Come Effettuare Manovre Tattiche per le Emergenze

6 Metodi:Per iniziareFrenareSchivataInversione a 180 (inversione a J)Fare una curva stretta velocementeLa Manovra PIT (Pursuit Intervention Technique)

Il guidatore medio non dovrebbe mai aver bisogno di particolari manovre d'emergenza, ma ci sono rare occasioni in cui conoscerle può diventare fondamentale. Per chi fa parte delle forze dell'ordine, conoscere determinate manovre può essere un salvavita, o un abilità utile a catturare un fuggitivo. Questa guida copre alcune delle manovre ed abilità base facenti parte delle manovre tattiche tipiche della polizia, ma che possono tornare utili in situazioni estreme, ad esempio per evitare un incidente.


Benchè quest'articolo vi dia una conoscenza di base sul guidare un'auto in determinate condizioni, mettere in atto ciò che vedrete si dimostrerà molto diverso dal semplice leggerlo. Dovreste fare molta pratica e perfezionare ogni manovra prima di provare ad eseguirle in situazioni che ne richiederebbero un'esecuzione perfetta in condizioni pressanti. Alcune delle cose che vedremo nella guida potrebbero essere illegali su strade pubbliche, e non dovrebbero essere mai messe in pratica nè provate a meno che non sia assolutamente necessario.

1
Per iniziare

  1. 1
    A seconda dell'auto che avete, alcune delle procedure descritte potrebbero necessitare di alcune modifiche per poter essere messe in pratica con il vostro veicolo.
    • Le auto a trazione anteriore (FWD) sono quelle più limitate. In generale, le auto a trazione anteriore tendono a sottosterzare quando, durante una curva, il guidatore apre il gas per accelerare l'uscita dell'auto dalla curva stessa. Si tratta sicuramente di un punto a loro sfavore, e limita molto le caratteristiche di sterzata del veicolo.
    • Le auto a trazione posteriore (RWD) sono migliori della auto a trazione anteriore in accelerazione ed in curva, ma potrebbero risultare pericolose in mano a guidatori poco esperti. Lasciare a terra una sgommata a forma di ciambella può essere divertente, ma non durante una situazione critica.
    • Le auto 4x4 (AWD) hanno un buon bilanciamento, ma possono sottosterzare malamente se non si parla di un veicolo con il differenziale centrale attivo o manuale (molte auto 4x4 ce l'hanno, altrimenti vengono chiamate auto a 4x4 non permanente).
    • Conoscere le caratteristiche del tuo veicolo è la chiave per tirarti fuori da situazioni estreme senza mettere te stesso e chi ti circonda in pericolo.
  2. 2
    Attenzione:
    • Quando stai guidando, devi essere sempre consapevole di ciò che ti circonda. Devi sempre sapere quali auto sono attorno a te, in ogni momento.
    • Se stai andando veloce e le auto che ti precedono effettuano una frenata d'emergenza, per prima cosa devi provare a rallentare, ma dovresti anche guardarti attorno per cercare un'eventuale via di fuga per scansarli. Non sempre c'è un modo per evitarli, ma è più frequente il contrario.
      • A volta la via di fuga non è idilliaca, e ci si potrebbe ritrovare a scegliere la via che causerà meno danni. Questo potrebbe voler significare andare completamente fuori strada piuttosto che contro un parapetto. "Scegli la via più sicura, piuttosto che quella che ti costerà meno denaro".
    • Molte persone, dopo essere state recentemente coinvolte in incidenti, iniziano a prestare molta più attenzione a ciò che li circonda; non lasciare che succeda anche a te. Dovresti prestare attenzione sempre, in modo da evitare il tuo primo incidente nonostante chi ti circondi possa non prestare attenzione.

2
Frenare

  1. 1
    La frenata è un'abilità ormai perduta. Visto che ormai moltissime auto sono dotate di sistemi per evitare il bloccaggio delle ruote in frenata (ABS), le persone si limitano a premere il pedale del freno il più forte possibile in ogni occasione. A volte ciò può essere producente, ma non è sempre la tecnica migliore. Frenare (anche con l' ABS) può ridurre l'aderenza con il terreno, e metterti ancora più in pericolo. Sterzare durante la frenata può impedire al veicolo di curvare al meglio, come avrebbe potuto fare non frenando, o di farlo rallentare meno di quanto avrebbe potuto fare senza sterzare (leggi alcune delle manovre per capirne di più).
  2. 2
    I piloti, che guidano sempre al limite del veicolo, hanno imparato a separare la frenata dalla sterzata. Nel 90% delle curve, i piloti (di ogni categoria) "usano i freni prima di entrare in curva", effettuano la curva, ed a quel punto usano il gas. Ciascuna sezione della curva (o dei rettilinei prima e dopo la curva) ha il suo modo di essere affrontata, e separare la frenata dalla sterzata garantisce al veicolo la trazione giusta per fare la curva desiderata al meglio.
  3. 3
    L'uso dei freni (se non siete dotati di ABS) deve avvenire in maniera fluida. Premi e rilascia con criterio il tuo pedale del freno, non schiacciarlo a tavoletta. Questa tecnica è chiamata "spremere i freni", ed è essenziale per ottenere il massimo della capacità frenante del tuo veicolo. Così facendo porterai le gomme del tuo veicolo al limite del punto in cui perderebbero trazione. Sebbene alcune persone dicano che premere a fondo sui freni sia un buon modo per fermarsi, specialmente su fondi a bassa aderenza, resta solo un modo affidabile per fermarsi in situazioni di emergenza.
    • Questo può essere facilmente provato in un parcheggio vuoto. Abbassa i finestrini ed inizia da uno degli estremi del parcheggio. Accelera fino ad una velocità di sicurezza (45-50Km/h dovrebbe andare bene) ed inchioda più forte che puoi. Dovresti sentire le gomme che stridono come se non ci fosse un domani (e se non succede è perchè potresti avere l'ABS, non avere freni a disco ma a tamburo o i tuoi freni potrebbero aver bisogno di essere sostituiti). Ora percorri la strada al contrario e torna indietro. Questa volta rilascia velocemente il freno quando senti stridere le gomme, e ripremi finchè non le senti di nuovo. Continua fino al punto in cui riuscirai a frenare sentendo solo un piccolo fischio (questo punto è chiamato Optimal Squeeze Point - OSP, ossia punto di pressione ottimale).
    • Cos'è il piccolo fischio di cui parlo? E' il punto in cui la gomma delle tue ruote è deformata e contorta fino al punto in cui solo alcune parti dello pneumatico sta toccando saldamente l'asfalto; questo è il punto di trazione limite delle tue gomme, e raggiungerlo è il modo più veloce per fermarsi.
    • Puoi verificarlo piazzando dei riferimenti nel punto in cui inizi a frenare ed in quello dove effettivamente l'auto si ferma, e notare ad occhio la differenza tra la distanza quando bloccherai le ruote e quando applicherai la tecnica giusta.
    • Esercizio extra: Blocca di proposito i freni. Ora esercitati a ridurre la pressione sul pedale finchè non sbloccherai le ruote, e dopo riapplica pressione sul freno per raggiungere di nuovo l'OSP.
    • Prendi nota: ogni superfice e velocità avrà un punto ottimale OSP differente. Questo è il motivo per cui dovresti esercitarti quando è asciutto, mentre sta piovendo e magari mentre sta nevicando. Abituati ai differenti livelli di trazione, così niente potrà sorprenderti.
  4. 4
    Usare i freni se hai l'ABS è molto più semplice. In quasi tutti i casi, rilasciare dolcemente il pedale del freno (invece che rapidamente) è la soluzione migliore. Sentirai come se il pedale vibrasse (dipende dal tipo di ABS) o lo sentirai cedere (un altro tipo di ABS). In ogni caso, è un segno che l'ABS sta lavorando. Certo, se ti sembra che il pedale abbia ceduto e non ti stai fermando, i tuoi freni hanno probabilmente ceduto, e non ti resta altro che dargli un bacio di addio.

3
Schivata

  1. 1
    Inizieremo con una manovra semplice ma al contempo vitale sia per autisti normali che per piloti. Questa tecnica può salvarti la vita quando ha bisogno di scansare rapidamente un ostacolo.
  2. 2
    Lo scenario: Stai guidando in autostrada, è notte e sta piovendo, quindi sei in una situazione di bassa trazione e visibilità. Stai viaggiando ai 120km/h ed a 30m da te noti una grossa scatola al centro della strada.
    • Hai esattamente un secondo per decidere quale sia il modo corretto di agire e metterlo in pratica.
    • Dal momento che si tratta di una grossa scatola, ne deduci che ci potrebbe essere qualcosa di molto pesante al suo interno, potrebbe danneggiare gravemente la tua auto e mettere te ed i tuoi passeggeri in pericolo.
  3. 3
    Soluzione 1 (non ci sono auto attorno a te):Dovresti già sapere che se non ci sno auto attorno a te (leggi "Attenzione" sopra). Non devi toccare i freni! con solo un secondo per reagire, frenare ridurrà soltanto la trazione disponibile alla tue ruote anteriori, e potrebbe sbilanciare il tuo velicolo e, quindi, farti perdere il controllo durante la schivata.
    • Nemmeno ruotare bruscamente lo sterzo nella direzione desiderata è il modo più sicuro per schivare (per le stesse ragioni per cui frenare non lo è). Una schivata controllata è sempre la soluzione migliore. Se arrivi a fondo corsa con le sospensioni, la tua auto sottosterzerà, rischiando di farti colpire la scatola. Il trucco è sterzare rapidamente senza essere bruschi. Una volta che la scatola non sarà più in traiettoria, girate il volante nella direzione opposta per raddrizzare il veicolo. Di nuovo, se lo fate troppo velocemente sbanderete! Anche usare i freni prima di esservi raddrizzati provocherà una sbandata. Quando avrete la scatola fuori dalla vostra traiettoria, avrete più tempo per correggere la direzione dell'auto, quindi non siate avventati, e non esagerate con il controsterzo.
    • In questa situazione, la frenata non conta, e la prima sterzata deve essere più veloce della seconda che serve solo a tornare nella giusta direzione.
  4. 4
    Soluzione 2 (hai auto attorno): Questa situazione è molto più complicata. Se non puoi spostarti nella corsia affianco, guarda se c'è una banchina che puoi usare. Se non c'è una via sicura, il modo per fare meno danni possibili è probabilmente colpire la scatola. Usa le tecniche di frenata viste in precedenza e rallenta il più rapidamente possibile. Un'auto a 120km/h non sarà con ogni porbabilità in grado di fermarsi in 30metri ma ogni riduzione della sua vlocità ridurrà il danno che subirete tu, i tuoi passeggeri e la tua auto.
    • In situazioni non critiche: Se alla fine la scatola era vuota e non hai subito danni, stai attendo alle auto che ti seguono perchè potrebbero tamponarti se stai andando piano o ti sei fermato in mezzo all'autostrada. Trova un modo sicuro per rimovere la scatola dalla carreggiata e continua. Se la scatola ha danneggiato la tua auto, assicurati che tu ed i tuoi passeggeri stiate bene. Se riesci a portare l'auto sul margine della strada in maniera sicura, fallo. Non stare in strada, stai in macchina, l'autostrada è un posto pericoloso su cui vagare. Chiama (se, si spera, hai un cellulare con te) la polizia e denuncia l'incidente.
    • In situazioni critiche: la tua tua auto funziona ancora dopo aver urtato la scatola (e se non ti è passata la voglia di andare dove dovevi andare) continua il tuo viaggio. Se la tua auto non funziona correttamente, si spera che tu non sia rimasto incastrato, e che la cosa non metta in pericolo la tua vita.
  5. 5
    Se gli oggetti fossero un po' più lontani, la decisione migliore sarebbe stata probabilmente quella di usare in freni per un breve lasso di tempo, rilasciarli del tutto (del tutto, e la perdita di carico sull'anteriore potrebbe rendere instabile il veicolo se provi a schivare, o generare soltanto del sottosterzo), e quindi schivare. Più è bassa la tua velocità durante una schivata, più la schivata sarà effettuata in sicurezza.

4
Inversione a 180 (inversione a J)

  1. 1
    Solitamente si inizia da fermi, e ti permette di girarti anche in spazi ristretti (senza fare 8 manovre).
  2. 2
    Per eseguire correttamente questa manovra, hai bisogno di abbastanza spazio laterale da contenere la tua auto in lunghezza, anche un po' di più. E' meglio fare pratica in un parcheggio vuoto o in un area fangosa (il fango ti permetterà di imparare comunque, ma richiede meno velocità e stresserà di meno le gomme).
  3. 3
    Guida fino ad un estremo dell'area prescelta con il retro dell'auto che punta nella direzione in cui vuoi andare. Accellera in retromarcia fino a 15-20km/h.
    • In un'auto a trazione anteriore, il prossimo passo è semplice. Gira lo sterzo in una direzione per iniziare a far sbandare l'anteriore. Dare un po' più gas appena inizierai a girarti ti aiuterà un po'. Appena l'anteriore inizia a sbandare, premi leggermente i freni, metti l'auto in folle e preparati ad inserire la marcia.
    • In un'auto a trazione posteriore, gira lo sterzo in una direzione per iniziare a far sbandare l'anteriore ma, allo stesso tempo, premi con forza il pedale del freno, non arrivare al bloccaggio, ma aiuterai le ruote posteriori a fare da perno. Metti l'auto in folle e preparati ad inserire la marcia.
  4. 4
    Appena sarai a metà della sbandata, inserisci la marcia e preparati a dare gas. Appena punterai la direzione in cui vuoi andare, premi l'acceleratore e raddrizza lievemente l'auto usando lo sterzo.
  5. 5
    Dovresti esercitarti a girarti in entrambe le direzioni. E sperimentare toccando di più o di meno il gas ed i freni all'uscita della sbandata'.
  6. 6
    Se non metti l'auto in folle abbastanza velocemente, o se inserisci la marcia troppo presto, rischi di compromettere la trasmissione della tua auto.

5
Fare una curva stretta velocemente

  1. 1
    Più la curva che vuoi fare è stretta, più lentamente dovresti farla ma, se ti giochi le carte giuste, e riesci a curvare più velocemente degli altri, ciò può darti il vantaggio di cui hai bisogno.
  2. 2
    Diciamo che (per esercitarti) ti troverai a fare delle curve strette attorno ai lampioni di un parcheggio.
  3. 3
    Quando ti eserciterai, il consiglio è di disporre dei coni ai lati della tua auto , in modo da simulare un strada.
  4. 4
    Avvicinandoti alla curva, dovresti stare più a destra possibile. Usa i freni il più tardi possibile (per frenare, rileggi i passi precedenti), resta il più dritto possibile, perchè sterzare farà rallentare il tuo veicolo più lentamente.
  5. 5
    Per una curva a 90 gradi (o meno), tutto sta nel curvare stando il più vicino possibile al muro di destra senza toccarlo, ed uscire dalla curva il più lontano possibile dalla destra. Questo vi darà la traiettoria più rettilinea possibile che è, naturalmente, anche la traiettoria più veloce.
  6. 6
    Per una curva da 90 a 135 gradi, avrai bisogno di un po' di collaborazione da parte del tuo veicolo. Di nuovo, avvicinati tenendo la destra, ma stavolta usa il freno a mano (se c'è) per far girare il retro dell'auto. Non usarlo troppo a lungo, altrimenti ti girerai su te stesso. Se non c'è il freno a mano (ad esempio se il tuo veicolo ha un freno di stazionamento a pedale), dovrai prendere la curva un po' più lentamente, e seguire le istruzione per la curva a 90.
  7. 7
    Per una curva da più di 135 gradi, il freno a mano è necessario. Non rallentare quanto faresti normalmente, invece arriva lungo in curva. Mentre hai ancora abbastanza velocità e stai andando dritto, tira il freno a mano. Quando le ruote dietro si saranno bloccate, gira il volante a sinistra. Il retro dell'auto slitterà e ti farà girare quasi a 180 gradi. Lascia il freno a mano e continua per la tua strada.
  8. 8
    Ciascuna di queste manovre, sia fatte con un'auto a trazione anteriore che posteriore, non devono risultare in una derapta (cioè con il retro che slitta mentre accelerate). Mantenere il retro dell'auto "stabile" è sempre il modo più veloce per affrontare le curve. Se le tue gomme stanno slittando a causa della troppa potenza del motore fino al punto in cui la tua auto starà scodando, stai dando troppo gas e, paradossalmente, lasciare un po' il gas ti permetterà di affrontare la curva più velocemente.

6
La Manovra PIT (Pursuit Intervention Technique)

  1. 1
    La manovra PIT è una tecnica usata dalle forze dell'ordine di tutto il mondo (in alcuni luoghi è conosciuta come Precision Immobilization Technique - Tecnica di immobilizzazione precisa). I veicoli lanciati ad alta velocità sono, secondo le leggi della fisica e dell'aerodinamica, per natura, meno stabili che a basse velocita. Il retro di un veicolo è anche decisamente meno stabile della sua parte anteriore (specialmente nei veicoli a trazione posteriore durante la fase di accelerazione).
  2. 2
    Prima di effettuare la manovra PIT, si suppone che l'auto A si stia avvicinando all'auto B da dietro. Maggiore è la velocità, maggiore è il vantaggio dell'auto A'.
  3. 3
    L'auto A prova ad affiancare un quarto della sua parte anteriore al quarto posteriore dell'auto B. Di solito viene effettuata con le due auto quasi a contatto. Una distanza laterale iniziale troppo elevata può mettere in pericolo l'auto A.
  4. 4
    A velocità maggiori di 110km/h, l'auto B non ha bisogno di molto di più che un forte bacio da parte dell'auto A. A velocità più vicine a 60km/h, l'auto A dovrà sacrificare buona parte del paraurti anteriore per dare un forte colpo al retro dell'auto B.
  5. 5
    Se l'auto A da' il colpo iniziale con abbastanza forza, il retro dell'auto B dovrebbe sbandare verso l'esterno. L'auto A dovrà quindi raddrizzarsi per non rischiare di girarsi troppo e perdere il controllo. L'auto A dovrà quindi rallentare immediatamente per evitare di colpire il fianco dell'auto B. Se le due auto sono simili, l'auto A dovrebbe essere sempre in grado di rallentare più velocemente dell'auto B.
  6. 6
    Preparatevi al fatto che l'auto B proverà a scappare via non appena l'autista sarà riuscito a rallentare abbastanza da riprendere il controllo della vettura. Un guidatore esperto in un auto a trazione anteriore, potrebbe essere in grado di recuperare la vettura e riprendere la direzione originale in maniera sorprendentemente rapida. Un guidatore esperto in un'auto a trazione posteriore, quando il veicolo avrà rallentato abbastanza, proverà probabilmente ad accelerare in direzione opposta alla direzione iniziale. I veicolo 4x4 potrebbero andare in entrambe le direzioni.
    • Si tratta di una manovra molto difficile e pericolosa, e dovrebbe essere utilizzata solo da persone che hanno seguito un corso apposito.

Consigli

  • Esercizio, esercizio ed esercizio, in una località sicura. Evitare di mettere in pericolo te stesso, la tua auto e gli altri vale molto di più di tutta l'abilità che pensi di avere.
  • L'autocross (o il rallycross) è un modo divertente per migliorare la tua guida attraverso uno sport competitivo. Può migliorare la tua tecnica di guida in molti modi, ma soprattutto facendoti acquisire esperienza.
  • La pratica è l'essenza della tecnica di guida. Se ti eserciterai abbastanza, provando molte cose diverse, troverai sempre qualcosa che è migliore, più veloce e più sicuro delle tecniche elencate su questa pagina.
  • Guarda nella direzione in cui curvi. Devi sempre guardare a dove vuoi andare, e non guardare fisso nella direzione in cui l'auto sta puntando al momento. La tua sterzata seguirà la tua vista in maniera naturale. Ciò ti permetterà anche di vedere meglio eventuali ostacoli in avvicinamento.


Avvertenze

  • Non esercitarti su strade pubbliche! Usare una tua proprietà privata è la soluzione migliore.
  • Sebbene allenarsi sia fondamentale, sappi che molte delle manovre possono causare danni al veicolo. Il bilanciamento delle ruote, i supporti del motore, i cuscinetti e molte altre componenti dell'auto possono essere usurate o avere malfunzionamenti. Per questi motivi, alcune persone usano auto economiche adibite ad auto specifiche per gli allenamenti.
  • La guida sicura è importante! Stai sempre attento ai pedoni ed agli altri veicolo.
  • Non infrangere mai la legge! Rispetta i limiti di velocità, informati sulle leggi del paese in cui ti trovi ed assicurati di rispettarle.
  • Guidare (specialmente se si parla di questo tipo di guida) può essere molto pericoloso, e dovrebbe essere fatto soltanto in situazioni di emergenza, quando non c'è altra scelta.

Informazioni sull'Articolo

Categorie: Tecniche di Guida

In altre lingue:

English: Drive Tactically (Technical Driving), Español: conducir tácticamente, Português: Dirigir Estrategicamente, Русский: водить машину в критических условиях (техническое вождение)

Questa pagina è stata letta 9 159 volte.

Hai trovato utile questo articolo?