottima opzione, perché ha effetti rilassanti ed è naturalmente priva di caffeina.[12]
    • La meditazione e/o gli esercizi di respirazione sono delle tecniche note per le loro proprietà calmanti.[13] Un semplice esercizio di respirazione consiste nell'inspirare contando fino a 3 o 4 e poi espirare contando fino a 6 o 8;[14] ripeterlo alcune volte può aiutarti a rilassarti e a dormire anche in posizione non esattamente sdraiata.
    • Evita la televisione, il computer, il tablet, lo smartphone e altri dispositivi elettronici quando cerchi di prendere sonno, perché la luce blu di questi schermi può interrompere la normale propensione al sonno.[15]
    • Non scoraggiarti se non riesci ad addormentarti subito; cerca almeno di rilassarti e riposare meglio che puoi.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Rimanere Addormentato in Posizione Seduta

  1. 1
    Cambia la posizione per restare comodo. Spostarti ogni tanto mentre dormi seduto aiuta a ridurre la dolenzia e favorisce un sonno migliore.[16] Se ti svegli, allunga le gambe un po' e cambia leggermente la postura (per esempio, gira la testa o sposta un po' il corpo su un fianco).
  2. 2
    Procurati un supporto ulteriore per la testa, se necessario. È importante che stia comoda, quando cerchi di dormire in questa posizione seduta. Se scivola verso un lato, sposta il sostegno (cuscino, coperta o qualunque altra cosa che hai trovato) su quel lato, per fornire maggiore sostegno alla testa.
    • Se la testa tende a cadere ciondoloni, cerca di avvolgere una sciarpa attorno al capo e alla parte posteriore del supporto (sedia, palo ecc.), quando possibile;[17] in questo modo le permetti di restare in posizione e migliori la qualità del sonno.
  3. 3
    Cerca di riposare il più possibile. Dormire in posizione seduta può andare bene per un pisolino o quando non hai altra scelta; tuttavia può essere difficile raggiungere la fase "attiva" REM di cui il corpo ha bisogno.[18] Non appena ti è possibile, cerca di dormire in modo più profondo in un luogo più confortevole, come un letto, un divano o un'amaca.
    Pubblicità

Consigli

  • Se ti accorgi che riesci ad addormentarti solo in posizione seduta, potresti soffrire di qualche malattia, come l'apnea nel sonno, o avere problemi cardiaci.[19] [20] [21]
  • In alcuni casi, il medico sconsiglia di dormire in questa posizione.[22] Parla con il tuo dottore, se possibile, prima di decidere di dormire seduto, soprattutto se vuoi che diventi un'abitudine.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 15 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo. Questo articolo è stato visualizzato 16 832 volte
Categorie: Salute
Questa pagina è stata letta 16 832 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità