Come Eliminare i Calcoli Biliari

In questo Articolo:Trattare i Calcoli a CasaAltri Rimedi Domestici non AccertatiTrattamenti Professionali5 Riferimenti

I calcoli biliari sono degli ammassi solidi di colesterolo o di altre sostanze che si trovano nella bile. Gli attacchi acuti e ripetuti dovuti ai calcoli biliari richiedono generalmente assistenza medica professionale; tuttavia, secondo le circostanze, potresti riuscire a eliminarli con una dieta purificante alle mele o con altri trattamenti domestici.

Parte 1
Trattare i Calcoli a Casa

  1. 1
    Bevi un litro di succo di mela per cinque giorni. Bevi approssimativamente quattro bicchieri di succo o di sidro di mele per cinque giorni di seguito.[1]
    • Per ottenere i migliori risultati bevi il succo a temperatura ambiente o appena tiepido.
    • In alternativa, potresti mangiare quattro o cinque mele al giorno per cinque giorni invece di berne il succo, se preferisci.
    • Le mele contengono limonoidi e acido malico che aiutano ad ammorbidire i calcoli biliari e ad alleviare i dolori che questi provocano alla cistifellea.
    • Considera che non sono previste altre indicazioni dietetiche da rispettare in questi primi cinque giorni, ma dovresti cercare di seguire una dieta equilibrata.
  2. 2
    Smetti di mangiare a partire dalla sera del sesto giorno. Cerca di avere il tuo ultimo pasto non più tardi delle 16. Attendi uno o due ore prima di iniziare il passaggio successivo.[2]
    • Non ci sono restrizioni dietetiche per la prima parte della giornata e non devi bere succo o sidro di mele a partire dal mattino.
  3. 3
    Bevi una miscela di sali di Epsom due volte durante la sera. Intorno alle 18 sciogli 1 cucchiaio di sali di Epsom in un bicchiere di acqua tiepida. Mescola bene e bevi rapidamente. Ripeti di nuovo intorno alle 20.
    • Se non tolleri un cucchiaio pieno, prova almeno un cucchiaino. Per alcuni sciogliere i sali nel succo di mele tiepido invece che nell'acqua può essere più tollerabile e potrebbe continuare ad ammorbidire i calcoli.
    • I sali di Epsom contengono solfato di magnesio che può aiutare ad aprire i condotti della cistifellea in modo da poter espellere i calcoli in via di formazione.
  4. 4
    Prepara una bevanda a base di olio e succo di limone nella tarda serata. Intorno alle 22 mescola mezza tazza di olio d'oliva e mezza tazza di succo di limone. Bevi il miscuglio rapidamente.
    • Prova a ridurre a metà le dosi, se quelle precedenti sono difficili da tollerare per il tuo stomaco.
    • Considera che puoi utilizzare olio di sesamo invece che olio d'oliva. Entrambi dovrebbero favorire il passaggio dei calcoli nei dotti biliari.
    • L'acido del succo di limone aiuta ad ammorbidirli e a scioglierli in modo che possano essere eliminati più facilmente.
  5. 5
    Controlla i calcoli la mattina seguente. La sera del sesto giorno vai a dormire come al solito. Quando ti svegli la mattina seguente, dovresti riuscire a eliminarli durante la tua prima visita in bagno.
    • I calcoli biliari dovrebbero avere l'aspetto di piccole sfere verdastre. Alcuni potrebbero essere piccoli come i granelli di sabbia, mentre altri possono avere le dimensioni dei piselli. Secondo le circostanze potresti eliminarne diverse decine.
    • Se non riesci a eliminarli, o non ne hai o sono troppo grandi per i rimedi domestici.

Parte 2
Altri Rimedi Domestici non Accertati

  1. 1
    Prova il succo di pera. Mescola mezza tazza di succo di pera naturale con mezza tazza di acqua calda. Se necessario, aggiungi 2 cucchiai di miele e bevi tutto prima che la bevanda si raffreddi.[3]
    • Puoi preparare e bere questo miscuglio fino a tre volte al giorno. Puoi usarlo da solo o in combinazione con altri rimedi domestici per i calcoli.
    • La pectina delle pere si combina con le sostanze contenute nei calcoli a base di colesterolo rendendo più facile la loro espulsione. Questo trattamento tuttavia non è efficace con i calcoli biliari cosiddetti "pigmentati" (non a base di colesterolo).
  2. 2
    Prepara un miscuglio disintossicante con succo di ortaggi. Estrai il succo da una barbabietola, da un cetriolo e da quattro carote medie. Mescola i tre succhi e bevi la bevanda risultante.
    • Bevi due bicchieri di questo miscuglio due volte al giorno per ottenere i risultati desiderati. Conserva il succo in eccesso nel frigorifero.
    • Si ritiene che la barbabietola purifichi la cistifellea, il fegato, il colon e il sangue.
    • I cetrioli hanno un alto contenuto d'acqua e questa può aiutare a disintossicare l'organismo aumentando il flusso di fluidi nel sangue, nella cistifellea e nel fegato.
    • Le carote contengono molta vitamina C e altri nutrienti, ognuno dei quali può aiutare a rafforzare la cistifellea e il sistema immunitario.
  3. 3
    Prendi in considerazione il cardo. Immergi un cucchiaino di foglie e semi di cardo in una tazza piena d'acqua calda per cinque minuti. Filtra le foglie, poi bevi l'infuso prima che si raffreddi.
    • Puoi anche utilizzare sacchetti confezionati invece di semi e foglie sfuse. Aggiungi del miele all'infuso se lo preferisci dolce.
    • Il cardo è usato per aiutare a rimpicciolire i calcoli biliari, disintossicare il fegato e ridurre i dolori alla vescica.
    • Oltre che utilizzarlo per infusi puoi anche aggiungere il cardo alla dieta mescolando i semi in polvere nei succhi di frutta, nelle insalate, nelle zuppe o in altri alimenti.
  4. 4
    Bevi un infuso di tarassaco. Immergi un cucchiaino di foglie secche di tarassaco in una tazza con acqua calda per cinque minuti. Filtra e bevi prima che la bevanda si raffreddi.
    • Bevi l'infuso due o tre volte al giorno. Puoi addolcirlo con del miele, se lo preferisci, o berlo senza.
    • Le foglie di tarassaco stimolano il fegato e la cistifellea e aiutano questi organi a facilitare il transito della bile e di altre sostanze, compresi i calcoli biliari.
    • Se non gradisci l'infuso di tarassaco, considera di aggiungere le foglie fresche alle insalate o di cuocerlo al vapore e mangiarlo come contorno.
  5. 5
    Prepara un infuso alla menta. Immergi un cucchiaino di menta fresca o secca in una tazza di acqua calda per 3 – 5 minuti. Filtra l'infuso e bevilo prima che si raffreddi.
    • Per avere il massimo beneficio dall'infuso bevilo tra un pasto e l'altro.
    • Gli oli essenziali della menta stimolano il flusso della bile e di altri succhi gastrici e in questo modo aiutano a espellere i calcoli dalla cistifellea. Inoltre, la menta contiene anche terpeni che possono aiutare a scioglierli.
    • Le capsule di oli essenziali della menta sono un'altra possibilità se non vuoi bere l'infuso.
  6. 6
    Assumi del psillio. Sciogli 1 cucchiaino di buccia di semi di psillio in polvere in una tazza piena d'acqua. Bevi la soluzione di notte poco prima di andare a letto.
    • Lo psillio è una buona fonte di fibra solubile. Questa si combina con alcune delle sostanze contenute nei calcoli a base di colesterolo aiutando a eliminare quelli esistenti e a prevenire quelli futuri.

