Scarica PDF Scarica PDF

I genitori e le altre persone che si prendono cura dei bambini piccoli possono avere molte domande riguardo al modo migliore di imporre la disciplina. La disciplina è diversa dalla punizione; disciplinare un bambino è un insieme di pratiche che tiene conto delle fasi di sviluppo dei bambini, li spinge a pensare da soli e ad assumere un ruolo attivo nel cambiare il proprio comportamento. Ora sappiamo molto più di una volta su come si sviluppano il cervello e le capacità sociali ed emotive dei bambini. Gli esperti raccomandano che disciplinare i bambini, in particolare quelli più piccoli, dovrebbe in definitiva essere un'esperienza positiva e di costruzione dell'autostima.

Parte 1
Parte 1 di 2:
Prevenire la Necessità di Disciplinare

  1. 1
    Configura la tua casa nell’ottica di evitare la necessità di una disciplina. Puoi creare nella tua casa un ambiente che salvi te e tuo figlio dalla necessità di lavorare sulla disciplina, a meno che non sia necessario. Impostando la tua casa in modo che sia sicura e a misura di bambino eviterai di dover creare troppe regole o dire "no" troppo spesso durante il giorno.
    • Utilizza dispositivi di sicurezza per bambini per tenere chiusi gli armadi.
    • Chiudi le porte delle stanze in cui i bambini piccoli non sono al sicuro se ci entrano da soli.
    • Usa barriere o cancelli a prova di bambino per bloccare aree non sicure, come le scale.[1]
  2. 2
    Procurati molte cose con cui far giocare i bambini. I bambini piccoli amano giocare e il gioco è importante per uno sviluppo sano. Non è necessario che siano giocattoli costosi: i bambini possono divertirsi con scatole di cartone, giocattoli economici o pentole e padelle. A volte, le cose più semplici possono stimolare l'immaginazione dei bambini, quindi non sentirti in colpa se non puoi permetterti giocattoli costosi.[2]
  3. 3
    Porta con te qualche gioco e degli snack quando esci di casa. I bambini possono comportarsi male quando sono annoiati o affamati. Assicurati di uscire di casa con alcuni dei suoi giocattoli preferiti, oltre che con spuntini sani e invitanti.[3]
  4. 4
    Collabora con tuo figlio per creare un sistema di regole adatte alla sua età. I bambini di 4 anni probabilmente ameranno partecipare alla creazione delle regole. Prenditi del tempo per stabilire delle regole ragionevoli insieme a tuo figlio. Questo lo aiuterà ad avere un chiaro senso delle tue aspettative. Avendo partecipato alla creazione delle regole, sarà più disponibile a seguirle e tu lo aiuterai ad apprendere l'autocontrollo. [4]
  5. 5
    Scegli con cura le regole e non stabilirne troppe. I bambini di questa età si sentono sopraffatti quando ci sono troppe regole da ricordare. Un bambino di 4 anni potrebbe ignorare alcune regole se ce ne sono troppe o potrebbe sentirsi frustrato e dare in escandescenze nel tentativo di seguirne così tante.
    • Fai in modo che chi si prende cura del bambino in tua assenza capisca le regole su cui tu e tuo figlio avete concordato.[5]
    Pubblicità

Parte 2
Parte 2 di 2:
Usare una Disciplina Positiva

  1. 1
    Non ricorrere a punizioni, specialmente corporali. Un tempo era comune insegnare ai bambini come agire punendo i comportamenti indesiderati. Neuroscienziati esperti di sviluppo della prima infanzia, educatori e psicologi oggi concordano sul fatto che la punizione non è il modo migliore per aiutare i bimbi ad apprendere comportamenti desiderabili. I bambini crescono più sani e più felici quando vengono disciplinati utilizzando metodi più positivi.[6]
    • La scienza è chiara sull'efficacia delle punizioni corporali: sculacciare o picchiare in altro modo i bambini, anche quelli piccoli, non funziona e ha soltanto effetti negativi. Studi scientifici affidabili hanno dimostrato che la sculacciata e altre forme di punizione fisica possono alterare lo sviluppo cerebrale dei bambini, predisporli a disturbi dell'umore più avanti nella vita e impedire loro di imparare a controllare il proprio comportamento.[7]
  2. 2
    Comprendi perché i bambini si comportano male. I bambini piccoli potrebbero comportarsi male perché sono affamati, stanchi o annoiati; potrebbero non capire le regole che hai stabilito per loro. Potrebbero anche comportarsi male perché sono confusi o perché non vogliono smettere di fare qualcosa che stanno facendo.
    • Se un bambino ti pone domande sulle regole che hai deciso, probabilmente non gli è chiaro che cosa ci si aspetta da lui. Prenditi tutto il tempo necessario per aiutare il bambino a capire cosa gli stai chiedendo. Usa un linguaggio chiaro e semplice, preparandoti a ripetere pazientemente le informazioni, ora e in seguito.
  3. 3
    Sii flessibile. I bambini di 4 anni hanno bisogno che tu sia flessibile e paziente. È assolutamente normale che i bambini di questa età non siano in grado di seguire le regole in ogni momento. Quando i bambini commettono errori, la tattica migliore è quella di essere di supporto invece di arrabbiarsi. Quando compiono un errore, trasforma questo evento in un'opportunità di apprendimento, sia per te sia per tuo figlio. Parla con lui di ciò che può imparare dall'esperienza e del motivo per cui è importante che segua la regola in futuro.[8]
    • Sostieni e rispetta tuo figlio di 4 anni quando commette un errore. I bambini di questa età non sono in grado di agire perfettamente. Stanno imparando che cosa sono le regole e come seguirle: commettere errori è una parte normale e importante del processo di apprendimento.[9]
    • Se tuo figlio commette un errore, per esempio entrando in una camera da letto e svegliando un membro della famiglia che sta dormendo, anche se la regola è di consentire a quella persona di dormire un po’ di più avendo lavorato fino a tardi, puoi capire che non è davvero in grado di fare le cose perfettamente. L'affetto per i suoi familiari potrebbe sopraffare il suo desiderio di seguire le regole, a questa età. Parlare pazientemente con lui è sempre l'approccio migliore.[10]
  4. 4
    Sii coerente riguardo alle regole. I bambini hanno bisogno di coerenza, di modo che sia chiaro per loro cosa si può fare e cosa no.[11] Se un giorno permetti qualcosa e quello successivo lo vieti, un bambino di 4 anni può facilmente andare in confusione. Questo può portare a comportamenti che tu consideri sbagliati, ma che sono solo la risposta di tuo figlio a una situazione che non comprende.
    • Se decidi che gli spuntini dopo la scuola materna dovrebbero essere solo di frutta o verdura, mentre in passato hai permesso che mangiasse caramelle o altri dolcetti, assicurati di parlare con tuo figlio del cambiamento e poi attieniti al tuo piano. Tornare ai biscotti e al latte lo confonderà.
    • Dei bambini di 4 anni confusi riguardo a una regola potrebbero iniziare a ignorare la regola stessa. Ricorda che non è colpa del bambino: è importante essere coerenti, in modo che lui sia in grado di capire le aspettative dei suoi genitori.[12]
  5. 5
    Narra delle storie su regole e routine. I bambini di 4 anni amano le storie, che per loro sono un modo importante per conoscere se stessi, gli altri e il mondo che li circonda. Le storie possono aiutare i bambini ad affrontare i loro sentimenti e aiutarli a sapere che non sono gli unici ad avere un particolare tipo di esperienza. Condividere storie con i bambini piccoli può aiutarli a sentire che chi si prende cura di loro capisce come si sentono.
    • Un classico libro per bambini sulle regole è “Nel paese dei mostri selvaggi” di Maurice Sendak, pubblicato in Italia da Adelphi. Il personaggio principale del libro, Max, infrange spesso le regole. I bambini possono divertirsi a discutere di questa storia e ad applicare la situazione di Max alle proprie esperienze di vita.[13]
  6. 6
    Guida i bambini nel modificare il loro comportamento. Quando hai bisogno di intervenire per aiutare un bambino a cambiare il suo comportamento, inizia dandogli il tempo di cui ha bisogno per rispondere. La tua voce dovrebbe essere calma e ferma, inoltre dovresti chinarti affinché possiate comunicare direttamente con il contatto visivo. Quindi digli cosa vorresti che lui o lei smettesse di fare e qual è invece il comportamento corretto.[14]
    • Se tuo figlio dovrà smettere di fare qualcosa che gli piace, assicurati di prepararlo al cambiamento. Per esempio, fagli sapere che tra cinque minuti è ora di andare a letto, in modo che abbia il tempo necessario per prepararsi al cambiamento.
  7. 7
    Usa "conseguenze" adatte alla sua età. L'uso più efficace delle conseguenze è combinato con il ragionamento, ovvero il bambino va aiutato verbalmente a comprendere e collegare le proprie azioni alle possibili conseguenze. In ogni caso, non è solo questo: le conseguenze devono essere coerenti e concretamente attuate per essere efficaci nel cambiare il comportamento.
    • I “time-out” o l'utilizzo di uno “sgabello per i time-out” sono metodi piuttosto comuni per aiutare i bambini a capire le conseguenze delle proprie azioni e a calmarsi quando si sono comportati male.
      • Scegli quattro o cinque regole che, se violate, porteranno il bambino a doversi sedere in un posto tranquillo e noioso per un time-out sulla "sedia cattiva". Assicurati che il bambino capisca in anticipo quali regole si tradurranno in un time-out.
      • Ogni volta che il bambino infrange una delle regole, digli in modo calmo e tranquillo che dovrà fare il suo time-out.
      • Gli esperti raccomandano non più di un minuto per ogni anno di età del bambino (cioè un massimo di quattro minuti per un bambino di quattro anni).
      • Quando il time-out è terminato, elogia tuo figlio per averlo portato a termine con successo.[15]
    • Un'altra possibile "conseguenza" a cui alcuni genitori ricorrono è rimuovere l'oggetto o interrompere l'attività coinvolta nel comportamento indesiderato del bambino. Rimuovi temporaneamente l'oggetto o interrompi un'attività e passa a fare qualcos'altro.[16]
    • Se scegli di ricorrere a questo metodo, assicurati di far seguire immediatamente al comportamento indesiderato del bambino le dovute conseguenze. I bambini di 4 anni non sono ancora in grado di "collegare i puntini”, altrimenti.[17]
  8. 8
    Fornisci un feedback positivo per ogni lavoro ben fatto. Quando tuo figlio collabora con te, assicurati sempre di lodarlo. Tutti i bambini, ma soprattutto quelli più piccoli, traggono vantaggio dalle lodi per quello che hanno fatto. Questo consolida la loro autostima, ma è anche un modo positivo per rafforzare il comportamento corretto.[18]
    Pubblicità

