Scarica PDF Scarica PDF

Gli acari sono parassiti che possono infestare anche i paguri. Si tratta di insetti microscopici e può quindi essere difficile vederli a occhio nudo, ma possono avere l'aspetto di minuscole macchie nere o scure che si muovono sul corpo di questi crostacei. Se non tratti l'infestazione, gli acari possono provocare stress e lesioni al paguro, che potrebbe perdere una zampa o anche morire.[1] Gli acari possono anche vivere e riprodursi nell'acquario del tuo invertebrato domestico. È fondamentale garantire una pulizia accurata della vasca e di tutti gli accessori che si trovano all'interno, per estirpare l'infestazione. Devi inoltre togliere i parassiti anche dal corpo del crostaceo e mantenere pulito l'acquario, affinché gli acari non tornino.

Parte 1 di 4:
Pulire l'Acquario con l'Acqua

  1. 1
    Metti il paguro in un altro contenitore. Prima di pulire l'acquario, devi spostare l'animale in un'altra vaschetta, in modo da eseguire una detersione accurata dell'acquario stesso e degli accessori. Puoi mettere gli elementi da lavare in una vasca o un catino di plastica. Probabilmente, il paguro si muoverà all'interno della sua vaschetta, mentre procedi con la pulizia dell'acquario.[2]
    • Puoi lasciare una piccola ciotola di acqua senza cloro vicino alla vaschetta del paguro e aspettare che raggiunga la temperatura ambiente. Quest'acqua potrà essere usata successivamente per eliminare gli acari presenti sul corpo del crostaceo, in modo da liberarlo dai parassiti quando tornerà nell'acquario, scongiurando così una nuova infestazione.[3]
  2. 2
    Usa un piccolo aspiratore per eliminare gli insetti dall'acquario. Se vuoi davvero sbarazzartene completamente, questo è un metodo efficace. Devi usare l'aspiratore prima di bagnare la vasca, dato che agisce meglio su superfici asciutte. Concentrati soprattutto sugli angoli, perché sono i punti più frequentati dai parassiti.
  3. 3
    Pulisci la vasca con normale acqua di rubinetto per eliminare gli acari rimanenti. Una volta tolti tutti gli accessori, puoi strofinare le pareti dell'acquario con della carta da cucina umida. Premi sui lati e sul fondo del contenitore, per raccogliere ed eliminare i parassiti. Assicurati di fare un lavoro accurato anche sugli angoli, dato che sono spesso degli ottimi nascondigli.[4]
    • Puoi risciacquare la vasca con acqua di rubinetto per sbarazzarti degli eventuali acari che ancora resistono. Cerca di eliminare tutte macchie nere presenti, al fine di ottenere un acquario perfettamente pulito.
  4. 4
    Fallo asciugare alla luce diretta del sole. Gli acari non amano i raggi solari; una volta strofinato e risciacquato, devi quindi lasciare il contenitore al sole, affinché si asciughi completamente.[5]
    • Eventualmente, puoi lasciarlo asciugare in casa per tutta la notte. Quando è perfettamente asciutto, puoi rimettere all'interno gli accessori ben igienizzati.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Uccidere gli Acari sugli Arredi dell'Acquario

  1. 1
    Sbarazzati degli accessori, se possibile. Se non ti dispiace gettare tutti gli elementi presenti all'interno della vasca, compreso il substrato del fondale, come la sabbia, puoi eliminarli. Questa è la soluzione più semplice per debellare l'infestazione di acari, dato che impedisce di introdurre nel contenitore degli accessori o del substrato contaminati.[6]
    • Dovresti gettare anche tutti i giocattoli del paguro, perché sono probabilmente altrettanto pieni dagli acari.
    • Per sbarazzartene, mettili in un sacco dell'immondizia e gettalo subito nel bidone della spazzatura esterno. Così facendo, eviti il rischio che i parassiti possano tornare e infestare nuovamente l'acquario o altre zone della casa.
  2. 2
    Fai bollire gli arredi dell'acquario per almeno 20 minuti. Se non puoi permetterti di gettarli, puoi farli bollire per uccidere gli acari; una volta disinfettati, potrai ricollocarli nella vasca. Usa acqua distillata per igienizzare il substrato, come la ghiaia o i sassi, e tutti gli accessori, facendoli bollire per 20 minuti. Non trascurare il contenitore per il cibo, le conchiglie e i giocattoli su cui può arrampicarsi il paguro, come i coralli. L'acqua bollente permette di sterilizzare tutti i componenti e uccide i parassiti.[7]
    • Aspetta che tutti gli oggetti si raffreddino, prima di rimetterli nell'acquario.
  3. 3
    Metti gli accessori resistenti alle alte temperature in forno a 150 °C. Questa è un'altra opzione per trattare il substrato, come la sabbia, la ghiaia o i pezzi di legno, mettendoli sulla teglia del forno. "Cuocili" per almeno mezz'ora e aspetta che tornino a temperatura ambiente, prima di riposizionarli nella vasca.[8]
    • Se temi che i pezzi di legno possano bruciare nel forno, puoi sterilizzarli in quello a microonde. Lasciali nell'elettrodomestico per due minuti, controllando che non prendano fuoco.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Rimuovere gli Acari dal Corpo del Paguro

  1. 1
    Lava il crostaceo in una piccola ciotola d'acqua senza cloro. Mentre l'acquario si sta asciugando dopo averlo lavato, devi fare una buona pulizia anche al paguro, in modo che non infesti nuovamente la vasca con gli acari presenti sul suo corpo. Usa acqua non clorata a temperatura ambiente per "fargli il bagno" almeno una o due volte.[9]
    • Metti l'animale nella ciotola di acqua. Capovolgilo in modo che tutte le bolle d'aria escano dal suo guscio. Quindi, fai uscire l'acqua che è entrata nella sua conchiglia versandola di nuovo nella ciotola. In questo modo, gli acari dovrebbero lasciare il suo corpo e cadere nella ciotola con l'acqua. Al termine, getta l'acqua nello scarico del lavandino. Ripeti il procedimento un'altra volta o finché tutti gli acari non saranno stati eliminati. Assicurati che non ve ne siano più sulla conchiglia del paguro.
    • Puoi anche usare della carta da cucina per raccogliere i parassiti residui, strofinando il guscio delicatamente e con molta attenzione. Il fatto di far scorrere l'acqua sul corpo dell'animale, strofinarlo e risciacquarlo dovrebbe aiutare a eliminare tutti gli acari.
  2. 2
    Usa un prodotto specifico antiacaro per i paguri. Puoi acquistare uno di questi prodotti presso un veterinario specializzato in artropodi o presso i negozi di animali che trattano esemplari esotici. Questa è un'ottima soluzione, se hai tentato il rimedio con la semplice acqua o con il metodo dell'acqua bollente senza risultati.[10]
  3. 3
    Non usare i prodotti spray sull'animale o nell'acquario. Quelli commerciali non sono specifici per i paguri e potresti causare dei danni al tuo piccolo amico. Non vanno usati sui crostacei, né negli acquari.[11]
    • Non devi neppure usare delle soluzioni con candeggina per pulire il corpo dell'animale o la vasca. La candeggina ha un alto contenuto di cloro, che può provocare delle vesciche sulle branchie del paguro e farlo ammalare.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Prevenire l'Infestazione di Acari nell'Acquario del Paguro

  1. 1
    Mantieni l'acquario pulito. Per evitare che gli acari possano infestare nuovamente la vasca, devi pulirla accuratamente ogni settimana. Se vuoi fare un lavoro meticoloso, devi togliere il paguro e metterlo in un altro contenitore. Puoi quindi seguire il metodo di pulizia con la normale acqua e sterilizzare gli accessori facendoli bollire o mettendoli nel microonde, come descritto in precedenza.[12]
    • Se tieni una spugna nella vasca per aumentare il tasso di umidità, dovresti annusarla per assicurarti che abbia un odore di pulito e non di marcio. Se senti un cattivo odore, devi sostituirla. Eventualmente, puoi metterla nel forno a microonde per qualche minuto, affinché il calore uccida tutti gli acari.
    • Pulisci una volta al giorno il coperchio dell'acquario, se presente, per ridurre il rischio di infestazioni di parassiti, come appunto gli acari. Se lo desideri, puoi chiudere il coperchio con del nastro adesivo, per evitare che polvere o fastidiosi insetti possano galleggiare sull'acqua.
    • Non tenere delle piante vive vicino alla vasca del paguro, perché attirano diversi insetti, tra cui gli stessi acari, che da qui potrebbero trasferirsi facilmente nell'acquario.
  2. 2
    Elimina il cibo avariato rimasto nel contenitore. Gli acari sono attirati dal cibo dei paguri e possono rifugiarsi all'interno degli stessi bocconcini, come i gamberetti essiccati e il cibo per granchi simile al plancton. Puoi provare a nutrire il tuo amico crostaceo solo con del cibo secco per un po', dato che quello umido o fresco ha un odore più forte, che può attirare i parassiti.[13]
    • Dovresti anche pulire l'acquario ogni giorno da tutti gli escrementi dell'animale, oltre a sostituire l'acqua della ciotola, in modo che sia sempre pulita.
  3. 3
    Ispeziona il paguro ogni giorno alla ricerca di acari. Devi quotidianamente dedicare del tempo a questa verifica. Esamina l'animale sotto la luce per vedere eventuali piccoli punti che si muovono sul suo guscio o in altre parti del corpo.[14]
    • Se noti la presenza di parassiti, devi immergere completamente l'invertebrato in acqua non clorata, nonché pulire accuratamente l'acquario e tutto il suo contenuto. Questo è il solo modo per liberare completamente il paguro e la vasca dagli acari, riducendo il più possibile le probabilità che possano tornare.
    Pubblicità

wikiHow Correlati

Creare l'Habitat di un PaguroCreare l'Habitat di un Paguro
Allevare PaguriAllevare Paguri
Creare un Habitat per le Tartarughe di TerraCreare un Habitat per le Tartarughe di Terra
Allevare un Cucciolo di TartarugaAllevare un Cucciolo di Tartaruga
Prendersi Cura di una Mantide ReligiosaPrendersi Cura di una Mantide Religiosa
Tenere gli Inseparabili (Pappagallini) come Animali DomesticiTenere gli Inseparabili (Pappagallini) come Animali Domestici
Liberarsi dei Gechi Comuni in CasaLiberarsi dei Gechi Comuni in Casa
Prendersi Cura di un RiccioPrendersi Cura di un Riccio
Sopravvivere all'Attacco di un LupoSopravvivere all'Attacco di un Lupo
Identificare i RagniIdentificare i Ragni
Seppellire un Animale DomesticoSeppellire un Animale Domestico
Far Uscire le Lucertole da Casa TuaFar Uscire le Lucertole da Casa Tua
Prendersi Cura del Geco LeopardinoPrendersi Cura del Geco Leopardino
Catturare una Lucertola Senza Usare le ManiCatturare una Lucertola Senza Usare le Mani
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Pippa Elliott, MRCVS
Co-redatto da:
Veterinaria del Royal College of Veterinary Surgeons
Questo articolo è stato co-redatto da Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali. Questo articolo è stato visualizzato 2 191 volte
Categorie: Animali
Questa pagina è stata letta 2 191 volte.

Hai trovato utile questo articolo?

Pubblicità