Parte 3
Trattamenti Professionali

  1. 1
    Aspetta che passi. Se questo è il primo episodio di calcoli biliari, il medico può consigliare di attendere che il dolore sparisca. Nella maggior parte dei casi il calcolo si scioglierà o sarà espulso senza ricorrere a trattamenti.
    • Da circa un terzo al cinquanta per cento delle persone che hanno avuto i calcoli biliari non avranno mai un secondo episodio acuto, così un intervento drastico è spesso inutile.
    • Se questa non è la prima volta che hai calcoli biliari, il medico potrebbe comunque suggerire di aspettare ancora se non ci sono complicanze o altri problemi di salute.
    • Se ti dicono di attendere, dovresti tuttavia prestare attenzione ai possibili sintomi di complicazioni. Questi includono un dolore intenso nella zona superiore destra dell'addome.
  2. 2
    Sciogli i calcoli biliari con i farmaci. Il medico può prescrivere Ursodiol, un acido per via orale contenente bile che può dissolvere i calcoli a base di colesterolo. Il dosaggio varia, quindi è necessario seguire le istruzioni del medico.[4]
    • Nota che l'Ursodiol e altri prodotti simili vanno bene solo se i calcoli sono a base di colesterolo, mentre non sciolgono quelli cosiddetti pigmentati.
    • Inoltre, potrebbero occorrere mesi o anni prima che questi farmaci li dissolvano e questo significa doverli assumerli per un bel po' di tempo.
  3. 3
    Informati sulla litotrissia. Per calcoli medi e grandi il medico può consigliare la terapia a onde d'urto. Uno speciale dispositivo dirigerà degli ultrasuoni sui calcoli biliari che potranno essere frantumati da queste onde.
    • Siccome la litotrissia riduce soltanto in pezzetti e non scioglie, potrebbe essere necessario proseguire con l'Ursodiol o un prodotto simile per eliminarli.
    • Nota che la terapia a ultrasuoni è considerata ancora un trattamento sperimentale per i calcoli biliari che ha delle controindicazioni (ad esempio, dolori nell'area colecistica e possibili pancreatiti successive all'intervento).
  4. 4
    Chiedi informazioni sulla dissoluzione per contatto. Durante questa procedura, il medico inserisce un catetere attraverso l'addome e inietta uno speciale solvente organico direttamente nella cistifellea.
    • Una volta introdotto, questo farmaco inizierà immediatamente a sciogliere i calcoli biliari che scompariranno entro alcune ore dal trattamento.
    • La dissoluzione per contatto è un altro trattamento sperimentale che non tutti i medici consigliano per alcuni possibili effetti collaterali che richiedono strutture molto specializzate.
  5. 5
    Rimuovi chirurgicamente la cistifellea. Se hai attacchi ricorrenti causati dai calcoli biliari, il medico potrebbe consigliare una colecistectomia, ossia un intervento chirurgico per la rimozione della cistifellea.[5]
    • Le cistifellea non è un organo vitale in senso stretto, quindi è possibile asportarla senza gravi conseguenze. Eliminandola, la bile scorrerà direttamente dal fegato all'intestino tenue. Ciò potrebbe causare diarrea e la necessità di ridurre i grassi nella dieta, per evitare altre complicazioni.
    • In base al tipo d'intervento chirurgico potrebbe essere necessaria una degenza da uno a tre giorni in ospedale e potresti dover trascorrere diverse settimane a casa per la completa guarigione.

Avvertenze

  • Discuti i possibili trattamenti con il tuo medico prima di decidere. Il medico saprà fornire una consulenza più specifica tenendo conto della tua anamnesi e delle tue esigenze.

Informazioni sull'Articolo

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Categorie: Disturbi & Trattamenti

In altre lingue:

English: Get Rid of Gallstones, Deutsch: Gallensteine loswerden, Français: éliminer des calculs biliaires, Español: deshacerse de los cálculos biliares, Bahasa Indonesia: Menghilangkan Batu Empedu, Português: Eliminar Cálculos Biliares, Русский: избавиться от желчных камней

Questa pagina è stata letta 6 443 volte.
Hai trovato utile questo articolo?