Avvertenze

  • Se fai il babysitter, non picchiare o sculacciare mai un bambino. Chiedi agli assistenti primari del bambino (genitori o altri tutori) come vorrebbero che tu partecipassi ai loro metodi per disciplinare il bambino.
  • Non picchiare o sculacciare mai un bambino. Esiste un ampio numero di studi secondo cui i metodi di punizione fisica hanno effetti negativi e sono inefficaci. Colpire o sculacciare un bambino può causare gravi danni, fisici e psicologici.
  • Non cercare mai di disciplinare un neonato. Non scuoterlo o picchiarlo mai. Quando un bambino molto piccolo piange ha bisogno della tua attenzione, quindi vai da lui e vedi cosa puoi fare per aiutarlo a sentirsi meglio.


Pubblicità

wikiHow Correlati

Far Rompere le AcqueFar Rompere le Acque
Insegnare a un Bambino a GattonareInsegnare a un Bambino a Gattonare
Riconoscere la Posizione del Bambino nell'UteroRiconoscere la Posizione del Bambino nell'Utero
Bloccare la Produzione di Latte MaternoBloccare la Produzione di Latte Materno
Mettere Incinta la tua RagazzaMettere Incinta la tua Ragazza
Riconoscere i Segni di un Aborto SpontaneoRiconoscere i Segni di un Aborto Spontaneo
Fingere una GravidanzaFingere una Gravidanza
Girare un Bambino PodalicoGirare un Bambino Podalico
Tenere un NeonatoTenere un Neonato
Aumentare le Possibilità di Concepire un MaschiettoAumentare le Possibilità di Concepire un Maschietto
Far Addormentare un Bambino con il Metodo di Tracy HoggFar Addormentare un Bambino con il Metodo di Tracy Hogg
Fare in modo che un Neonato faccia il RuttinoFare in modo che un Neonato faccia il Ruttino
Ricucire un Rapporto con un Figlio che si è AllontanatoRicucire un Rapporto con un Figlio che si è Allontanato
Fare in Modo che un Adolescente Smetta di MasturbarsiFare in Modo che un Adolescente Smetta di Masturbarsi
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Wits End Parenting
Co-redatto da:
Esperti in Genitorialità
Questo articolo è stato co-redatto da Wits End Parenting. Wits End Parenting è uno studio di coaching genitoriale con sede a Berkeley, in California, specializzato nell'educazione di bambini determinati e vivaci con caratteri improntati a impulsività, volatilità emotiva, difficoltà di ascolto, ribellione e aggressività. Gli psicologi di Wits End Parenting incorporano una disciplina positiva che si adatta al temperamento di ogni bambino, fornendo al contempo risultati a lungo termine e liberando i genitori dalla necessità di reinventare continuamente le loro strategie disciplinari. Questo articolo è stato visualizzato 3 627 volte
Questa pagina è stata letta 3 627 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità