Come Eliminare Mal di Testa Forti Dopo Lunghe Corse

Scritto in collaborazione con: Chris M. Matsko, MD

In questo Articolo:Trattare il Mal di Testa Primario da SforzoTrattare il Mal di Testa Secondario da SforzoPrendere Misure Preventive56 Riferimenti

Alcune persone soffrono di mal di testa quando corrono o si impegnano in attività fisiche intense. Questo disturbo viene chiamato "mal di testa da sforzo" e viene distinto in due categorie: mal di testa primario, che generalmente è innocuo e può essere facilmente trattato, e secondario, causato da un potenziale problema di fondo anche fatale che coinvolge il cervello.[1] Imparare a diagnosticare la natura della cefalea da sforzo e trattarla può aiutarti a sentirti meglio e ti consente di continuare ad allenarti nella corsa senza provare dolore.

1
Trattare il Mal di Testa Primario da Sforzo

  1. 1
    Riconosci i sintomi. Questa tipologia di cefalea da sforzo è la più comune; il motivo per cui alcune persone ne soffrono non è ancora noto, sebbene alcuni medici ritengano che la causa sia da attribuire alla dilatazione dei vasi sanguigni durante l'attività faticosa.[2] I sintomi tipici del disturbo includono:
    • Un dolore pulsante in uno o entrambi i lati della testa;[3]
    • Mal di testa che inizia durante o subito dopo l'attività intensa;[4]
    • I sintomi possono persistere da 5 minuti fino anche a 48 ore.[5]
  2. 2
    Tratta il disturbo. Esistono diversi farmaci su prescrizione che possono aiutarti a gestire il mal di testa e la sua causa. Alcune persone che sanno di essere particolarmente suscettibili a questo tipo di dolore possono prendere un medicinale prima di iniziare l'allenamento, mentre altre che ne soffrono in modo occasionale o imprevedibile devono assumerlo regolarmente ogni giorno.[6] Rivolgiti al medico, se pensi di aver bisogno di qualche farmaco forte prescrivibile per trattare questo mal di testa primario. Tra i medicinali più diffusi ci sono:
    • Indometacina: si tratta di un antinfiammatorio non steroideo comunemente prescritto per gestire il dolore e l'infiammazione. Può aiutare a trattare il mal di testa da sforzo moderato o grave.[7] Se stai assumendo questo farmaco, informa il medico in merito ad altri problemi di salute tuoi o della tua famiglia. I FANS, farmaci antinfiammatori non steroidei (ad esclusione dell'aspirina), sono noti per aumentare il rischio di attacchi cardiaci o ictus.[8]
    • Propranololo: è un forte farmaco su prescrizione usato per regolare la pressione del sangue e in alcune persone è in grado di lenire il disagio del mal di testa da sforzo.[9] Questo principio attivo altera la risposta del corpo agli impulsi nervosi, aiutando così a ridurre il dolore associato ad alcuni disturbi, come appunto la cefalea da sforzo.[10]
    • Naprossene: è un altro antinfiammatorio non steroideo, in genere usato per trattare il dolore da artrite; in alcune persone si è dimostrato efficace anche contro la cefalea.[11] Questo farmaco è disponibile sia su prescrizione sia da banco, in dosaggio inferiore.[12] Anche in questo caso, come per l'indometacina, informa il medico se tu o qualche tuo familiare soffrite di altre patologie, in quanto i FANS (esclusa l'aspirina) aumentano il rischio di infarto o ictus.[13]
    • Fenelzina: questo farmaco (disponibile solo dietro prescrizione) appartiene alla classe degli antidepressivi inibitori delle monoamino ossidasi (IMAO).[14] È in grado di gestire i sintomi del mal di testa da sforzo in alcuni individui.[15]
    • Ergonovina: è un altro farmaco su prescrizione che di solito viene raccomandato per trattare l'emorragia dovuta al parto.[16] Alcuni studi hanno però rilevato che aiuta anche a lenire il mal di testa da sforzo in alcuni pazienti.[17]
  3. 3
    Previeni futuri mal di testa primari da sforzo. Alcune ricerche hanno riscontrato che eseguire degli esercizi di riscaldamento prima di un'attività fisica intensa può ridurre l'incidenza di questo disturbo.[18] Sebbene non ci sia un modo certo per evitare completamente che questo mal di testa possa ripresentarsi in coloro che ne sono particolarmente sensibili, i medici ritengono che ci siano alcune situazioni ambientali e mediche che pongono le persone a maggior rischio di avere cefalee ricorrenti. Tra questi fattori ci sono:
    • Fare attività fisica in un clima caldo o umido; [19]
    • Allenarsi ad alta quota;[20]
    • Avere familiarità con emicrania o mal di testa cronico.[21]

2
Trattare il Mal di Testa Secondario da Sforzo

  1. 1
    Riconosci i sintomi. Generalmente sono simili a quelli del mal di testa primario, ma più intensi. Oltre a un dolore pulsante in uno o entrambi i lati della testa, coloro che soffrono di questo disturbo manifestano anche:
    • Vomito;[22]
    • Rigidità nucale;[23]
    • Visione doppia;[24]
    • Perdita di coscienza;[25]
    • I sintomi persistono per almeno 24 ore fino a diversi giorni consecutivi.[26]
  2. 2
    Tratta il mal di testa secondario. Alcuni dei farmaci adatti per gestire quello primario possono alleviare anche il mal di testa secondario. Tuttavia, l'esatta terapia dipende dalla causa sottostante la patologia.[27]
    • Chiama immediatamente il medico, se presenti un improvviso e inaspettato mal di testa da sforzo o se inizi a soffrirne senza che sia mai accaduto prima.[28]
  3. 3
    Conosci le cause di tale disturbo. Esistono diverse patologie che possono essere responsabili di questo tipo di cefalea. Rivolgiti al medico per determinare la causa dei tuoi sintomi, se temi di soffrire del mal di testa secondario da sforzo. Tra le cause più comuni ci sono:
    • Sanguinamento tra il cervello e le sue membrane (emorragia subaracnoidea);[29]
    • Vasi sanguigni anomali all'interno o vicino al cervello;[30]
    • Tumori, sia maligni che benigni;[31]
    • Ostruzione che blocca il flusso del liquido cerebrospinale;[32]
    • Grave infezione ai seni nasali;[33]
    • Anomalie dello sviluppo di testa, collo o colonna vertebrale.[34]
    • Sono tutte patologie gravi che richiedono interventi medici urgenti.

3
Prendere Misure Preventive

  1. 1
    Assicurati una corretta reidratazione. Livelli troppo bassi di fluidi all'interno del corpo possono ridurre la pressione nelle arterie, limitando così la quantità di sangue nelle pareti attorno al cervello; a causa di ciò alcune persone possono soffrire di emicrania.[35] Ogni volta che fai attività fisica bevi acqua durante l'allenamento o almeno assicurati di reidratarti non appena termini la corsa, per permettere al sangue di tornare a scorrere normalmente verso il cervello.[36]
    • La quantità di acqua che devi bere dipende da quanto ti alleni e da quanto sudi. Come regola generale devi prestare attenzione all'urina: se è chiara significa che sei sufficientemente idratato; se è scura, devi bere di più.[37]
    • Bevi prima dell'attività fisica per evitare la disidratazione durante l'allenamento.[38]
  2. 2
    Segui una dieta sana. Si è riscontrato che determinate sostanze nutritive possono scatenare la cefalea e l'emicrania, in alcuni soggetti.
    • In generale, dovresti evitare le sostanze alcoliche e quelle a base di caffeina, se sei soggetto a soffrire di mal di testa da sforzo o di emicrania.[39]
    • Evita i cibi lavorati industrialmente, fermentati, sottaceto o marinati, se tendi a soffrire di tale disturbo, perché questi alimenti inducono il mal di testa in alcuni soggetti predisposti.[40]
    • Non saltare i pasti, se sai di essere soggetto a questo tipo di dolore. Alcune persone soffrono di mal di testa quando saltano qualche pasto.[41]
  3. 3
    Gestisci l'ipoglicemia. È dovuta a un basso livello di zuccheri nel sangue e a volte può provocare mal di testa. Se hai poco zucchero nel sangue e soffri di mal di testa dopo una corsa, cerca di ripristinarne i livelli mangiando carboidrati come:
    • Frutta, comprese mele e banane;[42]
    • Caramelle e dolci, ma con moderazione;[43]
    • Succhi di frutta.[44]
  4. 4
    Prendi i FANS per avere un rapido sollievo. Puoi prendere gli antinfiammatori non steroidei per alleviare velocemente il dolore. Questa classe di farmaci da banco blocca gli elementi chimici dell'organismo responsabili dell'infiammazione e del dolore.[45] Tuttavia, i FANS non vanno assunti a stomaco vuoto, perché possono irritare il rivestimento gastrico. Tra quelli più diffusi ci sono:
    • L'ibuprofene (Brufen, Oki);[46]
    • Il paracetamolo (Tachipirina);[47]
    • Il naprossene (Momendol).[48]
  5. 5
    Tratta i sintomi. Alcuni dei rimedi più comuni per la gestione dell'emicrania possono essere efficaci anche per alleviare il dolore causato dal mal di testa da sforzo.
    • Prova un impacco caldo o freddo. In alcuni pazienti un impacco – indifferentemente caldo o freddo – sulla testa o sul collo agisce in maniera efficace contro l'emicrania.[49]
    • Sdraiati in una stanza buia e tranquilla.[50]
    • Alcuni soggetti trovano che i massaggi e piccole quantità di caffeina aiutino ad alleviare il disturbo.[51]
  6. 6
    Cura il mal di testa da rebound. Questo tipo di disturbo si verifica in alcune persone che prendono costantemente farmaci su prescrizione o da banco contro la cefalea.[52]
    • Il solo modo per fermare il mal di testa dovuto all'effetto rebound è quello di limitare l'assunzione degli antidolorifici.[53]
    • Generalmente il dolore si aggrava all'inizio, quando si interrompe la cura coi farmaci, ma poi col tempo inizia a migliorare.[54]
    • Per alcuni pazienti che manifestano gravi reazioni alla sospensione di una terapia farmacologica a lungo termine può essere necessario un ricovero ospedaliero o iniziare una terapia cognitivo-comportamentale.[55]
    • Evita la caffeina se soffri di mal di testa da rebound. Tale sostanza è nota per scatenare questo tipo di disturbo in alcuni soggetti.[56]

Consigli

  • Fai degli esercizi di riscaldamento prima di allenarti e degli esercizi di raffreddamento al termine della sessione.
  • Assicurati di acclimatarti quando sei ad alta quota, prima di impegnarti in attività fisiche intense.
  • Mantieniti idratato prima, durante e dopo l'esercizio fisico per evitare il mal di testa.

Avvertenze

  • Se continui a soffrire di forti cefalee dopo aver corso o se provi un improvviso mal di testa durante o dopo l'attività fisica, fissa un appuntamento dal medico. Questi tipi di emicranie possono indicare un problema di salute di fondo più grave.

Riferimenti

  1. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/exercise-headaches/basics/definition/con-20025221
  2. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/exercise-headaches/basics/causes/con-20025221
  3. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/exercise-headaches/basics/symptoms/con-20025221
  4. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/exercise-headaches/basics/symptoms/con-20025221
  5. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/exercise-headaches/basics/symptoms/con-20025221
  6. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/exercise-headaches/basics/treatment/con-20025221
  7. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/exercise-headaches/basics/treatment/con-20025221
  8. https://www.nlm.nih.gov/medlineplus/druginfo/meds/a681027.html
  9. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/exercise-headaches/basics/treatment/con-20025221
Mostra altro ... (47)

Informazioni sull'Articolo

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Chris M. Matsko, MD. Il Dottor Matsko è un Medico in pensione che vive in Pennsylvania. Si è laureato presso la Temple University School of Medicine nel 2007.

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Stop a Severe Headache After a Long Run, Português: Parar uma Dor de Cabeça Severa Depois de uma Corrida Longa, Español: detener un dolor de cabeza después de una carrera larga, Deutsch: Eliminiere Anstrengungskopfschmerzen nach dem Lauftraining, Русский: остановить острую боль после длительного бега, Français: arrêter des maux de têtes vifs après une longue course, Bahasa Indonesia: Mengatasi Sakit Kepala yang Parah Setelah Lari Jarak Jauh

Questa pagina è stata letta 36 134 volte.
Hai trovato utile questo articolo?